Risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: come si fa a vivere..

  1. #1
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito come si fa a vivere..

    come si fa a vivere quanto sei morta quanto hai perso l'amore xché la morte te l'ha portato via


  2.      


  3. #2
    Apprendista del Forum L'avatar di stellinaa
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    587
    Thanked: 15

    Predefinito

    giorno dopo giorno......
    Orietta



  4. #3
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito

    mi risulta difficile vivere giorno dopo giorno quando x me non c'é più giorno non c'è niente dopo un grande dolore



  5. #4
    New Entry del Forum L'avatar di Unknown User
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    88
    Thanked: 10

    Predefinito

    Magari sembrerà una frase fatta, ma il tempo guarisce ogni ferita...almeno in superfice!



  6. #5
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito

    non lo so se il tempo mi aiuterà non credo più passa il tempo più sto male



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,213
    Thanked: 119

    Predefinito

    Tutti dobbiamo morire e quindi bisogna far leva sulla razionalità.
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  8. #7
    Junior Member L'avatar di Colpo_Doppio
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Pisa
    Messaggi
    2,740
    Thanked: 85

    Predefinito

    tersicore, sei un fenomeno a tirare su la gente!

    marenero, la persona che amavi è morta, ma guardati intorno: ci sono tante persone in difficoltà, smetti per un momento di concentrarti sulla tua perdita e dedica loro un pensiero di amore, anche un semplice ma sincero desiderio che stiano meglio allargherà il tuo orizzonte mentale e allevierà la tua sofferenza. Provare per credere....
    Franco
    Democrazia per i cinesi, libertà per i tibetani



  9. #8
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito

    grazie a tutti ma è veramente difficile vivere così ����
    sei parte di me ❤️



  10. #9
    Novellino del Forum L'avatar di Soledad
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    veneto
    Messaggi
    375
    Thanked: 32

    Predefinito

    posso solo immaginare cosa stai passando e provando...ma se provo a cambiare la prospettiva,mi viene da pensare che chi ti ha lasciato per sempre, non vorrebbe che tu lasciassi andare te stessa. Credo ,invece, che vorrebbe che tu continuassi a vivere pienamente la tua vita ,ricordandoti di questa persona, della vostra strada percorsa assieme e tutto cio' che avete vissuto,ma anche che portassi avanti cio' che ti ha lasciato. Noi riceviamo sempre dalle persone,anche quando nn ce ne accorgiamo, e portiamo con noi tracce di loro. Quindi il miglior modo x far si che la sua vita continui, e' vivere la tua.
    un abbraccio, vedrai che ce la farai.
    p.s. magari comincia con fare piccole cose cercando in quei minuti di concentrarti solo su quello che stai facendo...meglio qualcosa di manuale...anche una passeggiata guardandoti attorno a osservare cio' che accade pensando che poi lo dovrai raccontare a qualcuno... dai un passo alla volta un minuto alla volta,un ora alla volta...un giorno (o quasi) alla volta...

  11. The Following User Says Thank You to Soledad For This Useful Post:

    Colpo_Doppio (08-10-14)



  12. #10
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito

    Grazie cio che mi distrugge sapere che non lo rivedrò più. Che non avremo una vita insieme tutto cio élacerante
    sei parte di me ❤️



  13. #11
    New Entry del Forum L'avatar di marenero
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    9
    Thanked: 0

    Predefinito

    Sono passati 7 mesi cosa è cambiato niente il dolore sempre uguale mi manchi terribilmente vorrei solo che tu fossi qui..
    sei parte di me ❤️



  14. #12
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    13
    Thanked: 0

    Predefinito

    sicuramente non ho le parole giuste per risollevarti, in me è ancora terribilmente vivo il dolore per la scomparsa di mio padre (avvenuta più di 10 anni fa)... mi aiuta pensare che vive in tutte le persone (me per primo) che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di imparare qualcosa da lui...
    ti abbraccio



  15. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,741
    Thanked: 14

    Predefinito

    cara marenero... la vita (volenti o nolenti) può riservare anche questo... quando succede bisogna dar tempo al tempo per assorbire il colpo... ma poi vivere passivamente e perennemente nel triste ricordo non serve... esperienze come quella di cui ci hai voluto rendere partecipi vanno messe (insieme ad altre che siano piu o meno piacevoli) nel bagaglio della nostra esistenza... farne tesoro a beneficio della nostra crescita e maturazione... per poi rialzarsi... riorganizzarsi e andare avanti...

    non possiamo fare altro...

    stefano
    a mme me piace er gezz... ma pure li pinche floidd...



  16. #14
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Pordenone
    Messaggi
    109
    Thanked: 2

    Predefinito

    Per molti scienziati, il concetto di vita ultraterrena è una sciocchezza, mentre per altri semplicemente non è dimostrabile. Eppure c’è un esperto, il Professor “Robert Lanza”, che spiega perché la morte non esiste.

    Egli sostiene di avere le prove per confermare l’esistenza della “vita dopo la morte” e che questa conferma si trovi nella fisica quantistica. La “teoria del biocentrismo”, sostenuta da Lanza, afferma che la morte come noi la conosciamo, è un’illusione creata dalla nostra stessa coscienza. Egli ritiene che è la nostra coscienza a creare l’universo, e non il contrario, e una volta che accettiamo che spazio e tempo siano solo “strumenti della nostra mente”, la morte non può esistere in alcun senso reale.
    “Pensiamo che la vita sia solo l’attività degli acidi nucleici e delle proteine? Viviamo un po’ per poi marcire nel terreno?”, ha scritto lo scienziato, in modo provocatorio, sul suo sito web. Lanza – attualmente direttore scientifico presso l’Advanced Cell Technology e professore aggiunto alla Wake Forest University School of Medicine nel North Carolina – ha proseguito spiegando, che come esseri umani noi crediamo nella morte, perché ci è stato insegnato che si muore, o più precisamente, la nostra coscienza associa la vita al corpo fisico… e sappiamo che i corpi, prima o poi, muoiono.
    Il Professor Robert Lanza spiega questa teoria nel suo libro “Biocentrismo: come la vita e la coscienza sono le chiavi per comprendere la vera natura dell’Universo”. La sua teoria del biocentrismo, spiega che la morte non può rappresentare un punto d’arrivo, una fine. Il biocentrismo è il credere che la vita e la biologia siano centrali nella realtà, e che siano queste a creare l’universo, non il contrario. Ciò suggerisce, quindi, che sono le coscienze stesse delle persone a determinare forma e dimensioni degli oggetti nell’universo.
    “Quello che vediamo non potrebbe esistere senza la coscienza”, ha spiegato Lanza. “La nostra coscienza ha un proprio senso del mondo”. Osservare l’universo dal punto di vista della biocentrica, significa anche considerare che spazio e tempo siano solo semplici strumenti della nostra mente. Secondo le considerazioni relative agli esperimenti di fisica quantistica, tutta la nostra esperienza sensoriale non è altro che un vortice di informazioni che si verificano nella nostra mente. Se questa concezione di spazio e tempo viene accettata, significa allora che la morte non esiste.
    Allo stesso modo, i fisici teorici sostengono che ci sia un numero infinito di universi, che coesistono contemporaneamente, con diverse varianti relative a persone e situazioni. Lanza ha aggiunto, che tutto ciò che può accadere e accade in questi diversi universi, ha a che fare col fatto che la morte non può esistere in “alcun senso reale”. Lanza, ha anche affermato che quando moriamo la nostra vita diventa un “fiore perenne che torna a fiorire nel multiverso”, e che “la vita è un’avventura che trascende il nostro modo ordinario di pensare”.
    Lanza ha citato il famoso “esperimento della doppia fenditura” per spiegare le sue affermazioni: quando gli scienziati guardano un passaggio di particelle attraverso due feritoie, la particella passa attraverso una fenditura o l’altra. Se invece nessuno osserva, la particella si comporta come un’onda, che può passare attraverso entrambe le fenditure contemporaneamente. Questo significa che i cambiamenti di comportamento della particella, sono determinati dalla percezione delle persone presenti, e dal fatto che queste stiano osservando o meno. Questo dimostra che la materia e l’energia hanno un comportamento che è connesso alla percezione e alla coscienza delle persone.
    *Robert Lanza, è attualmente direttore scientifico presso l’Advanced Cell Technology e professore aggiunto presso la Wake Forest University School of Medicine. Ha pubblicato centinaia di articoli scientifici e realizzato numerose invenzioni. Ha scritto, fino ad ora, più di 30 libri, tra i quali “Principles of Tissue Engineering” (Principi di ingegneria dei tessuti) e “Essentials of Stem Cell Biology” (Fondamenti di biologia delle cellule staminali), due pubblicazioni riconosciute come riferimenti definitivi in campo scientifico.



  17. #15
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    5
    Thanked: 0

    Predefinito

    Non lo so. Butta dentro tutta la capacità di resistenza che hai, esiste sempre un punto in cui, con tua grande meraviglia ti accorgi che pian piano stai risalendo. Ma non decidi tu quando...



  18.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •