Invalida totale centenaria ,viene abbandonata(PRECOVID !!) fino alla morte in una lungodegenza dove era stata trasferita
da 2 g dopo dimissioni da un ospedale,nonostante era appena stato scoperto un ematoma
cerebrale.
Viene poi nascosta sulla cartella clinica,per 4 ore circa, l'inizio della crisi respiratoria per far
apparire il medico di guardia solerte.
Ancora piu' grave, i giudici non rispondono sulla prova eccellente da me fornita:una registrazione audio dell' ultimo giorno da cui si deduce facilmente il falso in atti pubblici.
Inoltre i giudici dicono che era morente per cui non esisterebbe nemmeno l'abbandono.
Non si capisce come lo poteva sapere il medico di guardia che e' venuta a vederla solo dopo 90 minuti !!
Un esperto rianimatore potrebbe dalle foto e video e audio da me consegnate sapere se veramente lo fosse.
Attendo VS contributo per la giustizia e la tutela degli anziani... non chiedo risarcimenti !!
probabile movente: Una paziente anziana come mia madre costa piu' dei 130 euro forfettari dati dalla regione,
comemi aveve detto un medico della lungodegenza.


e-mailnpkpesae@gmail.com
A chi puo'contribuire per la riapertura indagini,non esistono altri gradi di giudizio per la persona offesa,do' il link a tutta la documentazione on line.
Grazie