Cookie Policy Privacy Policy Stato liquido!



Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Stato liquido!

  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Messaggi
    4
    Thanked: 2

    Predefinito Stato liquido!

    Alle porte del 2020 gli “invalidi” sono ancora stigmatizzati e lasciati perire nelle proprie disgrazie ! Vorrei porre alla vostra attenzione tre pietre miliari della nostra Carta Costituzionale e su questo articolare il conseguente scambo dialettico-costruttivo :

    1) Art.2 Costituzione:La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

    2) Art.3 Costituzione:Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche [cfr. art. 22], di condizioni personali e sociali. E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

    3) Art. 38 Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. Gli inabili ed i minorati hanno diritto all’educazione e all’avviamento professionale.

    Non mi stancherò mai di ripetere di come il disabile debba essere riconosciuto come portatore di diversità e necessità differenti.

    Ad oggi, gli ultimi governi tecnici europeisti e globalisti al servizio dei potentati economici stanno invertendo la rotta del Welfare statuale che porterà nei prossimi anni ad un SSN sanitario americanizzato, dove chi ha la possibilità economica puoò permettersi le cure, chi ne è privato dal “Signore Economico” può morire, in quanto non produttivo secondo i canoni del pensiero politico-economico “ultraliberista”!

    L’ unico dio attuale è: il proffitto ed il consumo, con pochi volti umani tra la classe dirigente e molti vampiri. I potentati economici che dirigono la “politica liquida” con liquido intendo quella mancanza di tutela solida che dovrebbe proteggere il cittadino, che è diventato un suddito soggiogato esclusivamente del dovere soggettivato sotto il potere tirrannico dell’ economia globalizzata.

    Potere che piscia in faccia all’ uomo in quanto tale e non in quanto bestia che può scambiarla per acqua. Quando apriremo gli occhi ? Quando riusciremmo a renderci conto di tutto ciò?

    Una dei tanti casi in cui il legislatore, eserciti il potere della casta e non dei cittadini-disabili(sudditi!?) che siano può darcela uno tra i tanti esempi di “migliorie normative” (dal punto di vista del profitto elitario naturalmente).

    Nel 2011, Mario Monti(quale servo dell’ELITE ECONOMICA europeista) con una mossa astuta ha tagliato dal beneficio di tutela tutti quei lavoratori che incorrano in una disabilità o in un peggioramento della stessa, a causa del servizio svolto . Eccetto gli appartenenti al comparto difesa, sicurezza, vigili del fuoco e soccorso pubblico. L’ elite ha tutto l’ interesse di porre un occhio di riguardo a chi è al loro servizio; l’autorità.

    L’autorità (dal latino auctoritas, da augeo, accrescere) si intende quell’insieme di qualità proprie di una istituzione o di una singola persona alle quali gli individui si assoggettano in modo volontario per realizzare determinati scopi comuni. Oggi è diventata, da autorità che è stata, un potere autoritario di psico polizia “orwelliana”; al servizio dei potentati economici, che grazie ad una classe politica asservita mettono : uomo contro uomo; donna contro uomo; privato contro pubblico; cittadino contro “disabile”.

    Le misure spacca uomo, nel gergo folcloristico politico dette “anti-crisi” di Monti e altri come lui, sono in chiara contrapposizione con i principi costituzionali, nati grazie al sangue ed al sudore dei nostri lontani umanisti.

    Lanciati a velocità supersonica in quellà realtà distopica immaginata da Orwell nel suo capolavoro “1984”, siamo diventati uomini che hanno perso noi stessi e non ci si può meravigliare se la nostra condizione di “disabilità” viene vista come un peso di cui liberarsi.

    “Dividi et impera” locuzione latina è oggi più che mai attuale, garantita da un ipertecnologia al servizio dell’ Elite, quale matrice che logora l’ uomo e lo spirito dello stesso; se un ingranaggio è difettoso cè da disfarsene in quanto non funzionale al “sistema”!

    Riassumendo, con l’ analisi di un decreto, possiamo dedurre la linea di pensiero attuale e notare la regressione-ingerenza in atto, ai danni dei nostri diritti:

    Il decreto “crescitalia” (D.L. 6.12.2011 n. 201 convertito con modificazioni nella legge 22.12.2011, n. 214 in vigore dal 28.12.2011 contenente “disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento della spesa pubblica”) sono stati abrogati gli istituti:
    1
    2
    3
    4

    dell’accertamento della dipendenza da causa di servizio;
    del rimborso delle spese di degenza per causa di servizio;
    dell’equo indennizzo;
    della pensione privilegiata.

    Possiamo continuare a subire il loro piscio in faccia, spacciato come acqua fresca e pura dal quarto potere statuale, cioè il mediatico, oppure possiamo richiedere un trattamento umanistico e non da “oggetto di consumo”.

    Deve essere immanente una richiesta di supporto economico: 1000 euro per garantire una vita dignitosa a chi oggi ne percepisce c.a 290 !

    Resistenza, Cooperazione e Solidarietà.

    Un abbraccio.

    Mario Bertinelli

  2. The Following 2 Users Say Thank You to mario.bertinelli For This Useful Post:

    Carniato (05-11-19), Redazione (07-11-19)


  3.      


  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •