Cookie Policy Privacy Policy creduto in coma da 23 anni in realtà



Risultati da 1 a 14 di 14
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    era sempre cosciente.






    <H1 ="titoloarticolo">Creduto in coma per 23 anni
    in realt? era sempre cosciente?</H1>
    <H1 ="titoloarticolo">Belgio. Dopo un incidente un46enne ha passato 23 anni in un letto di ospedale perchè ritenuto in coma profondo, ma tre anni fa un dottore ha scoperto che era pienamente cosciente di quello che accadeva intorno a lui, anche se paralizzato. ?Gridavo, ma non mi potevano sentire <!--
    var timeout = 500;
    var closetimer = 0;
    var ddmenuitem = 0;

    // open
    mopen(id)
    {
    // cancel close timer
    mcancelclosetime();

    // close old
    if(ddmenuitem) ddmenuitem.style.visibility = '';

    // get new and show it
    ddmenuitem = .getElementById(id);
    ddmenuitem.style.visibility = 'visible';

    }
    // close showed
    mclose()
    {
    if(ddmenuitem) ddmenuitem.style.visibility = '';
    }

    // go close timer
    mclosetime()
    {
    closetimer = window.setTimeout(mclose, timeout);
    }

    // cancel close timer
    mcancelclosetime()
    {
    if(closetimer)
    {
    window.clearTimeout(closetimer);
    closetimer = null;
    }
    }

    // close when click-out
    . = mclose;
    // --></H1>


    Bruxelles, 23 novembre 2009 - L'edizione on line de Le Figaro riporta una storia assurda e molto drammatica. Un belga di 46 anni ha passato 23 anni in un letto di ospedale per quello che gli era stato diagnosticato come un coma profondo. Ma tre anni fa il colpo di scena: da una serie di nuove analisi emerge che è sempre stato cosciente.



    ?Gridavo, ma non mi potevano sentire?. E? con queste parole che Rom Houben riassume l?assurda esperienza che ha vissuto per 23 anni. Nel 1983, a seguito di un incidente stradale, Rom ventenne, resta paralizzato e finisce in coma profondo secondo i sanitari.



    Nel 2006 nuove analisi effettuate all?universit? belga di Liegi, dal dottor Steven Laureys, mostrano che Rom era in effetti pienamente cosciente di quello che accadeva intorno a lui, anche se paralizzato. Lo si apprende solamente oggi tramite una pubblicazione del medico che lo ha salvato sulla rivista di neurologia BMC Neurology.



    Fin dal 1983, Rom Houben poteva così capire perfettamente quello che dicevano i medici sulle sue condizioni, precisa Le Figaro.



    ?Per tutto questo tempo, sognavo una vita migliore. La frustrazione è una parola troppo debole per descrivere quello che provavo?, racconta. Ormai, Rom Houben pu? comunicare grazie ad un sistema informatico che gli permette di scrivere dei messaggi su un computer. ?Non dimenticher? mai il giorno in cui hanno scoperto il mio problema. E? stato come nascere una seconda volta?, precisa il belga. ?Voglio leggere, parlare con i miei amici via computer e approfittare della mia vita adesso che la gente sa che non sono morto?.



    Per il dottor Steven Laureys, il caso di Rom sarebbe lontano dall?essere isolato. Nello studio da lui pubblicato di recente nella rivista BMC Neurology, Laureys afferma che numerosi pazienti considerati in stato vegetativo sarebbero in realt? vittime di errate diagnosi. ?Al 41% dei pazienti in stato di minima incoscienza viene diagnosticato erroneamente uno stato vegetativo?.



    Come sottolinea le Figaro, questa vicenda potrebbe anche rilanciare il dibattito sull?opportunit? di porre fine alla vita delle persone considerate in coma da anni e di cui si ritiene che non ricupereranno mai le loro facolt?.





    FONTEEdited by: redazione2


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di magicwoman
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    5,461
    Thanked: 91

    Predefinito

    Chissò perchè mi viene in mente il caso di Eluana.....



  4. #3
    Senior Member L'avatar di luni
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    6,660
    Thanked: 39

    Predefinito

    <TABLE style="PADDING-LEFT: 8px" cellSpacing=0 cellPadding=0 width=672 align=left>
    <T>
    <TR>
    <TD>
    <H1 =titoloLettura>Udine. L'autopsia sul cervello di Eluana:
    non avrebbe mai potuto risvegliarsi</H1>
    La situazione coerente con lo "stato vegetativo permanente"
    Nell'inchiesta sono indagati il padre, medici e infermieri<BR ="_moz">
    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD align=left></TD></TR>
    <TR>
    <TD style="PADDING-TOP: 5px" align=right> </TD></TR></T></TABLE></TD></TR>
    <TR>
    <TD style="PADDING-TOP: 15px">
    <DIV style="CLEAR: left; MARGIN-TOP: 2px; FLOAT: left"> </DIV>
    <DIV =dim5 id=testodim>


    UDINE (12 novembre) - ?I danni neuropatologici osservati sono morfologicamente irreversibili?: lo afferma - secondo quanto riferisce il sito del settimanale Espresso - la perizia sull'encefalo di Eluana Englaro, morta lo scorso 9 febbraio nella Casa di riposo ?la Quiete? di Udine, dopo 17 anni anni di stato vegetativo, a seguito dell'interruzione della nutrizione e dell'idratazione secondo il protocollo definito sulla base del decreto della Corte di Appello di Milano. Secondo quanto anticipa L'Espresso, la perizia ha accertato che la situazione del cervello di Eluana ?era coerente con lo stato vegetativo persistente? in cui la donna si trovava, con diagnosi di ?coma e paraplegia in trauma cranico midollare?.

    Secondo i risultati della perizia encefalica, la cui relazione finale sar? consegnata nei prossimi giorni al Procuratore di Udine Antonio Biancardi, Eluana non avrebbe potuto risvegliarsi. A dirlo - anticipa L'Espresso - sono i risultati degli accertamenti condotti dai periti incaricati dalla Procura della Repubblica: i neurologi Fabrizio Tagliavini, primario al ?Carlo Besta? di Milano, e Raffaele De Caro, docente all'Universit? di Padova, autori dell'esame encefalico. Periti di parte sono stati Stefano Pizzolitto e Felice Giangaspero, mentre gli esperti della Procura friulana sono stati coordinati dal medico legale Carlo
    Moreschi.

    I neurologi hanno riscontrato nell'encefalo atrofie al talamo, al corpo calloso, ai due emisferi. Danni definiti irreversibili - riferisce il settimanale - e dunque Eluana non avrebbe mai potuto risvegliarsi dallo stato vegetativo persistente in cui si trovava dalla notte del gennaio 1992, dopo l'incidente stradale avuto a Lecco tornando a casa da una festa tra amici. L'esame dell'encefalo, per la consegna della quale i due
    periti incaricati avevano chiesto alla Procura di Udine una proroga circa un mese fa per ulteriori approfondimenti, si somma agli altri documenti nelle mani dei magistrati, che dovranno ora decidere se archiviare o meno le indagini preliminari avviate per accertare eventuali responsabilit? nella morte di Eluana. Nell'inchiesta sono sottoposti a indagini per omicidio il pap? di Eluana, Beppino Englaro, e i sanitari che l'hanno assistita a Udine applicando il protocollo definito sulla base della decisione della Cassazione.</DIV></TD></TR></T></TABLE>
    "Comunque è vero, sono comunista. Non dimentico mai la Bibbia e il Vangelo. E non dimentico mai quello che ha scritto Marx." (Don Gallo)



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    19,847
    Thanked: 6

    Predefinito

    Pure anche a me mi viene in mente il caso diEluana Anita.
    Erica

    \"Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze!\"
    (Giuramento degli Atleti degli Special Olympics Italia)

    http://www.specialolympics.it



  6. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    4,253
    Thanked: 0

    Predefinito

    L'idea di essere cosciente in quello stato mi spaventa ancor di piu del non esserlo... Spero proprio che eluana fosse incosciente, perche se lo era di sicuro non sprizzava felicita



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito





    Si chiamano Locked-in., è una condizione ben nota nel mondo medico e un medico serio prima di considerare una persona in coma dovrebbe escluderlo. Non è difficile escluderlo, perchè un movimento che possono fare esiste, riescono a muovere le palpebre e gli occhi, quindi semplicemente gli si fa una domanda e gli si chiede di battere le palpebre se hanno capito.

    Eluana non batteva le palpebre quando le facevano domande.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_locked-in

    Inoltre nel 1983 mi sembra non esistesse la risonanza magnetica che pu? ben vedere il funzionamento del cervello...

    Edited by: buasaard
    Claudio



  8. #7
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    premetto, quando si tratta di scienza e etica è sempre difficile esprimersi


    in questo caso la persona creduta in coma irreversibile, ha potuto ritrovare il contatto con il mondo esterno grazie a nuove tecniche, che hanno appurato la superficialità oppure l'arretratezza delle conoscenze mediche di allora, un plauso ai medici che hanno messo a punto questo innovativo strumento diagnostico


    quindi detto questo è evidente che altre persone si trovano nelle stesse identiche situazioni, quindi il parallellismo assume validit?


    ma rispetto al caso della ragazza di udine, anche se riconosco che l'emotivit? coinvolge, la mia opinione è che nessuna similitudine sia presente, e lo esclude proprio non un metodologia di diagnosi, ma l'esame diretto dell'encefalo che palesa una nulla possibilit? di ripresa


    esame condotto da esperti nominati dalla procura, insieme a esperti indicati dalla difesa, e credo che sia chiaro a tutti visto il rilievo della vicenda a livello internazionale che i periti siano tutti di chiara fama


    che dire l'emotivit? ci porta a trovare similitudini, la triste realt? le nega


    cmq rimane ancora un passaggio, il parere definitivo della magistratura, io penso che sia archiviato il caso, ma anche la mia è solo una sensazione


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito



    ? un fatto inquietante!


    Essere in una dimensione esterna e non poter comucare con coloro che stanno intorno, si vedono....vi posso assicurare che è una situazione che descrivere sarebbe limitativo: io ho provato ciò, naturalmente per una ventina di giorni e per una situazione non di coma irreversibile, fortunatamente e il solo tornare indietro mi fa venire i brividi nella schiena e non solo!
    Massimo



  10. #9
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Dire inquietante è poco; a me vengono i brividi


    Comunque, nei Tg han detto che adessocomunica con l'esterno usando la tastiera di un computer. Evidentemente è una tastiera speciale senza l'utilizzo degli occhi, altrimenti si sarebbero accorti prima che era cosciente.


    Mi viene da pensare che, quando sar? giunto il nostro momento,dovremmo far installare una specie di allarme dentro la BARA, .... non si sa mai !!





  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    E come li batte i tasti, col pensiero?
    Credo che sia un congegno che appunto si utilizza muovendo gli occhi. Questo sistema lo utilizza anche un utente di questo forum, Bobo (non mi ricordo il nick). Una volta vidi un signore al centro per l'autonomia che comunicava muovendo gli occhi e a seconda della posizione degli occhi c'era una ragazza che gli faceva da interprete scandendo le lettere. Probabilmente la stessa cosa viene usata da questo signore con dei sensori che intercettano il movimento delle pupille...


    Claudio



  12. #11
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Buasaard, ma se muove le pupille forse poteva farlo anche prima di adesso; allora possibile che non se ne siano accorti prima ?





  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    sar? anche contento di comunicare ma deve essere dura
    Massimo



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da connyok

    Buasaard, ma se muove le pupille forse poteva farlo anche prima di adesso; allora possibile che non se ne siano accorti prima ?

    Semplice, hanno fatto tutte le analisi mentre magari era in coma, quando si è svegliato non si sono premuniti di rifarle, muoveva le pupille e credevano fosse un riflesso. E' evidentemente stato un errore medico indice di grave trascuratezza, ma non credo la stessa cosa la si possa pensare di Eluana.

    Ripeto che 23 anni fa non esisteva la risonanza magnetica che attualmente invece riesce ad evidenziare il funzionamento delle varie aree cerebrali...

    Come diceva bai, non credo che dei giudici prima di emettere una sentenza non abbiano richiesto nuove analisi approfondite....
    Claudio



  15. #14
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    come scritto nel post precedente il pm a cui sono affidate le indagini per omicidio volontario nei confronti del padre della ragazza di udine e altri 12 imputati ha chiesto l'archiviazione


    in fondo quello che sembrava chiaro a tanti fin dall'inizio, cmq l'esame diretto dell'encefalo ha sgombrato ogni dubbio


    ora rimane solo il parere del gip, ultimo titolato a dire la sua


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  16.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •