Cookie Policy Privacy Policy Accordo Silvio-Tartaglia? - Pagina 4



Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 61 a 64 di 64
  1. #61
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    GRADISCA SIG: VALTER........Occhio alle indigestioni('')


    ?Caso Cucchi: il medico che accert?
    le lesioni costretto ad autosospendersi?

    I risultati della commissione d'inchiesta di Ignazio Marino:
    qualcuno cerc? di evitare la testimonianza del sanitario


    di Massimo Martinelli

    ROMA (22 dicembre) - C?era un medico che doveva tacere, al pronto soccorso del carcere di Regina Coeli, il giorno in cui fu visitato Stefano Cucchi, il giovane geometra fermato la notte del 15 ottobre scorso per aver venduto venti euro di hascish e poi deceduto nel reparto detenzione del Sandro Pertini, per la debilitazione e per le percosse ricevute. Di quel medico, che sarebbe stato persino a costretto ad autosospendersi dal servizio, ha parlato ieri Ignazio Marino, il parlamentare del Pd che presiede la commissione d?inchiesta sul Servizio Sanitario nazionale, durante un incontro con il procuratore capo Giovanni Ferrara e i sostituti Vincenzo Barba e Maria Francesca Loy, titolari dell?inchiesta giudiziaria sulla morte di Cucchi.

    Marino ha offerto ai magistrati le ultime acquisizioni dell?organismo da lui presieduto, affinch? si possano valutare ?gli eventuali profili penali, nello spirito di collaborazione voluto dalla Commissione?. E se le segnalazioni di ieri dovessero essere verificate positivamente anche in sede giudiziaria, l?amministrazione penitenziaria potrebbe essere chiamata a dare alcune spiegazioni supplementari ai magistrati inquirenti. Ignazio Marino ha infatti rivelato un altro dettaglio inquietante a proposito di quel sanitario, che è già stato sentito dalla Commissione e ha già confermato di aver ricevuto le pressioni dai suoi vertici per autosospendersi dall?incarico: Marino ha fatto presente agli inquirenti che quando la commissione da lui presieduta aveva deciso di convocare il medico, l?amministrazione del carcere di Regina Coeli aveva risposto che questi era impossibilitato a presentarsi perchè all?estero, addirittura in viaggio di nozze. In realt?, in pochi giorni i parlamentari della Commissione accertarono che il medico era in Italia e riuscirono a raccogliere la sua deposizione.

    Ignazio Marino non ha voluto raccontare altri dettagli sul contenuto delle informazioni offerte al vaglio della Procura, tuttavia non è difficile capire che proprio il ruolo svolto dal medico del pronto soccorso di Regina Coeli sia di assoluta importanza per l?accertamento delle responsabilit? della morte del giovane Cucchi. Il giorno è il 16 ottobre, nel primo pomeriggio: Cucchi è stato appena processato e non ha ottenuto gli arresti domiciliari come sperava. In aula, a piazzale Clodio, ha incontrato il padre prima di scomparire nei sotterranei del tribunale in compagnia degli agenti della polizia penitenziaria. Sono loro che lo tengono in custodia fino al momento di arrivare al carcere; sono loro che - secondo un altro detenuto finora considerato attendibile - si accaniscono contro di lui in una cella attigua. Forse per una reazione scomposta dello stesso Cucchi, forse per una parola di troppo. Fatto sta che al suo arrivo al carcere di Regina Coeli, il giovane viene visitato dal medico di turno, il dottor Rolando Degli Angioli, che si accorge delle sue cattive condizioni di salute e lo spedisce all?ospedale Fatebenefratelli dove gli fanno le lastre che evidenziano una frattura a una vertebra lombare. I sanitari del nosocomio vorrebbero trattenerlo, ma Stefano Cucchi chiede di tornare a Regina Coeli, dove viene ricondotto intorno alle 21,30. La mattina dopo, per?, un altro medico di Regina Coeli, Pellegrino Petillo, ritiene di dover intervenire vista la gravit? della situazione e lo rispedisce al Fatebenefratelli, dal quale Cucchi sar? trasferito al reparto detentivo del Sandro Pertini, dove morir? quattro giorni dopo.

    Per il decesso sono attualmente indagate nove persone, tra agenti penitenziari accusati del pestaggio e medici del Sandro Pertini che non avrebbero posto in essere tutti gli accorgimenti sanitari per evitare la tragedia.
    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?


  2.      


  3. #62
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Ritorniamo al voto dai.....tutto sto casino l'ha montato la Destra e Silvio, ma che schifo di governo è questo...?



  4. #63
    Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,277
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da valter2005
    Stefano,che vuoi dire quando affermi cheNazismo e Comunismo si prefiggono ideali sociali?
    E' interessante la cosa e andrebbe approfondita in apposito thread, aprilo e ne discuteremo.

    Il partito nazista, dovrei andare a rinfrescare qualche lettura meglio per?, è nato da un partito di un fabbro tedesco, un piccolo partito nazionalista, un partito del lavoro.


    Quel partito diverr? con Adolf Hitleril partito nazionalsocialista tedesco, nazista è la sua abbreviazione. Il partito fascista non dimentichiamocelo ha avuto come leader un uomo che è stato deputato socialista e direttore dell'Avanti. La famiglia di Mussolini era assolutamente di sinistra, e militante.


    Adesso interrompo perchè le lacune che ho son troppo grandi...


    Questo solo per dire che le radici storiche delle grandi dittature del Novecento sono nate con radici non dissimili, seppure sorte in maniere molto diverse, comunque si pu? proseguire.
    Stefano



  5. #64
    valter2003
    Guest

    Predefinito

    Ok...ne ero al corrente.
    Ma sul comunismo?



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •