Cookie Policy Privacy Policy QUANDO ’SI SCOMODA’ LA CRONACA NERA



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 28
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    178
    Thanked: 0

    Predefinito

    L'ultimo caso è di pochi giorni fa: un giovane medico, madre di due bambini, colpita duramente dalla malattia e da un incidente, che si sente incapace di continuare a vivere e a crescere i suoi figli e si toglie la vita chiedendo scusa al marito. E' successo in Veneto, nella stessa area geografica dove - poche ore prima - una madre di 65 anni aveva gettato il figlio disabile in un canale, uccidendosi poi a sua volta. Dramma familiare, depressione, solitudine... sono solo alcune delle cause di episodi sempre più numerosi.
    Perch? se tanto si parla di assistenza materiale, di diritti negati, di leggi ignorate, forse il maggiore dramma di chi è disabile è la solitudine, l'isolamento. La mancanza di conforto e assistenza psicologica, che porta a sentirsi ignorati. Dalle istituzioni, dalla società, dalla comunit?.
    E tu che ne pensi?
    Franci


  2.      


  3. #2
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    quanto hai ragione. spesso io che non sono un disabile mi lamento e mi viene il terrore pensando al futuro. mamma mia!! quante volte guardo negli occhi dei parente o genitori che accompagnano i disabili ai miei corsi. vedo la stanchezza, quella stanchezza profonda, vecchia non recuperabile.


    sono veramente poco fiero di far parte di uno stato cosi assente a 360?. ormai non è solo un fattore disabili. poi vedi cara franci, chi ci governa proprio non ci arriva. in questi giorni ero a pescara e stanno mettendo a posto la stradae la piazza principale. BELLO, veramente.


    MA lastricato tutto con PORFIDO. lasciamo da parte la fatica di chi maneggia la sedia. questo luogo è il tipico luogo dove i pescaresi fanno le vasche. mi immagino le nuove scarpe coi tacchi che si ribaltano. E poi quella schiera di bambini/e che con molto orgoglio fanno vedere ai propri genitori quanto sono diventati bravi a pattinare con i pattini in linea. E' quasi impossibile avanzare coi pattini sul porfida.


    ognuno di voi potra sicuramente aggiungere mille esempi. io sono veramente sfatto da tanta ignoranzae arroganza.


    erovia solamente 10 giorni e vedo apparire gli stessi titoli nei thred come nel vecchio forum. (parlo dei soliti litigi e controlitigi)AIUTO!!!! metto questa frase qui perchè cosi faccio capire che facciamo parte della stessa stirpe,la stirpeItaliana


    Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,252
    Thanked: 0

    Predefinito

    Nella mente di una disabile passano mille idee,non sempre si superano. Poi non trovi sempre le persone giuste. ecco perche si sceglie di morire.
    [IMG]Ama tutti, fidati di pochi, non fare torto a nessuno\\**



  5. #4
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito



    E' il karma. Non è detto che sia completamente da condannare l'atto di chi si toglie o toglie la vita altrui, soprattutto se si tratta di porre fine a sofferenze inaudite. Forse la ricerca sfrenata della vita ad ogni costo, non è quanto di positivo ci si possa aspettare. Se la vita diviene insostenibile, perchè mai dovremmo arrogarci il diritto di farla proseguire a tutti i costi?
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di paoletto51
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    24,908
    Thanked: 24

    Predefinito

    Ma per morire e darsi la morte ci vuole coraggio!!! Quante volte ci ho pensato!! Poi mi trattengo perchè con la fortuna che ho io, mi finirei di rovinare e la morte non la otterrei.



  7. #6
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    io non sono alla vita per forza e ad ogni costo MA DI UNO STATO PRESENTE come lo è nei paeasi nordici. e quelli stati sono presenti per tutti non solo per i disabili.


    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  8. #7
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mr. Bean


    E' il karma. Non è detto che sia completamente da condannare l'atto di chi si toglie o toglie la vita altrui, soprattutto se si tratta di porre fine a sofferenze inaudite. Forse la ricerca sfrenata della vita ad ogni costo, non è quanto di positivo ci si possa aspettare. Se la vita diviene insostenibile, perchè mai dovremmo arrogarci il diritto di farla proseguire a tutti i costi?


    il Karma si pu? attuare a tutte le cose MA se sono nato in Italia e per non andare troppo lontano NON sono nato in Svizzera o in Austria NON si pu? parlare di Karma ma di una Italia miope che fa acqua ovunque non non solo nel mondo dei disabili.


    chi ha scritto nobili parole e filosofie importanti non poteva prevedere l'evento del nazismo. il nazismo metteva nei lager anche i disabili .li lasciava li a morire, li uccideva o facceva esperimenti farmaceutici e quant'altro. caro amico quando uccido un'altro in certi casi pu? esserci un attenuante MA sempre di omicidio si tratta. io sono x l'eutanasia ma questo comporta di aiutare un suicidio.


    per me c' anche un istigazione all'atto disperato quando uno stato non provede ai propri cittadini. Edited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  9. #8
    Senior Member L'avatar di April
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    8,501
    Thanked: 0

    Predefinito


    Ogni tanto passa nella mente della maggior parte delle persone l'idea
    di togliersi la vita, specie quando le avversit? e i dolori superano di
    gran lunga i momenti di gioia...a volte a me il dolore sembra
    intollerabile.

    Dicono il suicidio sia sinonimo di vigliacccheria, ma per me, invece, ?
    un atto di coraggio...io non riuscirei mai a togliermi la vita.

    Una volta pensavo, affacciata alla finestra che, sicuramente, se mi
    buttassi già, mi farei un sacco di male ma di certo non
    morirei...meglio evitare la prova!

    E poi, la maggior parte delle volte, sono felicissima di vivere (ma
    oggi no, sono proprio depressa ma non sull'orlo del suicidio, non
    preoccupatevi!)


    Edited by: April


    -vola in alto solo chi osa farlo-
    -per arrivare all\'alba non c\'è altra via che la notte-



  10. #9
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    si ho letto il tuo post, cara ti abbraccio
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  11. #10
    Guest

    Predefinito

    COMUNQUE
    MIA POCO CARA
    FRANCESCA
    LA VITA PER CAUSA SUA MAI ME LA TOLGO.
    FARO' PERO'IL POSSIBILE PERCHE' AVVENGA IL CONTRARIO.
    MI CREDA FARO' DI TUTTO PER FARLA IMPAZZIRE COME HA CERCATO DI FARE CON ME ED ALTRI UTENTI DEL FORUM,
    LE PIACE GIOCARE A FARE LA GIORNALISTA SENZA RISPETTARE LA DEONTOLOGIA RELATIVA.
    SI RICORDI BENE DI LIN48,BANDITO,GANZO,ALBA1,SONJA ECC.
    DI NOI I DISABILI CHE LEI SI E' PERMESSA DA TEMPO DI PRENDERE IN GIRO.
    SI RICORDI SEMPRE DEL GIORNO CHEA ME,GIUSTAMENTE,RECLAMANTE HA APPESO IL TELEFONO IN FACCIA.
    CHE ERRORE GRAVE HA COMMESSO.
    DIRE CHE I SUOI COMPORTAMENTI TEPPISTICI SONO INQUALIFICABILI E' POCA COSA.
    E' FORSE LEI SADICA E SFOGA IL SUO SADISMO CONTRO DI NOI DISABILI?
    SI VERGOGNI DI COMMETTERE ANGHERIE CONTRO PERSONE DISABILI.
    MI RACCOMANDO CENSURI QUESTA MIA PROTESTA MENTRE NON HA PROVVEDUTO COME SUO DOVERE A CENSURARE GLI INSULTI E LE DIFFAMAZIONI NEI MIEI CONFRONTI E NEI CONFRONTI DI SONJA.
    SI VERGOGNI.Edited by: BANDITO



  12. #11
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    4
    Thanked: 0

    Predefinito



    Nelle grandi famiglie di un tempo era sempre possibile trovare qualcuno che ti dava una mano, anche solo per superare i momenti più brutti. Oggi le famiglie sono piccolissime, quasi inesistenti, e penso sia questo il motivo della solitudine disperante che avvolge disabili e non.


    Certo lo stato potrebbe fare molto, ma non regalare un po' d' affetto.
    neve



  13. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,637
    Thanked: 0

    Predefinito

    Spesso si dimentica che lo Stato siamo noi. Siamo noi che con i nostri compartamenti con il nostro fare, "facciamo lo Stato". Le persone che ci governano le abbiamo fatte eleggere noi e se in cambio del nostro voto abbiamo chiesto la raccomandazione perchè chi ce l'ha concessa non dovrebbe concederla anche ad un'altro che gli ha dato il voto? Il politico che è stato eletto, per esempiocon 60.000 voti, deve concedere almeno 30.000 raccomandazioni; come si vive in una citt? con 30.000 raccomandati? Credo che la stessa cosa valga per noiportatori di handicap(logicamente perchè prima di essere portatori di handicap si è persona), perchè spesso siamo noi che prendiamo per altri farmaci con la nostra esenzione ticket, siamo noi che permettiamo a nostri familiari o conoscenti di usare il nostro permesso per parcheggi e passaggio centri storici, siamo noi che non difendiamo quello che lo Stato ci da per poter fare una vita decente nonstante il più o meno grave handicap che abbiamo. Ogni popolo ha il governo che si merita.
    Massimo
    Ognuno è quello che ha fatto.



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    24,937
    Thanked: 0

    Predefinito

    AVETE VOTATO BERLUSCONI ALLA GUIDA DEL GOVERNO?
    MO ATTACCATEVE AL TRAM!
    QUESTI SONO I RISULTATI!
    CHISS? DOVE ANDREMO A FINIRE COSI!
    MHA!



  15. #14
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,637
    Thanked: 0

    Predefinito

    Io non l'ho votato, ma in democrazia bisogna accettare la decisone del popolo sovrano.
    Massimo
    Ognuno è quello che ha fatto.



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Jersey
    Messaggi
    2,749
    Thanked: 56

    Predefinito



    A PROPOSITO DELL'ARGOMENTO DELLA DISCUSSIONE,


    credo che i componenti il genere umano costituiscano un universo immenso di problemi: la primadifferenza credo consista nella capacit? di rendersi conto che esistono, i problemi. In secondo luogo, l'esame e la soluzione dei propri problemi credodipenda anche dall'andamento della partita e dalle carte che io ho avuto da giocare nelle variesmazzate.


    Tutti quindi, nella vita, abbiamo dei problemi, cioè una partita da giocare.


    Il disabile poi, oltre ai problemi propri dell'esistenza, comuni a tutti i mortali, deve anche affrontare, contemporaneamente, il problema della propriadisabilit?, che è una componente non indifferente da sommare ai problemi da risolvere.


    Considerato poi che la vita è ancheuna continua lotta, il disabile si trova ancora più a disagio inquesto contesto conflittuale, dove magari si tenta di far passare la sua disabilit? come un deterrente insuperabile, con il chiaro intento di denigrarlo per emergere a suo scapito. E la cosa brucia ancora di più quando questi tentativi sono portati avanti da persone di palese infimo valore umano, morale, etico ed intellettivo.


    Anche queste categorie di personenegativefanno parte della vita, e, alle volte, ne fanno parte in maniera così deterninante, da indurre l'anello più debole della catena(magari disabile), a preferire la morte piuttosto che la continuazione di una vita giudicata invivibile perchè inquinata dalla presenza di queste persone che godono dell'infelicit? e del malessere del prossimo, magari inerme.


    E non crediate che l'esistenza diqueste persone sia poi così teorica: dopo un p? di anni ho imparato a conoscerle "a pelle" e, quando le incontro, cerco subito di escluderle dalla mia sfera.


    Lo trovo più facile, per me, anche se auguro alle persone negative di trovare tante altre persone negativecome loro con le quali misurarsi e scontrarsi.


    Non con me: io non ho tempo da perdere.


    Cordialit? a tutti.


    marinotunger



  17. #16
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito

    Marino, ciao. Mi ha colpito la tua affermazione secondo cui "la vita è anche una continua lotta". E' un'affermazione che fino a qualche anno fa avrei condiviso in toto. Oggi, invece, mi sento di pensarla in modo diverso. E' l'uomo a credere che la vita sia una continua lotta e a fare di tutto per dimostrarlo. Se noi lasciassimo fare all'esistenza ci accorgeremmo di quanto tutto possa accadere in modo naturale. Un conto è la lotta per la sopravvivenza delle speci animali. Altro è invece la lotta dell'uomo, inteso come essere ad un livello superiore rispetto agli altri animali. In effetti, la lotta è dentro di me, nel mio stesso sistema nervoso, la cui lesione impedisce alle parti del mio corpo di collaborare come dovrebbero. Io sono consapevole di ciò e quindi cerco di vedere il lato positivo in ogni situazione. Il vocabolo "collaborazione" è per me prezioso, anzi preziossimo. Forse alle persone del post di testa di questo 3d è mancata questa consapevolezza. Forse si sono arrese, credendo che non fosse possibile accettare una vita diversa? Forse.... pu? essere. O no?
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  18. #17
    Guest

    Predefinito

    DIONY IL CRACKER REO CONFESSOINDISTURBATO DELLA CHAT. NESSUNO LO SCACCIA, COME SAREBBE GIUSTO,DAL SITO WEB.
    CHI LO COPRE E' PURE DELINQUENTE COME LUI.
    RICORDIAMO CHE DIONY LAVORA IN CAMPO INFROMATICO.



  19. #18
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da sinapsi
    Spesso si dimentica che lo Stato siamo noi. Siamo noi che con i nostri compartamenti con il nostro fare, "facciamo lo Stato". Le persone che ci governano le abbiamo fatte eleggere noi e se in cambio del nostro voto abbiamo chiesto la raccomandazione perchè chi ce l'ha concessa non dovrebbe concederla anche ad un'altro che gli ha dato il voto? Il politico che è stato eletto, per esempiocon 60.000 voti, deve concedere almeno 30.000 raccomandazioni; come si vive in una citt? con 30.000 raccomandati? Credo che la stessa cosa valga per noiportatori di handicap(logicamente perchè prima di essere portatori di handicap si è persona), perchè spesso siamo noi che prendiamo per altri farmaci con la nostra esenzione ticket, siamo noi che permettiamo a nostri familiari o conoscenti di usare il nostro permesso per parcheggi e passaggio centri storici, siamo noi che non difendiamo quello che lo Stato ci da per poter fare una vita decente nonstante il più o meno grave handicap che abbiamo. Ogni popolo ha il governo che si merita.

    GIUSTO IN TEORIAMA DA ORMAI TROPPO TEMPO NOI NON SIAMO NIENTE, NON CONTIAMO NIENTE E NON ABBIAMO VOCE IN CAPITOLO. ELEGIAMO LE STESSE PERSONE DA MOLTI ANNI. SI POSSIAMO E ABBIAMO IL DOVERE DI FARE DI PIU'. MA TRA POCO LORO NON SERVONO PIU' PERCHE FACCIAMO GIA' TUTTO O QUASI TUTTO NOI. TRA POCO PAGHIAMO ANCHE IL RESTO.L'ASILONIDO COMUNALE X IL MIO BIMBO E' RADDOPPIATO QUEST'ANNO (QUASI DA 246.00 A 500.00? )


    PERCHE' IL DISABILE DOVVREBBE ESSERE DIVERSO DAL ABILE. NON FA PARTE DELLA STESSA SPECE ITALICA? STESSI PREGI E STESSI DIFETTI NEL BENE E NEL MALE


    "Ogni popolo ha il governo che si merita." DIMMI COME SI FA A SMUOVERLI QUELLI. SONOLI DA SEMPRE E I NUOVI SONO ALLIEVI LOROEdited by: robilun
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  20. #19
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    805
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Franci
    L'ultimo caso è di pochi giorni fa: un giovane medico, madre di due bambini, colpita duramente dalla malattia e da un incidente, che si sente incapace di continuare a vivere e a crescere i suoi figli e si toglie la vita chiedendo scusa al marito. E' successo in Veneto, nella stessa area geografica dove - poche ore prima - una madre di 65 anni aveva gettato il figlio disabile in un canale, uccidendosi poi a sua volta. Dramma familiare, depressione, solitudine... sono solo alcune delle cause di episodi sempre più numerosi.
    Perch? se tanto si parla di assistenza materiale, di diritti negati, di leggi ignorate, forse il maggiore dramma di chi è disabile è la solitudine, l'isolamento. La mancanza di conforto e assistenza psicologica, che porta a sentirsi ignorati. Dalle istituzioni, dalla società, dalla comunit?.
    E tu che ne pensi?
    * * * * * * * * robilun

    Mai dire “NO” prima



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    non penso che il suicidio sia sintomo di coraggio, certo è la disperazione che porta a fare gesti simili, per? ritengo che ci voglia molto più coraggio a titare avanti tutti i giorni, con la sofferenza che ci cammina accanto, con la solitudine che ti distrugge il morale, con la rabbia che ti formenta il cuore.


    La scelta di quelle due mamme la capisco anche se non la condivido, le istituzioni sono latitanti, le famiglie sono lasciate spesso sole, non si pensa alle possibili conseguenze di un no.


    quando mi capita di parlare con qualcunoolitico, medico, ecc, che potrebbe in qualche modo operare per dare più sostegno a queste famiglie gli dico come ciliegina sulla torta: quando succedono questi casi siete in grado di guardarvi allo specchio senza che la coscienza vi rimorda per quello che potevate fare e non avete fatto? fino ad ora mai nessuno mi ha detto di averlo fatto, cambiano discorso.


    un pensiero affettuoso a quelle mamme che si sono sentite così disperate.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •