Cookie Policy Privacy Policy BILLE’ SI LAMENTA ...... HA RAGIONE?



Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    570
    Thanked: 0

    Predefinito



    FRANCESCO CI RICORDA CHE I CONSUMI SONO CALATI DI QUASI IL 4%. BILLE' DELLA CONFCOMMERCIO SI LAMENTA E CHIEDE MISURE A SOSTEGNO DEI CONSUMI ............ HA RAGIONE è FORSE SI' MA SONO STATI I COMMERCIANTI A SVUOTARCI LE TASCHE CON L'INTRODUZIONE DELL'EURO. MOLTI DIRANNO CHE IL GOVERNO AVREBBE DOVUTO CONTROLLARE, MA IN UNA ECONOMIA DI MERCATONON SI POTEVA FARLO SE NON IN AMBITO LOCALE TRAMITE LA POLIZIA ANNONARIA, MA I SINDACI SE NE SONO FREGATI. SPESSO E' SUCCESSO CHE SI SONO FORMATI "CARTELLI"COME A ROMA DOVE COMMERCIANTI DELLA STESSA STRADA SI SONO MESSI D'ACCORDO PER SPARTIRSI IL MERCATO DEI TURISTI.


    RIPORTO DUE LETTERE PUBBLICATE DAL CORSERA CHE MI TROVANO PERFETTAMENTE D'ACCORDO.



    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=540>
    <T>
    <TR>
    <TD>
    Misure auspicate

    <DL>Il presidente dei commercianti, Sergio Bill? ha detto che per far fronte alla crisi economica servono ?scelte dure e impopolari ?. Ebbene, comincino i commercianti ad abbassare i prezzi che da lungo tempo, approfittando dell'euro, hanno più che raddoppiato, mettendo in crisi famiglie ed economia.
    </DL></TD></TR></T></TABLE>



    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=540>
    <T>
    <TR>
    <TD>

    <DL>Sergio Bill? ha parlato molto bene all'ultima riunione della Confcommercio, peccato che abbia dimenticato di ricordare come tutti i suoi associati, credo nessuno escluso, a suo tempo abbiano applicato un tasso di conversione mille lire uguale un euro. Il signor Bill? metterebbe sul fuoco l'altra mano sulla certezza che un cambio corretto non avrebbe affossato i consumi?

    </DL></TD></TR></T></TABLE>


    credere obbedire combattere


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito



    calano consumi? ma va? non c'è ne eravamo accorti , ma per consumare ci vogliono i dindi , e ne circolano pochi , o piuttosto sempre nelle stesse tasche;saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,215
    Thanked: 119

    Predefinito



    Mah...


    Io la vedo in maniera un po' diversa, ovvero...


    Vivendo a Milano citt? posso dire che le grandi catene di distribuzione alimentare i costi li contengono dando anche sovente offerte, prezzi bloccati per tutto l'anno sui loro marchi e quindi questo puntare il dito contro lo trovo davvero esagerato.


    Invece su altri generi i rincari ci sono indubbiamente stati, dove davvero 1 euro = 1.000 lire o quasi.


    Faccio un esempio di spese recenti che ho dovuto affrontare e che mi sono sembrate davvero esose ma per le quali ho dovuto fare buon viso a cattivo gioco.


    400 euro per la sostituzione di un motorino di una tapparella elettrica


    480 euro per la sostituzione di 6 fili nella canalina dell'impianto di aria condizionata in casa, dal motore esternosituato sul balcone all'altra macchina ubicata nel controsoffitto del ripostiglio (totale 2 ore di lavoro)


    147 euro per aggiustare la macchina del caff? Saeco Magic (prezzo di listino nuova sugli 800 euro)


    1.180 euro per una nuova lavatrice ad incasso Ariston (modello base) per un casa che affitto.


    600 euro per la sostituzione di un pezzo del piantone della scatola dello sterzo


    Non continuo con l'elenco perchè sarebbe lungo.


    In definitiva, a fronte di un analogo tenore di vita di quando c'era la lira, la giacenza media dei miei conti correnti si è dimezzata.


    Maria Laura



  5. #4
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    E fino a quando le giacenze dei possessori di più conti correnti si dimezzano, io sono felice e scodinzolo per solidarietà verso coloro i quali di conti correnti non possono permettersene neanche uno.



  6. #5
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito



    [QUOTE=valter2005]E fino a quando le giacenze dei possessori di più conti correnti si dimezzano, io sono felice e scodinzolo per solidarietà verso coloro i quali di conti correnti non possono permettersene neanche uno.


    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,629
    Thanked: 50

    Predefinito


    Eheheh hai visto che in fondo in fondo fra destra e sinistra basta allungare una mano che ci si tocca?






    Edited by: buasaard
    Claudio



  8. #7
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,267
    Thanked: 0

    Predefinito

    non c'è categoria piu' abietta di quella rappresentata da bill?.Oggi un contadino mi diceva che comprimono il prezzo del grano a 18 euro il quintale,ma il prezzo di un chilo di pane è di 2 euro circa.Di chi la colpa?poi si lamentano dell'invasione dei prodotti cinesi,produttori e venditori.



  9. #8
    Senior Member L'avatar di Mr. Bean
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy, Italy
    Messaggi
    7,685
    Thanked: 3

    Predefinito

    Riprendo il discorso di Maria Laura per confermare che le grosse catene hanno mantenuto i prezzi degli anni passati e in alcuni casi li hanno perfino abbassati. E' vero che le grosse catene sono società con un numero non trascurabile di dipendenti. E' vero anche che i grossi quantitativi permettono di spuntare dei prezzi concorrenziali. Consideriamo poi anche gli imballaggi, i cui costi degli anni scorsi si sono notevolmente ridotti... e via di questo passo. E' chiaro che i "pesci grossi" non hannoproblemi. Invece il discorso cambiaper tutti i negozietti e gli artigiani che, non potendo contenere le spese (tra le quali ci metterei la 2 o 3 casa, l'auto di grossa cilindrata nuova di pacca, ecc....) non possono ovviamente abbassare i prezzi e allora la colpa è tutta del Governo, delle tasse (come se le altre categorie non le pagassero), ecc...
    Fabrizio
    Quando si sta vivendo, si muore!



  10.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •