Cookie Policy Privacy Policy Morire a 19 anni...



Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Morire a 19 anni...

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito

    <H1>Operato, muore a 19 anni</H1>


    09 novembre 2009



    <DIV style="DISPLAY: inline; FONT-WEIGHT: bold; FONT-SIZE: 11px">Elena Nieddu</DIV>





    Morire a diciannove anni in ospedale, un giorno dopo un?operazione di appendicite. Morire in un reparto, dopo che l?intervento sembrava essere andato bene. Morire in una notte rigata dalla pioggia, sotto gli occhi della madre che non pu? e non sa darsi pace. Francesco Falangola, 19
    <TABLE class=art_img style="FLOAT: right; MARGIN: 10px 10px 0px 0px" cellSpacing=0 cellPadding=0 width="1%"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD class=img_descr>Francesco Falangola</TD></TR></T></T></TABLE>anni, abitava con i genitori e il fratello in via Menotti, a Sestri. Ha chiuso gli occhi per sempre nella notte tra venerd? e sabato all?ospedale San Carlo di Voltri: una morte ancora avvolta dal mistero. Per questo i familiari del giovane hanno presentato ieri mattina un esposto in Procura, attraverso il loro legale Paolo Lavagnino. ?Vogliamo sapere la verità. Chiedono che la magistratura faccia piena chiarezza su ciò che è avvenuto al San Carlo, non solo l?altra notte, ma nell?arco delle ultime tre settimane. <!--
    OAS_RICH('Video_180x150');
    //-->


    Sar? il pubblico ministero Alberto Lari a passare al setaccio i venti giorni di vita precedenti la morte ragazzo, densi di visite, operazioni, corse al pronto soccorso: per arrivare alla verità dei fatti, come chiedono i familiari, e per verificare se ci siano, in ciò che è accaduto, delle responsabilit? da parte dei medici.


    ?Quello che è accaduto è stato totalmente imprevedibile e ci ha lasciato sgomenti. Il ragazzo è stato sottoposto a un intervento importante in un quadro molto serio a cui il giovane era stato preparato con tutte le precauzioni sanitarie possibili. Non abbiamo nulla da rimproverarci: abbiamo fatto subito tutto il necessario per salvarlo?, spiega Bruna Rebagliati, medico della direzione sanitario della Asl 3.


    Tratto da : http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com


    Sonostorie che ormai sentiamo sempre più spesso.......purtroppo!!! Cose che possono accadere .....ma morire cosìlascia troppa rabbiaa...l'amaro in bocca..E giusto il "Non abbiamo nulla da rimproverarci: abbiamo fatto subito tutto il necessario per salvarlo" dei mediciò ...doveva davvero succedere o si poteva evitare? ......Edited by: AriaCriss
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri


  2.      


  3. #2
    Junior Member L'avatar di max585
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,543
    Thanked: 2

    Predefinito

    cri, che lo fai apposta? me voi fa venir paura??????????????



  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ma noooooooooo dai Max stai tranqillo....andr? tutto bene!!!!!
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    tanto è successo al norde

    Massimo



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Qualsiasi intervento chirurgico, anche il più banale è comunque soggetto a rischi. Il rischio più serio è quello di una trombosi. Solitamente il rischio è più serio nelle operazioni chirurgiche agli arti inferiori, ma in qualsiasi tipo di intervento la complicazione è sempre possibile.

    Ora verificheranno le cause della morte, non so se c'è stata qualche diagnosi sbagliata in precedenza per cui l'intervento è stato fatto in urgenza con una peritonite in corso.

    Accadde a mio fratello che per fortuna si salv?, ma rischi? parecchio. Lo rimandarono a casa 3 volte prima di decidersi a operarlo e solo perchè mia madre cominciò a fare il diavolo a quattro. Le prime diagnosi erano state molto professionali "hai magnato troppo, magna de meno".

    Poi scoprirono che era una peritonite piuttosto complessa tant'? che stette ricoverato in ospedale per oltre un mese con il drenaggio nella pancia....

    Edited by: buasaard
    Claudio



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Jersey
    Messaggi
    2,749
    Thanked: 56

    Predefinito


    ANCHE SE NON CE N'E' BISOGNO

    confermo quanto detto da Buasaard: per ogni intervento chirurgico una parte di rischio c'è sempre, a cominciare dalla trombosi (come già detto) per continuare con le setticemie...

    Ecco perchè ogni intervento chirugico, anche il più banale, se proprio non è più che necessario, si preferisce centellinarlo e rimandarlo.

    Di tutte le persone (operate chirurgicamente) che ho conosciute nella mia vita ricordo di due che ebbero delle difficolt?

    Una di queste era una ragazza che, mentre era in sala operatoria per un banale intervento al femore, fu colpita da setticemia: femore bloccato per tutta la vita dopo la terapia per scongiurare la setticemia.

    Un altro fatto che ricordo riguarda un signore anziano che, una ventina d'anni fa, quando ancora si incideva la parte bianca dell'occhio (sopra la pupilla) era in sala operatoria per un altrettanto banale intervento di cateratta. Non appena il chirugo appoggià il mini bisturi sull'occhio questo gli scoppiù. Gli misero una protesi al posto dell'occhio amputato e lui continu? a vedere con l'occhio che gli era rimasto. Ora la cateratta si opera col laser, quindi anche quel pericolo non si corre più.

    Morale della favola: se propio non è necessario è meglio non farsi tagliare ma, se proprio si deve, chi è credente accenda una candela mentre, chi non è credente .... magari pratichi qualche rito scaramantico prima dell'operazione... non si sa mai.

    Cordialit? a tutti.

    Edited by: marinotunger
    marinotunger



  8.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •