Cookie Policy Privacy Policy Il progetto ICF in Italia...........



Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    799
    Thanked: 0

    Predefinito

    Il progetto ICF in
    Classificazione Internazionale sul Funzionamenti Disabilit? e Salute.





    Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali italiano con il progetto "ICF in Italia" intende promuovere, nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, l'utilizzo della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilit? e della Salute dell'Organizzazione Mondiale della Sanit?, denominata ICF.
    Nelle conclusioni della Conferenza Nazionale sulle politiche per la disabilit? di Bari che si è tenuta dal 14 al 16 febbraio 2003 in occasione dell'apertura dell'Anno europeo delle persone con disabilit?, è stata più volte confermata l'esigenza di introdurre in Italia tale classificazione, quale moderno strumento di accertamento e valutazione della salute e della disabilit?.
    L'ICF ?, infatti, in grado di valutare le performance e le abilit? e di valorizzare le capacit? personali delle persone con disabilit? ed è in grado di misurare l'impatto dell'ambiente nel quale la persona con disabilit? vive.
    In particolare, nel settore delle politiche del lavoro, l'approccio globale di valutazione dell'ambiente e delle abilit? e potenzialit? della persona, garantisce l'identit? di ciascuno rispetto al lavoro.
    Peraltro, in sede comunitaria, sia nei documenti approvati dedicati alle tematiche della disabilit? che nella Strategia europea per l'occupazione, l'esclusione dal mercato del lavoro delle persone con disabilit? è indicata tra le condizioni più gravi da contrastare, anche attraverso la comprensione dei diritti, dei bisogni e delle potenzialit? delle persone disabili, e migliorando le conoscenze sulle tematiche della disabilit?.
    Abbiamo, quindi, voluto sottolineare l'impegno del nostro Paese, ed in particolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, nell'anno 2003, anche con l'avvio di questo progetto sperimentale volto ad introdurre la nuova classificazione ICF con il fine di elaborare nuove e più efficaci modalit? e procedure per l'accertamento della disabilit? e per valutarne l'impatto sui processi di inclusione sociale, a partire dalle procedure previste dalla normativa italiana per l'accertamento della disabilit? ai fini del collocamento delle persone disabili.
    Auspico che tale iniziativa possa contribuire a diffondere una nuova cultura della disabilit? in Italia ed in Europa, per il pieno godimento dei diritti e delle opportunit? e l'eliminazione degli ostacoli che ancora oggi si frappongono alla reale integrazione delle persone con disabilit? nella vita dell'Unione.

    Roberto Maroni
    Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali



    [img] IMhttp://www.welfare.gov.it/icf/it/images/maroni_roberto.gif[/img]



    http://www.welfare.gov.it/icf/index_ita.html
    Quello che sorprende gli altri non è tanto quello che facciamo, ma il vedere che ci sentiamo felici di farlo e sorridiamo facendolo.\"di Madre Teresa di Calcutta\"


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,440
    Thanked: 15

    Predefinito

    bellissimo e interessanti peccato che siano gu? passati 2 anni e in Italia non sia cambiato ancora nulla in fatto di riconoscimento della disabilit?, ma già noi arriviamo con calma!saluti,marina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Eeeeee....ne ha fatte di belle promesse Maroni all'apertura dell'anno
    internazionale delle persone disabili.....peccato che non ne ha
    mantenuta nemmeno una!!!!
    Temo poi che l'ICF mostrerebbe troppo chiaramente la situazione di
    difficolt? in cui vivono molte persone con disabilit? in Italia e, per
    questo, sarebbe veramente troppo "pericoloso" da applicare....niente
    più raccomandazioni assurde miopie burocratiche....naaaa!
    Non conviene applicarlo.....non conviene proprio.....



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    4,021
    Thanked: 0

    Predefinito

    e tu credi all'ex compagno maroni che suonava l'organetto alle feste dell'unit?? non era quello che diceva che le pensioni di anzianit? non si dovevano toccare e dal 2008 tutti a 60 anni in pensione oltre gli anni contributivi? e dal 2010 a 61 e dal 20012 a 62?



  6. #5
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    799
    Thanked: 0

    Predefinito

    W? ragazzi volevo precisare che la politica non la seguo molto e ho riportato quest'articolo solo perchè lo ritenevo interessante per una discussione senza pormi il problema che aveva come protagonista Maroni. Figuratevi se una molisana come me puo andare dietro alla lega

    ciao

    AngelaEdited by: soleado
    Quello che sorprende gli altri non è tanto quello che facciamo, ma il vedere che ci sentiamo felici di farlo e sorridiamo facendolo.\"di Madre Teresa di Calcutta\"



  7. #6
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    5,143
    Thanked: 1

    Predefinito

    Comunque l'ICF ?, secondo la mia opinione, quello per cui noi ci
    dovremo battere. Sapete perchè nelle nazioni dove le persone
    disabili vivono in maniera migliore che da noi le cose finzionano
    meglio? Propoprio perchè utilizzano una maniera differente di
    misurare la disabilit?, non più legata solo a percentuali assicurative e
    medicalizzate, ma inquadrando la persona nella sua realt? generale.
    Perch? non sono uguali due persone paraplegiche, ogniuna di loro
    vive in un determinato conteste ed ogniuna di loro ha bisogno di
    cose diverse l'una dall'altra. Se si continua a dare a tutti la stessa
    cosa si finisce per non migliorare la situazione di vita di nessuno....



  8. #7
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    1,736
    Thanked: 13

    Predefinito

    interessante osservazione e c è del vero in quello che dici ma se a parit? di disabilit? due disabili si trovano a doverla vivere in due contesti diversi credo non sia il medico a doverlo stabilire ma altri organi locali e sociali preposti a cio e quindi direi indennit? di disabilita uguali per tutt e due ma agevolazione extra (quindi sotto una voce diversa...) per chi si trova in un ambiente per lui piu disagevole...

    steve
    a mme me piace er gezz... ma pure li pinche floidd...



  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Personalizzare è d'obbligo.


    Ciao
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  10.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •