Cookie Policy Privacy Policy Taormina ci racconta il vero Signor B.



Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Senior Member L'avatar di SkaTTa
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,428
    Thanked: 4

    Predefinito

    ovvero le sue strategie per inkiappettare le leggi e la giustizia.


    ?Conosco bene il modo con cui Berlusconi chiede ai suoi legali di fare
    le leggi ad personam, perchè fino a pochi anni fa lo chiedeva a me.</span> E,
    contrariamente a quello che sostiene in pubblico, con i suoi avvocati
    non ha alcun problema a dire che sono leggi per lui. Per questo oggi lo
    affermo con piena cognizione di causa: quelle che stanno facendo sono
    norme ad personam?.



    Carlo Taormina, 70 anni, è stato uno dei legali di punta del Cavaliere
    fino al 2008, quando ha mollato il premier e il suo giro è uscendo
    anche dal Parlamento è a seguito di quella che lui ora chiama ?una
    crisi morale?. Ormai libero da vincoli politici, in questa intervista a
    Piovonorane dice quello che pensa e che sa su Berlusconi e le sue leggi.





    Avvocato, qual è il suo parere sulle due norme che il premier sta
    facendo passare in questi giorni, il processo breve e il legittimo
    impedimento?

    ?La correggo: le norme che gli servono per completare il suo disegno
    sono tre. Lei ha dimenticato il Lodo Alfano Bis, da approvare come
    legge costituzionale, che è fondamentale?.



    Mi spieghi meglio.

    ?Iniziamo dal processo breve: si tratta solo di un ballon d?essai, di
    una minaccia che Berlusconi usa per ottenere il legittimo impedimento.
    Il processo breve è stato approvato al Senato ma scommetterei che alla
    Camera non lo calendarizzeranno neanche, insomma finir? in un cassetto?.



    E perchè?

    ?Perch? il processo breve gli serve solo per alzare il prezzo della
    trattativa. A un certo punto rinuncer? al processo breve per avere in
    cambio il legittimo impedimento, cioè la possibilit? di non presentarsi
    alle udienze dei suoi processi e di ottenere continui rinvii. Guardi,
    la trattativa è già in corso e l?Udc, ad esempio, ha detto che se lui
    rinuncia al processo breve, vota a favore del legittimo impedimentoı?.



    E poi che succede? Che c?entra il Lodo Alfano bisò

    ?Vede, la legge sul legittimo impedimento è palesemente
    incostituzionale, e quindi la Consulta la boccer?. Per? intanto rester?
    in vigore per almeno un anno e mezzo: appunto fino alla bocciatura
    della Corte Costituzionale. E Berlusconi nel frattempo far? passare il
    Lodo Alfano bis, come legge costituzionale, quindi intoccabile dalla
    Consulta?.



    Mi faccia capire: Berlusconi sta facendo una legge è il legittimo impedimento -che già sa essere incostituzionale?

    ?Esatto. Non pu? essere costituzionale una legge in cui il presupposto
    dell?impedimento è una carica, in questo caso quella di presidente del
    consiglio. Non esiste proprio. L?impedimento per cui si pu? rinviare
    un?udienza è un impegno di quel giorno o di quei giorni, non una
    carica. Ad esempio, quando io avevo incarichi di governo, molte udienze
    a cui dovevo partecipare si facevano di sabato, che problema c??? E si
    possono tenere udienze anche di domenica. Chiunque, quale che sia la
    sua carica, ha almeno un pomeriggio libero a settimana. Invece di
    andare a vedere il Milan, Berlusconi potrebbe andare alle sue udienze.
    E poi, seguendo la logica di questa legge, la pratica di ottenere
    rinvii potrebbe estendersi quasi all?infinito. Perch? mai un sindaco,
    ad esempio, dovrebbe accettare di essere processato? Forse che per la
    sua citt? i suoi impegni istituzionali sono meno importanti? E così
    via. Insomma questa legge non sta in piedi, è destinata a una
    bocciatura alla Consulta. E Berlusconi lo sa, ma intanto la fa passare
    e la usa per un po? di tempo, fino a che appunto non passa il Lodo
    Alfano bis, con cui si sistema definitivamente?.



    Come fa a esserne così certo?

    ?Ho lavorato per anni per Berlusconi, conosco le sue strategie. Quando
    ero il suo consulente legale e mi chiedeva di scrivergli delle leggi
    che lo proteggessero dai magistrati, non faceva certo mistero del loro
    scopo ad personam. E io gliele scrivevo anche meglio di quanto facciano
    adesso Ghedini e Pecorella?.



    Tipo?

    ?Quella sulla legittima suspicione, mi pare fossimo nel 2002. Gli
    serviva per spostare i suoi processi da Milano a Roma. Lui ce la chiese
    apertamente e noi, fedeli esecutori della volont? del principe, ci
    siamo messi a scriverla. E abbiamo anche fatto un bel lavoretto, devo
    dire: sembrava tutto a posto. Poi una sera di fine ottobre, verso le
    11, arriv? una telefonata di Ciampiù.



    Che all?epoca era Presidente della Repubblica.

    ?Esatto. E Ciampi chiese una modifica?.



    Quindi?

    ?Quindi io dissi a Berlusconi che con quella modifica non sarebbe
    servita più a niente. Lui ci pensò un po? e poi rispose: ?Intanto
    facciamola così, poi si vede?. Avevo ragione io: infatti la legge passò
    con quelle modifiche e non gli serv? a niente?.



    Pentito?

    ?Guardi, la mia esperienza al Parlamento e al governo è stata
    interessantissima, direi quasi dal punto di vista scientifico. Ma molte
    cose che ho fatto in quel periodo non le rifarei più. Non ho imbarazzo
    a dire che ho vissuto una crisi morale, culminata quando ho visto come
    si stava strutturando l?entourage più ristretto del Cavaliere.



    A chi si riferisce?

    ?A Cicchitto, a Bondi, a Denis Verdini, ma anche a Ghedini e Pecorella.
    Personaggi che hanno preso il sopravvento e che condizionano
    pesantemente il premier. E l?hanno portato a marginalizzare è a far
    fuori politicamente è persone come Martino, Pisanu e Pera. E adesso
    stanno lavorando su Schifani?.



    Prego?

    ?S?, il prossimo che faranno fuori è Schifani. Al termine della legislatura far? la fine di Pera e Pisanu?.



    Ma mancano ancora tre anni e mezzo alla fine della legislatura?

    ?Non credo proprio. Penso che appena sistemate le sue questioni
    personali, diciamo nel 2011, Berlusconi andr? alle elezioni anticipate?.



    E perchè?

    ?Perch? gli conviene farlo finch? l?opposizione è così debole, se non
    inesistente. Cosò vince un?altra volta e pu? aspettare serenamente che
    scada il mandato di Napolitano, fra tre anni, e prendere il suo posto?.



    Aiuto: mi sta dicendo che avremo Berlusconi fino al 2020?

    ?E? quello a cui punta. E in assenza di un?opposizione forte pu?
    arrivarci tranquillamente. L?unica variabile che pu? intralciare questo
    disegno, più che il Pd, mi pare che sia il centro, cioè il lavorio tra
    Casini e Rutelli. Ma se questo lavorio funzioner? o no, lo vedremo solo
    dopo le regionali?.



    http://gilioli.blogautore.espresso.r...o-ex-avvocato/

    RIASSUNTINO:

    1) S?, Berlusconi gli chiedeva di scrivergli leggi ad personam, e
    non ne faceva mistero quando ne parlavano. Lui, Taormina, per? gliele
    scriveva meglio di Ghedini. Ti?.

    2) Del processo breve a Berlusconi frega davvero poco. Lo fa solo "per
    alzare il prezzo della trattativa". Vuole arrivare al legittimo
    impedimento.

    3) Ma anche il legittimo impedimento è fumo negli occhi. Tra
    approvazione dell'eventuale legge e la prevedibile bocciatura da parte
    della Corte Costituzionale, si mette da parte del tempo prezioso,
    quello che serve a Berlusconi per andare a elezioni anticipate, finire
    il mandato, aspettare che Napolitano si faccia da parte e coronare il
    suo sogno: diventare Presidente della Repubblica. (Quale repubblica?)

    4) </font>
    L'ipocrita retorica del Bene del Paese.

    </font>

    Silvio! Aiuta i poliziotti anche se sono maggiorenni!!!


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    CALABRIA
    Messaggi
    2,015
    Thanked: 12

    Predefinito

    Se Berlusconi diventa Presidente della Repubblica io espatrio
    crederci sempre, disperare mai...prima o poi arriverà la luce



  4. #3
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Se solo lo volesse ci diventerebbe, è un abile uomo politico, capace e determinato che pu? rappresentare degnamente il popolo italiano molto meglio di altri considerato che viene dalla trincea del lavoro.
    Chi più di lui ne avrebbe titolo?



  5. #4
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Sulle leggi cosiddette "Ad personam..." chiariamoci una volta per tutte, le Leggi nel nostro paese le fa il Parlamento e riguardano tutti i cittadini del nostro paese.
    Continuare a disquisire su queste tematiche riducendole a mero ciarpame politico non d? il senso vero delle cose.
    La magistratura di sinistra cavalca la protesta di parte ed è questa una cosa gravissima, anzich? manifestare certi magistrati estremisti dovrebbero lavorare di più e parlare di meno, le commissioni europee ci obbligano, ci ordinano di ridurre i tempi processuali e questi pseudo giudici di sinistra se ne vanno in giro per le televisioni a fare passerelle come cagnette in calore.
    La riforma della giustizia è una priorit? della Democrazia piena, non è possibile che la magistratura si sostituisca al parlamento, arrivo a dire che questa magistratura vuole stravolgere la nostra Carta Costituzionale, altro che Leggi ad personam....



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •