Cookie Policy Privacy Policy riabilitazione - Pagina 2



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 29 di 29

Discussione: riabilitazione

  1. #21
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    marina,il mio fisiatra fa il medico non il contabile.Peccato che sia un primario ospedaliero che quindi con la regione volente o nolente ha a che fare se vuole mandare avanti il suo reparto.E sa benissimo che se lui mette per iscritto che Dido ha bisogno,mettiamo, di 2 ore al giorno e io faccio causa,posso fare causa per farmi rimborsare quanto spendo privatamente.E dato che la coperta è corta magari vanno a chiederne conto a lui e al suo reparto,rifiutandogli cose essenziali.


    Apprezzo il tuo impegno e quello che scrivi,per? perdonami ogni tanto mi chiedo se le cose che scrivi sono quelle che sperimenti e risolvi nel tuo quotidiano o sono teorie,per altro giustissime.Per carit?,la salute è un diritto e non si svende.I fondi non sono un problema delle famiglie...E allora come si fa? Intendo in concreto.Come facciamo a obbligare i centri pubblici ad aumentare il numero dei terapisti? Come facciamo a obbligare lo specialista a prescriverci più sedute di riabilitazione? E dove andiamo a farle dato che i terapisti sono oberati e in Italia non ci sono centri sufficienti che hanno specialistii in riabilitazione neuromotoria in età evolutiva?


    io francamente ci ho provato.Ho chiesto al fisiatra che mi mettesse per iscritto che Dido aveva bisogno di più sedute.Mi ha detto di no. Ho chiesto che mi certificasse che l'ora settimanale era il trattamento ottimale.No pure a questo.C'? una legge da far valere per obbligarlo? ok posso fare causa.Sulla base di cosa? sul fatto che io ritengo che un'ora sia troppo poco? E come faccio a dimostrare che se facesse un'ora al giorno la situazione cambierebbe? Senza contare che le cause in Italia durano anni e anni,ora che ho finito mio figlio è grande.preferisco destinare i soldi a fare riabilitazione adesso che ha più possibilit?.


    La mia amica piemontese è nella stessa situazione.Con la differenza che dove vive lei tnpee non ce ne sono a parte quelli del pubblico.Che sono sempre i soliti 4 che hanno 8000 pazienti.Per trovare posto a suo figlio ne butterebbero semplicemente fuori un altro uno con la famiglia meno scafata.E' giusto questo?


    In liguria un'associazione qualcosa l'ha fatto.Ha bloccato le porte della regione con le carrozzine,con tanto di contorno di stampa e tv.E qualcosa ha ottenuto.La liguria autorizza con molta facilit? l'estero.Senn? si ritrovano di nuovo le carozzine davanti alla porta e tutti a dire che la regione è cattiva.Un successo? Onestamente non credo.perchè i centri sul territorio li chiudono (dovrnno ben risparmiare da qualche parte) e a fronte di quelli che fanno turismo riabilitativo per settimane e settimane ogni anno,ci sono quelli che hanno un bambino intrasportabile e da quando il centro vicino a casa ha chiuso non fanno più terapia.Perch? 30 km nel traffico della liguria in estate,con un bimbo grave sono difficili da fare,e c'è gente che non si pu? permettere di emigrare per un mese,perchè deve pure lavorare per vivere,e magari ha altri figli da accudire e non parla altro che l'italiano.La stessa associazione ci ha provato anche in piemonte qualche anno fa.Per sentito dire (da una fonte dell'associazione),hanno fatto un pulman di disabili e genitori per supportare i piemontesi.Che erano 4 gatti a manifestare e allora....piemontesi arrangiatevi.


    I diritti sono diritti,quando non sono supportati da leggi o azioni concrete sono solo parole


  2.      


  3. #22
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Non sono abituata a fare solo parole Lennie. e quello che scrivo è supportato dai risultati .


    vero che i piemontesi stanno rintanati e rassegnarti, ma io pur essendo piemontese non ci sto e tutte le volte che mi sono impegnata per me o per altre famiglie i risultati ci sono stati, se in molti si facessero rispettare non sarebbe più necessario ogni volta intraprenderestressanti battaglie .Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    casi singoli Marina,per le istituzioni togliersi dai piedi uno che rompe,magari col supporto di un'associazione? una cosa relativamente facile,resta la massa.E per risolvere i problemi della maggior parte delle persone servirebbe una battaglia a livello istituzionale da parte delle associazioni.Non il singolo che va a protestare .Guarda che col solo parole non era ,come al solito,un giudizio nei tuoi confronti ma una constatazione da cittadina sulla differenza che c'è fra diritti teorici e cosa poi ti trovi a livello pratico.Perch? la vedi come una critica a te?



  5. #24
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    non l'ho vista come critica Lennie,ho solo risposto a queste tue parole.


    Apprezzo il tuo impegno e quello che scrivi,per? perdonami ogni tanto mi chiedo se le cose che scrivi sono quelle che sperimenti e risolvi nel tuo quotidiano o sono teorie,
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  6. #25
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito

    Esclusivamente quello che provo e sperimento nel mio quotidiano marina.E le cose che posto sono frutto di nottate di lavoro,di comparazione di ricerche,di studio dei testi legislativi,e diciamolo chiaramente anche di cose che mi vengono passate.e di cose che a volte passo io a chi ha modo di farle arrivare nei palazzi del potere.Che spesso non ha idea che il ghost writer è un'anonima canadese,perchè anonima vuole restare.Non me ne frega infatti un accidente che si sappia chi sono e cosa faccio.Se posso dare una mano a qualcuno ben venga.perchè il qualcuno a cui riesco a dare una mano è semplicemente una persona come me,magari più in difficolt? di me.E scrivo solo quello che ho verificato e testato personalmente.Non parlo per sentito dire,non faccio copia/incolla e mi pare che in 4 anni su questo forum (e in altri forum esteri) qualcuno abbia mai smentito quello che scrivevo.Solo perchè prima di scrivere leggo,rileggo,verifico esolo dopo scrivo.Anche se a volte,per una singola informazione,ho passato magari 2 ore a cercare e a confrontare.Non so se hai notato,ma intervengo solo quando ho qualcosa da dire e solo sugli argomenti che conosco.Non sonoMadre Teresa di calcutta,sia chiaro,sono solo una persona per cui la vita ?più semplice per tanti motivi.E chi mi ha cresciuta mi ha insegnato che se puoi fare qualcosa e non fai non vali una cicca.E io ci provo.Sperando di riuscirci almeno ogni tanto.Perch? la persona che chiede un aiuto che io posso eventualmente provare a dare potrei essere io.Tutto qui



  7. #26
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    scusa Lennie ma non capisco , anzi non hai capito tu , io nel mio post precedente rispondevo alle tue parole del tuo post postato prima e sono queste in rosso , non era una mia affermazione


    Apprezzo il tuo impegno e quello che scrivi,per? perdonami ogni tanto mi chiedo se le cose che scrivi sono quelle che sperimenti e risolvi nel tuo quotidiano o sono teorie,


    quindi non sono parole mie , ma tue
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #27
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lennie


    marina,il mio fisiatra fa il medico non il contabile.Peccato che sia un primario ospedaliero che quindi con la regione volente o nolente ha a che fare se vuole mandare avanti il suo reparto.E sa benissimo che se lui mette per iscritto che Dido ha bisogno,mettiamo, di 2 ore al giorno e io faccio causa,posso fare causa per farmi rimborsare quanto spendo privatamente.E dato che la coperta è corta magari vanno a chiederne conto a lui e al suo reparto,rifiutandogli cose essenziali.


    Apprezzo il tuo impegno e quello che scrivi,per? perdonami ogni tanto mi chiedo se le cose che scrivi sono quelle che sperimenti e risolvi nel tuo quotidiano o sono teorie,per altro giustissime.Per carit?,la salute è un diritto e non si svende.I fondi non sono un problema delle famiglie...E allora come si fa? Intendo in concreto.Come facciamo a obbligare i centri pubblici ad aumentare il numero dei terapisti? Come facciamo a obbligare lo specialista a prescriverci più sedute di riabilitazione? E dove andiamo a farle dato che i terapisti sono oberati e in Italia non ci sono centri sufficienti che hanno specialistii in riabilitazione neuromotoria in età evolutiva?


    io francamente ci ho provato.Ho chiesto al fisiatra che mi mettesse per iscritto che Dido aveva bisogno di più sedute.Mi ha detto di no. Ho chiesto che mi certificasse che l'ora settimanale era il trattamento ottimale.No pure a questo.C'? una legge da far valere per obbligarlo? ok posso fare causa.Sulla base di cosa? sul fatto che io ritengo che un'ora sia troppo poco? E come faccio a dimostrare che se facesse un'ora al giorno la situazione cambierebbe? Senza contare che le cause in Italia durano anni e anni,ora che ho finito mio figlio è grande.preferisco destinare i soldi a fare riabilitazione adesso che ha più possibilit?.


    La mia amica piemontese è nella stessa situazione.Con la differenza che dove vive lei tnpee non ce ne sono a parte quelli del pubblico.Che sono sempre i soliti 4 che hanno 8000 pazienti.Per trovare posto a suo figlio ne butterebbero semplicemente fuori un altro uno con la famiglia meno scafata.E' giusto questo?


    In liguria un'associazione qualcosa l'ha fatto.Ha bloccato le porte della regione con le carrozzine,con tanto di contorno di stampa e tv.E qualcosa ha ottenuto.La liguria autorizza con molta facilit? l'estero.Senn? si ritrovano di nuovo le carozzine davanti alla porta e tutti a dire che la regione è cattiva.Un successo? Onestamente non credo.perchè i centri sul territorio li chiudono (dovrnno ben risparmiare da qualche parte) e a fronte di quelli che fanno turismo riabilitativo per settimane e settimane ogni anno,ci sono quelli che hanno un bambino intrasportabile e da quando il centro vicino a casa ha chiuso non fanno più terapia.Perch? 30 km nel traffico della liguria in estate,con un bimbo grave sono difficili da fare,e c'è gente che non si pu? permettere di emigrare per un mese,perchè deve pure lavorare per vivere,e magari ha altri figli da accudire e non parla altro che l'italiano.La stessa associazione ci ha provato anche in piemonte qualche anno fa.Per sentito dire (da una fonte dell'associazione),hanno fatto un pulman di disabili e genitori per supportare i piemontesi.Che erano 4 gatti a manifestare e allora....piemontesi arrangiatevi.


    I diritti sono diritti,quando non sono supportati da leggi o azioni concrete sono solo parole


    rispondevo a queste parole evidenziate in rosso che tu hai scritto e le ho riportate senza quoto , quindi non ti ho posto alcuna domanda
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  9. #28
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito

    hai ragione,ma senza il quote l'ho presa come una domanda,ciedo venia



  10. #29
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    20
    Thanked: 0

    Predefinito



    Posso portarvila mia esperienza : a mio figlio il pet l'ha fatto una struttura ospedaliera alle porte di Milano gestita da un ente cattolico


    premetto che non ho niente contro i cattolici per? mi aspettavo qualcosa di diverso da un ente così accreditato con le Madonne e i santi in prima linea. E' rimasto degente per quindici giorni per fare quello che avrebbe potuto fare in una settimana e fatto pure male e di corsa.Male perchèc'erano pausa tra un esame e l'altro anche di tre giorni e il resto del tempo lo passavamobighellonando in giro per la struttura. Di corsa perchè pur avendo tutto quel tempo a disposizione gli esami dovevano durare quel tot eguai a sgarrare cinque minuti.Risultato : ho dovuto ripetere petda un neuropsichiatra privato pagando. E mi chiedo perchè quindici giorni per fare un esame al giorno? Ma quanto sar? costato questo giochino allo stato?


    Intanto chi ha i soldi va avanti e chi non ne ha non pu? permettersi lo stesso servizio. Questo non è giusto.Si dovrebbe garantire lo stesso trattamento. Ma appunto come diceva mamma marina questa è la repubblica delle banane e dei cocomeri.


    __________________________
    se accendi una laterna per qualcuno la sua luce illuminerà il tuo cammino
    pensiero buddista



  11.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •