Cookie Policy Privacy Policy Grave problema di privacy e di igiene. Secondi



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    roma
    Messaggi
    12
    Thanked: 0

    Predefinito Grave problema di privacy e di igiene. Secondi

    Ciao a tutti, vorrei capire se sono io che mi faccio le paranoie o se c'è veramente un problema di igiene e una violazione della privacy.
    Mi riferisco alla raccolta dei rifiuti.
    Premetto che vivo a Cerveteri, un piccolo centro in provincia di Roma, e che spesso mi trovo a Roma per visitare mia madre, e a volte mi fermo a dormire da lei.
    Io soffro di una neuropatia che mi costringe con il pannolone H24.
    Ora, a Cerveteri c'è la raccolta porta a porta, i pannoloni possono essere buttati il martedì insieme ai non riciclabili, e il venerdì solo con un apposito contenitore per pannoloni. I miei vicini non sanno che porto il pannolone quindi il venerdì non posso buttarli. Devo tenerli a casa per una settimana con problemi di igiene e odore che non sto neanche a raccontarvi, anche volendo portarli direttamente in discarica, non li accettano.
    Altro problema a Roma, la sindaca ha dato disposizione che i rifiuti indifferenziati siano gettati in buste trasparenti o semi trasparenti. Vorrebbe dire fare sapere a un condominio di 100 appartamenti che porto il pannolone.Se uso le buste nere (cosa che sono costretto a fare) rischio che mi facciano la multa.
    Secondo voi è giusto? Si può vivere così? Non bastano i problemi di salute? Ci si devono mettere anche i comuni a infierire?


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Prov di Treviso
    Messaggi
    1,493
    Thanked: 66

    Predefinito

    Ciao Eremita so che è un problema imbarazzante ma io sono completamente incontinente dalla nascita sia per la cacca che la pipì
    abbiamo gia tanti problemi nella vita che io sinceramente non mi faccio paranoie per lo smaltimento dei pannoloni
    Quello che è piu imbarazzante oer me essere costretto farmi lavare pulire ecc, ho una brava donna che lo fa ma mi vergono abbastanza

    A fine non è che la malattia sia un reato quindi non ci si deve vergognare

    cordiali saluti
    Gianni



  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •