si pu? proprio dire che la nostra sanit? fa acqua da tutte le parti





http://torino.repubblica.it/dettaglio/dal-soffitto-acqua-sul -paziente-sotto-i-ferri/1836358
<H1>Dal soffitto acqua sul paziente sotto i ferri</H1>
<DIV ="sommario">Molinette, incidente in neurochirurgia a causa del gran freddo</DIV>
<DIV ="firma">di Ottavia Giustetti</DIV>
<DIV style="BORDER-BOTTOM: medium n&#111;ne" ="didascalia"></DIV>


Le Molinette fanno acqua da tutte le parti - direbbero i maligni - e anche in sala operatoria. Certo è paradossale, per un ospedale, l?incidente accaduto mercoled? tra lo sconcerto e il timore dei medici e degli infermieri della neurochirurgia. Per fortuna tutto si è chiuso senza conseguenze. L??quipe era concentrata su un complesso intervento in sala operatoria quando alcune gocce d?acqua hanno iniziato a scendere dal soffitto e a bagnare i piedi dell?uomo sotto i ferri. Prima rade, poi sempre più frequenti, finch? la perdita ha dato origine a un vero e proprio rivolo d?acqua che colava dal controsoffitto e che in pochi minuti ha allagato la stanza. Medici e infermieri hanno chiesto subito l?intervento dell?ufficio tecnico e si sono trovati nella paradossale situazione di dover chiudere quanto prima l?intervento sul paziente per spostarlo da una sala operatoria dove, a quel punto, erano venute meno le condizioni di igiene e sicurezza. Senza considerare il timore che il controsoffitto, che conteneva la perdita d?acqua, potesse cedere da un momento all?altro.

La causa probabilmente è legata al grande freddo di questi giorni che ha dato diversi problemi all?impianto di riscaldamento di tutto l?ospedale. è stato in questo caso il guasto a una batteria di riscaldamento dell?acqua a dare origine all?ultimo incidente in neurochirurgia. Ma se, nelle stanze di degenza, un?improvvisa perdita pu? rappresentare un fastidioso disguido, diverso è per una sala operatoria, che dovrebbe garantire accuratissime regole di sterilit? e dove non si possono certo maneggiare bisturi e pinza mentre piove dal tetto in un secchio. ?Purtroppo il freddo di questo inverno ci ha dato parecchi problemi - spiega il direttore sanitario Roberto Arione - quel che è capitato mercoled? è il culmine di una serie di incidenti che dimostrano che l?ospedale ha bisogno più che mai di interventi seri di ammodernamento?.
<DIV style="DISPLAY: n&#111;ne" id=adMiddle><!--
OAS_RICH('Middle');
//--></DIV>
In neurochirurgia, chiuso in fretta e furia l?intervento sul paziente che era in sala quando c?? stato l?allagamento, muratori ed elettricisti si sono messi all?opera per mettere in sicurezza la stanza mentre il personale del reparto portava in salvo le apparecchiature. ?Per fortuna i chirurghi avevano quasi finito di lavorare - dice Arione - perchè ovviamente non sarebbe stato possibile trasportare il malato fuori dalla sala operatoria prima della fine dell?intervento?. Sono anni che tutti i chirurghi delle Molinette chiedono che sia realizzata una nuova torre dove concentrare sale operatorie di nuova generazione. Ma il progetto è rimasto incagliato tra le maglie della Citt? della Salute.
<DIV ="">(22 gennaio 2010)</DIV>Edited by: mammamarina