http://www.corriere.it/cronache/09_dicembre_04/storie-volont ari-marino_c7677682-e0e9-11de-b6f9-00144f02aabc.shtml
<H3>storie di volontari - 1</H3>
<H1>Il commerciante che aiuta gli autistici
?Ma che fine far? il 5 per mille??</H1>
<H2>Ingegnere nucleare, la sua vita è cambiata con un figlio autistico. E ha aperto una struttura di ospitalit?</H2>






<TABLE width=1 align=left ="foto-h-left"><T>
<T>
<TR>
<TD></TD></TR>
<TR>
<TD></TD></TR></T></T></TABLE>
REGGIO CALABRIA -
Giovanni Marino,60 anni, commerciante, Reggio Calabria. Presidente Fondazione Marino per l'Autismo Onlus che un anno fa ha aperto una struttura residenziale con dieci posti letto per persone autistiche. Ingegnere nucleare che ha lavorato all?Enea e poi negli Stati Uniti, è tornato a Reggio Calabria dopo la nascita del figlio autistico. Cambia professione (adesso fa il commerciante) ?ma è dice - ma anche l?ordine di priorit? delle cose, che non è più il successo, i soldi, una promozione nella carriera ma la prospettiva di poter aiutare insieme al suo ragazzo gli altri che hanno i suoi stessi problemi?. Tanto che è diventato presidente di F.A.N.T.A.Si.A. (Federazione delle Associazioni Nazionali a Tutela delle Persone con Autismo e Sindrome di Asperger, oltre 350 mila in Italia) che ?ha fissato la definizione delle linee guida per l?aiuto a queste persone<!--
OAS_AD('Bottom1');
//-->


?LO STATO SPENDE MALE? - ?Il mio volontariato consiste nell?attivit? di formazione e training per le famiglie, gli psicologi e gli operatori. Noi facciamo come dirigenti per riferimento, questo mi ha dato una formazione che è stata necessaria per poter codificare i processi di educazione e di integrazione dei ragazzi. Ho speso 2 milioni di euro per la struttura costruita dalla Onlus che ospita i disabili gratuitamente, e ha un costo di gestione di 50 mila euro al mese . La mia Onlus è riconosciuta come destinataria del il 5 per mille: ci è stato versato dallo Stato solo un anno, gli altri due ancora no, e non si sa se ci rifinanzieranno?. E aggiunge: ?Lo Stato non spende poco per i disabili, ma spende malissimo, nessuno sa esattamente quanto. Il 5 per mille è uno strumento che responsabilizza la società civile in questa spesa?.Edited by: mammamarina