Cookie Policy Privacy Policy IVA AGEVOLATA 4% acquisto auto



Risultati da 1 a 15 di 15
  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1
    Thanked: 0

    Predefinito

    se acquisto un auto usata per usufruire dell'iva agevolata
    bisogna comperarla da un concessionario oppure anche da
    soggetti che emettono fattura?
    pbaku


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ti sei già risposto
    Massimo



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    No, ha detto una boiata. Sulle auto usate non c'è IVA.... non è agevolata, è proprio zero e per tutti....

    La detrazione irpef pu? essere fatta sulla base di una fattura di qualunque soggetto, ma l'IVA non c'è proprio...

    Claudio



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    sei sicuro Claudio?


    http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/...file/ebe8e04e4 350b87/GUIDA%20disabili.pdf
    4. LE AGEVOLAZIONI IVA

    ? applicabile l?Iva al 4%, anzich? al 20%, sull?acquisto di autovetture aventi cilindrata finoa 2000 centimetri cubici, se con motore a benzina, e fino a 2800 centimetri cubici, se conmotore diesel, nuove o usate e sull?acquisto contestuale di optional.
    E? applicabile l?Iva al 4%, anche alle prestazioni di adattamento di veicoli non adattati giàposseduti dal disabile.
    L?aliquota agevolata si applica solo per acquisti effettuati direttamente dal disabile o dal familiaredi cui egli sia fiscalmente a carico (o per prestazioni di adattamento effettuate nei loroconfronti).
    Restano pertanto esclusi da questa agevolazione gli autoveicoli (anche se specificamente destinatial trasporto di disabili) intestati ad altre persone, a società commerciali, cooperative,enti pubblici o privati.
    L?Iva ridotta per l?acquisto di veicoli si applica, senza limiti di valore, per una sola volta nel corsodi quattro anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquistientro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficiato sia stato cancellato dal PRA.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Claudio stavolta mi sa che hai preso una cantonata
    I sostituti d'imposta rilasciano fattura con I.V.A. anche di auto usate

    Massimo



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Non so ultimamente come funzioni, ma una volta le concessionarie che vendevano auto usate NON vendevano per proprio conto, ma avevano l'auto in conto vendita da privati. In pratica, tu firmavi una procura a vendere e fino a che la concessionaria non la vendeva l'auto era ancora tua.

    C'era stato tutto un problema sul pagamento del bollo in questi casi , le concessionarie si trovavano a dover pagare per conto del venditore il bollo.

    Io dubito che l'auto diventi proprietà della concessionaria, qualora fosse così l'IVA si paga perchè il venditore è soggetto ad IVA, ma almeno fino a che compravo auto usate io, l'IVA non si pagava perchè formalmente l'auto veniva acquistata da un privato.

    Claudio



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ripensandoci, c'è anche un altro problema. Di una merce se fa 10 passaggi di proprietà, quante volte la devi pagare st'IVA?

    Mi spiego.

    Normalmente mettiamo che un grossista compra 1 kg di pasta dal produttore a costo 100. Paga 20 di IVA al venditore. Il venditore paga al fisco 20 e il grossista li detrae.

    La rivende a 120 a un negoziante che paga 24 di IVA, il grossista paga 24 e il compratore detrae 24. Finora, il fisco non ha incassato niente.

    A sto punto interviene il compratore finale che non è un soggetto IVA, che ricompra sto pacco di pasta a 200 e paga 40 di IVA al negoziante il quale la versa all'Erario. Alla fine il Fisco ha incassato 40 sul prezzo finale della merce.

    Ora se lo rapportiamo all'auto :

    Io privato, compro da un concessionario l'auto a 100. Pago 20 di IVA ma non posso detrarre nulla perchè non sono soggetto IVA.

    Ora io la rivendo ad una concessionaria, senza IVA naturalmente. Questa concessionaria a sua volta rivende l'auto ad un nuovo privato, diciamo a 80 che secondo voi dovrebbe pagare nuovamente l'IVA di 16. Alla fine lo stato prenderebbe di IVA non il 20% sul valore più alto del bene ma molto di più.

    Credo che l'IVA si applichi alle auto usate, solo nelle contrattazioni fra società che hanno partita IVA, in modo che si paghi una sola volta.....

    Per? non ci giuro...

    Claudio



  9. #8
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    27
    Thanked: 0

    Predefinito



    Buongiorno PBAKU


    le casistiche di un'acquisto di auto usata sono diverse.


    ACQUISTO USATO DA PRIVATO. Non esisteapplicazione dell'iva perchè il privato venditore non è soggetto passivo.


    ACQUISTO USATO DA CONCESSIONARIA.L'applicazione dell'iva in fattura da parte della concessionaria nonavviene sempre. Esistono due casistiche (in breve):


    1. L'auto è stata acquistata dalla concessionaria da un privato. La concessionaria gestisce il mezzo nel regime del margine, un particolare regime previsto per i rivenditori di veicoli, e rivende l'auto senza esposizione dell'iva in fattura (ai sensi dell'art. 36 dl 41/95).


    2. L'auto è stata acquistata dalla concessionaria da un soggetto passivo, per esempio dalibero professionista(nb. acquisto successivo a 27/06/07). L'auto non pu? essere inserita nel regime del margine perciò la concessionaria al momento della rivendita (quindi al momento del "tuo" acquisto)? tenuta a rivendere con l'iva esposta totalmente. Questo vale anche per le auto rientrate dalla concessionaria da società di noleggio, scuole guida (esistono altri casi ma di minore importanza).


    Per quanto riguarda il conto vendita, è un sistema di vendita caduto in disuso proprio per l'entrata in vigore del regime del margine avvenuto nel 1995. Con il conto vendita, la concessionaria non si intesta l'auto ma la transazione avviene da privato a privato percio' senza applicazione dell'Iva.





    Enrico Pasin



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Poi ci sono i sostituti d'imposta che, tramite concessionaria, vendono le auto
    il bollo è a totale carico del proprietario che vende
    Massimo



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da Canzone80

    Buongiorno PBAKU


    le casistiche di un'acquisto di auto usata sono diverse.


    ACQUISTO USATO DA PRIVATO. Non esisteapplicazione dell'iva perchè il privato venditore non è soggetto passivo.


    ACQUISTO USATO DA CONCESSIONARIA.L'applicazione dell'iva in fattura da parte della concessionaria nonavviene sempre. Esistono due casistiche (in breve):


    1. L'auto è stata acquistata dalla concessionaria da un privato. La concessionaria gestisce il mezzo nel regime del margine, un particolare regime previsto per i rivenditori di veicoli, e rivende l'auto senza esposizione dell'iva in fattura (ai sensi dell'art. 36 dl 41/95).


    2. L'auto è stata acquistata dalla concessionaria da un soggetto passivo, per esempio dalibero professionista(nb. acquisto successivo a 27/06/07). L'auto non pu? essere inserita nel regime del margine perciò la concessionaria al momento della rivendita (quindi al momento del "tuo" acquisto)? tenuta a rivendere con l'iva esposta totalmente. Questo vale anche per le auto rientrate dalla concessionaria da società di noleggio, scuole guida (esistono altri casi ma di minore importanza).


    Per quanto riguarda il conto vendita, è un sistema di vendita caduto in disuso proprio per l'entrata in vigore del regime del margine avvenuto nel 1995. Con il conto vendita, la concessionaria non si intesta l'auto ma la transazione avviene da privato a privato percio' senza applicazione dell'Iva.




    Ok, grazie della pecisazione quindi rimaneva il secondo discorso che facevo, cioè non è che se il concessionario la acquista da un privato paga di nuovo l'iva , se no' quante cavolo di IVA incassa lo stato su sta macchina?


    Edited by: buasaard
    Claudio



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Canzone80,

    ma non è possibile richiedere l'IVA agevolata sul margine? Mi spiego :

    Se la concessionaria ha acquistato a 5.000 e rivende a 8.000, abbiamo un margine di 3000, e su questo paga l'IVA al 20% pari a 600 euro, che non indica in fattura. Per? ovviamente il prezzo risentir? di questo.

    Se io pagassi l'auto 8.000, al 4% avrei un IVA di 320 euro, quindi alla fine perdo l'agevolazione. E' possibile richiedere l'applicazione ordinaria dell'IVA così da farmi risparmiare o no? O meglio ancora richiedere l'IVA al 4% sul margine?

    Claudio



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito




    3 .</span>
    I SOGGETTI CHE APPLICANO IL REGIME SPECIALE DI CUI AI PRECEDENTI COMMI
    POSSONO, PER CIASCUNA CESSIONE, APPLICARE L'IMPOSTA NEI MODI ORDINARI A
    NORMA DEI TITOLI I E II DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26
    OTTOBRE 1972, N. 633, DANDONE COMUNICAZIONE AL COMPETENTE UFFICIO
    DELL'IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO NELLA RELATIVA DICHIARAZIONE ANNUALE.</span>
    </span>Ok. è quindi possibile optare per il regime ordinario, quindi bisogna vedere quale è più conveniente. Rimane la domanda se si possa pagare l'IVA al 4% sul margine, che sarebbe ancora più conveniente...
    </span>

    Edited by: buasaard
    Claudio



  14. #13
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    27
    Thanked: 0

    Predefinito



    Per Pbaku,


    aggiungo l'ipotesi n. 3:


    ACQUISTO USATO DA SOGGETTO PASSIVO CHE NON SVOLGE ATTIVITA' DI CONCESSIONARIO (es. agente, rappresentante, libero professionista e società o impresa): sono soggetti passivi iva che espongono l'iva in fattura. Attenzione non tutti questi soggetti applicano l'iva sul totale dell'imponibile. Esistono regole diverse per ogni soggetto (ogni caso va trattato diversamente). Confermo comunque che si pu? richiedere l'iva agevolata al 4% anche a tali soggetti.


    Certo è che in quanto non professionisti del settore, la compravendita è subordinata al fatto che questi abbiano conoscenza della norma sulle agevolazioni per disabili e provvedano, in quanto venditori, alla comunicazione e invio di documentazione all'Agenzia delle Entrate (v. documentazione necessaria elencata nella Guida alle Agevolazioni dell'Agenzia ) affinch? possa realizzarsi una vendita corretta.


    Per Claudio:


    io escludo che si possa pagare l'iva al 4% sul margine perchè l'iva in fattura di un'auto inserita nel margine non è esposta. Comunqueil tuo appunto sulla possibilit? della concessionaria di utilizzare il regime ordinario piuttosto del margine è importante. Era un'opzione che non avevo considerato.


    Enrico Pasin



  15. #14
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    27
    Thanked: 0

    Predefinito



    Per Claudio.


    Acorrezione del mio ultimo post, ho controllato la normativa sul regime del margine per i beni usati: la possibilit? per la Concessionaria di optare al momento della rivendita per l'applicazione dell'iva ordinaria su un'auto gestita nel regime del margine non è attuabile.


    Il comma 6 dell'art. 36 del dl 41/95 prevede esclusivamente per i rivenditori di beni usati una semplificazione per determinare il margine, non relativamente a ciascuna operazione ma con riferimento a cessioni e acquisti, posti in essere mensilmente o trimestralmente, globalmente considerati (regime globale del margine).


    Per i soggetti tenuti all'adozione del regime globale del margine (a seguito della modifica introdotta dal dl 226/95) è prevista la possibilit? di optare per il sistema analitico o ordinario del margine. Tale opzione si riferisce per? all'intera attivit? e non a singole operazioni, e deve essere comunicata all'Ufficio Iva competente, nella dichiarazione relativa all'anno precedente, oppure in caso di inizio di attivit?, nell'apposita dichiarazione di inizio della stessa.


    Anche dalla mia esperienza, la quasi totalit? delle concessionarie utilizza il regime del margine globale.


    Al momento della vendita del veicolo usato, la concessionaria che opera nel regime del margine non pu? esporre in fattura l'imposta distintamente dal corrispettivo (v.comma 1 dl 41/95).








    Enrico Pasin



  16. #15
    Senior Member L'avatar di verita
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    7,231
    Thanked: 28

    Predefinito

    Si', e' cosi'. Pienamente d'accordo!
    VERITA\'

    ""Un uomo e' vivo nella misura in cui puo' comunicare"" - L. Ron Hubbard



  17.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •