Cookie Policy Privacy Policy eutanasia per un bimbo di 1 anno



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 25
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito




    <DIV style="PADDING-BOTTOM: 12px; FONT-SIZE: 36px" ="titologir">Eutanasia su un bambino di un anno
    Lo scontro fra genitori all'Alta corte</DIV>



    <TABLE id=imgesterna cellSpacing=0 cellPadding=0 width=300 align=right><T><T>
    <T>
    <TR>
    <TD style="PADDING-LEFT: 8px"></TD></TR>
    <TR>
    <TD style="PADDING-LEFT: 8px" ="didascalia"></TD></TR></T></T></T></TABLE>
    <DIV style="PADDING-BOTTOM: 12px; PADDING-TOP: 12px" ="catenaccio"></DIV>
    <DIV ="articologirata">LONDRA
    I genitori di un bambino di un anno gravemente malato e disabile dalla nascita si scontrano da ieri all?Alta corte di Londra che deve decidere se - come vogliono i medici e la madre - "staccare la spina" e lasciarlo morire, oppure dare ragione al padre, che vuole lasciare accese le macchine che consentono al piccolo di respirare e sopravvivere, per poi sottoporlo a una tracheotomia che a suo dire consentirebbe di riportarlo a casa.

    Il bambino è chiamato Baby RB nei documenti legali. Neanche i nomi dei genitori e dei medici coinvolti sono stati diffusi, vista la delicatezza del caso.

    Per i medici del Servizio sanitario nazionale britannico (Nhs), il piccolo, anche se dovesse sopravvivere, è destinato a ?una vita miserevole, penosa e triste?. Baby RB ha forti dolori, non pu? respirare da solo, deve essere sottoposto a continue aspirazioni di fluido dai polmoni, ed è attaccato a un respiratore artificiale dalla nascita. è nato con la sindrome miastenica congenita (Cms), una malattia neuromuscolare dalla quale non c?? speranza di guarigione, e che rende impossibile la maggior parte dei movimenti, compreso respirare. Ne soffrono solo 300 persone in tutto il Regno Unito.

    L?avvocato della madre ha detto che la sua cliente vede ogni giorno il dolore del figlio e ha deciso che metter fine alla sofferenza del bambino è la cosa più importante. Tuttavia, il piccolo non ha danni cerebrali e gli avvocati del padre (i due sono separati) affermano che Baby Rb - nato il 10 ottobre dello scorso anno - pu? riconoscere i genitori e usa i giocattoli.

    Il padre del bimbo ha chiesto a uno specialista di verificare se una tracheotomia - l?apertura di un foro sulla parte anteriore della trachea con l?inserimento di un tubo per consentire la respirazione - possa migliorare la situazione, consentendo di togliere la macchina e di riportare a casa Baby RB. Ma un medico dell?Nhs, chiamato dai giornali Dr.F, esperto in terapia intensiva pediatrica, ha detto al giudice McFarlane, che presiede le udienze, che il bambino ?non è un candidato? per un intervento di tracheotomia. Per Dr.F, anche se fosse praticata, Baby RB avrebbe comunque bisogno del respiratore e dovrebbe restare in ospedale, perchè il rischio di crisi è continuo. Per il medico, si tratta di un caso insolito, visto che dopo un?ora dalla nascita era già attaccato alla macchina, cosa che non sarebbe avvenuta in molti altri casi: i bambini sarebbero stati lasciati morire usando dei palliativi, ha detto. ?Questa non è una vita che la maggior parte dei genitori vorrebbe per i loro figli?, ha affermato in aula. La Corte dovrebbe decidere nei prossimi giorni. </DIV>
    <DIV ="articologirata"></DIV>
    <DIV ="articologirata">FONTE
    </DIV>Edited by: redazione2


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito



    pu? riconoscere i genitori e usa i giocattoli....a me basterebbe solo questo motivo per tenere in vita il mio bambino...sono solidale con il papa'..ma non condanno la madre,giusto stasera leggevo alcune righe autobiografiche dello scrittore kenzaburo padre di un ragazzo gravemente handiccapato che porta con se dovunque e che è diventato un otimo compositore musicale


    da:"una famiglia"


    "? nato il tuo bambino?"disse Delfech


    "? nato ma è un bambino anormale e io sto aspettando che muoia di consunzione.E' affetto da un'ernia cranica cosi' grave che sembra avere due teste"tori-bird fu spinto da un'immotivato impulso a confessarlo


    "Perche aspetti che muoia di consunzione senza operarlo?!"...


    "Non ha nemmeno una possibilita' su cento di crescere normalmente,dopo l'operazione"disse tori.bird


    "in una lettera al padre Kafka scrisse che tutto quello chei genitori possono fare per un figlio è accoglierlo quando arriva.Tu non stai forse rifiutando tuo figlio,invece di accettarlo?il fatto di essere padre puo' giustificare l'egoismo di rifiutare un altra vita?





    ....continua





  4. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    io invece trovo tremendo che gli avvocati del padre si oppongano perchè il bambino non ha danni cerebrali.Lascia intendere che se li avesse la questione evidentemente non si sarebbe posta.....



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lennie


    io invece trovo tremendo che gli avvocati del padre si oppongano perchè il bambino non ha danni cerebrali.Lascia intendere che se li avesse la questione evidentemente non si sarebbe posta.....


    mah non so...questa è una tua supposizione..io invece trovo piu' tremendo che una madre si opponga alla vita del proprio figlio pur sapendo che non ha danni celebrali...poi magari sbaglio



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    ? una supposizione altamente realistica Ermione, nella mentalit? comune è questa che fa la differenza purtroppo , molti dei figli delle persone che scrivono in questo forum sarebbero eliminate per volont? di "eliminare la sofferenza", auspicio assai disumanizzabile (ho coniato un nuovo termine?)
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  7. #6
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Mantova
    Messaggi
    54
    Thanked: 0

    Predefinito



    credo che ognuno di noi reagisca al dolore in modo diverso e cerco di non giudicare troppo le persone chela pensano in modo diverso da me!


    ma non ho mai pensato di poter metter fine alla vita di mio figlio o di qualsiasi altra persona per nessun motivo al mondo. La vita va vissuta tutta qualunque essa sia ed anche un tiepido sorriso sul viso di un bambino è fonte di una gioia immensa.


    Io sono la mamma di Andrea, e non lo cambierei con un altro "Andrea" non sarebbe giusto e non ci penso neanche....


    LUI E' IL MIO SOLE E TUTTA LA MIA VITA.


    maurizia



  8. #7
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Lucca
    Messaggi
    357
    Thanked: 1

    Predefinito

    mah...mio figlio non sorride, non gioca e forse riconosce me, suo fratello e il pap?. Ha gravissimi danni cerebrali. Vive perchè lo soccorriamo continuamente, aspirandolo, usando l'ambu e l'ossigeno. Non è per? mai stato intubato. Per quanto ne so io, se uno viene intubato viene anche "addormentato" perchè non sopporterebbe la procedura. Non ho capito a quale macchina è attaccato...ad ogni modo io non penso minimamente di smettere di soccorrere mio figlio. So bene che sta male e ha paura ad ogni crisi epilettica (anche se spesso perde coscienza completa) e soprattutto ad ogni crisi respiratoria (dove NON perde coscienza per un bel po').
    \"Quando sono debole, è allora che sono forte\"



  9. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    ho fatto un giretto sulla stampa internazionale per capirne di più.... quello che ne ho desunto è che al momento attuale una tracheotomia non cambierebbe nulla nelle condizioni respiratorie del bambino che comunque avrebbe bisogno del ventilatore meccanico 24 ore su 24 (difficile che possa essere accudito a casa)


    Il bambino non ha riflesso di suzione e il riflesso della tosse (non so come si chiami in Italiano) quindi deve essere aspirato secondo orari e procedure fisse (sar? doloroso?),e continua a peggiorrare perchè i 3 tentativi fatti negli ultimi tempi per valutare uno svezzamento dalla macchina hanno avuto un timing di 40 /30 e 5 minuti prima dell'insorgere di una crisi respiratoria potenzialmente fatale.


    Padre e madre sono negli earlies 20" (quanti anni hanno,21? 22 anni?),si sono lasciati malissimo e stanno battagliando per questa decisione.Ora mi chiedo,il padre che lo vuole portare a casa,sar? in grado di fornirgli assistenza 24 ore su 24 in modo da evitargli sofferenze fino all'esito finale? O magari dopo 1 settimana,1 mese,6 mesi si stancher? o si dimenticher? qualcosa che magari creer? ulteriore sofferenza a questo bambino?


    Ermione,non credo che la madre si opponga alla vita del proprio bambino,questo bambino secondo i medici che lo hanno in cura è il caso più grave mai visto di questa patologia e grande non ci diventer? mai.Il problema pare essere un altro: i due ragazzini si sono lasciati malissimo,lei vuole che sia accompagnato dolcemente verso la fine,lui vuole una tracheotomia che secondo i medici non serve e vuole portarselo a casa.Quanto sia amore per il bambino o stizza per una storia finita male non lo possiamo ovviamente sapere noi.E' che in mezzo c'è il bambino e spero che la corte decida secondo coscienza pensando a lui....





  10. #9
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    302
    Thanked: 0

    Predefinito

    Di sindromi miasteniche congenite ce ne sono 3 o 4, e nessuna tocca il cervello. Quel bambino è perfettamente cosciente, e lo farebbero morire per insufficienza respiratoria restrittiva.



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    ci sono migliaia di bambini in tutto il mondo conla ventilazione meccatica invasiva assistiti a domicilio , credo che sia inevitabile la tracheostomia per evitarne la morte.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito

    non so,non me ne intendo personalmente grazie al cielo.Leggo solo che il medico che lo ha in cura dice che una tracheostomia non cambierebbe di una virgola la situazione (gli causerebbe una sofferenza in più? chissò...).Mi chiedo anche quanto un ragazzino potrebbe essere in grado di seguire come dio comanda a domicilio una situazione così complicata.... e non riesco a togliermi dalla mente un'altra bambina in condizioni gravissime e tracheostomizzata,portata in Usa con una colletta,sottoposta a ore di fisioterapia con un ausilio (e qui ne so qualcosa,in quanto mio figlio ha testato il metodo,e bench? si tratti di un bambino in perfette condizioni di salute e con una patologia tutto sommato lieve,usciva stravolto dal trattamento e di notte spesso urlava per gli incubi),l'ossigenoterapia,che è il meno della fatica,iniezioni di staminali ecc ecc..... beh,questa bimba è morta fra un trapianto di staminali e l'altro.Sarebbe morta comunque,ma quanto tutto sto accanimento abbia contribuito ad alimentare un'inutile sofferenza me lo continuo a chiedere come continuo a chiedermi quale sia il confine fra l'amore infinito e l'egoismo



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Sarebbe morta comunque,ma quanto tutto sto accanimento abbia contribuito ad alimentare un'inutile sofferenza me lo continuo a chiedere come continuo a chiedermi quale sia il confine fra l'amore infinito e l'egoismo .


    domanda legittima, io per? non distinguerei tra amore infinito e egoismo ,ma tra visioni diverse dell'amore infinito
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito

    non sono d'accordo Marina,ma è solo il mio sentire.In primis col mio terzo quando mi hanno prospettato le settimane a venire (perchè mi è stato subito evidente quale sarebbe stato l'epilogo anche se un angolino del mio cuore evidentemente diceva che non era possibile e che ci sarebbe stato un miracolo),e in ultimo (e spero non dovermici trovare mai più) di fronte a una decisione per mio padre che oltre ad essere un padre era anche una sorta di alter ego data la profondit? del nostro rapporto.Bene,sottoponendolo a un tentativo disperato per cui era richiesta l'autorizzazione della famiglia,nella migliore delle ipotesi avremmo avuto un risultato pari a quello ottenuto su Sharon (che è una sorta di vegetale che respira ormai da un sacco di anni,e chissò se si accorge in qualche modo della mancanza di dignit? della sua esistenza,spero di no per lui).Ho deciso per il no,anche se sapevo che non l'avrei rivisto mai più ,e ho convinto mia madre (era lei che doveva firmare in primis).Per me sarebbe stato puro egoismo poter avere ancora un padre facendo pagare a lui il prezzo di pratiche invasive,di umiliazioni nel dover dipendere in tutto e per tutto anche se magari non se ne sarebbe mai reso conto (in caso contrario so che mi avrebbe presa a sberloni).Ecco per me dire di staccare dopo aver valutato attentamente il report medico è nato dall'amore infinito che provavo per lui. Nonostante la sofferenza della firma rester? per sempre.Ed è a questo che mi riferivo.Quando si chiede l'accanimento terapeutico,lo si fa per l'amore che si prova verso il proprio caro o per l'egoismo di averlo comunque anche se la sua vita è solo sofferenza e se avesse potuto parlare avrebbe detto di no?



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    per te sarebbe stato egoismo, ma non tutti sono te Lennie, per questo credo sia più giusto e equo dire che qualsiasi sia la decisione che si prende , difficile e sofferta in ogni caso non si pu? intendere in maniera diversa a secondo delle nostre opinioni personali, per cui ribadisco il mio precedente pensiero


    non distinguerei tra amore infinito e egoismo ,ma tra visioni diverse dell'amore infinito .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,391
    Thanked: 2

    Predefinito



    nonmi pare che Lennie abbia parlato di egoismo ma di valutazione personale, comunque, mediata tra l'amore e la ragione.


    la scelta è personale e molto complicata in verità, ma ribadire la mia non sarebbe segno di molta apertura nei confronti delle altre opinioni.


    Non credo che nessuno voglia cambiare le opinioni altrui, e poi un conto è parlarne un'altro è magari trovarci dentro.


    magari ognuno di noi agirebbe diversamente da come pensa oggi....
    la musicoterapia non è guarire con la musica.



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    infatti musico, io non ho preso posizione in merito a questa vicenda perchè non ho idea di cosa farei in una simile situazione, anni fa un medico rianimatore quando ho chiesto la prescrizione del saturimetro mi ha detto che la prescrizione aveva senso solo se io fossi stata convinta in caso di necessit? a fare tracheostomizzare Claudia, dottore gli ho risposto io non lo so e non sono in grado di rispondere a questa sua domanda , non so neppure oggi cosa farei se capitasse, se dovessi scegliere , certo vedo molto persone tracheostomizzate e con il ventilatore, alcune sono serene, altre chiaramente sofferenti , ma credo che ogni decisione presa nell'uno o nell'atro senso sia sempre in nome dell'amore sconfinato .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  18. #17
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    430
    Thanked: 6

    Predefinito

    porto la mia riflessione con umiltà perchè la situazione è molto complessa. ma la porto come madre di una bambina disabile gravissima, che ha trascorso i primi sette mesi della sua vita in un ospedale, sopportando sofferenze che mi hanno schiantato il cuore. tanto che mi sono augurata che morisse. S?. l'ho pure chiesto ad una dottoressa, piangendo "che senso ha?" le ho chiesto, che senso ha? In quell'occasione avevo intubato mia figlia, perchè i suoi polmoni si erano fermati per il dolore, il dolore non la faceva più respirare, e la morfina era già al livello massimo non potevano dargliene di più. non mi ha saputo rispondere. ancora oggi io non saprei direil senso della sofferenza e della disabilit? gravissima di mia figlia. Ma accetto questo mistero. il mistero della sofferenza, come quello dell'amore, e della vita stessa. con umiltà. io che ho gestito e pianificato tutta la mia vita nei minimi dettagliprima di ilaria. io che dirigo nel lavoro staff di persone. io la super donna senza mai un cedimento n? una titubanza. io che i primi giorni dopo la comunicazione della cerebrolesione grave di Ilaria ho passato intere ore, ore e ore, con la testa fra le mani, a ripetere ossessivamente "non la voglio, non la voglio, non la voglio", incredula che qualcosa potesse sfuggire al mio volere. ilaria da sabato notte ha preso una bruttissima influenza, 39. 5 di febbre, dissenteria, non respirava. E' da sabato che la curo da sola, giorno e notte, attenta ad ogni minimo movimento. Sono sfinita. che senso ha anche questo? perchè tanta parte della mia vita e delle mie energie di persona sana e intelligenteper una creatura che non far? mai nulla, dipendente, forse dalla vita breve e martoriata? Perch? la amo. E la amo perchè lei mi ha insegnato davvero cosa è vivere, l'umiltà e il coraggio, la tenacia vera, non l'arroganza e la presunzione di un tempo, ma il coraggio umilee tenace di chi ama senza aspettarsi nulla in cambio, se non un sorriso, talvolta. Mia figlia ha un suo posto in questa vita. Mia figlia è la cosa più bella della mia vita. I suoi occhi neri, intensi e profondi sono il dono più bello che la vita mi ha fatto. ancora non so il senso, ma ...che senso c'è nell'amore e nella vita se non l'amore e la vita stessa?



  19. #18
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,383
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ecco per me dire di staccare dopo aver valutato attentamente il report medico è nato dall'amore infinito che provavo per lui. Nonostante la sofferenza della firma rester? per sempre.Ed è a questo che mi riferivo.Quando si chiede l'accanimento terapeutico,lo si fa per l'amore che si prova verso il proprio caro o per l'egoismo di averlo comunque anche se la sua vita è solo sofferenza e se avesse potuto parlare avrebbe detto di no?


    Lennie


    Concordo con Lennie.L'accanimento inutile siamo sicuri sia amore?Forse in questi casi è un bene sia una terza persona a decidere i limiti di questo accanimento per sottrarre a noi che amiamo troppo una persona una decisone che potremmo chiamare amore e magari non lo ?...
    State calmi se potete...
    Salvo

    Redazione rendiamo accessibile il sito.Grazie!



  20. #19
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    302
    Thanked: 0

    Predefinito

    S?, ma a tutti sfugge il particolare che il piccolo è perfettamente cosciente, perchè la malattia non tocca il cervello, solamente i muscoli.
    Lasciarlo senza cure significa farlo morire di paralisi respiratoria, o di polmonite ab ingestis, comunque in maniera lenta e dolorosa.




  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Elena , un abbraccio, non avrei saputo spiegare meglio i sentimenti che Claudia risveglia in me .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •