Cookie Policy Privacy Policy bonus x genitori professionisti



Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.italysoft.com/news/il-piccolo.html
    <H1>Bonus per i genitori professionisti Approvato il regolamento definitivo</H1>
    il Piccolo è 30 novembre 2009 pagina 07 sezione: REGIONE
    <DIV =testo>TRIESTE Fino a 600 euro per la custodia socio-educativa, 375 euro per i campus estivi, mille euro per l'educazione a domicilio in caso di handicap grave e 35mila euro nel caso in sia necessaria la sostituzione sul lavoro per un anno.</DIV>
    <DIV =testo>Sono questi i numeri definitivi del bonus per mamme e pap? professionisti, il cui regolamento per la concessione è stato approvato dalla giunta regionale, con due modifiche: il limite di Isee di 30mila euro (che scende a 20mila per la famiglia monogenitoriale) e l'età massima di 45 anni per i richiedenti. </DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>GLI INTERVENTI Come detto, si tratta di quattro tipi di interventi per cui si prevede un sostegno nel caso in cui a beneficiarne siano professionisti (ovvero lavoratori che, individualmente o sotto forma di studio, esercitino l'attivit? professionale e siano residenti in Fvg).</DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>Il primo prevede la possibilit?, per un professionista, di farsi sostituire nel suo incarico per un periodo fino a un anno; il contributo è valido per chi ha figli minori fino a otto anni di età (oppure di qualunque età, entro otto anni dall'ingresso degli stessi in famiglia se in affidamento o in adozione nazionale e internazionale), con priorit? per i figli di età inferiore ad un anno. </DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>Elemento indispensabile, l'indicazione dei motivi per i quali risultino impossibili o insoddisfacenti altre soluzioni.</DIV>
    <DIV =testo>Secondo intervento, quello del ?Servizio di custodia socio-educativa?, legato alla presenza di figli minori da 3 mesi a 6 anni di età (o da 3 mesi a 10 anni di età in caso di famiglie monogenitoriali o ancora da 3 mesi a 18 anni se disabili): è necessario che sia un servizio di assistenza a valenza socio-educativa, svolto al domicilio o in un luogo opportunamente attrezzato, e disciplinato da un accordo formale tra le parti.</DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>Terzo capitolo, quello legato ai corsi estivi o invernali: qui il contributo è legato alla presenza di di figli minori da sei a quattordici anni di età o da sei a diciotto anni di età, se disabili.</DIV>
    <DIV =testo>Nel caso di attivit? invernale, l'intervento deve concretizzarsi in un?opportunit? pomeridiana di sostegno allo studio, di laboratorio espressivo, di aggregazione ludica; nel caso di attivit? estiva, invece, dovr? ?trasformare una parte del periodo estivo in tempo di gioco favorendo lo sviluppo di relazioni significative tra i minori e gli educatori?. </DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>Ultimo intervento, quello per il sostegno ai genitori con figli colpiti da handicap grave, che preveda di azioni di promozione e di supporto nella gestione dell?autonomia fisica, spaziale, della comunicazione, dell?assistenza educativa, dell?integrazione relazionale e dell?apprendimento.</DIV>
    <DIV =testo>Requisiti richiesti, che l'attivit? sia svolta da un unico soggetto con un orario giornaliero da 3 fino ad un massimo di 8 ore, per la durata massima di dodici mesi e disciplinato da un accordo formale.</DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>I CONTRIBUTI Il contributo per l'intervento relativo alla sostituzione del professionista è pari al 50 per cento del costo del compenso del professionista sostituto fino all'importo massimo di euro 35.000. Il contributo per l?intervento di custodia socio-educativa è par i al 50 per cento delle spese mensilmente sostenute (fino a un massimo di 300 euro mensili); viene aumentato al 70% in caso di famiglie monogenitoriali, presenza di quattro o più figli minori conviventi o di un figlio minore disabile, e di un ulteriore 5% nel caso di figli minori conviventi oltre al minore beneficiario (fino a un massimo di 600 euro). Per i servizi educativi e ricreativi extrascolastici invernali, il contributo base è pari a un massimo di 100 euro mensili (aumentabile nei casi previsti fino a un massimo di 225 euro). </DIV>
    <DIV =testo></DIV>
    <DIV =testo>Per i servizi estivi il contributo base è invece di 200 euro aumentabile a 375 euro. Il contributo per l?intervento relativo ai servizi socio-educativi e assistenziali domiciliari a favore di minori con handicap grave è pari al 70 per cento delle spese sostenute fino al massimo di 1.000 euro mensili. Elena Orsi </DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    465
    Thanked: 0

    Predefinito

    se fossi una proffessionista,e non un operaia.... sigh!
    Fiorella [img]smileys/smiley27.gif[/img]

    Chi ha la pazienza,ha tutto...



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    come dipendente hai già riconosciute alcune agevolazioni a cui i professionisti non potevano accedere
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  5.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •