Cookie Policy Privacy Policy invenzione



Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: invenzione

  1. #1
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    31
    Thanked: 0

    Predefinito

    2 Salve Amici Disabili come me, vi invio questo articolo che una mia amica giornalista ha pubblicato su un giornale locale . Gradirei sapere da voi se ritenete utile questa mia invenzione o cosa dovrei fare per iniziare le confezioni. Nell?attesa di risposte saluto tutti.
    Favorire la vita di disabili ed anziani, questo lo scopo dell?idea messa a punto dal livornese Ernesto sarto. E stato premiato ad un concorso per disabili ed anziani, indetto dalla Ervet Spa politiche per le imprese di Bologna con l?idea di un pigiama , adatto ad essere indossato da persone con problemi di movimento muscolo scheletrici sia da soli, sia assistiti. Ernesto oggi è in pensione, e fino al 2000insegnante- formatore di tessitura nella scuola del centro di formazione professionale per invalidi ?Silenziosi Operai della Croce ?Il Concorso promosso dalla Ervet di Bologna era un concorso Progetto Idea per la realizzazione di idee innovative per disabili e anziani, sistemi per migliorare la qualit? della vita. Su oltre 400 proposte presentate di prodotti vari, ne sono state scelte e premiate 30 e tra queste c?era anche <?:namespace prefix = st1 ns = "urn:schemas-microsoft-comffice:smarttags" /><st1:Pers&#111;nName w:st="&#111;n" ProductID="la mia. S&#111;no">la mia. Sono</st1:Pers&#111;nName> arrivato terzo con l?idea, che con il mio metodo si possa fare una linea di abbigliamento , pratica da indossare da parte di persone disabili, con patologie, o anziani. Abiti utili per vincere le difficolt? di vestirsi,secondo i principi dell?ergonomia. Un prodotto nato anche dalle mie esperienze ed osservazioni, sia personali, sia con i ragazzi con cui ho lavorato come formatore?. Ho anche partecipato ad altri concorsi tra cui ?Torino: un prodotto per tutti? organizzato dalla Provincia di Torino .
    Ernesto ha brevettato la modalit? di realizzazione di capi di abbigliamento di facile vestibilit? ed ha realizzato dei prototipi di pigiama,e tute che ci ha mostrato. ?Per arrivare al pigiama <I style="mso-bidi-font-style: normal">perche diminuisce il[/I] <I style="mso-bidi-font-style: normal">dolore nell?indossarlo [/I]? racconta ancora è ho condotto esperimenti che ho sottoposto anche ai medici ortopedici e fisiatri del Policlinico San Matteo di Pavia (con cui sono stato personalmente in contatto per mie vicende di salute) ottenendo la loro approvazione e plauso.
    Il mio intento è quello di facilitare l?atto di indossare il pigiama con qualche modifica del taglio stoffa e un sistema di aperture e chiusure speciali. Un capo ergonomico che sostituisce il concetto di indossare e infilare con quello di accostare e chiudere. Pensate ad una persona dolorante che non riesce a compiere i movimenti più semplici a causa dei dolori agli arti superiori o inferiori, a persone immobili a letto, <st1:Pers&#111;nName w:st="&#111;n">info</st1:Pers&#111;nName>rtunati o invalidi in carrozzina! Avranno problemi anche a vestirsi. Con questo pigiama e o tuta potrebbero essere autonomi oppure potranno essere vestiti con maggiore semplicit? e minore sforzo fisico da parte di infermieri, assistenti domiciliari o dai loro stessi parenti. Le tute e il pigiama sono realizzati in maglina di cotone o altri tessuti e possono essere prodotti in tutte le taglie maschili e femminili.Diciamo la verità: nell?arco della vita prima o poi pu? capitare di ammalarsi e di avere bisogno di assistenza nel vestirsi, questo tipo di abbigliamento faciliterebbe la vita a molte persone disabili.


  2.      


  3. #2
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    201
    Thanked: 0

    Predefinito



    Mah....indubbiamente per alcune persone è utilissimo...


    c'è una linea di abbigliamento per persone in carrozzina, ma a dire il vero lo trovo obsoleto...almeno per me , mi piace vestire come tutti...per? se adattassero ai "normali" capi di abbigliamento gli stessi accorgimenti che usano con questi capi , allora il discorso si allargherebbe...perchè è vero che la praticit? è la cosa migliore, ma perchè non aggiungere anche lo stile (personale) per chi lo vuole continuare a seguire..?


    \" Tu vedi cose che esistono e ti chiedi: Perché ? Io sogno cose mai esistite e mi chiedo: perché no? \" (George Bernard Shaw)



  4. #3
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    809
    Thanked: 3

    Predefinito



    siamo fatti di tante sorti!


    ciscuno con i propri limiti o difficolt?! dolori e limitazioni articolari di ogni genere!


    Io penso che troveresti moltissimi acquirenti se solo la tua idea potesse giungere al pubblico, quindi come prima cosa ti invito a brevettarla, non si sa mai i furbastri...


    e come secondo, cercando di tastare bene il terreno e comunque cercando di non fare troppo il buon samaritano che il mondo è pieno di furbi pronti a rubare le idee vincenti, contatterei l'unico posto in mia conoscenza che si occupa di vestire i disabili: la Lydda wear.


    Il sito lo trovi anche cercando su google...
    Il dolore si dimezza se lo condividi,
    La felicità invece si moltiplica



  5.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •