Cookie Policy Privacy Policy Centrali nucleari........ - Pagina 2



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 39 di 39
  1. #21
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    P.S.



    tu Ivaldo dici che la centrale di Caorso era pericolosa e che gente morira'. Quanta gente e' morta al petrolchimico di Marghera?



    Qui il problema non e' l'uranio, e' la corretta gestione dell'impianto.
    Ovvio che condizione essenziale e irrinunciabile sia la corretta
    gestione...

    Secondo me dobbiamo decidere qual'e' il rischio maggiore fra l'effetto serra o un incidente nucleare.










    Edited by: buasaard
    Claudio


  2.      


  3. #22
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    343
    Thanked: 0

    Predefinito

    IVALDO PERCHE MI PRENDI IN GIRO NON HAI LETTO BENE QUELLO CHE HO SCRITTO SULL'ENERGIA ELETTRICA SOPRA?
    CARMINE IL FRATELLO DI TUTTI.



  4. #23
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Lynx



    i giapponesi non hanno avuto incidenti con fuorisciuta di radiazioni.
    Nell'ultimo caso quando sono morti quattro operai c'e' stata una
    fuorisciuta di vapore, cosa che puo' accadere in qualsiasi centrale
    elettrica.



    Solo che quando si parla di centrale nucleare, giustamente si
    addrizzano le antenne. Poi se vogliamo dubitare delle notizie ufficiali
    ovviamente siamo liberi di farlo, ma allora non dovremmo piu' fidarci di nulla.

    E poi non dovremmo
    permettere nemmeno l'installazione di fabbriche chimiche. Vi ricordo
    che l'incidente in Italia piu' grave e' avvenuto a Seveso. Quanta gente
    e' morte per conseguenze dirette o indirette per la fuoriuscita di
    diossina?



    Se vogliamo eliminare tutti i fattori di rischio indotti dall'uomo possiamo pure farlo, ma si ritorna all'eta' della pietra.



    Edited by: buasaard
    Claudio



  5. #24
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Caudio,forse dimentichi che l'uranio non cresce sugli alberi,vi sono poche miniere e tutte in mano a poche multinazionali propio come il petrolio e propio come il petrolio si fanno guerre e vi sono morti per averne il controllo.In Germania,paese che non si estende per 3/4 sul mare che non a il nostro sole,non a i nostri venti,sta puntando alla produzione del 70% del suo fabisogno energetico con fonti rinovabili,levandosi dalla dipendenza dal nucleare,petrolio o gas,a diferenza dell'Italia l'energia Ŕ in mano hai privati,pensi che loro siano piu fessi dei Giapponesi o di noi?Basterebbe mettere in pratica la bella legge fatta,che ogni cittadino si puo produre la propia energia vendendo l'eccedenza all'ENEL,ma guarda caso se chiedi informazioni alla stessa di questa legge non sa niente,strano vero?Dimenticavo forse non lo sai ma anche una centrale nucleare a bisogno ogni anno di essere caricata con nuove barre di uranio dipendendo quindi sempre da chi le produce altrimenti la centrale la fermi
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  6. #25
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da CARMINE66
    IVALDO PERCHE MI PRENDI IN GIRO NON HAI LETTO BENE QUELLO CHE HO SCRITTO SULL'ENERGIA ELETTRICA SOPRA?

    Carmine non ti ho preso in giro,o solo voluto farti capire che una centrale nucleare mentre produce energia produce anche uranio arrichito che trasformato in plutonio serve per le armi atomiche,di conseguenza nessuna centrale nucleare Ŕ buona in quel senso.


    Mi scuso lo stesso anche se non era mia intenzione offenderti
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  7. #26
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ma per carita', ma credi che non sia contento se si usassero fonti rinnovabili?

    Se mi dici che andare verso il nucleare potrebbe rallentare l'utilizzo di altre fonti di energia posso anche essere d'accordo.



    Ma non sono d'accordo sui problemi "tecnici" che vengono posti. Anche
    il fatto che l'uranio sia in mano a poche multinazionali, ti dico "meno
    male" che e' in mano a pochi, vorrei pure vedere che chiunque possa
    avere accesso all'uranio. Anzi, secondo me e' in mano pure a troppi,
    sai che tre quattro anni fa a Bangkok c'e' stato un incidente
    "nucleare" che ha causato tre-quattro morti in pochi giorni e parecchia
    gente e' finita in ospedale e chissa' quanta ne morira' per i postumi?
    Ma non causato da una centrale nucleare perche' non ce ne sono, ma da
    una banale apparecchiatura medica che utilizza radioisotopi. Una ditta
    aveva abbandonato una apparecchiatura nel parcheggio della ditta, un
    robivecchi l'ha vista, non sapendo cosa c'era ha chiesto al guardiano
    se poteva portarsela via (gli avra' dato anche dei soldi), questo gli
    ha detto : "Bene, tanto sta qui inutilizzata, saranno contenti di
    sbarazzarsene".



    Il robivecchi ha portato l'apparecchiatura in officina e insieme a un
    dipendente ha cominciato ha prenderla a martellate per demolirla e
    venderla come ferro vecchio. Ovviamente ha aperto la protezione di
    piombo e sono uscite delle radiazioni. Sono morti lui e due-tre operai
    in un paio di giorni, e molta gente nei dintorni (zona altamente
    popolata dove viveva tra l'altro mia moglie) e' dovuta andare in
    ospedale, alcuni anche gravi.



    Un mio ex collega assicuratore di rischi atomici mi ha detto : "uhh, sai quanti ne succedono di questi incidenti nel mondo?...."



    Ma io sono terrorizzato dall'effetto serra. Secondo me continua ad
    essere sottovalutato, e temo che se l'umanita' si estinguera' non sara'
    per una catastrofe nucleare ma per l'inquinamento da idrocarburi.






    Claudio



  8. #27
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Claudio,ai presente omer simpsons˛Ti fideresti se sapessi che uno come lui lavora in una centrale a rischio ambientale?Il 70% del personale di Caorso era come lui,io li chiamavo vuoti a perdere,per non parlare dei tecnici americani che lavoravano sul reattore edentravano in zona controllata con la scorta di alcool e sigarette,loro erano americani, non glielo potevivietare la centrale era loro
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  9. #28
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    799
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ciao ragazzi eccomi non sono sparita
    Ho letto con molta attenzione i pareri di ognuno di voi, sfavorevoli o no direi che Ŕ stata una bella discussione pacata,e ragionevole.Ma sappiamo benenissimo che da molti anni, ormai,l'Italia non Ŕ pi¨ autosufficiente nella produzione di energia elettrica, questo vuol dire che importiamo dall'estero buona parte del nostro fabbisogno energetico,giusto? Siamo intorno al 30% delle importazioni, in pratica, ogni 3 Kw che usiamo, uno ci viene fornito dall'estero soprattutto dalla Francia. Questo deficit energetico porta, tra le varie conseguenze, quella di avere prezzi alti per tutti noi utenti ed una situazione che incentiva l'utilizzo di vecchie centrali poco efficienti al posto di quelle di nuova concezione che possono consentire di produrre la stessa quantit? di energia, bruciando la metÓ delle risorse. Ci sono cose che possiamo fare tutti e cose che dovranno fare coloro che ci governano. Risparmiare energia.Meno energia consumiamo, meno bisogno ci sar? di nuove centrali e di importare energia dall'estero. Spingere molto sul trattamento termico dei rifiuti.Infatti dalle tonnellate di rifiuti che si raccolgono e smaltiscono ogni giorno, sarebbe possibile ricavare una grande quantit? di energia, sia sotto forma di energia termica, che sotto forma di combustibile da utilizzare poi in centrali tradizionali, al posto di altri combustibili come il Petrolio o il Carbone.


    ciao

    angela
    Quello che sorprende gli altri non Ŕ tanto quello che facciamo, ma il vedere che ci sentiamo felici di farlo e sorridiamo facendolo.\"di Madre Teresa di Calcutta\"



  10. #29
    Guest

    Predefinito

    LE
    CENTRALI
    NUCLEARI
    NON SONO DA
    FABBRICARE NE' PER QUESTIONI ECONOMICHE NE' AMBIENTALI.
    SOLUZIONE?
    CHISSA'?
    FORSE L'IDROGENO
    O
    ANDARE
    A PRENDERSI L'ENERGIA
    DAL SOLE
    AL DI FUORI DEL'ATMOSFERA COME QUALCUNO HA TEORIZZATO.
    NON SO ATTUALMENTE SE LE TEORIE HANO GIA' UNA POSSIBILE APPLICAZIONE PRATICA.
    BOH.
    COMUNQUE SIA L'IDEA DELLE CENTRALI NUCLEARI BUTTATELA PURE NEL CESSO.
    E
    TIRATE L'ACQUA.
    SE NON VOLETE CAPIRE CIO' NON SO PIU' CHE DIRE.
    IL MONDO FUNZIONA MALE PERCHE' LA MAGGIOR PARTE DELLA POPOLAZIONE NON VUOLE RECEPIRE LA DOTTRINA DELL'ASTRONAVE.SIAMO SUL TERZO PIANETA DI SOL LANCIATI COLL'INTERO SISTEMA SOLARE NELL'UNIVERSO A VELOCITA' IMPRESSIONANTI.
    CASUALMENTE ESISTE LA NOSTRA CIVILTA'.
    UN NIENTE LA PUO' FAR FINIRE.
    TUTTO IL RESTO SON BALLE PER BAMBINI.
    IL CAPITALISMO,LE RICCHEZZE,LE VACANZE.
    GUARDATE COME UN FENOMENO ALLA FINE SECONDARIOCOME LO TSUNAMI HA CAUSATO SCONVOLGIMENTI IMMANI.
    AUGURI NE AVETE BISOGNO.Edited by: BANDITO



  11. #30
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Jersey
    Messaggi
    2,749
    Thanked: 56

    Predefinito



    SCUSATE L'INTROMISSIONE,


    ma, mi chiedevo:
    <UL>
    <LI>"Che fine ha fatto l'ideadi produrre ed utilizzare ilgasolio ricavato dall'olio di colza?"</LI>[/list]


    Magari Ŕ una banalit?, magari non Ŕ economicamente conveniente, magari non conviene alle multinazionali, oppure l'utilizzo dell'olio di colza mi va a "scombinare" l'attuale equilibrio mondiale appoggiato sul petrolio.


    O magari........


    Cordialit? a tutti
    marinotunger



  12. #31
    Guest

    Predefinito

    MA
    L'OLIO
    DI
    COLZA
    CHI
    CE LO DA'?Edited by: BANDITO



  13. #32
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    Angela,noi paghiamo l'energia piu degli altri perche chi ce la fornisce la compra per pochi cent e te la rivende al triplo se non di piu,la Francia avendo costruito una infinit? di centrali nucleari per scopi militari non potendo chiuderle perche avrebbe soli i costi deve svendere l'energia che produce,energia comprata da societÓ private Italiane che per? per legge non possono vendere in propio ma bensi al gestore unico che guarda caso Ŕ la vecchia ENEL,che applica le tariffe a lei piu convenienti,per inciso il 30%di energia viene perso a causa di cattiva manuntezione degli impianti ed elletrodoti.Poi se ne avete voglia cercatevi in rete i parametri di sicurezza utilizati dai paesi europei e capirete perche non Ŕ possibile costruirle in Italia senza cambiare quei parametri a discapito della sicurezza della popolazione,altra piccola precisazione che i fautori del nucleare non vi dicono,se un incidente come quello di cernobyl fosse sucesso a Caorso lapianura padana sarebbe ora spopolata,la conseguenza di questo sull'economia ed il tenore di vita del rimanente resto della popolazione Italiano la lascio inmaginare a Te
    "Comunque Ŕ vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  14. #33
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da marinotunger

    SCUSATE L'INTROMISSIONE,


    ma, mi chiedevo:
    <ul>[*]"Che fine ha fatto l'ideadi produrre ed utilizzare ilgasolio ricavato dall'olio di colza?"[/list]


    Magari Ŕ una banalit?, magari non Ŕ economicamente conveniente,
    magari non conviene alle multinazionali, oppure l'utilizzo dell'olio di
    colza mi va a "scombinare" l'attuale equilibrio mondiale appoggiato sul
    petrolio.


    O magari........


    Cordialit? a tutti


    L'avevo letta quella cosa dell'olio di colza. Ma siamo sicuri che non
    inquini? Insomma e' pur sempre il prodotto di una combustione, e' un
    po' come se ogni auto diventasse una padella dove friggiamo l'olio.



    Sai che puzza di fritto?



    Claudio



  15. #34
    Guest

    Predefinito

    ECCOCI.
    A PARTE FORSE IL TAVOLIERE DELLE PUGLIE
    LA SOLA ZONA IN CUI SI POTREBBERO COSTRUIRE QUESTE BENEDETTE CENTRALI E' LA PIANURA PADANA.
    E
    MI SPIACE MA PENSO CHE LE CENTRALI MAI LE ACCETTIAMO.
    SE
    LE
    VOLETE VI RIPETO LE CENTRALI VE LE DOVETE FARE IN RIVA AL TEVERE.VICINO AL VESUVIO E ALL'ETNA.
    NOI GIA' CI SOBBARCHIAMO L'IMPATTO AMBIENNTALE DELLE CENTRALI IDROELETTRICHE DA DECENNI.
    E
    DEI
    RELATIVI DISASTRI.
    VEDI
    IL
    VAJONT.

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="98%" align=center><T>
    <T>
    <TR>
    <TD ="titol&#111;ne">
    <DIV align=center>VAJONT, quarant'anni dopo l'Italia ricorda la tragedia </DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD>
    <DIV align=center></DIV></TD></TR>
    <TR>
    <TD height=571>


    Ore 22,39 del 9 ottobre 1963: una massa d'acqua di circa 40 milioni di metri cubi scavalca la diga a doppia volta pi¨ alta del mondo e si abbatte sui paesini di Longarone, Castelvazzo, Erto e Casso. Il fragore che riempie la vallata del Vajont, tra le province di Belluno (Veneto) e Udine (Friuli) Ŕ impressionante.


    L'acqua porta con s˛ detriti e massi del peso di diverse tonnellate. La sua forza distruttiva, amplificata dalla compressione nella stretta gola del Vajont, raggiunge un'energia pari a 172 milioni di Kwh, dieci volte superiore a quella che sprigion? la bomba atomica sganciata su Hiroshima.


    Longarone verr? praticamente cancellata (1450 morti), l'onda alta circa 100 metri uccider? 109 persone a Castelvazzo, 158 a Erto e Casso, 200 fra tecnici della diga, operai e loro familiari. Il bilancio: 1917 morti in tre minuti. A 40 anni di distanza l'Italia ricorda con dolore una delle tragedie pi¨ impressionanti che hanno colpito la sua storia recente. Poteva essere evitata? </TD></TR></T></T></TABLE>Edited by: BANDITO



  16. #35
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  17. #36
    Guest

    Predefinito

    CALMI?
    REALISTI
    NOI
    NEL NORD PRODUCIAMO ENERGIA ELETTRICA DI ORIGINE FLUVIALE.
    COSA
    CHE NON MI PARE AVVENGA TANTOA SUD.
    PERCHE' ORADOVREMMO SUBIRCI LE CENTRALI NUCLEARI?
    DATO
    CHE ALTROVE PENSO SIA DIFFICILE COSTRUIRLE?
    LA SARDEGNA SI RIBELLA ALLA BASE DEI SOMMERGIBILI NUCLEARI DELLA MADDALENA E AI POLIGONI DOVE SI USANO PROIETTILI ALL'URANIO
    E
    NOI DOVREMMO SUBIRE LA NEOCOLINAZZZIONE DELLE CENTRALI NUCLEARI IN NOME DEL'AMOR DI PATRIA.
    MI SPIACE MA NON VA PIU' BENE IL RICHIAMO ALLA PATRIA.



  18. #37
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    4
    Thanked: 0

    Predefinito



    Una precisazione (scusate la pedanteria ) ,ma volevo dire che anche in Giappone c'Ŕ stato un incidente con fuoriuscita di radiazioni.


    Accadde esattamente nella centrale di Tokaimura,posta nella provincia di Ibaraki nel mese di settembre 1999.


    L'incidente ha dell'incredibile per un paese evoluto come il Giappone:hanno permesso che l'uranio che maneggiavano raggiungesse la massa critica innescando una reazione di fissione incontrollata(una massa critica di Uranio 235 Ŕ una pallina del raggio di 6 centimetri).


    L'incidente venne classificato come pi¨ grave di quello di Three Miles Island perchŔ l? la radioattivit? venne contenuta all'interno del contenitore in calcestruzzo che custodisce il nocciolo.Comunque ricordo che almeno una volta ho ascoltato notizie di perdite radioattive (cesio) dai programmi italiani di Radio Giappone NHK.


    Un saluto a tutti.



  19. #38
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Italy
    Messaggi
    78
    Thanked: 0

    Predefinito



    Il dna Ŕ frammentabile da qualche agente da poco scoperto. uno di questi Ŕ la radiazione che emana un atomo pesante come l'uranioe ilplutonio. Una volta rotto il dna, succede la cosidetta mutazione genetica. A seconda del punto di rottura si viene a creare le varie deformazioni del corpo, le malattie di vario genere che molti di noi hanno per mutazione naturale oppure i tumori o il mancato funzionamento dei geni, chetagliati fuori smettonola produzione di sostanze chimiche vitali per il corretto funzionamento del corpo.



  20. #39
    Senior Member L'avatar di ilpazzo5
    Data Registrazione
    Jun 2005
    LocalitÓ
    Livorno
    Messaggi
    5,197
    Thanked: 1

    Predefinito



    SCUSATE COME MAI NESSUNO CI INFORMA DELL'ENERGIA NUCLEARE CREATA PER FUSIONE E NON PER FISSIONE COME AVVIENE ORA NELLE CENTRALI NUCLEARI?


    COME MAI TUTTI GLI SCIENZIATI CHE SI SONO CIMENTATI IN TALE RICERCA, ALCUNI DEI QUALI HANNO PURE RAGGIUNTO RAGGUARDEVOLI RISULTATRI, SONO SCOMPARSI NEL NULLA?



  21.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •