Cookie Policy Privacy Policy abb.barriere archit .a casa



Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    si inizia a parlarne , bene , io aggiungerei per? E ANTICIPARLI ?????


    http://www.corriere.it/salute/disabi...rzo_06/rinbors o-spese-barriere-architettoniche-anni-attesa_b53ac632-26a6-1 1df-b168-00144f02aabe.shtml
    RITARDI: il fondo previsto dalla legge da anni non è incrementato<?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" />
    Ostacoli ?in casa?, difficile abbatterli
    Anni di attesa per avere il rimborso delle spese sostenute per eliminare le barriere architettoniche nelle abitazioni
    MILANO- Anni di attesa prima di avere il rimborso, previsto dalla legge n. 13 dell?89, delle spese sostenute per eliminare le barriere architettoniche nelle proprie case e nei condomini. Lo ha denunciato un consigliere comunale di Terni. ?In Umbria si aspettano in media tre anni prima di ottenere il contributo è afferma Andrea Tonucci, responsabile del centro per l?autonomia umbro e vice presidente della Fish regionale (Federazione italiana per il superamento dell?handicap) - . La liquidazione del rimborso spetta ai comuni, previa attribuzione da parte della Regione, di un fondo specifico. Spesso, per?, i finanziamenti sono insufficienti e i cittadini devono anticipare di tasca propria i lavori, nella speranza di essere rimborsati, forse, un giorno. L?alternativa è rimanere a casa, rinunciando ad avere una vita autonoma?.
    FONDI INSUFFICIENTI - All?Umbria non spetta certo la maglia nera. è una delle poche Regioni ad aver emanato nel 2002 una legge che riserva fondi ad hoc nel proprio bilancio, anche in assenza di risorse nazionali. I contributi a fondo perduto sono previsti, almeno in teoria, da una legge dello Stato, la n. 13. Servono, ad esempio, per adeguare un ascensore o la porta d?ingresso perchè la carrozzina non entra, installare un servoscala, realizzare una rampa di accesso o eliminare eventuali ostacoli all?interno dell?appartamento. Per potervi accedere occorre presentare al comune di residenza la documentazione che attesta il grado di invalidit?, l?importo della spesa, comprensiva del costo di compilazione della Dia (Denuncia inizio attivit?) da parte di un professionista, la fattura dei lavori. La norma, poi, stabilisce all?art. 10 che il fondo speciale per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati, istituito presso il Ministero dei lavori pubblici, sia ripartito ogni anno tra le regioni che lo richiedono. Queste, a loro volta, ripartiscono le somme assegnate tra i comuni richiedenti. Il fondo, per?, da anni non è incrementato.



    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di deambulante51
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Japan
    Messaggi
    8,531
    Thanked: 39

    Predefinito

    Quello che viene leggiferato per legge,in merito alle barriere architettoniche,viene fatto per dare immagine all'italia,di essere una nazione dedita al sociale.
    La realta' dei fatti poi,e' un onda d'urto a questa immagine,in negativo intendo.
    L'Italia in questo settore e' disabile grave.
    </span>

    Domani è il primo giorno del resto della mia vita



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    ma è ora che questa "disabilit? grave" venga sostenuta meglio
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  5. #4
    Senior Member L'avatar di deambulante51
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Japan
    Messaggi
    8,531
    Thanked: 39

    Predefinito

    Eh si!,si puo' fare,in fondo e' nostro interesse.
    Ma mi piacerebbe poter scaricare a chi si riempie la bocca solo sotto elezioni politiche,in toto,il non fare nulla oh quasi,senza dovermi sentire sempre come il non fautore del mio interesse.
    Dopodiche',e' mia convinzione che il singolo,nel suo fare,fa' sempre piu' di chi e' preposto a intervenire alla fonte dei progetti.
    Se la Mucca fa il Latte fuori dal secchio,di chi e' la colpa?,se il secchio e' stato inventato ma poi,viene lasciato fuori della stalla.
    Certo che se prendo io le difese di categoria,con la mia sintassi,avremmo risolto il problema .
    </span>

    Domani è il primo giorno del resto della mia vita



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •