Cookie Policy Privacy Policy delibera discriminatoria TRA disabili



Risultati da 1 a 18 di 18
  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito

    <DIV>Regalo natalizio della Giunta Regionale della Sardegna del 16.12.2009 con la delibera n. 55/33 del 16.12.2009
    Avevamo un fiore all'occhiello in Sardegna dato dall'attuazione della Legge 162/98 che aiuta le famiglia dei disabili che hanno riconosciuta la gravit? con la legge 104/92.
    Praticamente questa delibera decide che per l'anno 2010 ogni famiglia che usufruisce della Legge 162/98 avr? in meno 1000 euro. Senza tener conto di chi usufruisce di 14 mila euro e ne avr? in meno mille e di chi usufruisce di 2 mila euro e ne avr? solamente 1000.
    Vorrei capire che tipo di criterio è stato usato per fare tali tagli ASSURDI.
    Praticamente c'è chi avr? una decurtazione del 7% contro persone come la mia bambina che avr? una decurtazione del 38%.
    Con 1638 euro che ci daranno si potranno avere h 7.50 AL MESE per pagare la sua pedagogista.
    Cosa sono h.7,50 AL MESE per una bambina che v? in terza media???Quale aiuto CONCRETO CI VIENE DATO????
    Perch? le decurtazioni non sono state fatte tutte in egual misura????
    Penso che i rappresentanti di questa Giunta poco abbiamo a che fare con la disabilit? grave se OSANO fare tagli di questo genere ed in maniera così discriminatoria.
    Penso che le Associazioni dovrebbero CONTESTARE decisamente tali assurdit?.... ed ho paura che questo sia solo l'inizio di una serie di altre fesserie che qualche mente ben-pensante sta meditando a danno dei disabili. Ora si taglia la 162/98 e poi questo criterio si user? anche per tagliare la riabilitazione?
    Per la scuola ci ha già pensato il nostro Ministro - tagliando i sostegni - peccato che in Sardegna ci siamo tolti la sveglia dal collo e l'anello dal naso e siamo andati in tantissimi al Tar ....i risultati???sono su tutti i nostri giornali e su internet.
    Che facciamo .......???? Continuiamo a tagliare sui deboli??? Perch? qualcuno non si taglia ......lo stipendio di rappresentante della nostra amata Isola???
    Vergogna senza fine!!!!!!!!!!!</DIV>
    senza ali tu lo sai...non si vola.


  2.      


  3. #2
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Messina
    Messaggi
    701
    Thanked: 0

    Predefinito



    .....Penso che le Associazioni dovrebbero CONTESTARE decisamente tali assurdit?....


    Ti riferisci alle GRANDI ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA è A quelle che a fine anno mai mancano di spedire il giornaletto con allegato il bollettino per rinnovare l'iscrizione ?

    .......stendiamo un velo pietoso !


    qui serve solo un bravo avvocato...di quelli tosti...quelli che vanno avanti a muso duro, decisi come un ariete.......fino al TAR....poi...su tutti i giornali.....che si sappia, che 'muoia' Sansone con tutti i filistei......BASTA con le buone maniere....ecchecavoli!




    Edited by: camomillo



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    Parlo proprio dicerte (logicamenteci sono pure quelle serie)Associazioni che ti inviano il bollettinocioè le stessesi prendono i contributi e poi magari fanno la festa per la mamma più brava.


    Ma chi se ne frega!!


    Le Associazioni devono tutelare i disabili ...magari mettendo a disposizione i legali per le tante ingiustizie a cui vengono sottoposti...Ma ci sarebbe da scrivere un libro.


    Comunque la stampa e gli organi di diffusione vengono informati magari così:


    www.superando.it/content/view/5440/121


    http://www.spazioacca.org/regalo_di_natale.htm


    http://www.disablog.it/2010/01/06/re...egna-e-disabil i-discriminati/Edited by: nutella1
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  5. #4



  6. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito

    http://forum.chatta.it/mondo-diversa...e/7987541/regi one-sardegna-e-disabili-discriminati.aspx
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  7. #6



  8. #7
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Cremona
    Messaggi
    8,839
    Thanked: 1

    Predefinito

    leassociazioni non si ribellano per non essere escluse dalla prossima pioggia di contributi in Lombardia non so se c'è il fondo per l'autosufficienzaEdited by: Nembokid



    Uploaded with ImageShack.us



  9. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    infatti Nembokid.....


    intanto la lettera gira:


    http://www.ctr.it/leggi_notizia.php?id=716
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  10. #9
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  11. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    CILIEGINA SULLA TORTA


    DALL'UNIONE SARDA DEL 12.01.2010:



    <TABLE style="BORDER-RIGHT: #c1c1c1 1px solid; BORDER-TOP: #c1c1c1 1px solid; MARGIN-BOTTOM: 10px; BORDER-LEFT: #c1c1c1 1px solid; WIDTH: 100%; BORDER-BOTTOM: #c1c1c1 1px solid" cellSpacing=4 cellPadding=0>
    <T>
    <TR>
    <TD colSpan=2>Mille euro di taglio su ogni disabile, dai bimbi down ai paraplegici
    </TD></TR>
    <TR>
    <TD colSpan=3>
    <TABLE cellSpacing=8 cellPadding=0>
    <T>
    <TR>
    <TD>
    Il Comune di Quartu mi scrive per farmi sapere quanto mi verr? erogato nel 2010 per sostenere mia figlia, minorenne e disabile. L'aiuto è previsto dalla Legge 162/98 che regola gli interventi per i disabili e le persone con handicap grave. Sorpresa: la cifra, già esigua, è ulteriormente diminuita. In Comune mi hanno spiegato che la Regione ha deliberato di decurtare ciascun contributo di mille euro. Chi riceveva 10 mila euro l'anno, ne avr? solo 9 mila. Noi passiamo da 2.638 a 1.638 euro. In pratica, nel 2010 potr? disporre di ben 136,66 euro, ovvero 7 euro e mezzo al mese, per la pedagogista. Spero solo che il bonifico sul conto corrente non mi venga annunciato, come già accaduto, attraverso una raccomandata a mio carico. Per aiutare i disabili si devono stanziare cifre decorose. O chiediamo troppo? E quest'anno ci hanno tagliato anche il sostegno scolastico. Pensavo che il 2010 fosse l'anno delle soluzioni, invece porta ulteriori problemi.
    MARISA MELIS - QUARTU SANT'ELENA
    ? mai possibile che una persona costretta a letto perchè affetta da sclerosi multipla non abbia diritto a un'adeguata assistenza? Vorrei sapere in base a quale ignobile programma la Regione toglie quel poco di vita a persone inerti. Forse l'incapacit? di creare una società libera e civile dove anche chi non ha forza sia tutelato! Ringraziamo la Regione per averci tolto l'esorbitante somma di mille euro.
    GIUSEPPE CONTU - VALLERMOSA
    Le richieste di finanziamento aumentano, i fondi si dimezzano: questa la giustificazione ufficiale della stangata da mille euro, piombata su ogni famiglia che abbia scelto di assistere in casa un disabile grave. O che voglia incoraggiare l'autonomia e l'integrazione dei figli portatori di handicap. ?? necessario rivedere le tabelle di finanziamento al fine di rientrare nel budget stabilito dalla (...) Finanziaria 2010? si legge nella delibera 55/33 del 16 dicembre scorso. Per i soli piani personalizzati servono 130.505.067 euro ma la Regione ha previsto di spenderne appena 77.500.000. Sappiamo bene che le casse pubbliche sono vuote. E che senza tagli non si fanno quadrare i bilanci. Ma non possiamo fare a meno di chiederci se non ci siano, nelle pieghe del bilancio regionale, voci di spesa inutili o esagerate, ben più meritevoli di drastica riduzione. Solidarietà a chi oggi si sente più solo.
    DANIELA PINNA

    12/01/2010
    </TD></TR></T></TABLE></TD></TR></T></TABLE>
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  12. #11
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    Allora............ho un mare di link che avrei dovuto postare..........c'è un grande movimento in tutta la Sardegna....e dall'opposizione in Consiglio Regionale ecco chi si è mosso.........una persona che sempre ha lottato in prima persona per i diritti dei disabili:





    da SUPERANDO.IT
    <DIV id=main->
    <DIV>
    <DIV ="c&#111;ntentpaneopen">
    <DIV ="c&#111;ntenting">
    <DIV ="ic&#111;n"></DIV>
    <H1 ="si_sup_titolo">? inaccettabile il taglio di quei piani personalizzati in Sardegna </H1></DIV></DIV>
    <DIV ="c&#111;ntentpaneopen">
    <DIV>
    <DIV ="si_sup_occhiello">Si tratta dei piani di sostegno personalizzati, destinati alle persone con disabilit? grave - come da Legge 162/98 - i cui finanziamenti, secondo un recente provvedimento della Giunta Regionale Sarda, dovranno essere indiscriminatamente ridotti di 1.000 euro per tutte le famiglie. L'intera opposizione consiliare ha ora presentato una mozione urgente, chiedendo la revisione della Deliberazione contestata e dichiarando che ?i piani personalizzati rappresentano di fatto un investimento per l'intero sistema assistenziale?</DIV>
    <DIV ="si_sup_testo">



    Marco Espa, consigliere regionale della Sardegna e primo firmatario della mozione presentata in questi giorni No ai tagli sui piani di sostegno personalizzati per le persone con grave disabilit?: lo dichiarano in Sardegna i consiglieri regionali dell'intera opposizione, che hanno in tal senso presentato una mozione urgente (primo firmatario Marco Espa), richiedendo anche la convocazione straordinaria del Consiglio Regionale.

    La questione era già stata denunciata nei giorni scorsi su queste pagine, con il testo di Marisa Melis intitolato ?Regalo di Natale? alle famiglie della Sardegna (disponibile cliccando qui), che si soffermava appunto sulla Deliberazione n. 55/33, prodotta il 16 dicembre scorso dalla Giunta Regionale Sarda, tramite la quale, aveva scritto Melis, ?si è deciso che per l'anno 2010 ogni famiglia che usufruisce della Legge 162/98 avr? indiscriminatamente 1.000 euro in meno, che saranno 1.000 sia per chi ne riceve ad esempio 14.000, sia per chi ne riceve 2.000 (che dunque d'ora in poi diventeranno 1.000)?.
    La mozione presentata ora, nel corso di una conferenza stampa, punta a salvaguardare il livello essenziale di assistenza sociale raggiunto per le oltre 28.000 persone con disabilit? grave che fino ad oggi hanno usufruito dei piani di sostegno personalizzati (Legge 162/98). Come spiega il consigliere Marco Espa, ?il numero delle persone che necessitano di assistenza è inesorabilmente destinato a crescere. Fino ad oggi, da dieci anni a questa parte, la Regione ha sempre aggiornato le risorse da destinare in funzione delle reali esigenze. Ora non si possono improvvisamente tagliare 1.000 euro per ciascun progetto, ciò che per molte persone significherebbe una riduzione addirittura del 50% del sostegno garantito fino a questo momento, in un quadro in cui i Comuni interessati non hanno risorse sufficienti per coprire i tagli della Regione?.

    ?Questa situazione - ha aggiunto Espa - era stata preannunciata in fase di discussione della Finanziaria Regionale e già allora avevamo evidenziato come i piani personalizzati rappresentino di fatto un investimento per l'intero sistema assistenziale?.
    Da dire infine che la mozione presentata - oltre a rivendicare la salvaguardia dei livelli di assistenza sociale - propone anche uno stanziamento di risorse integrative adeguate al raggiungimento degli obiettivi della Legge 162/98, chiedendo inoltre che, in previsione degli stanziamenti per il 2011, si proceda a una verifica sull'applicazione della legge, tramite uno specificomonitoraggio, al fine di mettere in atto un sistema di controllo atto a colpire eventuali abusi.
    Infine, è stata avanzata la proposta di rendere biennali i piani personalizzati, con una programmazione che possa dare maggiore tranquillit? alle persone con disabilit? grave e alle loro famiglie. (S.B.)

    Si ringrazia per la segnalazione l'Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Sardegna, dal quale - oltre al testo integrale della mozione oggetto del presente testo (disponibile cliccando qui) - riceviamo anche altri due interessanti documenti, quali l'Emendamento al Collegato alla Finanziaria Regionale e una Tabella con alcuni esempi di come influir? il taglio nelle principali citt? e province sarde, disponibili rispettivamente cliccando qui e qui.</DIV></DIV>
    <DIV ="modifydate">Ultimo aggiornamento(venerdi 15 gennaio)
    &lt;</DIV></DIV></DIV></DIV>Edited by: nutella1
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  13. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    ECCOCI


    DA ALGUER.IT


    Il mondo dell?associazionismo e del volontariato si ribella ai vergognosi tagli regionali nei confronti dell?assistenza ai più deboli e indifesi. Grande manifestazione contro le ultime decisioni della Giunta Cappellacci
    <DIV =titolo_articoli>Disabili, una legge vergogna
    Marted? protesta a Cagliari </DIV>
    <DIV =txt_articoli> ALGHERO - I disabili algheresi (e non solo) fanno rotta su Cagliari. Il mondo dell'associazionismo e del volontariato si ribella ai consistenti tagli regionali nei confronti dell'assistenza ai più deboli e indifesi. La nuova finanziaria varata dal consiglio regionale, infatti, prevede poderosi tagli a valere sulla legge 162/98 sui finanziamenti alle famiglie dei disabili, e nell'isola scoppia la polemica. Parte da Alghero la prima manifestazione contro quella che da più parti è definita "legge-vergogna": marted? 19 gennaio, fronte consiglio regionale di Cagliari in Via Roma.

    Alla manifestazione, organizzata dalla associazione algherese "Pensiero Felice Onlus", oltre al gruppo di Alghero, hanno aderito fino ad oggi un gruppo di famiglie di disabili di Ittiri accompagnato da una delegazione dell?amministrazione comunale di ittiri, l?Associazione la Sorgente di Sassari, l?Associazione Delfino di San Gavino Monreale e l?Associazione ABC è Comitato Sardo per L?attuazione della 162 di Cagliari.

    Alla manifestazione potranno aderire tutti i gruppi e le persone interessate. L?appuntamento è per le 9.30 all?esterno del Palazzo del consiglio regionale. Una delegazione di 20 persone entrer? ad assistere al Consiglio regionale e chieder? di avere una audizioni con i capigruppo e con la commissione sanit?. I gruppi, le associazioni presenti, famigliari e volontari si ritroveranno poi alle 14, per discutere il problema, presso la sala dell'Hotel Regina Margherita, in una riunione organizzata dal Comitato dei familiari per l?applicazione della 162 e saranno invitati tutti i consiglieri regionali che vogliano partecipare. / ANTONELLO LIORI / MARIO BRUNO

    </DIV>
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito

    <H3 id=us_Col&#111;nnaCentrale_occhiello>Nonostante i tagli</H3>
    <H1 ="hht-space fl_left largo_100per100" id=us_Col&#111;nnaCentrale_titolo>Pi? risorse per i disabili</H1>
    <DIV ="articolo bordo_sup_grigio ht-space grigio404 font16 interlinea24 georgia" id=_testo>
    <DIV ="blu arial font12 bold hhb-space " id=us_Col&#111;nnaCentrale__pubblicazi&#111;ne>Dom enica 17 gennaio 2010</DIV>
    <DIV =ht-space>H o letto le lettere di protesta, certamente comprensibili, della signora Marisa Melis e di Giuseppe Contu, che si aggiungono a quelle di altri cittadini e di alcuni amministratori subito dopo l'approvazione della delibera sui piani personalizzati, previsti dal "Fondo per la non autosufficienza".
    Sul tema dell'assistenza alla disabilit? viene difficile argomentare coi numeri e dare risposte in termini puramente contabili, ma nel valutare l'intervento della Giunta invito tutti a considerare la diminuzione delle risorse disponibili, che ha imposto un riequilibrio ed un contenimento della spesa, e la notevole e costante crescita dei piani: dai 5.246 del 2004 ai 28.351 presentati per il 2010, con un incremento di ben 7.171 piani nuovi in appena un anno. Dati che hanno costretto alla revisione del finanziamento dei piani personalizzati per l'assistenza dei portatori di disabilit? gravi, con la diminuzione di mille euro per ogni piano. Per il taglio si sono tenuti in maggiore considerazione i progetti riferiti alle disabilit? più gravi e quindi bisognosi di maggiore tutela. Solo grazie a questa riduzione siamo riusciti a finanziare anche migliaia di nuovi piani, facendo sò che nessuno restasse tagliato fuori.
    Nel 2010, per i piani personalizzati, su un fabbisogno calcolato in oltre 130 milioni di euro, erogheremo finanziamenti per un totale di 105 milioni contro i 96 milioni del 2009 ed i 58 milioni del 2008. Non si pu? parlare, perciò, di un ridimensionamento delle risorse, che nel 2010 per il "Fondo di non autosufficienza", comprendente anche altre leggi di settore, ammontano a circa 150 milioni di euro. Un passo importante verso il riequilibrio delle risorse disponibili sar? raggiunto con la rivisitazione complessiva dei criteri e dei parametri dei finanziamenti e l'attivazione di un sistema di controllo che eviti abusi ed ingiustizie. Dal 25 gennaio incontrer? le due federazioni (Fish e Fand) che rappresentano il mondo della disabilit? per concertare queste novit?. Per concludere, considerando la mia particolare attenzione per il "sociale", frutto anche di una lunga militanza in un partito che di quei valori faceva una bandiera, mi preme sottolineare che, al di l? delle polemiche politiche, l'impegno dell'Assessorato verso le politiche sociali è ben dimostrata da alcuni importanti provvedimenti finora presi: 4 milioni di euro (che nel 2010 diventeranno 5) per gli "assegni di cura", rivolti alle famiglie che assistono a casa i propri congiunti con grave disabilit?; 5 milioni di euro per il programma "ritornare a casa", finalizzato a favorire il rientro di persone inserite in strutture residenziali; 50.8 milioni di euro per l'assistenza ai malati con particolari patologie (tra le altre, nefropatia, emofilia, disturbi mentali ecc.); il passaggio da 20 a 30 milioni di euro per le azioni di contrasto alla povert?.
    ANTONELLO LIORI
    Assessore reg. Igiene e sanit?
    e assistenza sociale
    </DIV></DIV>
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  15. #14
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito



    ecco un video della manifestazione contro i tagli ai disabili del 19 gennaio 2010
    <DIV =clearfix id=showMessagePage>
    <DIV =msger>
    <DIV =subjectbar>
    <DIV>
    <DIV =date id=message_view_date>http://www.youtube.com/watch?v=J1IJZ4QnbvQ</DIV></DIV></DIV></DIV>
    <DIV></DIV></DIV>
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  17. #16
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito

    <H2 ="c&#111;ntenting clearfix">Da Sardegnaventirighe.it</H2>
    <H2 ="c&#111;ntenting clearfix"></H2>
    <H2 ="c&#111;ntenting clearfix">Disabili: in consiglio regionale ok alla legge 162 con altri 14 mln euro </H2>
    <DIV ="article-tools clearfix">
    <DIV ="article-">Venerd? 05 Marzo 2010 16:13 red </DIV>
    <DIV ="ing"> </DIV></DIV>
    <DIV ="article-c&#111;ntent">
    <DIV style="WIDTH: 200px" ="ja-thumbnailwrap thumb-right">
    <DIV ="ja-thumbnail clearfix">
    <DIV style="2: " ="thumbnail"><A title="" href="http://www.ventirighe.it/images/stories/archivio/cagliari%20c&#111;nsiglio%20regi&#111;nalevarie%20 cagliari%205.JPG" target=_blank rel=gb_imagesetgroup target="_blank">
    <DIV class="img_capti&#111;n left" style="WIDTH: 200px">


    Consiglio regionale della Sardegna</DIV></A></DIV></DIV></DIV>
    "Con questa legge restituiamo i 1.000 euro che abbiamo tagliato ai piani per le persone che più ne avevano bisogno e reintegriamo parzialmente con 650 euro quelli di fascia intermedia", ha dichiarato in Aula l?assessore regionale alla Sanit?, Antonello Liori, in riferimento alla delibera con cui la Giunta aveva limitato gli importi finanziati.
    "Togliendo 1.000 euro a ogni piano ci siamo sempre mantenuti, comunque, verso il massimo garantito, quello per le fasce piu? bisognose di assistenza. Si era tenuto conto della differenza di bisogni: la riduzione incideva per il 6% sui piani per le persone più bisognose e per il 60% su quelli che fino a qualche anno fa non erano neanche finanziati, in particolare per coloro che hanno età avanzata ma non patologie fisiche grave". "Per le domande che non rientrano nelle fasce previste dalla legge, lasciamo ai comuni la possibilit? di intervenire. E? giusto chiamarli a partecipare alla spesa", ha aggiunto Liori. "Lo sforzo della Regione è stato massimo. L?ottimo, che sarebbe stato concedere le risorse a tutti i richiedenti, purtroppo non ce lo possiamo permettere?. "Questa legge è necessaria anche perchè istituisce le verifiche a campione", ha sottolineato Liori. "Nel frattempo abbiamo fatto un?analisi dei bisogni delle comunit? e dei territori. In alcune aree, per esempio, ci sono comuni in cui la percentuale di persone che beneficiano dei piani supera l?88% della popolazione, mentre in altri la percentuale è appena dello 0,3%. Queste differenze si devono soprattutto a disparit? nel riconoscimento del diritto e nei parametri seguiti dal nucleo di valutazione a livello locale. Si usano parametri del tutto differenti, come ho appreso dalle Asl. Questi criteri di valutazione sono da rivedere, vanno resi uniformi". La legge integra con 14 milioni di euro la dotazione finanziaria per i piani personalizzati alle persone con handicap grave previsti dalla legge 162 del 1998. I nuovi fondi compenseranno in parte il taglio di 1.000 euro stabilito dalla Giunta regionale su ciascun progetto presentato, fra le proteste degli interessati, dei familiari e delle associazioni dei disabili. Per il 2010 saranno finanziati con gli importi massimi i piani per minori e adulti con meno di 65 anni valutati da 64 a 100 punti e anche quelli per gli ultrasessantacinquenni con punteggi da 75 a 100. Quelli con punteggi inferiori saranno integrati con un finanziamento di 650 euro per piano. La legge stabilisce che l?assessorato alla Sanit? predisponga ogni anno un programma in cui è disciplinata la verifica, anche a campione, per accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l?accesso ai benefici della 162. Le domande di finanziamenti per i piani personalizzati sono passate da 5.246 nel 2004 a 28.351 nel settembre 2009, suddivisi fra interventi a favore di bambini, giovani e adulti con disabilit? grave e a favore di anziani non autosufficienti ultrasessantacinquenni. "Se i disabili gravi della Sardegna riceveranno qualche euro in piu' per i piani personalizzati, dovranno ringraziare una squadra di basket". L'ex presidente della Regione Renato Soru dai banchi del Pd in Consiglio regionale e' intervenuto polemicamente stamane durante l'esame della legge per integrare con 14 milioni di euro i finanziamenti per la legge 162/98, in riferimento all'intesa raggiunta la scorsa settimana in conferenza dei capigruppo sui lavori dell'Aula per portare con urgenza all'esame dell'assemblea il contributo di 480.000 euro alla Dinamo di Sassari, approvato stamane a tempo di record. "Se la questione dei piani personalizzati dei disabili e' finalmente arrivata all'attenzione dell'Aula, dopo che l'opposizione aveva cercato di riportarla finora invano anche con una mozione, i disabili lo devono alla vostra esigenza di finanziare una squadra di basket", ha detto Soru, rivolto alla maggioranza di centrodestra, intervenendo dopo i colleghi del centrosinistra che avevano piu' volte sollecitato incrementi nei finanziamenti a difesa del "modello sardo" rappresentato dalla 162 nell'assistenza ai disabili e criticato il punto di vista della maggioranza e della Giunta. "Credo che si dovrebbe arrivare a 28 milioni di euro, come da noi richiesto, per dimostrare che la politica sa scegliere se finanziare una squadra di basket o i non autosufficienti". L'opposizione, infatti, ha presentato un emendamento per innalzare a 28.351.000 euro la somma per reintegrare di 1.000 euro il finanziamento a ciascuno dei piani personalizzati presentati. Per la commissione Sanita' Giulio Steri (Pdl) e per la Giunta l'assessore alla Sanita' Antonello Liori si sono espressi contro. L'intervento di Soru e' stato piu' volte interrotto da proteste levatesi dai banchi della maggioranza e da un battibecco con il consigliere sardista Efisio Planetta, che ha accusato l'ex presidente di offendere l'intera Aula. "Interrompermi e' ormai diventato uno sport nazionale. Poveretto", ha detto Soru rivolto a Planetta, "e' nervoso". "Qualche volta", ha replicato l'esponente sardista, "dovrebbe tornare a sorridere anche lei". Bocciato l'emendamento dell'opposizione per incrementare di oltre 28 milioni di euro i finanziamenti per i piani personalizzati per i disabili gravi della legge 162/98, il Consiglio regionale ha quindi approvato all'unanimita' una legge che aggiunge 14 milioni di euro al finanziamento di 50 milioni previsto nella finanziaria 2010 per quest'intervento. Prima del voto il capogruppo del Pdl Mario Diana ha criticato l'intervento dell'ex presidente della Regione Renato Soru e accusato la minoranza di "populismo e demagogia", sostenendo che il problema dell'assistenza ai disabili e dei piani personalizzati non si risolve con l'incremento proposto di 28 milioni di euro. Diana ha anche precisato che la decisione in conferenza dei capigruppo di portare in Aula, ricorrendo alla procedura d'urgenza prevista dall'articolo 102 del regolamento consiliare, i provvedimenti sul contributo alla Dinamo Basket e sugli incrementi al finanziamento per la 162. "Siamo stati costretti a un ricatto morale per portare in aula l'argomento disabili", ha replicato il capogruppo del Pd Mario Bruno. "Ci sono, secondo noi, priorita' piu' importanti del basket. Se non ha altri strumenti, l'opposizione utilizza quelli che le lasciate".



    <DIV id=JaCommentC&#111;ntainer1288>&lt; =text/&gt; //
    <DIV id=idc-c&#111;ntainer-parent ="">
    <DIV id=idc-c&#111;ntainer ="idc">
    <DIV id=IDCommentPopup style="DISPLAY: n&#111;ne" ="idc-info">
    <DIV></DIV></DIV></DIV></DIV></DIV></DIV>Edited by: nutella1
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  18. #17
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito

    <H2 =date-er>05 marzo 2010</H2>
    <DIV ="post hentry"><A name=588759288193159285></A>
    <H3 ="post-title entry-title">comunicato stampa Espa Bruno: altri 14 milioni di euro contro i tagli alla 162 </H3>
    <DIV =post-er-line-1></DIV>
    <DIV ="post- entry-c&#111;ntent">



    <DIV =gmail_quote>

    <DIV =gmail_quote>Bruno e Espa (Pd) : altri 14 milioni di euro stanziati per la legge 162, una vittoria delle famiglie.

    In Consiglio regionale è stata vinta la battaglia per il sostegno alle persone con disabilit? e le famiglie, con lo stanziamento di altri 14 milioni di euro per i piani personalizzati della 162. Siamo sempre la prima Regione in Italia: con questa legge stanziamo 120 milioni di euro e diamo respiro a 28 mila persone con disabilit? e alle loro famiglie.

    La maggioranza, da noi costretta ad esaminare la proposta con urgenza in Aula, avrebbe potuto mostrare più coraggio, inserendo tutte le risorse sufficienti: ma evidentemente ha altre priorit?. Il Partito democratico e tutto il centrosinistra hanno combattuto per portare le risorse aggiuntive da 14 milioni a 28 milioni, con un emendamento che è stato bocciato in modo incomprensibile dal centrodestra. Ma siamo soddisfatti di ciò che è stato ottenuto. è un passo avanti molto importante.

    Ma il risultato non è stato ottenuto soltanto grazie al lavoro portato avanti in Consiglio Regionale. Siamo convinti infatti che ogni euro stanziato in più sia merito delle battaglie e dell'impegno delle persone con disabilit? e delle loro famiglie in situazione di gravit?: pacifiche ma determinate, si sono mosse a difesa dei propri diritti. Siamo orgogliose di loro.

    Questa mobilitazione, con decine di enti locali che hanno approvato atti di protesta contro i tagli, ha condotto a questo primo importante risultato. è stato così salvaguardato il livello di assistenza sociale raggiunto in questi anni, dal 2001 ad oggi frutto di una battaglia di emancipazione dei diritti condotta dal basso, dalle famiglie che, anche in situazione di gravit? estrema, vogliono prendersi cura dei loro cari in famiglia, rifiutando ogni logica di istituzionalizzazione.

    La legge 162 non riguarda solo i diritti delle persone con disabilit?: è un buon investimento ed è anche un risparmio per le casse della Regione: oggi il costo annuale per una persona non autosufficiente in residenza è pari ad una spesa di circa 22 mila euro. Quella stessa persona, con la legge 162, ha un costo massimo per le casse pubbliche di soli 14mila euro, un anziano grave di soli 5mila euro l'anno. Nell'anno in corso, grazie alla 162 si spendono per 2.795 anziani in condizione di grave disabilit? circa 13 mil di euro, a fronte di una spesa complessiva di 61.210.500 euro se queste stesse persone fossero inserite in RSA con un risparmio evidente per le casse regionali.

    Marco Espa, PD, Vicepresidente 7? Commissione sanit? e politiche sociali del Consiglio Regionale

    Mario Bruno Capogruppo del PD


    </DIV></DIV></DIV></DIV>
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  19. #18
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    4,194
    Thanked: 0

    Predefinito




    <DIV =clearfix id=showMessagePage>
    <DIV ="undoreset clearfix" id=message1797581845 role="main">
    <DIV id=yiv181509875>
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0>
    <T>
    <TR>
    <TD vAlign=top>
    <DIV id=yiv824974654>
    <DIV id=yiv369987167>
    <DIV id=yiv1863465359></DIV>
    <DIV> http://www.superabile.it/web/it/REGI...na/La_lettera/ info87093993.html</DIV>
    <DIV> http://forum.corriere.it/ditelo-a-no...10/la-vittoria -delle-famiglie-delle-persone-disabili-sarde-1496772.html </DIV>
    <DIV>http://www.superando.it/content/view/5632/112</DIV>
    <DIV></DIV></DIV></DIV></TD></TR></T></TABLE></DIV></DIV></DIV>Edited by: nutella1
    senza ali tu lo sai...non si vola.



  20.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •