"Striscia": coinvolto vigile italiano
E' stato scoperto un vasto mercato illegale delle
"maternit?" in Ucraina. "Striscia la notizia" ha
smascherato un vero e proprio business legato a uteri in
affitto a cui pare si rivolgano molti italiani. In
particolare, dal servizio, firmato da Max Laudadio,
sembra che nell'affare sia coinvolto anche un vigile
urbano italiano, indicato come un "concorrente" dei
"trafficanti di uteri", sul quale "Striscia" assicura a
breve nuove rivelazioni.


L'inchiesta svela con dovizia di particolari che basta
andare a Kiev, dopo aver visitato un sito Internet con
tutti i dettagli sull'offerta, per concludere un
contratto con una clinica ben precisa, che garantir? a
chi vuole diventare padre un figlio "su misura". Il
cliente prende un appuntamento e va a parlare con
l'operatrice, che gli mostra addirittura un catalogo in
cui scegliere la madre. La donna, che non supera mai i 25
anni di età, firmer? la rinuncia al figlio nella clinica
stessa e consegner? il bambino al padre che lo ha
comprato a circa un anno dalla nascita.

Il raccapricciante mercato mette in pratica in vendita un
"pacchetto" che comprende moglie finta più bambino al
prezzo di 35mila euro.

L'operatrice che parla con l'inviato di "Striscia" mostra
il catalogo con le foto delle madri disponibili su
computer, spiega che la legge ucraina prevede che il
padre genetico pu? ottenere il figlio in adozione e
portarselo al suo Paese, aggiunge che se il bambino ha
malformazioni si procede all'aborto e si d? il via a una
nuova "pratica". Nessun problema neanche nel caso in cui
l'interruzione di gravidanza venga fatta dopo il terzo
mese: basta pagare il 20% in più e scatta una nuova
maternit?.

Alla domanda se sia possibile conoscere la donatrice
dell'utero l'operatrice risponde che sarebbe illegale, ma
si pu? anche violare la legge (come se il resto
dell'operazione fosse invece perfettamente in regola...).
E svela che sono tanti gli italiani che fanno ricorso a
questa pratica. Il passo successivo alla scelta della
madre è il test di verifica della fertilit?
dell'acquirente, che viene fatto alla clinica di
riferimento, a Kiev, e il gioco è fatto. Per proseguire,
basta versare una caparra di 7mila euro.

E' sul finire del servizio che l'attrice di "Striscia"
viene a contatto con un vigile urbano italiano, indicato
appunto come "concorrente" dei trafficanti. Si aspettano
ulteriori rivelazioni sul personaggio.


TGCOM


<a href="http://www.striscialanotizia.mediaset.it/" target="_blank">video di
striscia </a>Edited by: sergiostefano