Durante un lungoricovero un bambino di11 anni ha programmato un'applicazione per l' iPhone, per disegnare e inviare le proprie creazioni dal proprio telefono.Apple l'ha commercializzata e lui ha donato i proventi all'ospedale in cui era ricoverato, per poter aggiornare il parco giochi dei ragazzini ricoverati. Ovviamente con strumenti tecnologicamente adeguati.
Una "favola digitale" a lieto fine, ma sarebbe bello che anche la Apple rinunciasse alla sua percentuale.


Che ne pensate?





FONTE