Cookie Policy Privacy Policy ANCHE LE COPPIE GAY VERRANNO CENSITE



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 23
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Italy
    Messaggi
    431
    Thanked: 0

    Predefinito


    (lo so, sono monotematica... niente ci fa!!!!! )


    http://www.nuovasocieta.it/attualita...t-anche-le-cop pie-gay-verranno-censite.htmlhttp://www.nuovasocieta.it/attu alita/5171-istat-anche-le-coppie-gay-verranno-censite.html

    "C'? una svolta nel settore delle
    indagini statistiche: per la prima volta, nei questionari distribuiti in
    vista del censimento del 2011 verranno inserite anche le coppie
    omosessuali, con l'apposita dicitura di conviventi omosessuali, analoga a
    quella prevista per le coppie etero.

    Si tratta indubbiamente di una svolta
    importante, soprattutto in un Paese come l'Italia dove, unico in Europa
    insieme alla Grecia, non c'è ancora nessun tipo di tutela e
    riconoscimento legale per le coppie gay. Finora gli omosessuali
    conviventi, anche da anni, venivano indicati come altri tipi di
    convivenza, equiparandoli in pratica alle badanti che vivono in casa
    degli anziani.

    La decisione dell'Istat arriva dopo un
    appello fatto nei mesi scorsi a partire dal sito Gay.it, da parte di
    numerose associazioni per i diritti dei gay, per evitare che accadesse
    come nel 2000, quando vennero annullati in convivenze di altro tipo
    tutti i dati delle persone dello stesso sesso che coabitavano. Il
    presidente Enrico Giovannini ha accolto le istanze delle associazioni
    pro omosessuali, con le quali ha avuto un incontro durante il quale si ?
    arrivati a questa decisione.

    E parallelamente a Roma, nella
    cosiddetta Gay street, in via San Giovanni in Laterano, è stato dato
    l'ok del Comune ad una ztl, con divieto di transito di auto dalle 21
    alle 3: numerose erano state le aggressioni, facilitate anche dalle auto
    che transitavano liberamente. Ora gli omosessuali romani potranno avere
    maggiore tranquillit?, senza contare che la zona verr? anche rivalutata
    in genere dal punto di vista della viabilit? e della vivibilit?, per
    valorizzare i locali e non solo presenti. Le associazioni omosessuali,
    come Arcigay Roma, hanno già infatti annunciato che promuoveranno
    progetti contro le discriminazioni e iniziative sociali e culturali.."</span>

    </span></span><div style="top: 10px; right: 10px; bottom: 10px; left: 10px; width: auto; height: auto; display: block;" id="fancy_c&#111;ntent"></div>




  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Non mi piace. Non vorrei che fosse istituito un "libro nero". Se fosse ai fini di dare dei diritti sarebbe un conto, così a che scopo?
    Claudio



  4. #3
    Junior Member L'avatar di max585
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,543
    Thanked: 2

    Predefinito

    mah, in caso di divorzio chi deve passare il mantenimento?



  5. #4
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Italy
    Messaggi
    431
    Thanked: 0

    Predefinito



    NULLA è riconosciut legalmente qui in Italia Max, quindi il problema nn si pone.

    Busard, censirli puo' essere il primo passo verso il riconoscimento formale
    di una realt? sociale esistente, sopratutto nelle grandi citt? come Roma e Milano.
    Edited by: scarlet79



  6. #5
    Junior Member L'avatar di max585
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,543
    Thanked: 2

    Predefinito

    ci manca solo quello in italia........



  7. #6
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Italy
    Messaggi
    431
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da max585
    ci manca solo quello in italia........</font>
    Eppure sarebbe una forma di crescita e progresso civile, importante x una società variegata, multietnica, multiculturale e progressista che accetta e riconosce i diritti di tutti... In fondo riconoscere "qualcosa a qualcuno nn toglie niente a nessuno"

    E poi Max, mica sarai omofobico?
    Edited by: scarlet79



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da scarlet79

    NULLA è riconosciut legalmente qui in Italia Max, quindi il problema nn si pone.

    Busard, censirli puo' essere il primo passo verso il riconoscimento formale
    di una realt? sociale esistente, sopratutto nelle grandi citt? come Roma e Milano.
    Il riconoscimento è un fatto politico, che esula dalla determinazione del problema. Il fenomeno è ben noto ai politici che scientemente decidono di non riconoscere dei diritti alle coppie gay.
    Fosse un fenomeno sconosciuto che non viene riconosciuto a causa della scarsit? di dati sarebbe un conto, ma si sa benissimo che il fenomeno è diffuso e se non viene riconosciuto è per ideologia.

    Attualmente a mio parere i rischi sono superiori ai benefici, le banche dati possono finire nelle mani di qualcuno che pu? usarli per discriminare....
    Claudio



  9. #8
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    cmq i tempi non sono maturi in italia, a parte troppe influenze oltremontane


    ? il paeseomofobico per eccellenza, solo la nigeria ci supera, e pensare che sui dico e sulle pacs da noi cadono i governi, dalle altre parti li fanno


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    ma cosa dici mai caro Claudiovorrai mica mettere in dubbio quel grande partito libertario () che è il popolo delle libert? </span>se lo fanno lo fanno per il bene degli Italiani
    Massimo



  11. #10
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Italy
    Messaggi
    431
    Thanked: 0

    Predefinito

    Concordo che il pericolo di avere dati ufficiali è uno strumento pericoloso che puo' essere usato nel modo sbagliato, tipo finire nelle mani delle grosse aziende che saranno già a conoscenza del dato sensibile che dovrebbe essere, invece personale e segreto, discriminando nelle assunzioni, o peggiore ipoteso negli ospedali col conseguente diniego di cura o di nn adeguata ed eguale assistenza ma nn è detto che cio' accada.

    L'Italia per convincimento politico radicato anche nella moderatissima sinistra a difesa dei rapporti col Vaticano e conseguente baase elettorale, nn arriver? mai o se nn in tempi molto lontani a legiferare su una materia cosi moralmente sentita dall'opinione pubblica (la maggior parte bigottamente cattolica);

    Credo comunque che nn sia giusto nn riconoscere questo primo passo da parte delle associazioni dei gay, ancora lobby debolissime in Italia per numero di adepti (=voti) e sostenitori e simpatizzanti, cultiura, ecc che nn riescono a vincere l'ideologia omofobica radicata nella classe dirigente a tutti i livelli quanto nella società civile.

    Eppure dovrebbe essere condiderato (da noi in primis) un piccolo risultato necessario ma nn sufficiente verso il riconoscimento di diritti verso esseri umani di eguale dignit? e un progresso sociale che si collocherebbe semplicemente in linea (nessun valore aggiunto) dal punto di vista politico-sociale col resto d'Europa e nn solo.




  12. #11
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    ? evidente che se a chiederla sono state le stesse associazioni per i diritti dei gay il censimento avr? ragione di essere


    almeno si metter? nero su bianco quello che i sociologi e i sessuologi conoscono bene, e cioè la percentuale della polazione gay in italia, non è distante e forse è maggiore di quella di altri paesi


    se come dice scarlet intorno al dato ufficiale i gay troveranno il coraggio di fare gruppo, di fare pressioni, di fare lobbyes, le cose cambieranno anche cda noi


    ma ripeto, la politica è troppo lontana ancora, ricordatevi che sui dico e sui pacs prodi ci ha lasciato le penne


    siamo un paese in preda al machismo tutto latino, deve prima finire questa egemonia culturale della destra prima che le rose fioriranno e le api regine si potranno posare a suggere il nettare


    la spagna pur cattolissima è solo dopo la fine della dittattura che ha liberato lo sciame


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Roberto ma tu credi che (a parte il Grillini che sarebbe comunque fuori) gli onorevoli gay si auto denunciano?
    Massimo



  14. #13
    Junior Member L'avatar di Akela
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,159
    Thanked: 44

    Predefinito



    Cari tutti,


    ? mai possibile che si debba vedere sempre il marcio in tutto? In Italia si parla, si parla e si parla, dalle associazioni alle istituzioni.SeTizio dice una cosa, Caio ne dice un'altra e poi arriva Sempronio a dire che i primi due hanno torto. Finalmente viene fatto un censimento ISTAT per definire il reale impatto sociale che tale fenomeno comporta e che nessuno potr? più mettere in discussione. Viene fatto per una marea di cose e non vedo cosa ci sia di strano a farlo anche per questo. Non capisco perchè le coppie conviventi eterosessuali debbano essere censite mentre quelle gay dovrebbero vivere nell'anonimato. E il tanto decantato orgoglio gay? Sulle strade va bene l'ostentazione, ma il dato ufficiale deve invece fare paura? Mah!


