http://corrieredelmezzogiorno.corrie...e/notizie/cron aca/2009/11-dicembre-2009/bullismo-scuola-paga-quattrocento- euro-evitare-botte-scatta-inchiesta-1602138917080.shtml



<H3>La vittima ha 14 anni, L'AGGRESSORE 15. Non imputabili i tre complici 13enni </H3>
<H1>Bullismo a scuola, paga quattrocento euro per evitare le botte. Scatta l'inchiesta</H1>
<H2>Il caso scoperto in un istituto dell?hinterland di Casarano, nel Salento. Per sei mesi versati 20 euro alla settimana</H2>
<DIV ="spalla right">
<DIV ="foto-correlate spacer_bottom">


Episodio di bullismo scoperto nel Salento </DIV></DIV>





LECCE è Il bullismo è un fenomeno molto diffuso nel­le scuole e anche nel Salento i casi non sono pochi. Ma, co­me spiegano gli investigato­ri, se le vittime dovessero co­minciare a denunciare i so­prusi subiti, forse gli autori delle minacce e delle intimi­dazioni potrebbero essere fer­mati prima che provochino danni anche irreparabili. Nel­l?hinterland di Casarano è ac­caduto così. Dopo mesi di in­timidazioni, uno studente di 14 anni ha deciso di racconta­re i soprusi al padre che ha av­vertito i carabinieri. I quattro bulli sono stati identificati, uno rischia il processo per­ch? ha 15 anni. Decider? il gup minorile nei prossimi giorni, gli altri tre non sono imputabili perchè hanno me­no di 14 anni.


LA TASSA - Il fatto è avvenuto in una scuola media. La vittima, secon­do la ricostruzione fatta dai cara­binieri ed al vaglio del gup mi­norile, sarebbe stata costretta a pagare ai quattro bulli una ?estorsione? di 20 euro a setti­mana per evitare di subire insul­ti, minacce e percosse. Gli episo­di si sarebbero verificati da otto­bre 2007 ad aprile 2008. Il ragaz­zino vittima dei soprusi avreb­bero dato ai quattro bulli ben 400 euro per evitare le botte.


LA SCOPERTA - Il ragazzino prendeva i soldi che il padre custodiva in casa. L?uomo, poi, si è accorto del­l?ammanco ed ha chiesto spie­gazione al figlioletto il quale, in lacrime, ha raccontato le in­timidazioni e le richieste di de­naro costretto a subire dai suoi compagni di classe. Cosò il padre ha presentato denun­ciato ai carabinieri i quali han­no immediatamente fatto scat­tare le indagini. I militari, con il coordinamento della procu­ra minorile di Lecce, ha senti­to il ragazzino vittima dei so­prusi ed anche i suoi compa­gni di classe. Le forze dell?ordi­ne hanno così ricostruito la vi­cenda e presentato una detta­gliata informativa al pm della Procura minorile. Ora il caso è al vaglio del gup del Tribunale minorile di Lecce. Sotto inchie­sta, come detto, c?? solo uno dei bulli, il più grande, che ha 15 anni. Gli altri tre suoi pre­sunti complici hanno solo 13 anni e non sono imputabili.


IL FENOMENO - Non è la prima volta che nel­le scuole salentine accadono episodi di bullismo. Nei giorni scorsi i carabinieri hanno sco­perto un caso di bullismo al femminile in una scuola di Ga­latone. Le presunte autrici de­gli atti intimidatori hanno 15 anni e sono state denunciate alla Procura minorile di Lecce. Anche in questo caso la vitti­ma alla fine ha denunciato il fatto e i carabinieri sono riusci­ti a fermare i bulli.
Salvatore Avitabile