Cookie Policy Privacy Policy negare una carrozzina a un anziana disabi



Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    421
    Thanked: 0

    Predefinito

    Con riferimento alla richiesta del 11 09 2009 per la
    fornitura di carrozzina si comunica che in base al
    D.M.332/99,tale ausilio puo essere concesso agli invalidi
    civili riconosciuti con indennit?,in base alla legge
    11.02.1980,con impossibilit? a deambulare senza aiuto
    permanente di un accampagnatore................da
    premettere che e stata fatta richiesta per la visita di
    riconoscimento domiciliare a maggio 2009,,,,,domani ci
    sara questa benedetta visita,,,,,e il problema si
    risolver? presto ma intanto a nulla e valso farpresente
    che la signora dopo l ictus ha avuto come esito emiplagia
    destra e afasia..............per i pannoloni e la
    fisioterapia invece non ci son stati problemi,,,,,,,,L
    Italia-----------


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    mi sai dire come si chiama l'ASL in questione? ma la richiesta dell'ospedale prima delle dimissioni ce l'hanno?Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    ecco quì, stampate


    http://www.marcheaccessibili.it/BarriereArchitetttonicheAusi li.aspx?id=AusiliProtesi


    coloro che sono in attesa di accertamento da parte della competente commissione medica e che si trovino nelle condizioni per ottenere indennit? di accompagnamento;


    Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    http://www.asurzona7.marche.it/viewdoc.asp?CO_ID=2878


    soggetti in attesa di accertamento dell?invalidit? civile, ma che si trovano ?nell?impossibilit? di deambulare senza l?aiuto permanente di un accompagnatore o che abbisognano di assistenza continua


    NOMENCLATORE TARIFFARIO
    <B style="mso-bidi-font-weight: normal">Art. 2[/B]<?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" /><O:P></O:P>
    Aventi diritto alle prestazioni di assistenza protesica<O:P></O:P>
    <O:P></O:P>
    1. Hanno diritto all?erogazione dei dispositivi contenuti nel nomenclatore gli assistiti di seguito indicati, in connessione a loro menomazioni e disabilit? invalidanti:<O:P></O:P>
    a) gli invalidi civili, di guerra e per servizio, i privi della vista e i sordomuti indicati rispettivamente dagli articoli 6 e 7 della legge 2 aprile 1968, n. 482, nonch? i minori di anni 18 che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di un'invalidit? permanente;<O:P></O:P>
    b) gli istanti in attesa di accertamento che si trovino nelle condizioni previste dall?articolo 1 della legge 11 febbraio 1980, n. 18;<O:P></O:P>
    c) gli istanti in attesa di riconoscimento cui, in seguito all?accertamento sanitario effettuato dalla commissione medica dell?azienda Usl, sia stata riscontrata una menomazione che comporta una riduzione della capacit? lavorativa superiore ad un terzo, risultante dai verbali di cui all?articolo 1, comma 7, della legge 15 ottobre 1990, n. 295;<O:P></O:P>
    d) gli istanti in attesa di accertamento entero-urostomizzati, laringectomizzati, tracheotomizzati o amputati di arto, le donne che abbiano subito un intervento di mastectomia ed i soggetti che abbiano subito un intervento demolitore sull?occhio, previa presentazione di certificazione medica;<O:P></O:P>
    e) i ricoverati in una struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali il medico responsabile dell?unit? operativa certifichi la contestuale necessit? e urgenza dell?applicazione di una protesi, di un?ortesi o di un ausilio prima della dimissione, per l?attivazione tempestiva o la conduzione del progetto riabilitativo, a fronte di una menomazione grave e permanente. Contestualmente alla fornitura della protesi o dell?ortesi deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell?invalidit?.<O:P></O:P>
    2. Agli invalidi del lavoro, i dispositivi dovuti ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, sono erogati dall?Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail) con spesa a proprio carico, secondo le indicazioni e le modalit? stabilite dall?istituto stesso.<O:P></O:P>
    3. Sono fatti salvi i benefici già previsti dalle norme in vigore in favore degli invalidi di guerra e categorie assimiliate.<O:P></O:P>
    4. Per ciascuno dei propri assistiti che fruisca delle prestazioni di assistenza protesica, l?azienda Usl è tenuta ad aprire e a mantenere aggiornata una scheda/fascicolo, contenente la documentazione attestante la condizione di avente diritto, le prestazioni erogate e le relative motivazioni e la data delle forniture. <O:P></O:P>
    <O:P></O:P>
    <O:P></O:P>
    <O:P> ARTICOLO 4
    COMMA 6.
    Qualora i dispositivi protesici, ortesici e gli ausili siano prescritti, per motivi di necessit? e urgenza, nel corso di ricovero presso strutture sanitarie accreditate, pubbliche o private, ubicate fuori del territorio dell?azienda Usl di residenza dell?assistito, la prescrizione è inoltrata dalla unit? operativa di ricovero alla azienda Usl di residenza, che rilascia l?autorizzazione tempestivamente, anche a mezzo fax. Limitatamente ai dispositivi inclusi nell'elenco 1 del nomenclatore, in caso di silenzio della azienda Usl, trascorsi cinque giorni dal ricevimento della prescrizione, l'autorizzazione si intende concessa da parte della azienda Usl di residenza. In caso di autorizzazione tacita il corrispettivo riconosciuto al fornitore è pari alla tariffa fissata dalla regione di residenza dell?assistito
    </O:P>


    Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •