http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/caserta/notizie/ar te_e_cultura/2009/27-novembre-2009/foce-notizie-tg-ragazzi-o nda-castelvolturno-1602073673094.shtml
<H1>Va in onda ?la foce delle notizie?
Il tg dei ragazzi di Castelvolturno</H1>
<H2>Progetto realizzato dai ragazzi della scuola Garibaldi</H2>





<LINK rel=stylesheet type=text/css href="http://publish.vx.roo.com/rcscorriere/article308x258/vxFlashPlayer.css" target="_blank">
<DIV style="FLOAT: left; MARGIN-RIGHT: 20px" id=vxFlashP>
<DIV style="WIDTH: 308px; HEIGHT: 258px" id=vxFlashPC&#111;ntent></DIV>
<DIV id=vxFlashPSyncIMU ="vxFlashPIMU"></DIV>
<DIV id=vxFlashPStaticIMU ="vxFlashPIMU"></DIV></DIV>


CASERTA - Sigla e studio all?aria aperta. Un vero e proprio tg con doppia conduzione, per par condicio una ragazza e un ragazzo, che lanciano servizi, reportage e intervistano ospiti in studio (tra gli altri, un mediatore culturale e una pensionata che ha vissuto e lavorato per anni in Inghilterra, prima di rientrare in Italia). ?La foce delle notizie?, questo è il titolo del telegiornale condotto e realizzato dai ragazzi della scuola media ?Giuseppe Garibaldi? e curato da Angelo Loy e Emanuele Vernillo. In principio era ?Notizie dal Fronte? e il progetto stava prendendo forma proprio nei giorni dei fatti di Ischitella, il massacro camorristico dei giovani africani: si parlava di tonnellate di rifiuti tossici riversati sul territorio, dell?avvelenamento di uomini e bestiame, del commissariamento di diversi comuni per collusione con la camorra. Ma l?intera squadra è riuscita alla fine a non cadere in un titolo ingenuamente provocatorio e ha optato poi per ?La foce delle notizie? perchè questo tg, vuole essere una sorgente nuova da cui attingere informazioni.





IL FORMAT - ?La foce delle notizie? è stato realizzato attraverso il format del ?video partecipato?, uno strumento che ?permette a una comunit? di raccontarsi: temi, storie e personaggi nascono e si sviluppano in forma visiva attraverso un percorso condiviso?. Loy e Virillo che hanno curato la regia e il montaggio dei reportage e dei notiziari, in seguito a loro precedenti esperienze con il video partecipato, hanno deciso di riproporlo in una delle zone più difficili della Campania, troppo negativamente sulla cresta dell?onda in questo periodo: Castel Volturno.



<TABLE width=1 align=right ="foto-h-right"><T>
<T>
<TR>
<TD></TD></TR>
<TR>
<TD></TD></TR></T></T></TABLE>



Dopo aver incontrato Antonio Casale, direttore del Centro di Accoglienza per Immigrati Fernandes della Caritas, Loy e Casale hanno deciso che proprio questo poteva essere il loro punto di partenza. ?Il Fernandes era visto da molti abitanti del luogo come un ricettacolo di clandestini è affermano i registi- e dunque come la causa dei mali di tutto il territorio?. ?Ma questo progetto non doveva essere solo di denuncia è continuano i registi - doveva esportare un messaggio positivo? così con l?aiuto dei ragazzi della scuola media, e successivamente con l?ausilio di associazioni e persone (che hanno contribuito alla messa a punto finale del notiziario e dei reportage), sono riusciti nella difficile impresa, nella quale per? ?i problemi che mantenevano (e mantengono) Castel Volturno in stato di continua emergenza (ambiente, legalit?, immigrazione) dovevano costituire solo il punto di partenza? concludono Loy e Vernillo.


LA PRESENTAZIONE A DICEMBRE - Il lavoro è stato realizzato dal progetto promosso dalla Fondazione Campania Festival, ?Punta Corsara?, che costruisce le sue attivit? a partire dall?intreccio tra programmazione e produzione teatrale, laboratori artistici, percorsi di formazione ai mestieri dello spettacolo. Luogo del progetto è l?Auditorium di Scampia, ma le azioni possibili si allargano alla citt? e al Casertano, con inchieste, rassegne e laboratori che coinvolgono artisti, operatori e studiosi di tutta Italia. La presentazione dei notiziari avverr? gioved? 3 dicembre al cinema Filangieri alle 18,30 a seguire un incontro con Maurizio Braucci, gli alunni, le famiglie, gli insegnanti e le persone coinvolte nella realizzazione dei video. Venerd? 4 dicembre invece nelle aule della Federico II, nell?ambito del seminario aperto su ?video partecipato? gli autori dei servizi sulla comunit? di Castelvolturno e Angelo Loy (che parler? della sua esperienza africana) presenteranno il diario di lavorazione del ?La foce delle notizie?, la sua edizione sull?ambiente e il documentario ?Millennium news- Lo sguardo dei turchi? realizzato con l?aiuto dei ragazzi delle baraccopoli di Nairobi. Ovviamente il tg non poteva non essere presentato anche a Castel Volturno, il 5 dicembre alle 18 alla Fattoria Didattica ?Le terre di don Peppe Diana? (bene confiscato alla camorra) con la collaborazione di Libera Caserta, ci sar? la proiezione del video e un incontro con Raffaele Sardo. A giugno 2010 verr? trasmesso dai canali di Rai Educational.Edited by: mammamarina