    Cara Scarlet, tu dice...omissis..."Concordo che il pericolo di avere dati ufficiali è uno strumento pericoloso che puo' essere usato nel modo sbagliato, tipo finire nelle mani delle grosse aziende che saranno già a conoscenza del dato sensibile che dovrebbe essere, invece personale e segreto, discriminando nelle assunzioni, o peggiore ipoteso negli ospedali col conseguente diniego di cura o di nn adeguata ed eguale assistenza ma nn è detto che cio' accada...omissis


    Io lavoro in un ospedale e, francamente, dovrei sentirmi offeso da quanto hai espresso, nella realt? mi fa solo dispiacere il constatare che per portare acqua al proprio mulino si debba far morire di sete gli altri denigrandoli ingiustamente. Grazie a Dio se c'è una cosa che il mondo ci invidia è proprio il nostro Sistema Sanitario Nazionale, garantista in tutto, soprattutto nell'assistenza. Che poi esistano delle falle che interferiscono nella vita di qualcuno, questo avviene per altri motivi e non certo per discriminazione. Ho curato pazienti gay ai quali non è stato negato assolutamente niente e ho colleghi gay tranquillamente inseriti nell'ambito lavorativo e che hanno anche fatto carriera e che sono tranquillamente rispettati.


    Quello che penso è che il fenomeno della discriminazione nei confronti dei gay non risiede tanto nell'omossualit?, che viene accettata in maniera più o meno totale dalla stragrande maggioranza delle persone, ma nell'atteggiamento ostentato e provocatorio che molti omosessualiutilizzano come mezzo di comunicazione andando oltre il limite accettabile del comune senso del pudore che nella sfera privata pu?, giustamente, non esistere, ma nella sfera pubblica è invece presente e non certo per falso moralismo. Nell'ambito lavorativo esistono diverse discriminazioni in relazione alle assunzioni, prime fra tutte le donne, poi i giovani senza esperienza, poi gli adulti troppo maturi di età, poi i disabili, che addirittura sono dovuti rientrare in categorie protette per poter lavorare. Un omosessuale, se viene discriminato è perchè molto probabilmente appartiene alle categorie prima citate o forse perchè ha "atteggiamenti"non contestualizzabili all'ambito lavorativo così come pu? averli qualsiasi altra persona che decide di non rispettare le regole proprie del posto di lavoro.


    Ben venga il censimento che dimostrer? ufficialmente che le coppie omosessuali esistonoe che fanno parte della popolazione italiana almeno non si potr? negare l'evidenza.


    Un abbraccio, Bruno



  15. #14
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Bahamas
    Messaggi
    6,155
    Thanked: 0

    Predefinito

    Discussione interessante (sono costretto a schematizzare per infortunio alla mano):

    1) L'Istat non s'? mai occupata di recensire gli orientamenti sessuali n? si capisce come potrebbe farlo. In Italia l'eterosessualit?, in quanto tale, non è e non potr? mai essere recensita ma è ritenuta implicita nella procreazione di figli e, per ragioni culturali, quando la coppia è formata da persone di sesso opposto.

    2) Attualmente le statistiche recensiscono le coppie, finanche senza figli, a prescindere dagli orientamenti sessuali. Infatti, oggi, nulla osta a che una lesbica e un gay, entrambi 'ufficializzati', si uniscano in matrimonio (le ragioni per farlo sarebbero più d'una) e il fatto che non vogliano (possano) procreare, per lo Stato, così come per la Chiesa, è ininfluente.

    3) In conclusione, visto che non si parla di matrimonio, recensire gli orientamenti sessuali (le coppie), perchè di questo e non di altro si tratta, dei cittadini italiani la trovo una grossa fesseria, oltre che essere incostituzionale. Semmai il problema nasce quando la coppia gay - che già oggi pu? benissimo convivere pur gridando ai quattro venti di essere gay - decide di sposarsi. Ma anche in questo caso l'Istat li recensirebbe in quanto coppia a prescindere dalla sessualit?.

    4) In conclusione l'Istat non mi risulta debba infilarsi sotto le lenzuola n? tantomeno sfruguliare gli affetti e i sentimenti dell'italiano che di mestiere fa, o almeno prova a fare, il cittadino. Che si limiti a recensire stando fuori dalla porta di casa.Edited by: _Leon_
    <font face=\"Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif\">_Leon_ </font> - email



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    11,424
    Thanked: 50

    Predefinito



    leon.. chi sa come mai tu salti fuori sempre e solo quando si parla di ricchioni...





  17. #16
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da serpentello
    Roberto ma tu credi che (a parte il Grillini che sarebbe comunque fuori) gli onorevoli gay si auto denunciano?

    questo intervento mi ha ricordato il fuori


    i meno giovani dovrebbero ricordarlo


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  18. #17
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    caro akela, sempre interessanti i tuoi interventi


    concordo in parte conte


    pienamente per riguardo all'assoluta parit? di trattamento nel servizio sanitario nazionale,dovuto sopratutto alla professionalit? e all'umanit? di chi ci lavora


    permettimi per? di dissentire su altri ambiti lavorativi, porto come esempio il più eclatante,le forze armate, la discriminazione è alta, durante il periodo di leva sealle visite emergeva la omosessualit? si veniva scartati, certo si potr? rispondere che l'esercito è cosa da uomini, ma allora perchè in america si comincia ad aprire le caserme ai gay?


    altri esempi di ambienti lavorativi discriminantisi potrebbero fare, credo un p? tutti, magari non risultanti dei contratti di lavoro, ma evidenti nella realt? di tutti i giorni


    infine un ulteriore passaggio, anche io non condivido l'ostentazione dell'espressione gay, per intenderci il gay pride,li considero , dal mio punto di vista eccessivi e forse come dici tu controproducenti


    ma da li a definire la discriminazione come unica conseguenza della provocazione di una ostentazione così volgare lo trovo riduttivo, altri aspetti sono presenti, per prima non dimenticare l'egemonia culturale di un italietta troppo prona ai desideri degli eredi di un machismo datato, di una virilit? italica, mai veritiera per la verità


    e scusami, leggo spesso i tuoi interventi e ti vedo molto legato ai sentimenti religiosi, rispettabilissimi, ma credo che la posizione della chiesa non aiuta, almeno del pensiero attuale


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  19. #18
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Italy
    Messaggi
    431
    Thanked: 0

    Predefinito


    cocordo in pieno Bai...



  20. #19
    Junior Member L'avatar di max585
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,543
    Thanked: 2

    Predefinito

    concordo in pieno con scarlet............a proposito, buonanotte



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito




    Citazione Originariamente Scritto da Akela

    Cari tutti,


    ? mai possibile che si debba vedere sempre il marcio in tutto? In Italia si parla, si parla e si parla, dalle associazioni alle istituzioni.SeTizio dice una cosa, Caio ne dice un'altra e poi arriva Sempronio a dire che i primi due hanno torto. Finalmente viene fatto un censimento ISTAT per definire il reale impatto sociale che tale fenomeno comporta e che nessuno potr? più mettere in discussione. Viene fatto per una marea di cose e non vedo cosa ci sia di strano a farlo anche per questo. Non capisco perchè le coppie conviventi eterosessuali debbano essere censite mentre quelle gay dovrebbero vivere nell'anonimato. E il tanto decantato orgoglio gay? Sulle strade va bene l'ostentazione, ma il dato ufficiale deve invece fare paura? Mah!


    Cara Scarlet, tu dice...omissis..."Concordo che il pericolo di avere dati ufficiali è uno strumento pericoloso che puo' essere usato nel modo sbagliato, tipo finire nelle mani delle grosse aziende che saranno già a conoscenza del dato sensibile che dovrebbe essere, invece personale e segreto, discriminando nelle assunzioni, o peggiore ipoteso negli ospedali col conseguente diniego di cura o di nn adeguata ed eguale assistenza ma nn è detto che cio' accada...</font>omissis


    Io lavoro in un ospedale e, francamente, dovrei sentirmi offeso da quanto hai espresso, nella realt? mi fa solo dispiacere il constatare che per portare acqua al proprio mulino si debba far morire di sete gli altri denigrandoli ingiustamente. Grazie a Dio se c'è una cosa che il mondo ci invidia è proprio il nostro Sistema Sanitario Nazionale, garantista in tutto, soprattutto nell'assistenza. Che poi esistano delle falle che interferiscono nella vita di qualcuno, questo avviene per altri motivi e non certo per discriminazione. Ho curato pazienti gay ai quali non è stato negato assolutamente niente e ho colleghi gay tranquillamente inseriti nell'ambito lavorativo e che hanno anche fatto carriera e che sono tranquillamente rispettati.


    Quello che penso è che il fenomeno della discriminazione nei confronti dei gay non risiede tanto nell'omossualit?, che viene accettata in maniera più o meno totale dalla stragrande maggioranza delle persone, ma nell'atteggiamento ostentato e provocatorio che molti omosessualiutilizzano come mezzo di comunicazione andando oltre il limite accettabile del comune senso del pudore che nella sfera privata pu?, giustamente, non esistere, ma nella sfera pubblica è invece presente e non certo per falso moralismo. Nell'ambito lavorativo esistono diverse discriminazioni in relazione alle assunzioni, prime fra tutte le donne, poi i giovani senza esperienza, poi gli adulti troppo maturi di età, poi i disabili, che addirittura sono dovuti rientrare in categorie protette per poter lavorare. Un omosessuale, se viene discriminato è perchè molto probabilmente appartiene alle categorie prima citate o forse perchè ha "atteggiamenti"non contestualizzabili all'ambito lavorativo così come pu? averli qualsiasi altra persona che decide di non rispettare le regole proprie del posto di lavoro.


    Ben venga il censimento che dimostrer? ufficialmente che le coppie omosessuali esistonoe che fanno parte della popolazione italiana almeno non si potr? negare l'evidenza.


    Un abbraccio, Bruno
    Mi sembra che tu viva nel mondo delle fiabe ultimamente....Tu puoi parlare per te e al massimo per il tuo ospedale, la difesa aprioristica dell'intera categoria mi sembra veramente paradossale. Puoi garantire per tutti i medici e personale ospedaliero che lavora in Italia dall'Alto Adige a Capo Passero in Sicilia? Non siamo ridicoli...tu puoi garantire per te e pochi altri che conosci non per un generico "ambiente ospedaliero" che è fatto di esseri umani e come tale fallaci.

    E basta con i corporativismi Bruno, fra i medici e personale ospedaliero ci sono tantissime brave persone , sicuramente la maggioranza, ma ci sono anche dei gran bastardi e beato a te se non ti sono mai capitati...Hai già dimenticato i vari "angeli della morte", che negli ospedali italiani si sono assunti il ruolo di Dio decidendo chi doveva vivere e morire? Son pochi? E certo, mica sto dicendo che son tanti, ma di quei dati potrebbero approfittare in pochi per operare un triage anti-omosessuale.

    Io combatto sempre le generalizzazioni negative, ma porca miseria mi accorgo ora che esiste pure la generalizzazione del siamo tutti buoni e bravi....

    Ma dove? Nell'isola che non c'è forse....

    Il tuo discorso risente del tuo essere fortemente cattolico, , sembra il solito discorso trito e ritrito del "non sono io che li discrimino, sono loro che non nascondono la loro colpa". Nessuno discrimina un uomo per il suo "machismo" eccessivo, nessuno discrimina una donna per il suo essere "lasciva", ma se sono due gay allora sembra quasi nel tuo discorso che sia giusto discriminarli perchè non trattengono il loro essere gay. Due etero che si baciano non ostentano se lo fanno due gay allora in quel caso è una provocazione....

    Quando si entra in campi che coinvolgono anche lontanamente la religione, non ti riconosco più Bruno.

    E non ti ho risposto di la sulla pedofilia, che te ne volevo dire quattro e porca miseria si difende il Vaticano pure davanti all'indifendibile. Bada, non ho detto i preti che hanno tutto il mio rispetto quelli onesti, sicuramente la maggioranza, ho detto il Vaticano, cioè il centro di potere che ha permesso che decine e decine di migliaia di bambini nel mondo venissero ignobilmente stuprati con la complicit? delle alte gerarchie ecclesiastiche che sapevano e hanno messo tutto sotto il tappeto per far tacere lo scandalo.

    Ti devo ricordare ad esempio il caso di Marco Marchese, il ragazzo di Agrigento violentato da bambino che è stato denunciato dall'Arcivescovo non perchè il fatto non fosse vero, che quello era acclarato, ma perchè aveva portato discredito alla Chiesa denunciando la violenza subita. Hanno osato chiedergli pure 200.000 euro di risarcimento danni. Vergogna a lui e a tutti coloro che in Vaticano hanno permesso questa ignominia. Quel vescovo avrebbe dovuto essere degradato immediatamente al rango di campanaro che già prete era troppo!

    Da agnostico dico, spero di aver torto, spero che avete ragione voi che esiste un Dio buono, misericordioso , ma giusto e che colpir? duramente coloro che hanno fatto del male a degli innocenti, in quel caso li, le alte gerarchie Vaticane sprofonderebbero nelle fiamme dell'inferno....

    Ma non ci credono nemmeno loro in Dio, altrimenti non avrebbero permesso una infamia tale senza muovere un dito se non dopo che l'opinione pubblica in tutto il mondo si è inferocita.
    Edited by: buasaard
    Claudio



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •