Israele. Confermati gli espianti di organi sui cadaveri anche dei palestinesi


Le autorit? israeliane hanno rivelato che negli anni ?90 nel Paese venivano espiantati organi da cadaveri , anche di palestinesi , senza il permesso delle loro famiglie. Lo scandalo è venuto alla luce grazie all ?intervista dell ?allora responsaile del l ?Istituto di medicina legale Abu Kabir , il dottor Yehuda Hiss, condotta nel 2000 da un universitario americano, e ritrasmessa nel fine settimana da Israel ?s Channel 2 TV . Nel corso dell ?intervista Hiss, rimosso dall 'ospedale nel 2004, ammette di aver iniziato a espi a n ta r e ?cor n ee, ma tutto er a fatto i n m odo i n formale, senza chiedere alcun permesso alle famiglie?: sarebber o 125 i cor pi da cu i son o stati r i mosse diverse pa r ti . Stando a quanto rifer i toda Israel ?s Channel 2 TV , negli anni ?90 i medici speciali sti del l ?A bu Ka bi r hanno prelevato pelle, cornee, valvol e cardiache e ossa dai cadaveri dei solda ti e ci ttadini israeliani , palestinesi e lavorator i stranieri , spesso sen za i l perm esso del l e fa m i g l i e. A n ch e l ?eser ci to i sr a el i a n o h aconfermato questa prati ca . ?Ma questa attivit? si è conclusa una decin a di anni f a e non è stata più ripresa ?, riferisce un comunicato. In seguito allo scoppi o del l a prima Intifada nel 1987 , infatti , erano iniziate a circolare storie di organi espiantati a palestinesi : l a storia più celebre era quella di cadaveri palestinesi uccisi in scontri con l'esercito israeliano e restituiti , con organi mancanti alle loro famiglie.