Cookie Policy Privacy Policy nuovo studio sulle staminali



Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Modena
    Messaggi
    372
    Thanked: 0

    Predefinito

    <div ="label">Biologia</div>



    <div ="occhiello">Trapianto di neuroni</div>

    <h1>Staminali istruite per creare i giusti collegamenti</h1>





    </span>




    Il risultato ottenuto grazie a un particolatre trattamento delle staminali nella fase precedente al trapianto</span>







    <div ="dettarticolo">

    <div ="label">APPROFONDIMENTI</div>

    <div ="testo">

    Le cellule invisibili. Il mistero delle staminali nel cervello

    </div>



    </div>

    <div ="fotoleft">

    <div ="border1">

    <div ="border2"></div>

    </div>

    </div>




    <div ="big"><style ="text/css"><!--

    --></style>
    I neuroni derivanti da cellule staminali trapiantate possono integrarsi
    pienamente nel cervello di animali giovani: per la prima volta una
    ricerca ha dimostrato che queste staminali non solo possono
    differenziarsi nelle specifiche cellule cerebrali, ma anche stabilire
    connessioni corrette con gli altri neuroni. Lo studio, pubblicato sul The Journal of Neuroscience è stato condotto presso la Stanford Medical School.


    In particolare, nello studio sono stati considerati i neuroni che
    consentono la trasmissione dell'informazione dalla corteccia cerebrale,
    e in particolare dalla corteccia motoria, al midollo spinale.

    "Questi
    neuroni derivati da staminali possono crescere in fibre nervose che
    collegano la corteccia cerebrale al midollo spinale, confermando
    l'interesse dell'uso delle staminali a fini terapeutici", ha detto
    James Weimann, che ha diretto la ricerca.

    Per far integrare
    correttamente le nuove cellule, i ricercatori hanno dapprima
    condizionato le cellule non differenziate per farle diventare neuroni
    della corteccia cerebrale, facendone crescere i precursori in un disco
    di Petri fino a che non avevano iniziato a mostrare le caratteristiche
    dei neuroni maturi, che a questo punto sono stati trapiantati nel
    cervello di topi appena nati, in aree responsabili della visione, del
    tatto e del movimento.

    Finora uno dei principali problemi che
    dovevano fronteggiare le terapie che prevedono il trapianto di cellule
    nel sistema nervoso centrale era proprio quello della loro capacit? di
    stabilire connessioni corrette. In questo caso i neuroni in maturazione
    hanno hanno esteso le proprie propaggini verso le aree corrette
    evitando anche, cosa ancora più importante, di collegarsi ad aree
    inappropriate. Per esempio: le cellule trapiantate nella corteccia
    visiva raggiungevano le strutture del collicolo superiore e del ponte,
    ma non il midollo spinale, mentre quelle trapiantate nella corteccia
    motoria si allungavano fino al midollo ma evitavano il collicolo.


    "Gli autori hanno mostrato che la connettivit? appropriata pu? essere
    ottenuta per un'importante classe di proiezioni neuronali negli animali
    appena nati", ha commentato il noto esperto in staminali Mahendra Rao,
    della Life Technology, che non ha partecipato allo studio.


    Per ottenere il risultato i ricercatori hanno confrontato due metodi di
    crescita delle cellule da trapiantare, uno solo dei quali ha prodotto i
    risultati sperati.

    Ora i ricercatori studieranno se sia
    possibile ottenere risultati analoghi anche negli animali adulti, nella
    speranza di poter procedere successivamente a trial sull'uomo. (gg)

    </div>
    se credi che una terapia darà dei risultati, ne vedrai le opportunità, se non ci credi, ne vedrai i limiti.


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    questo è il video andato in onda ieri sera


    http://www.video.mediaset.it/video/i...a/151794/golia -terapie-con-cellule-staminali.html
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    Fiona,avevo letto questo studio,ma siamo ancora alla preistoria,ci vorrannoanni prima che si cominci un trial sull'uomo (e altrettanti perchè la pratica,in caso non succeda alcun intoppo perchè diventi pratica clinica corrente).E' un'ipotesi incoraggiante per carit?,ma è piuttosto una strada per i tanti che si ritroveranno confrontati al problema quando nasceranno.Per quelli che sono già nati e che saranno adulti a quell'epoca mi sa che sar? comunque di poca utilit?,anche se dovesse funzionare (e non è ancora detto.Molti studi enormemente promettenti anche alla fase successiva di questo,cioè alla sperimentazione sul modello animale,si sono rivelati poi fallimentari una volta cominciati i trials sul modello umano).


    Interessante il servizio su le Jene.Sulla sm,saranno le staminali o il fisiologico periodo di assenza di crisi? (se concomitano,difficile dire se il merito sia esclusivamente del trattamento.Conosco un'ammalata di sm che non ha ricadute da 5 anni,lei lo attribusce alle terapie effettuate in germania.Fosse stata in Thailandia avrebbe sicuramente pesato che il merito fosse da attribuire alle staminali)



  5. #4
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Modena
    Messaggi
    372
    Thanked: 0

    Predefinito

    Grazie per il link sulle Iene, nn avevo visto la trasmissione ieri sera. Lennie lo so che ci vorranno molti anni, speriamo meno di quello che pensiamo...cmq tempo fa dopo gli scarsi risultati ottenuti, mi sembrava che si stesse abbandonando un po' lo studio sulle staminali, invece ultimamente mi sembra che questi studi abbiano ripreso nuovo vigore, forse dopo che sono riusciti a risolvere alcune problematiche.
    se credi che una terapia darà dei risultati, ne vedrai le opportunità, se non ci credi, ne vedrai i limiti.



  6. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito

    Gli studi sulle staminali non vengono maiabbandonati.Il fatto che in alcuni periodi se ne parli di più e in altri meno è solo basato sui successi ottenuti o meno anche nel campo delle ipotesi su cui si sta lavorando.Quello di cui si parla oggi è frutto di lavori cominciati magari 3/4 anni fa,e così fra un tot di anni verranno magari pubblicati i risultati delle ricerche che si stanno facendo adesso. quel che mi pare di capire è che nelle patologie cerebrali,a meno di risultati eclatanti e inaspettati,tocca ancora avere un bel p? di pazienza



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,391
    Thanked: 2

    Predefinito



    http://www.telethon.it/news/ultimiss.../dettaglioNews .aspx?NewsID=3928





    a proposito di nuovi studi sulle staminali.


    credo che tra una decina di anni si comincer? a vedere qualcosa di importante....
    la musicoterapia non è guarire con la musica.



  8.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •