Cookie Policy Privacy Policy Tetraparesi spastica e intervento



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    1
    Thanked: 0

    Predefinito Tetraparesi spastica e intervento

    Buona Sera a tutti

    Mi chiamo Luca ho 38 anni e sono affetto da tetraparesi spastica dalla nascita all'eta di 8 anni ho subito un intervento per l'allungamento del tendine d'achille e poi altri interventi sempre di allungamento ai tendini.
    Ora mi hanno prospettato la possibilità di un nuovo intervento di allungamento dei tendini, mi hanno consigliato il Dott. Zerbinati ma prima di operarmi vorrei avere anche un'altro parere. Conoscete qualche altro bravo specialista?

    Vi ringrazio
    Luca


  2.      


  3. #2
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    1
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ciao sono la mamma di un bambino diplegico di 7 anni che si è sottoposto a questo intervento con ottimi risultati (con grande sorpresa anche di medici e terapisti italiani). Sostanzialmente ora apre molto di più le gambe e il piede equino è stato annullato, migliorando molto l'equilibrio. Mi faccio portavoce di questo metodo perché non è invasivo (20 minuti di intervento, postoperatorio trattato con normali antidolorifici), i tagli sono di pochi mm e il ritorno alla quotidianità è pressoché immediato, perché non ci sono gessi o tutori che costringono gli arti in una posizione poco naturale.
    Sono state operate molte persone della tua età e le prospettive sul risultato te le può elencare solo il chirurgo.
    Non so se lo sai, ma il dr Repetunov (chirurgo esperto in fibrotomia facente parte del gruppo originario del dr Ulzibat) dal mese di ottobre opera e visita anche presso la clinica Domus Medica di San Marino (www.fibrotomy.com). La prossima data per le valutazioni è il 17 dicembre 2017. Se vuoi puoi prendere un appuntamento e farti un’idea...per qualsiasi altra info io sono a disposizione perchè credo sia importante condividere esperienze, se ognuno si facesse portavoce di qualcosa sicuramente le persone affette da danno neurologico potrebbero decidere tra una gamma più vasta di trattamenti rispetto a quelli che vengono proposti dagli ospedali pubblici italiani dove i medici hanno dei rigidi protocolli da seguire e poca voglia di interrogarsi circa tecniche nuove e/o mettersi in gioco.
    A presto!








  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •