scusate ma non sapevo come rendere meglio l'oggetto... vorrei chiedere se corro il rischio che al compimento dei 18 anni di mio figlio gli possano negare tale pensione.... faccio un breve riassunto
in pratica da quando era piccolo gliel'hanno riconosciuta in aggiunta alla preesistente indennità di frequenza (minorenne) ed accompagno poichè invalido al 100% in situazione di gravità ma ho sempre avuto il dubbio che magari erano stati di manica larga per la cecità (so che se sbagliano sbagliano a loro favore comunque e mai dalla parte del cittadino)...
in pratica il mio dubbio è che quando gli rifaranno la visita perchè quasi maggiorenne, possano dire che se è immobile, incapace di intendere, cosa debba farsene della vista? ed allora non dargli più la pensione per tale problematica.... chi mi aiuta a capire e magari a tranquillizzarmi?

grazie