IL CESTINO MAGICO
di
<H2 align=center>Marvi</H2>



Uccellini che cantavano tutto il giorno, lepri che correvano zigzagando nei prati, caprioli agili, picchi laboriosi, scoiattoli graziosi, e tanti altri animali vivevano nel bosco. Con loro viveva anche Mago Gentile, che li conosceva così bene da parlare perfino la loro lingua! Mago Gentile era amico di tutti, tranne che di un lupo che si aggirava nei paraggi. Quel lupo era sempre affamato e pertanto era aggressivo e pericoloso.


Mago Gentile andava tutti i giorni nel bosco a volte per raccogliere funghi e frutti di bosco, a volte solo per incontrare i suoi amici animali. Quel pomeriggio si avvi? sul sentiero che portava nel prato dove crescevano i funghi porcini, perchè a cena voleva mangiare una bella fetta di polenta con contorno di funghi
La raccolta prometteva bene : in poco tempo aveva trovato profumatissime fragoline, rossi lamponi e succosi mirtilli.
Quando poi giunse nella radura dove crescevano i funghi, trov? tanti bei porcini con i quali, in un attimo, riemp? il cestino. Era proprio soddisfatto.
Non aveva più ragione di trattenersi ancora, pertanto si avvi? sulla strada del ritorno. All'improvviso, minaccioso e terribile il lupo gli sbarr? la strada!
Spaventato, Mago Gentile cerc? di scappare. Ma il lupo, agilissimo, stava per prenderlo. Il mago allora si trasform? in un fiore. Il lupo per?, che aveva assistito alla magia, sapeva che prima o poi quel fiore si sarebbe trasformato di nuovo in Mago Gentile e attese.


L'attesa si era fatta lunga: il lupo si addorment?. Mago Gentile allora riprese la sua forma umana: sperava di riuscire a tornare a casa prima che il lupo si accorgesse della sua fuga. Ma il lupo, affamato com'era, aveva il sonno leggero e si svegli? quasi subito.
Mago Gentile lo sent? sbadigliare rumorosamente e cap? che il lupo si era svegliato. La sua casa era ancora troppo lontana per sperare di trovarvi rifugio prima che il lupo lo raggiungesse. Per? non voleva più trasformarsi in un fiore, perchè non avrebbe potuto più muoversi da l? per chissò quanto tempo...
Pensa e ripensa... Ecco la soluzione: con una formula magica, che solo lui conosceva, si rese... invisibile. E, invisibile a tutti, riprese il cammino.


Mago Gentile per? è un gran distratto. Quella volta, per non aver riflettuto bene su quello che stava facendo, si dimentic? di rendere invisibile anche il cesto!
Per fortuna che il lupo, il quale col suo fine olfatto aveva già rintracciato Mago Gentile, nel vedere invece del mago... un cestino colmo di frutti di bosco e di funghi che dondolava sospeso nell'aria... si spavent? e scapp? lontano deciso a non tornare mai più in quel bosco pieno di magie!


Tu invece, ora che lo sai, non spaventarti se un giorno, passeggiando nel bosco, vedrai un cestino dondolare sospeso a mezz'aria: sar? senz'altro quello sbadato di Mago Gentile che, per passeggiare in incognito, ancora una volta avr? dimenticato di rendere invisibile anche il suo cestino!


__________________________________________________ _____


mavialia