Cookie Policy Privacy Policy NO AL CROCIFISSO



Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 65

Discussione: NO AL CROCIFISSO

  1. #1
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Con tutti i problemi attuali che sta attanagliando l'Europa, crisi economica, disoccupazione,influenza A, cambiamento climatico, immigrazione ecc ... ecc... quali sono le priorit? del Parlamento di Strasburgo ?


    - Le stupidaggini tipo :la clonazione terapeutica,la lunghezza massima e la curvaturadelle banane, l'aranciata senza arancia, le nocciole e gli altri frutti a guscio.


    Non basta questo, che, dietro richiesta di 1 (UNA) sola persona che non è neppure Italiana ma Finlandese:


    Vuole imporre al popolo Italiano, Popolo Sovrano, Popolo Cattolico di


    TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE AULE DELLE SCUOLE PERCHE' DISEDUCATIVO.


    Ma, incredibile ma vero, : i Radicali, Rifondazione Comunista eComunisti Italiani sono d'accordo.


    Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione comunista: ?Esprimo un plauso per la sentenza: uno Stato laico deve rispettare le diverse religioni, ma non identificarsi con nessuna?.


    Piergiorgio Bergonzi, responsabile scuola dei Comunisti italiani: ?? un forte monito per riaffermare il valore della laicit? della scuola e dello Stato?.


    W I COMUNISTI ITALIANI


    Adeguamento immediato alle sentenza della Corte di Strasburgo. E' quanto chiede Francesco Poire', segretario dell'associazione Enzo Tortora-Radicali Milano, al Comune di Milano


    W I RADICALI


    Duro Adel Smith, presidente dell'Unione musulmani d'Italia: ?I sostenitori del crocefisso in aula dovevano aspettarselo: in uno Stato che si definisce laico non si possono opprimere tutte le altre confessioni esibendo un simbolo di una determinata confessione?.










    W L'ISLAM


    Edited by: connyok


  2.      


  3. #2
    Junior Member L'avatar di venexiano
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,426
    Thanked: 6

    Predefinito



    Sono daccordissimo, nessuna icona di qualsiasi religione deve essereesposta alle pareti di qualsiasi ufficio pubblico.


    Nessuna materia a sfondo religioso deve essere insegnata inscuole pubbliche.


    RELIGIONE = OPPIO DEI POPOLI, NESSUNA DROGA DEVE ESSERE AMMESSA


    ESISTONO I SEMINARI, CHIESE, MOSCHEE ADATTE A TALE SCOPO
    La miglior vendetta la felicità. Non cè niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice. Alda Merini



  4. #3
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    818
    Thanked: 0

    Predefinito



    QUI IN ITALIA CHI NON VUOLE IL CROCIFISSO NON SONO SOLO SOTTO LA MEDIA MA ANCORA PIU' GIU'...


    MA CHI PAGHERA' QUESTE SCELTE SARANNO I NOSTRI FIGLI E CREDO ANCHE QUELLI DI VENEXIANO



  5. #4
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Ti credo che sei d'accordissimo : sei un COMUNISTA !!





  6. #5
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Grande successo ha riscosso la proposta precedente :


    Un?ora di islam a scuola. Scoppia la polemica, ma così va in Europa


    http://blog.panorama.it/italia/2009/...a-di-islam-a-s cuola-scoppia-la-polemica-ma-cosi-va-in-europa/








  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    se ne sta parlando anche quì


    http://www.disabiliforum.com/forum-dis1/forum_posts.asp?TID= 44008&PN=1


    ripropongo


    IO non riesco proprio a capire tutto l'accanimento verso il Crocifissoe appoggio sicuramente il ricorso che verr? fatto,per riflettere riporto uno scritto del dott. Carlo Bellieni.


    http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/pandolfi/via_il_cr ocefisso_resta_il_nulla_delleuropa


    Crocifissi in classe, senza se e senza ma! Bene il ministro Gelmini, bene il Consiglio di Stato.


    Consentiteci di aggiungere che i crocifissi per? non sono un mero ?simbolo? di una parte della nostra tradizione. Sono esattamente la memoria di un Uomo torturato, ucciso per aver predicato senza paura che il Bene esiste, per aver detto che il Bene e Lui hanno una speciale identit?. Sono la memoria di un uomo vero, vivo, rivoluzionario, che aveva amici, famiglia, gente che lo boicottava, lo insultava, gente che lo seguiva; e che ha cambiato il mondo. E? un uomo, non un simbolo ciò che vediamo sulle mura della classe dei nostri figli. Per alcuni, poi, quell?uomo è Dio, ma questo non vogliamo imporlo a nessuno, perchè lui a nessuno lui lo impose.


    E proprio perchè è un uomo grande, il più nobile il più buono, il più perseguitato della storia, per questo lo pretendiamo nelle scuole e nei tribunali a destare la memoria dei nostri figli.
    D?altra parte, quando il crocifisso inizi? ad essere presente nelle classi, faceva da contraltare ad un altro uomo, un dittatore, le cui immagini campeggiavano per legge nelle scuole. e anche allora era la memoria che ad un tipo di uomo che basava la vita sulla violenza, si contrapponeva un tipo di uomo che basava la vita sull?amore e la verità.


    Oggi le immagini del dittatore sono scomparse, per fortuna; ma al loro posto resta un muro bianco, simbolo del?assenza di ogni punto di riferimento, di un relativismo che lascia sgomenti i nostri ragazzi.


    Ecco allora che il crocifisso non campeggaia come campione assoluto, ma come contraltare al vuoto: un uomo, contro il vuoto, per ricordare che la dittatura del relativismo, meno sanguinosa della dittatura delle armi, ha qualcosa che fa smarrire l?uomo; e necessita un Uomo che faccia all?uomo (a noi e ai nostri ragazzi) ritrovare se stessi.Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    connyok,

    fai uno sforzo, leggilo l'articolo che Adel Smith non c'entra una mazza. E' una donna atea italiana che ha fatto causa, nessun musulmano degno di questo nome lo farebbe visto che Gesò Cristo è un profeta sacro anche per l'islam...

    Adel Smith non è un vero musulmano.

    Comunque io prima mi era indifferente la cosa. Vista la reazione dei talebani cristiani, son convinto della giustezza della cosa. A scuola ci si deve andare per stuidare storia, matematica, geografia, non per fare religione.

    Libert? assoluta di culto, ma in chiesa, moschea, sinagoga, tempio buddhista etc..., quindi nessun simbolo di nessuna religione in classe, come in Francia. Fuori crocefissi, chador, veli, burqa, kippah ebraiche. Visto che è fonte di scontro, allora fuori tutti....a scuola si fa lezione, chi vuol pregare lo vada a fare al tempio della propria religione.



    Claudio



  9. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ai miei tempi, accanto al Crocifisso c'era Giovanni Leone e forse nei primi anni di scuolac'era Saragat... ma non me lo ricordo.


    Il Crocifisso va tolto per rispetto di chi non crede e di che crede in altre confessioni religiose.





  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina

    se ne sta parlando anche quì


    http://www.disabiliforum.com/forum-dis1/forum_posts.asp?TID= 44008&PN=1


    ripropongo


    IO non riesco proprio a capire tutto l'accanimento verso il Crocifisso?e appoggio sicuramente il ricorso che verr? fatto,per riflettere ??riporto uno scritto del dott. Carlo Bellieni.


    http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/pandolfi/via_il_cr ocefisso_resta_il_nulla_delleuropa


    Crocifissi in classe, senza se e senza ma! Bene il ministro Gelmini, bene il Consiglio di Stato.


    ?Consentiteci di aggiungere che i crocifissi per? non sono un mero ?simbolo? di una parte della nostra tradizione. Sono esattamente la memoria di un Uomo torturato, ucciso per aver predicato senza paura che il Bene esiste, per aver detto che il Bene e Lui hanno una speciale identit?. Sono la memoria di un uomo vero, vivo, rivoluzionario, che aveva amici, famiglia, gente che lo boicottava, lo insultava, gente che lo seguiva; e che ha cambiato il mondo. E? un uomo, non un simbolo ciò che vediamo sulle mura della classe dei nostri figli. Per alcuni, poi, quell?uomo è Dio, ma questo non vogliamo imporlo a nessuno, perchè lui a nessuno lui lo impose.


    ?E proprio perchè è un uomo grande, il più nobile il più buono, il più perseguitato della storia, per questo lo pretendiamo nelle scuole e nei tribunali a destare la memoria dei nostri figli.D?altra parte, quando il crocifisso inizi? ad essere presente nelle classi, faceva da contraltare ad un altro uomo, un dittatore, le cui immagini campeggiavano per legge nelle scuole. e anche allora era la memoria che ad un tipo di uomo che basava la vita sulla violenza, si contrapponeva un tipo di uomo che basava la vita sull?amore e la verità.


    Oggi le immagini del dittatore sono scomparse, per fortuna; ma al loro posto resta un muro bianco, simbolo del?assenza di ogni punto di riferimento, di un relativismo che lascia sgomenti i nostri ragazzi.


    Ecco allora che il crocifisso non campeggaia come campione assoluto, ma come contraltare al vuoto: un uomo, contro il vuoto, per ricordare che la dittatura del relativismo, meno sanguinosa della dittatura delle armi, ha qualcosa che fa smarrire l?uomo; e necessita un Uomo che faccia all?uomo (a noi e ai nostri ragazzi) ritrovare se stessi.
    Una cosa importante, secondo me, andrebbe aggiunto, così come per legge nelle scuole c'era la foto del dittatore tolta dopo la sconfitta, altrettanto dovrebbe valere per il crocifisso, visto che è da un bel pezzo che non siamo più uno stato papale. In italia esistono cattolici ma, anche, ancora fascisti, quindi cosa facciamo rimettiamo anche il duce?
    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  11. #10
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    818
    Thanked: 0

    Predefinito

    parlare del crocifisso e finire coi fascisti e al duce è grottesco non ti pare?????



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    E' l'articolo postato, se l'hai letto, che parla di ciò non ti pare?
    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  13. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    CALABRIA
    Messaggi
    2,015
    Thanked: 12

    Predefinito



    Scusate..ma io non sono d'accordo sul togliere il crocifisso nelle scuole.


    Io sono credente ma non praticante, sono una liberale pura ma , anche una che tiene alla tradizione.


    L'italia è si una repubblica ma ha come religione di stato è il cattolicesimo e il simbolo della cristianita è proprio nostro signore Gesò cristo..


    Sono d'accordo sulla laicit? dello stato e soprattutto nessuna ingerenza da parte dello stesso nella promulgazioni dell leggi, L'italia è un paese laico dove si convive e si ci rispetta reciprocamente anche se mi rendo conto che a volte la chiesa è parte attiva nella promulgazione delle leggi..


    Ma qui non si parla di leggi, non si parla di niente, si parla solo di mettere il nostro simbolo cattolico nelle nostre scuole..


    L'uomo che è morto sulla Croce per la salvezza del mondo non pu? essere giudicato da un tribunale europeo, è il nostro simbolo e io da donna di sinistra e quasi cattolica questo simbolo lo proteggo e sono per l'esposizione del Crocifisso nelle nostre scuole, a chi dovesse dare fastidio cambia scuola...o ritorna nei paesi di origine o si adegua alle nostre leggi e ai nostri simboli..


    Su questo sono un p? leghista
    crederci sempre, disperare mai...prima o poi arriverà la luce



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    CALABRIA
    Messaggi
    2,015
    Thanked: 12

    Predefinito



    Ho letto che è una donna atea che ha fatto causa ..lei ha pensato ad un suo diritto ma non ha pensato al diritto della stragrande maggioranza che è cattolico..


    Io da quasi atea ho rispetto di tutte le religione e non mi scandalizzo se vedo un musulmano bardato o un buddista vestito d'arangione


    Gli atei vanno rispettati , ma nello stesso tempo gli atei devono rispettare chi crede
    crederci sempre, disperare mai...prima o poi arriverà la luce



  15. #14
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rosamaria


    L'italia è si una repubblica ma ha come religione di stato è il cattolicesimo


    Ti sbagli di grosso: l'Italia non ha una Religione di stato





  16. #15
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    il governo italiano ha annunciato ricorso contro la decisione della corte europea, considerata spesso istanza sovranazionale per presunte illecit? nazionali


    la sentenza appare chiara,non essendo la totalit? della popolazione italiana nelle scuole di confessione cattolicabisogna impedire il discrimine per chi non lo ?


    e badate bene non si tratta solo di stranieri


    in questo caso si tratta del crocifisso nelle aule, e a ben vedere, la proporzione degli alunnicattolici dentro le classi non è così netta come nel resto di italia


    ormai ci sono classi interamente composte di soli alunni di altre confessioni religiose o di nessuna confessione,sembra evidente che di fronte a simboli per loro non rappresentativi un problema si pone


    ed è a tutela dell'armonia della loro crescita che la corte ha sentenziato


    alternativa sarebbe dotare le classi di tutti i simbolismi religiosi presenti, va da sò che questa soluzione è improponibile


    ecco perchè non comprendo su quali basi tecniche, il governo italiano presenter? ricorso


    come appare evidente la strategia messa in campo, sollevare una imponente campagna di indignazione e pressioni verso i governi locali e verso la corte che dovr? decidere sul ricorso


    tutto sommato sono spiaciuto che problematiche di opportunit? o esclusione religiosa vengano regolate dall'intervento dei tribunali e non dalla tolleranza e dal reciproco rispetto


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  17. #16
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    connyok,

    fai uno sforzo, leggilo l'articolo che Adel Smith non c'entra una mazza. E' una donna atea italiana che ha fatto causa, nessun musulmano degno di questo nome lo farebbe visto che Gesò Cristo è un profeta sacro anche per l'islam...

    Adel Smith non è un vero musulmano.

    Comunque io prima mi era indifferente la cosa. Vista la reazione dei talebani cristiani, son convinto della giustezza della cosa. A scuola ci si deve andare per stuidare storia, matematica, geografia, non per fare religione.

    Libert? assoluta di culto, ma in chiesa, moschea, sinagoga, tempio buddhista etc..., quindi nessun simbolo di nessuna religione in classe, come in Francia. Fuori crocefissi, chador, veli, burqa, kippah ebraiche. Visto che è fonte di scontro, allora fuori tutti....a scuola si fa lezione, chi vuol pregare lo vada a fare al tempio della propria religione.


    E allora, caro buasaard, se non vi piacciono le cose e i simboli Cristiani, se ritenete che tali simboli LEDONO LA VOSTRA INTELLIGENZA, toglietevi dai co.glioni, nel senso che, VOI ATEI e/o COMUNISTI non potete e non dovete accedere in luoghi SACRI "SOLO" per godere delle loro bellezze.





  18. #17
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Quali luoghi sacri? La scuola?





  19. #18
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_


    Quali luoghi sacri? La scuola?


    Nel tuo paese c'è una Chiesa è allora se ritieni diseducativo il Crocifisso non devi entrarci.


    Nella Cattedrale di San Pietro in Vaticano, nel Duomo di Milano, di Firenze, di Bologna, di Palermo, di Padova, di Venezia ecc... ecc.. x milioni di edifici : NON DEVI ENTRARCI.


    Questi sono luoghi Sacri, (a questo punto) riservati a chi crede e riconosce il valore del SIMBOLO DELLA CROCE.





  20. #19
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito




    Quando me lo vieteranno non entrer?, ma non sei certo tu a dirmi che non devo entrare....

    Sappi che quello che infrange le regole della religione, sei tu e non io. Probabilmente se ci confessassimo entrambi, a te non ti farebbero più entrare visto l'odio che spargi e visto i tuoi comportamenti.

    http://www.disabiliforum.com/forum-d...posts.asp?TID= 43537&PN=1

    Tu vieni a parlare a me di non esser degno di entrare in chiesa?

    Mi pare di avertelo già detto, devi sperare solo che non esiste nessun Dio, perchè se esiste, son cazzi tuoi.....

    Vorrei anche ricordarti che le chiese si mantengono con i soldi delle tasse degli italiani, quindi anche coi soldi miei...togliamo l'8 per mille alla chiesa e sar? ben contento di non entrarci più...

    Edited by: buasaard
    Claudio



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Paolo,

    te sei beccato pure del comunista

    Claudio



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •