Cookie Policy Privacy Policy a Roma esiste il trasporto x i disabili?



Risultati da 1 a 18 di 18
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.superabile.it/web/it/CANA...I/Senza_Barrie re/Il_Punto/info1400255197.html



    <H3>Roma: il trasporto pubblico per i disabili non esiste </H3>
    <DIV>
    <DIV =c&#111;ntent>
    Pochissime le vetture dotate di pedane e ancor meno gli autisti che sanno metterle in funzione. Un lettore denuncia: "Sono rimasto 1 ora e mezza alla fermata ad attendere invano un autobus in grado di portarmi verso qualunque posto di Roma. Alla fine ho rinunciato"


    ROMA - Sportarsi in autobus a Roma per una persona disabile pu? diventare una vera odissea. Come quella che racconta Gabriele, giovane torinese in vacanza a Roma, che sdegnato ha rivolto la sua denuncia al sindaco Alemanno, al presidente del Consiglio Berlusconi e al presidente della Repubblica Napolitano.



    Mi chiamo Gabriele Piovano, ho 24 anni e risiedo a Torino. Ho una disabilit? motoria grave e mi sposto con una carrozzina elettronica. Lavoro, ho una vita sociale attiva ed indipendente. Faccio quindi anche il turista. Avendo 4 giorni di ferie ho avuto la "brillante idea" di venire a Roma, la culla della cristianit?, la capitale d'Italia e la capitale del quinto o sesto paese industrializzato del mondo, quello che, comunque ha superato la Gran Bretagna in ricchezza nazionale. Con Freccia Rossa di Trenitalia sono arrivato a Termini e, da li, ho utilizzato il servizio Trambus prenotato da tempo, per raggiungere, con tutti i bagagli, una struttura alberghiera sulla Camilluccia, contando di potermi spostare poi in Roma con i mezzi pubblici come faccio, abitualmente, a Torino.


    Ieri pomeriggio pioveva. Finito lo sciopero sono rimasto 1 ora e mezza alla fermata Trionfale (Cervinia) ad attendere invano un qualunque autobus in grado di portarmi verso un qualunque posto di Roma. Mi andava bene tutto Ma alla fine, sono rimasto, inzuppato d'acqua, alla Camilluccia a mangiare una pizza. Con la preoccupazione di riuscire a muovermi anche l'indomani perchè, a detta degli autisti degli unici due autobus dotati di pedana (sui circa 20 transitati), costernati per il non funzionamento della stessa, " gli autobus di Roma sono tutti così", ovvero inaccessibili o non fruibili. Ho scoperto quindi che il servizio non esiste. Ci? significa che è garantita solo sulla carta una mobilit? per le persone con disabilit? motorie che si vogliono muovere indipendenti da organizzazioni, strutture, intruppamenti, meeting, pellegrinaggi, ecc.


    Non so come proseguir? questa vacanza a Roma ma mi sorgono alcuni interrogativi: esistono i disabili a Roma? Come si muovono fuori dagli ambiti scuola - lavoro - famiglia - centri ospedalieri? La mobilit? di chi è in carrozzina è un evento straordinario, da affrontare solo con gli strumenti dell'emergenza, Croce Rossa, Verde, Gialla, Bianca......? La libert? di muoversi non è uno dei diritti fondamentali dell'uomo garantito dalla Costituzione Italiana ed Europea e dalla Convenzione ONU?


    E, tra l'altro, non è un diritto del cittadino italiano comporre il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia) ed aspettarsi che qualcuno risponda? Gi?! Perch? ieri sera, al colmo della disperazione, ho ripetutamente chiamato i 2 numeri del "Pubblico Soccorso" e NON MI HA RISPOSO NESSUNO!!! Capisco l'angoscia di donne stuprate, anziani derubati, persone incidentate, che, qui a Roma, si sentono in una giungla terzomondiale!!


    Sono Presidente dell'associazione piemontese Spina Bifida "A.Pi.S.B." e dell'associazione Diritti Negati "Adn" e consigliere del direttivo della Consulta per le Persone in Difficolt? "Cpd" e sono reduce, tra l'altro, dai grandi eventi del 3 dicembre "Giornata internazionale delle persone disabili". Non rinuncio e non rinuncer? in futuro a visitare la capitale del mio Paese e m'impegner? quindi, insieme alle organizzazioni che rappresento, per far conoscere in tutte le sedi le conseguenze, per i disabili, di questa situazione e per rendere Roma una capitale sufficientemente confrontabile almeno con le altre europee!!!


    Attendo risposte.


    Gabriele Piovano


    (8 dicembre 2009)</DIV></DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Pochissime con la rampa non è vero, sono ormai la maggioranza, che funzionino è altro paio di maniche

    Ha cercato l'autobus purtroppo in una zona difficile, poco abitata (soprattutto ville e villette di ricchi) e quindi forse c'è una carenza di mezzi pubblici accessibili in quella zona, ma in generale non è così difficile trovare un autobus con la rampa.

    Se funziona e se l'autista sa come tirarla fuori

    Claudio



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    non poteva usare un taxi per portarsi al centro?
    Massimo



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ha scelto malissimo la zona. Via della Camilluccia è una via lunga 4-5 km, con solamente ville e villette. Alla fine c'è un piccolo agglomerato di palazzine , 3-4 isolati e dopo questa zona, (Via Cervinia sta li, tra l'altro c'è anche Via Mario Fani dove rapirono Aldo Moro).altro stradone largo senza abitazioni., appunto Via Trionfale.

    E' una zona dove di per se credo passino pochi autobus, piuttosto distante dal centro sopra la collina di Monte Mario...

    Per carit?, ha ragionissimo che un'ora e mezza è troppa, il problema più grave è appunto che o non funzionano o l'autista non sa farli funzionare, ma non è vero che sono pochissimi con la rampa...

    Come turista gli dovrei tirare un po' le orecchie, un turista non va a Monte Mario a dormire, perchè comunque anche se lo trovava , prima di arrivare in centro col traffico faceva notte .... Poteva andare verso Via della Pineta Sacchetti dove alla fine c'è la stazione della metro, ma quella è la metro A che oltre i Musei Vaticani non è accessibile, mentre la metro B è tutta accessibile.

    Insomma, ha ragione che non si pu? aspettare tutto sto tempo, per? anche lui si è organizzato malissimo.

    Edited by: buasaard
    Claudio



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    vai a Roma e nun te prendi neppure un taxi? mah!
    Claudio che dici del quartiere Monteverde?

    Massimo



  7. #6
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    347
    Thanked: 0

    Predefinito

    Scusa eh Bua ma nell'anno 2009 un turista, che sia esso a piedi o in carrozzina dovrebbe avere il diritto di alloggiare dove vuole senza preoccuparsi dell'accessibilit?.



  8. #7
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    201
    Thanked: 0

    Predefinito



    Io so che a Roma a differenza di Milano , c'è il radiobus anche di giorno ed è dotato come tutti saprete di pedana per disabili


    ? un servizio apposito , cioè a chiamata..lo si prenota


    Ileana Argentin tempo fa fece vedere in tv un servizio proprio in merito a qiuesto
    \" Tu vedi cose che esistono e ti chiedi: Perché ? Io sogno cose mai esistite e mi chiedo: perché no? \" (George Bernard Shaw)



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Tina , quello che fanno vedere i politici in tv non è detto che sia poi quello che i comuni mortali si trovato tutti i giorni sul territorio , comunque anche ci fosse , se è su prenotazione chi viene da fuori come fa?????
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  10. #9
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    201
    Thanked: 0

    Predefinito



    beh ci si organizza sul posto...alla stazione di Roma comunque il taxi con pedana c'è...per? ha un'altra tariffa,ovvio, il radiobus ha il costo di un biglietto di un classico mezzo di trasporto più o meno...


    \" Tu vedi cose che esistono e ti chiedi: Perché ? Io sogno cose mai esistite e mi chiedo: perché no? \" (George Bernard Shaw)



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da serpentello
    vai a Roma e nun te prendi neppure un taxi? mah!
    Claudio che dici del quartiere Monteverde?
    Monteverde è un quartiere difficile, tutto salite e discese, se si alloggia vicino alla Circonvallazione Gianicolense, si pu? prendere il tram 8 che è accessibile e che arriva in centro a Largo Argentina, ma se si sta un po' distanti diventa difficile a causa delle salite e discese.

    Citazione Originariamente Scritto da Piccolo_Princip
    Scusa eh Bua ma nell'anno 2009 un turista, che
    sia esso a piedi o in carrozzina dovrebbe avere il diritto di
    alloggiare dove vuole senza preoccuparsi dell'accessibilit?.
    Verissimo, ma vorrei anche capire se è una cosa precipua di Roma o sta cosa è un po' uguale in tutte le citt?, o anche peggio. Da quel che mi dicono i milanesi disabili, Roma è un paradiso in confronto a Milano, da quel che so anche Torino sta messa molto peggio di Roma, allora non è che ne sto facendo una questione di campanilismo, perchè più si rende accessibile e meglio ?, ma ste persone che quando vanno in giro a fare i turisti, si preoccupano anche della loro citt?? No, perchè allora dopo quando vado a Torino e trovo un casino che ci son 4 autobus 4 accessibili allora glielo vado a chieder a lui per quale cavolo di motivo se ne frega della sua citt??

    Mi pare ovvio : le istituzioni hanno soldi contati e , magari sbagliando, cercano di privilegiare i residenti che devono combattere ogni giorno con l'accessibilit?. Per comprare tutti gli autobus con la rampa bisogna cacciar fuori soldi , non chiacchiere da forum, e le amministrazioni comunali hanno privilegiato il trasporto a chiamata per un semplice motivo : che io con la carrozzina e il signore qui sopra con la carrozzina, possiamo anche farci 500 metri per arrivare alla fermata, uno con la polio che cammina coi tutori, uno con una tetraparesi spastica che non cammina molto, un'altro con un'altra disabilit? che non pu? andare in carrozzina, fare 500 metri per arrivare alla fermata non ce la fa , ma anche io quando piove l'inverno a fare 500 metri arrivo alla fermata fradicio come un pulcino, e allora devi andare a prenderlo sotto casa e per andare a prenderlo sotto casa bisogna spendere soldi che bisogna risparmiare da un'altra parte, quindi si rinvia l'acquisto degli autobus con rampa.

    Tra l'altro vorrei che non si dimenticasse che lo Stato a noi disabili autonomi in carrozza ci fornisce fior di incentivi per acquistare l'auto, quindi ai comuni presuppongono, che il paraplegico a lavorare in citt? ci vada in auto e i servizi a chiamata siano destinati a chi l'auto non ce l'ha e non pu? guidarla. Lo so, è un discorso impopolare quello che faccio, ma si tratta di priorit?, la priorit? è andare a prendere sotto casa chi non ha l'auto e non ce la fa ad arrivare alla fermata dell'autobus, bello dire "tutto a tutti", ma si scontra con la realt?.

    Io qualche volta l'ho preso l'autobus o la metro, per didattica, un giorno mi son "divertito" ad andare a San Pietro in autobus, siccome sto lontano dal centro, mi sono intanto un po' avvicinato in auto (se no ci voleva un'ora in più) e sono andato vicino da mia madre dove c'è il capolinea dell'81 che arriva a Piazza Risorgimento a due passi da San Pietro. Con un po' di difficolt? son riusciti a farmi entrare (la pedana era malfunzionante, uno l'ha bloccata con un piede se no rientrava, poi hanno armeggiato sopra la porta), poi in oltre un'ora (traffico) siamo arrivati a destinazione, son sceso , quando son ripartito non ho avuto problemi. Un'altra volta ho provato la metro, per 3 vetture non son riuscito ad entrare perchè erano talmente fitti che materialmente non c'entravo. Roma è una citt? di oltre 3 milioni di abitanti che la mattina si muovono per andare al lavoro e intasano i mezzi di trasporto, e materialmente non è possibile entrare nei mezzi con la carrozzina, perchè stanno tutti appiccicati l'uno all'altro e non c'entra nemmeno una spilla , e questo è un altro motivo perchè bisogna privilegiare il trasporto disabili a chiamata e chi ha l'auto faccia un piccolo sforzo di solidarietà verso chi ha bisogno che lo vanno a prendere sotto casa.

    Il residente ha sto problema 365 giorni all'anno, il turista ce l'ha per 3-4 giorni, e allora chiediamo al turista che faccia un piccolo sforzo nel frattempo che si rinnova il parco autobus e prima di partire si informi , che oggigiorno non è difficile....Io se devo andare a Torino, mi informo prima dove devo andare, perchè capisco che è giusto privilegiare i residenti che hanno bisogno che il comune li va a prendere sotto casa, e che la coperta delle risorse è stretta.
    Poi certo, c'è un grave difetto, anzi una grandissima cazzata, nel comprare gli autobus con rampa e poi quando si scassano non ripararli e non fare dei corsi agli autisti sul come farli funzionare, è come se io comprassi un televisore nuovo, poi non so come accenderlo e quando si rompe non lo faccio riparare e semplicemente smetto di guardare la tv, ma anche con tutte le rampe funzionanti e gli autisti pienamente addestrati, in Via della Camilluccia avrebbe avuto difficolt? lo stesso, e per la miseria, siccome in Via della Camilluccia ci abita gente che ha redditi da 100.000 euro all'anno in su e nessuno si sogna di prendere l'autobus, il Comune fa una scelta e manda gli autobus con la rampa dove stanno i pezzenti che devono prendere l'autobus per forza e in centro....

    Quindi un tantino di collaborazione chiediamo ai signori turisti, che noi in citt? ci dobbiamo stare 365 giorni all'anno e abbiamo bisogno del servizio a chiamata e Roma rispetto ad altre citt? italiane è accessibilissima in quanto a trasporti. Si informino prima di partire, magari spendano un 20 euro a notte in più d'hotel e alloggino più centrali.

    Poi naturalmente più che una tirata d'orecchi al Comune che ha la maggioranza di autobus accessibili ma molte rampe non escono fuori o gli autisti non sanno farle uscir fuori...Naturalmente è anche d'uopo che la situazione migliori e che ogni auto che si acquista nuovo sia accessibile, ma questo il Comune di Roma già lo ha dato per scontato, ogni auto nuovo sar? accessibile, ma intanto che ne facciamo di quelli vecchi? Ci sono soldi? Oppure dobbiamo togliere i trambus e taxi a quelli che non possono guidare e devono andare al lavoro per risparmiare soldi e comprare tutti autobus nuovi con le rampe per far contenti i signori turisti e a "delfino" per fare il nome di un utente del forum gli diciamo arrangiati e vai a prendere l'autobusò

    Edited by: buasaard
    Claudio



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Tina, alla stazione termini gli autobus sono al 90% accessibili, e c'è anche la stazione della metro B accessibile, quindi prendere il taxi è abbastanza inutile, certo la mattina presto e il pomeriggio all'ora di punta c'è il problema di cui sopra, cioè che si rischia materialmente di non entrarci nell'autobus e nella vettura della metro, ma nelle ore centrali il problema è basso...
    Claudio



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito





    http://www.atac.roma.it/index.asp?p=109

    Il 70% sono dotati di rampe....cazzarola, c'è pure l'indirizzo internet da telefonino che ti dice se l'autobus in arrivo è dotato di rampa...Il problema rimane che non funzionano e che gli autisti non sanno (o mi viene in mente che forse fingono di non sapere) come funzionano. Risolviamo sto problema e poi come suol dirsi "siamo a cavallo".

    La Argentin l'aveva risolto, poi evidentemente si son riscassate....Ben venga la protesta del signore torinese se serve a risolvere il problema, per? non è che attualmente a Roma siam così messi male come si vuol far credere....

    Sul 112 e 113 mi permetta di dubitare, l'ho chiamato nella mia vita 3-4 volte e non ho mai aspettato più di 5 secondi....

    </span>
    </span>
    Edited by: buasaard
    Claudio



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ho fatto una indaginina...

    Effettivamente quella fermata dove è andata lui arrivano pochi autobus accessibili, 2 autobus su 9 sono segnalati accessibili.

    http://atacmobile.it/atacmobile.php?...service=paline &amp;action=dettaglio&amp;id_fermata=75752

    Ma dev'essere una scelta, perchè sia al centro, che nelle zone popolari di Via Tuscolana e Via Cristorofo Colombo, gli autobus sono tutti accessibili...

    Via dei Fori Imperiali
    http://atacmobile.it/atacmobile.php?...service=paline &amp;action=dettaglio&amp;id_fermata=70341

    Via Tuscolana (cliccate sulle singole fermate)

    http://atacmobile.it/atacmobile.php?...service=paline &amp;action=dettaglio_linea_percorso&amp;percorso= 51286

    Via Cristoforo Colombo (cliccate sulle fermate)

    http://atacmobile.it/atacmobile.php?...service=paline &amp;action=dettaglio_linea_percorso&amp;percorso= 12118

    Quale citt? italiana ha un servizio in tempo reale che comunica i tempi di attesa e se l'autobus è accessibile?


    Edited by: buasaard
    Claudio



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Claudio io parlavo di Monteverde come una zona vicina al centro (vado sempre o quasi l? quando vengo nell'urbe)
    Massimo



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Mica tanto vicina....Se stai su a Piazza San Giovanni di Dio per arrivare in centro bisogna farsi tutta la Circonvallazione e poi tutto Viale Trastevere che son piuttosto lunghetti....Ho calcolato, son circa 10 km. E poi per te forse è un conto, per un carrozzato Monteverde è l'inferno...tutte stradine strette in forte pendenza...

    P.S.

    chi prende il bus a Roma, mi dice che il problema è duplice :

    1) Le pedane son rotte e non le riparano;
    2) Gli autisti secondo me "fanno finta" di non saperle usare. Pare ci sia qualcuno che pretende che l'autista scenda a tirarlo su e quindi se vedono qualcuno senza accompagnatore si inventano scuse

    Gli autobus ci sarebbero, nelle zone più popolari e in centro praticamente tutti, ma porcaccia la miseria non riparano le pedane.

    Per? credo che sto problema sia un po' generale in Italia....per esempio c'è sta notizia di Milano http://www.superabile.it/web/it/REGI...dia/Il_Punto/i nfo58608005.html

    Edited by: buasaard
    Claudio



  17. #16
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Cremona
    Messaggi
    8,839
    Thanked: 1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Senza_Barrie re/Il_Punto/info1400255197.html



    <H3>Roma: il trasporto pubblico per i disabili non esiste </H3>
    <DIV>
    <DIV ="c&#111;ntent">
    Pochissime le vetture dotate di pedane e ancor meno gli autisti che sanno metterle in funzione. Un lettore denuncia: "Sono rimasto 1 ora e mezza alla fermata ad attendere invano un autobus in grado di portarmi verso qualunque posto di Roma. Alla fine ho rinunciato"


    ROMA - Sportarsi in autobus a Roma per una persona disabile pu? diventare una vera odissea. Come quella che racconta Gabriele, giovane torinese in vacanza a Roma, che sdegnato ha rivolto la sua denuncia al sindaco Alemanno, al presidente del Consiglio Berlusconi e al presidente della Repubblica Napolitano.



    Mi chiamo Gabriele Piovano, ho 24 anni e risiedo a Torino. Ho una disabilit? motoria grave e mi sposto con una carrozzina elettronica. Lavoro, ho una vita sociale attiva ed indipendente. Faccio quindi anche il turista. Avendo 4 giorni di ferie ho avuto la "brillante idea" di venire a Roma, la culla della cristianit?, la capitale d'Italia e la capitale del quinto o sesto paese industrializzato del mondo, quello che, comunque ha superato la Gran Bretagna in ricchezza nazionale. Con Freccia Rossa di Trenitalia sono arrivato a Termini e, da li, ho utilizzato il servizio Trambus prenotato da tempo, per raggiungere, con tutti i bagagli, una struttura alberghiera sulla Camilluccia, contando di potermi spostare poi in Roma con i mezzi pubblici come faccio, abitualmente, a Torino.


    Ieri pomeriggio pioveva. Finito lo sciopero sono rimasto 1 ora e mezza alla fermata Trionfale (Cervinia) ad attendere invano un qualunque autobus in grado di portarmi verso un qualunque posto di Roma. Mi andava bene tutto Ma alla fine, sono rimasto, inzuppato d'acqua, alla Camilluccia a mangiare una pizza. Con la preoccupazione di riuscire a muovermi anche l'indomani perchè, a detta degli autisti degli unici due autobus dotati di pedana (sui circa 20 transitati), costernati per il non funzionamento della stessa, " gli autobus di Roma sono tutti così", ovvero inaccessibili o non fruibili. Ho scoperto quindi che il servizio non esiste. Ci? significa che è garantita solo sulla carta una mobilit? per le persone con disabilit? motorie che si vogliono muovere indipendenti da organizzazioni, strutture, intruppamenti, meeting, pellegrinaggi, ecc.


    Non so come proseguir? questa vacanza a Roma ma mi sorgono alcuni interrogativi: esistono i disabili a Roma? Come si muovono fuori dagli ambiti scuola - lavoro - famiglia - centri ospedalieri? La mobilit? di chi è in carrozzina è un evento straordinario, da affrontare solo con gli strumenti dell'emergenza, Croce Rossa, Verde, Gialla, Bianca......? La libert? di muoversi non è uno dei diritti fondamentali dell'uomo garantito dalla Costituzione Italiana ed Europea e dalla Convenzione ONU?


    E, tra l'altro, non è un diritto del cittadino italiano comporre il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia) ed aspettarsi che qualcuno risponda? Gi?! Perch? ieri sera, al colmo della disperazione, ho ripetutamente chiamato i 2 numeri del "Pubblico Soccorso" e NON MI HA RISPOSO NESSUNO!!! Capisco l'angoscia di donne stuprate, anziani derubati, persone incidentate, che, qui a Roma, si sentono in una giungla terzomondiale!!


    Sono Presidente dell'associazione piemontese Spina Bifida "A.Pi.S.B." e dell'associazione Diritti Negati "Adn" e consigliere del direttivo della Consulta per le Persone in Difficolt? "Cpd" e sono reduce, tra l'altro, dai grandi eventi del 3 dicembre "Giornata internazionale delle persone disabili". Non rinuncio e non rinuncer? in futuro a visitare la capitale del mio Paese e m'impegner? quindi, insieme alle organizzazioni che rappresento, per far conoscere in tutte le sedi le conseguenze, per i disabili, di questa situazione e per rendere Roma una capitale sufficientemente confrontabile almeno con le altre europee!!!


    Attendo risposte.


    Gabriele Piovano


    (8 dicembre 2009)</DIV></DIV>
    se in questo articolo aROMAsi sostituisce con qualsiasi citt? andrebbe bene per tutti i capoluoghi di provincia d'Italia!



    Uploaded with ImageShack.us



  18. #17
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    227
    Thanked: 0

    Predefinito



    a gENOVA C'? IL SERVIZIO A CHIAMATA SU PRENOTAZIONE MA NON è SCURO PERCHE SIAMO TANTI E GLI AUTOBUS POCHI. POI CI SONO ALCUNI AUTOBUS DI LINEA CON PEDANA MA COPRONO LE ZONE CENTRELI. LA METRO è ACCESSIBILE, CREDO...
    Maria Pia



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    Saffo
    de duve te?
    a Genova c'è il pseudo servizio (fallimentare) denominato Pollicino che quando riesci ad usare devi obbligatoriamente stappare una bottiglia di spumante (lo champagne il Comune non lo passa ancora) naturalmente sempre a bordo perchè potresti nel frattempo perdere il posto!

    Massimo



  20.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •