Buongiorno a tutti chiedo delle informazioni in merito all’installazione di un montascale all’interno del condominio in cui vivo.

Ho mia nonna(già invalida riconosciuta) che vive in famiglia con noi, questa estate si è rotta il femore e attualmente non può salire le scale
Nel condominio in cui abitiamo (della metà degli anni 60) sono presenti all’ingresso 7 gradini ( per circa 1.2 metri di dislivello ) per poter prendere l’ascensore per salire in casa.
Abbiamo quindi la necessità di poter superare tale barriera architettonica,
attualmente mia nonna ha la possibilità di alzarsi per brevi spostamenti dalla sedia a rotelle.

Il condominio come dicevo è della metà degli anni 60 formato da 13 abitazioni di cui circa 8 famiglie sono costituite da anziani
La cabina dell’ascensore anch’essa è molto piccola (l’ingresso sono appena 60 cm) e all’interno ci sta soltanto la sedia con le ruote da transito (senza accompagnatore in quanto la sedia arriva sul bordo della cabina)
Ci devono essere quindi ogni volta due persone che entrino ed escano chi è seduto dentro(ma ciò comunque è facilmente evitabile mettendo una semplice sedia in cabina)

Vengo al punto:

Ho chiesto ad un ingegnere di farmi i calcoli per un eventuale rampa e mi ha detto che la pendenza sarebbe del 15% totalmente fuori norma come rampa per disabili.
A quel punto ho chiesto vari preventivi per l’installazione di montascale a poltroncina o a pedana e i prezzi oscillano tra i 3000€ della poltroncina e i 6500€ della pedana( che sarebbe molto più utile della poltroncina)

Ho chiesto anche una convocazione di assemblea per chiedere l’autorizzazione all’installazione del montascale , ma quasi nessuno si è presentato , né ha fatto delega e mancando il numero legale è stato un nulla di fatto.
I condomini comunque non hanno intenzione di sborsare un’ euro per la situazione.

Come posso risolvere? Ho letto anche le varie normative sui finanziamenti e ho visto che lo stato potrebbe coprire buona parte del costo dell’opera.

Quello che mi chiedo è :
mia nonna è residente in altro comune, però è soggetta alla nostra assistenza continuativa e dimora stabilmente con noi,…
-ha pertanto diritto all’agevolazione?
-considerando che parliamo dell’ingresso del palazzo, il finanziamento mi verrà erogato pur installando la poltroncina? O sono obbligato alla pedana ?(in quanto garantisce maggiore accessibilità)?( vedi d.m 236 del 89 art.8.1.13)
Chiaramente spendere 3000€ in più per la pedana non sarebbe facile per noi in questo momento, se ci aiutasse in condominio sarebbe tutto più semplice.
(non abbiamo la possibilità ci cambiare casa)

Mi scuso per la lunghezza del messaggio però non riesco a risolvere questa situazione.

Grazie a chi mi aiuterà

Mario