Cookie Policy Privacy Policy Disabile al 90/% costretto a lavorare 54 anni per poter avere un’adeguata pensione…..



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Messaggi
    1
    Thanked: 0

    Predefinito Disabile al 90/% costretto a lavorare 54 anni per poter avere un’adeguata pensione…..

    Disabile al 90/% costretto a lavorare 54 anni per poter avere un’adeguata pensione…..
    Classe 1959, ho iniziato a lavorare il primo Luglio del 1973 come carrozziere e da allora sono stati versati regolarmente tutti i contributi fino all’anno 1992, “circa 19 anni”.
    Nel 1992, a causa di una grave malattia che mi ha reso inabile al lavoro (tumore alle ossa “osteosarcoma”con amputazione arto inferiore e triplice recidiva polmonare bilaterale) l’Inps mi riconosce una pensione di inabilità, alla quale, dopo un anno “rinuncio” avendo trovato un posto compatibile con la mia disabilità, come centralinista presso un ospedale, da dove lavoro dal gennaio del 1993 e di conseguenza, la pensione è stata convertita in un assegno di invalidità in supporto al disagio dovuto alla grave invalidità.
    Ad oggi sono stati versati presso l’Inpdap 20 anni e 9 mesi di contributi, più l’aggiunta di altri 3 anni e mezzo figurativi (noi disabili maturiamo 2 mesi di contributi figurativi ogni anno di lavoro) per un totale di oltre 24 anni di contributivi versati all’ex Inpdap e 19 all’Inps, per un totale ad oggi di oltre 43anni contributivi.
    Dopo essermi rivolto a patronati vari (Cisl e Cgil) e responsabili dell’Inps e ex INPDAP di Bergamo è emerso che questi anni non possono essere ricongiunti e avrò quindi diritto alla pensione da parte dell’Inpdap al raggiungimento dei 67 anni di età, (fra 13 anni) in compenso, se mi licenzio ora, il mio assegno di invalidità tornerebbe a diventare pensione Inps, per un importo di poco superiore ai 400 euro al mese.
    Morale della favola, dopo oltre 43 anni di contributi versati e una invalidità al 90% posso concludere il mio rapporto di lavoro con una pensione Inps di circa 400 euro al mese, il rimanente fra 13 anni, con la pensione ex Inpdap in base agli anni versati in quell’ente.
    Se invece (dopo oltre 40 anni di lavoro) voglio vivere con poco più di mille euro al mese devo lavorarne altri 13 anni, arrivando alla soglia di ben 58 anni contributivi, dei quali 53 di effettivo lavoro….. con tutti i disoccupati che ci sono questo è davvero troppo!
    Se qualcuno può indicarmi chi….. oltre le persone già contattate da mè, potrebbe darmi ulteriori informazioni e chiarimenti in merito a questa situazione, gli sarei molto grato.
    Grazie Uberto


  2.      


  3. #2
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    4
    Thanked: 1

    Predefinito Disabile al 90/% costretto a lavorare 54 anni per poter avere un’adeguata pensione…..

    caro amico, ormai è un dato certo che gli invalidi devono lavorare fino alla maturazione della pensione di vecchiaia. Se l'invalido è titolare di un assegno di invalidità non può entrare nei fondi di accompagnamento al reddito stanziati per il personale in esubero. Ci sono persone che sono andate in pensione, con il fondo di solidarietà, con 35 anni di contributi (qualche anno fa con 30 anni di contributi). Soggetti sanissimi che vanno in pensione a 50 anni. Oggi c'è chi va in pensione (con l'intervento dei fondi di solidarietà) con 37 anni di contributi. Nel 2005 l'INPS, durante il governo Berlusconi, fece una legge che tradotta in italiano recita: chi è titolare di assegno di invalidità deve lavorare fino alla maturazione della pensione di vecchiaia (oggi 67 anni). Il tuo caso è del tutto simile ad altri mille, con meccanismi diversi, ma con lo stesso risultato "67 anni" se ci arriviamo. POSSIBILE CHE NESSUNO PRENDA IN ESAME QUESTA PORCHERIA? Ogni volta che mi rivolgo a qualche associazione invalidi trovo tanta solidarietà ma nessuno muove un dito. Lo sai che se dovesse aprirsi una "finestra" non ci potresti rientrare perché "godi" di un assegno a cui non ti fanno rinunciare. Bhé in Italia ci sono circa 24.000 leggi fatte ad ok dal nostro governo composto da ladri. Ho notato che nessuno ha risposto alla tua segnalazione, forse è un'argomento che non interessa a nessuno. Buona fortuna.



  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •