Cookie Policy Privacy Policy anche Marrazzo?



Pagina 1 di 11 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 214

Discussione: anche Marrazzo?

  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/marrazzo-sp iato/marrazzo-spiato/marrazzo-spiato.html


    Arrestati 4 carabinieri. Avrebbero ricevuto assegni per 20/30 mila euro dal presidente
    Le immagini lo ritrarrebbero in compagnia di una trans in atteggiamenti intimi
    <H1>Marrazzo ricattato per un video hard
    Il Governatore: "E' una bufala. Non mollo"
    </H1>
    <H3>"Atto di barbarie, ma io non mi dimetto e vado avanti"
    La Procura: "Nessun complotto, solo un caso di criminalit? comune"</H3>
    <DIV id=multimedia>
    <DIV ="fotosxb">


    Piero Marrazzo </DIV></DIV>
    <DIV>ROMA - Quattro carabinieri arrestati, una sorta di associazione a delinquere nascosta tra le stellette, un video compromettente, un ricatto ai danni del presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo. Ed ancora smentite e polemiche. E' una storia dai confini ancora oscuri quella che coinvolge il Governatore. Una vicenda che parte da un video che lo ritrarrebbe in un contesto tanto scomodo da poter essere usato per un ricatto. Girato da quattro carabinieri, ora arrestati e che saranno interrogati domani. Questi i reati: rapina, violazione della privacy, violazione di domicilio ed estorsione. Sarebbero stati proprio loro a filmare Marrazzo in "atteggiamenti compromettenti", per poi ricattarlo. E sempre loro avrebbero ricevuto dal Governatore tre assegni per un totale di 20/30 mila euro mai incassati.

    Marrazzo sarebbe stato sorpreso durante un "rapporto mercenario", pare con una transessuale, avvenuto a luglio scorso. I quattro sottufficiali dell'Arma, Luciano Simeone (30 anni), Carlo Tagliente (29), Antonio Tamburrino (28), Nicola Testini (37), o, almeno due di loro, avrebbero fatto irruzione nella casa sorprendendo Marrazzo con la trans. A questo punto non è del tutto chiaro da dove sia saltato fuori il filmato (ma si parla anche di due video: uno girato con un telefonino e l'altro più professionale): potrebbero essere stati gli stessi militari o un'altra transessuale.

    Durante l'irruzione i carabinieri avrebbero rubato dei soldi che il governatore aveva con sò. A riferire il particolare, a quanto si apprende da fonti giudiziarie, sarebbe stato lo stesso Marrazzo, sentito nei giorni scorsi dagli inquirenti. E, per fermare il ricatto che, ormai era partito, il politico sarebbe stato anche costretto a staccare dal suo carnet gli assegni di cui sopra anche se, a quanto pare, la richiesta dei ricattatori era di 80mila euro. I 4 arrestati, per?, sempre secondo indiscrezioni investigative, avrebbero sostenuto che il denaro sarebbe stato "offerto" dal presidente della regione Lazio e non estorto con ricatto. Da luglio ad oggi, si è appreso, nessuna denuncia in merito alla vicenda è stata fatta da Marrazzo. Verifiche si stanno svolgendo anche sul modesto quantitativo di sostanza stupefacente che sarebbe stato trovato durante il blitz dei carabinieri. A questo propristo, nel filmato si vedrebbe il tesserino di Marrazzo vicino alla polvee bianca, ma gli inquirenti sembrano ritenere che si tratti di una messa in scena per incastrare il presidente del Lazio. </DIV>
    <DIV>
    In Procura, inoltre, si precisa come "in questa vicenda non esistano mandanti n? complotti di alcun tipo. Il caso va inquadrato in un ambito di criminalit? comune che ha visto protagonisti quattro carabinieri che volevano fare i soldi colpendo il privato di altri soggetti". Il gruppo avrebbe poi cercato di vendere il video a riviste e televisioni del Nord coinvolgendo anche il fotografo Massimiliano Scarfone coinvolto nella vicenda Sircana, quando il portavoce di Prodi, allora premier, fu immortalato mentre parlava con un trans in strada. Un gruppo pericoloso, quello dei quattro carabinieri, che, secondo quanto scritto dai magistrati non avrebbe risparmiato neanche l'ex moglie e la figlia di Marrazzo: le loro auto furono oggetto di atti di vandalismo il giorno in cui ci furono le perquisizioni a carico degli indagati. Perquisizioni che precedettero i fermi.

    Gli investigatori sono arrivati ai quattro tramite alcune intercettazioni che riguardavano un'altra inchiesta di competenza della Dda. Nel corso delle quali è saltata fuori la storia del ricatto a Marrazzo. I militari, inizialmente, avrebbero tentato di vendere il filmato a diverse agenzie in tutta Italia. Un tentativo che avrebbe permesso di smascherare il piano contro il presidente della Regione.

    Marrazzo, per?, nega tutto. E fermamente: "Mi vogliono colpire alla vigilia delle elezioni. Sono amareggiato e sconcertato per il tentativo di infangare l'uomo per colpire il Presidente. Quel filmato, se davvero esiste, è un falso. E' stato sventato un tentativo di estorsione basato su una bufala. Non ho mai pagato, nego di aver mai versato soldi. Bisogna vedere se l'assegno che dimostrerebbe il pagamento l'ho firmato io. Occorrer? attendere l'esito delle perizie calligrafiche". Poi ribadisce: "Non ero a conoscenza di questa vicenda, quanto sta accadendo non risponde a verità. Quanto è successo, è un atto di una gravit? inaudita, e dimostra che nel nostro paese la lotta politica ha raggiunto livelli di barbarie intollerabili. Ma io non mi dimetto e vado avanti". Poi, visibilmente emozionato, ha aggiunto: "Ho una famiglia alla quale tengo più di ogni altra cosa e che voglio preservare con tutte le mie forze. Sul piano politico ho risposto, sul piano umano mi faccio delle domande. Da questo momento - ha proseguito - di questo argomento parleranno esclusivamente i miei legali".

    "I quattro carabinieri arrestati sono quattro mele marce che abbiamo immediatamente scoperto e isolato dalla istituzione alla quale non sono degni di appartenere" spiega il comandante provinciale dei Carabinieri di Roma, il generale Vittorio Tomasone - Si tratta di un fatto circoscritto. L'indagine è partita da noi e ora dobbiamo chiarire le responsabilit? di ciascuno degli indagati".
    </DIV>


    Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    "I quattro carabinieri arrestati sono quattro mele marce che abbiamo immediatamente scoperto e isolato dalla istituzione alla quale non sono degni di appartenere" spiega il comandante provinciale dei Carabinieri di Roma, il generale Vittorio Tomasone


    questo mi sembra il miglior commento


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    No. Bai. Qui ci sono alcuni punti da chiarire .

    1) Innanzitutto mettiamo un punto fermo. L'eventuale trans non è stato candidato alle elezioni, e questo mi pare che lo renda politicamente meno importante.

    Per? :

    2) i carabinieri lo accusano di averli pagati per non divulgare. Non è corruzione perchè si tratta di un tentativo di ricatto, è comunque un qualcosa di non "pulitissimo".

    3) Pi? importante di tutti : ci sono foto che parlano di una polverina bianca. Gli inquirenti sono propensi a credere che si tratti di un falso per incastrarlo.

    Indubbiamente si tratta di qualcosa di diverso, visto che è chiaro che si tratta di un ricatto, per? pretendo che si chiarisca entro le elezioni regionali che quella non era cocaina e che non ha pagato nessuno. Altrimenti, non pu? essere candidato.

    Diciamo che viste le circostanze per cui pare che sia stato ricattato lo accetto "sub judice", ma entro le nuove elezioni regionali si deve chiarire senza alcuna ombra di dubbio i fatti che possono costituire reato o comunque un qualcosa di politicamente rilevante.

    Claudio



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ora pare che la cocaina fosse un falso, ma i pagamenti ci sono stati e lui ha taciuto tutto.

    Si deve dimettere.

    Edited by: buasaard
    Claudio



  6. #5
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    in effetti il pagamento ai carabinieri è un fatto


    che dire, storia pruriginosa utile per cercare analogie


    anche se qui è evidente che il fatto rivesta ( vecchio di anni fa, e frutto investigazioni illecite o almeno poco ortodosse) la sfera personale e la privacy


    inoltre si aggraver? per i benpensanti il genere dell'utilizzato finale, non donna, ancorch? ragazzina, ma trans, con tutti i risvolti morbosi che comporta


    brutta storia, si condivido, farebbe bene a dimettersi, e poi difendersi eventualmenete, vedremo da cosa,nelle sedi opportune


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Privacy? Sto leggendo meglio, e più leggo e più mi convinco che non è una questione privata. Un presidente della Regione che se ne va in giro in cerca di trans di strada quando lui sarebbe uno che dovrebbe contribuire a combatterla la prostituzione? Uno che va in giro per trans non so se sfruttate ,. ma comunque con un giro di cocaina dietro, anche se non la prendeva lui? Pensavo fosse un trans di qualche giro d'alto bordo, ma qui ci saranno in mezzo papponi e altro commercio poco pulito.

    Privato un cavolo...si deve dimettere immediatamente...

    Claudio



  8. #7
    Senior Member L'avatar di SkaTTa
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,428
    Thanked: 4

    Predefinito

    <DIV>Si deve dimettere e basta.</DIV>
    <DIV></DIV>
    Silvio! Aiuta i poliziotti anche se sono maggiorenni!!!



  9. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    7,270
    Thanked: 0

    Predefinito

    <h2>"Piero lo conosco da sette anni, so che molti mi accusano ma io non c'entro nulla con il filmato"
    "Da quando è scoppiata la bufera, visite a raffica dei carabinieri"</h2>
    <h1>"Glielo dicevo, attento a con chi esci"
    il racconto di Natal?, trans brasiliana
    </h1>
    <h3>di MARIA ELENA VINCENZI e PAOLO G. BRERA</span></h3>



    <div style="display: n&#111;ne;" id="adv160x600r">< ="" ="text/">OAS_RICH('Left');
    </div>




    <div id="multimedia">
    <div ="fotosxb">





    Piero Marrazzo


    </div>
    </div>

    <div id="testo">






    ROMA
    - "Glielo dicevo, io: Piero, stai attento a con chi esci. Lasciala
    perdere, la Brendona, quella è drogata ti fa finire nei guai". Natal?,
    30 anni, professionista del sesso a cottimo, brasiliana transessuale
    con studio-abitazione in via Gradoli, nella periferia ordinata lungo la
    Cassia, ha gli occhi lucidi ma giura che "? solo il collirio". Ci sono
    volute due ore per sciogliere il muro dei "non so nemmeno chi sia", e
    per farle raccontare la sua versione dei fatti. "Piero lo conosco da
    sette anni - dice - e non mi ha mai fatto niente di male, quindi non
    gliene voglio fare nemmeno io. L'ho sentito anche oggi, mi ha chiamata
    tre volte. Mi ha detto: "Stai tranquilla, Natal?, che non c'è nessun
    video. Ti voglio bene, non parlarne con nessuno"".





    Dalla comunit? trans che la notte si vende al Flaminio e all'Acqua
    Acetosa, a Prati e alla Moschea, esce un ritratto sconvolgente - e
    tutto da provare - se riferito al presidente della Regione Lazio.
    "Marrazzo lo conosciamo tutte benissimo da anni", afferma Luana, anche
    lei transessuale brasiliana della Cassia: "Quando lo vedono passare -
    dice - i trans si tirano su le tette per essere scelte: lui paga molto,
    molto bene. Ci sono "ragazze" come Natal? che ci hanno fatto una
    fortuna, decine di migliaia di euro. Natal? è la sua preferita, ma
    stava spesso anche con Brenda, una tipa grande e grossa che chiamiamo
    la Brendona e che da un pezzo andava in giro a dire che cercava di
    vendere un video compromettente ma non trovava nessuno che lo
    comprasse. Una vera stronza: questa è estorsione, mi sa che con questo
    caos è scappata".





    Da quando è scoppiata la bufera, le transessuali che abitano nella zona
    di via Gradoli hanno ricevuto visite a raffica dai carabinieri del Ros:
    "Sono andati dalla Palomina sulla Cassia, da Tiffany e Maira in via
    Gradoli, da Camilla ai Due Ponti, da Brenda e da un sacco di altre. A
    tutte - dice Natal? - hanno preso i computer e i telefonini per cercare
    immagini. Ma non troveranno nulla. Lo so che accusano tutti me, ma io
    giuro che non c'entro proprio niente con le foto e i video. Io sono
    sicura che non usciranno mai perchè non ci sono, ma se spunter? fuori
    un video vi invito a confrontarlo con me e con casa mia". Un
    appartamentino ordinato, pulito, arredato con gusto in stile etnico:
    salotto con cucinino, bagno e camera con il letto in ferro battuto e il
    quadro di un cherubino dietro la testiera.

    <div id="adv180x150m">


    < ="1.1" src="http://www.repubblica.it//adtags/jx_speciale.js">< ="" src="http://oas.repubblica.it/RealMedia/ads/adstream_jx.ads/repubblica.it/nz/cr&#111;naca/interna/1151452199@Middle">
    </div>




    "Di Piero non voglio parlare - insiste Natal? ogni volta che si accorge
    di aver raccontato più di quello che avrebbe voluto - ma una cosa su
    quei quattro carabinieri la voglio proprio dire. Li conoscevamo tutti,
    sono vera gentaccia. C'? una questione di droga, dietro tutto questo
    casino. Quando un cliente ci chiede un festino con la cocaina, c'è uno
    spacciatore, uno che ora è morto e si chiamava Rino (? citato anche
    nell'ordinanza di custodia cautelare, ndr), che ce la porta a domicilio
    a patto che ne acquisti almeno dieci grammi. Quei carabinieri lo
    lasciavano lavorare a patto che lui li avvertisse sempre della consegna
    e della situazione: quando la giudicavano interessante facevano
    irruzione e ci rapinavano, si prendevano droga e soldi ricattando i
    clienti". Sono le "mele marce" di cui parla il comandante provinciale
    dei carabinieri, il generale Tommasone.





    Ne parla anche la Luana (che in realt? si chiama con un altro nome) di
    Rino che portava la droga e dei clienti rapinati e ricattati per questo
    dai quattro carabinieri. Una situazione in cui, afferma Luana, avrebbe
    riguardato anche il governatore del Lazio. Anche di questo, dice Luana,
    "della cocaina", tutti sapevano tutto nel mondo romano della
    prostituzione transessuale. "Lui, Marrazzo, andava quasi sempre con
    Natal? - insiste Luana - che aveva conosciuta alla Moschea, dove
    batteva fino a qualche anno fa. Ma stava spesso anche con Tabata, che ?
    morta sei mesi fa. E anche con Paloma e Brenda: non sapete che liti,
    quando lui sceglieva una anzich? l'altra".
    "I carabinieri non mi
    hanno ancora trovata, e mi sono già rivolta a un avvocato - dice
    Natal?: ma i Ros busseranno alla sua porta mezzora più tardi - e
    domattina me ne vado, parto e sto via un mese. Se mi avete filmato,
    dico che eravate solo una coppia in cerca di sesso estremo. Addio".



    </div>




    è Riproduzione riservata</span>
    (24 ottobre 2009)</span>
    </span>
    La tradizione è l\'illusione della perpetuità...



  10. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    7,270
    Thanked: 0

    Predefinito

    spero che si dimetta al più presto!</span>
    La tradizione è l\'illusione della perpetuità...



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    e vabbe'...anche se fosse?siamo abituati a preti pedofili...ci scandalizziamo se qualcuno va con un transòma suvvia....quel trans altro non era che un assistente sessuale e stava dando il suo contributo alla campagna elettorale di Marazzo...la verita' è che ormai nessuno piu' che rappresenti un'istituzione è limpido e casto...(e forse non è mai esistito)....che tristezza !!!!



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.corriere.it/politica/09_o...dimissioni-voc i-marrazzo-maroni_7c7c5636-c07f-11de-9fa6-00144f02aabc.shtml
    <H3>Contraddette dai verbali le dichiarazioni del presidente della regione Lazio</H3>
    <H1>Marrazzo, voci su possibili dimissioni
    Maroni: non lo faccia, è vicenda privata</H1>



    <TABLE =foto-v-left width=1 align=left>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD></TD></TR></T></TABLE>
    MILANO
    - Dopo la divulgazione sulla stampa dei particolari della vicenda che lo vede coinvolto, va prendendo corpo l'ipotesi di dimissioni del presidente della Regione Piero Marrazzo. La decisione, che potrebbe arrivare forse già prima della fine delle primarie, sarebbe ormai considerata ?inevitabile? in alcuni ambienti politici regionali. Venerd? Marrazzo aveva dichiarato l?intenzione di continuare il suo mandato: ?Continuer? con serenit? e determinazione a essere presidente?, tutto è ?basato su una bufala?, aveva detto, seppure visibilmente scosso. Ma è stato smentito dagli sviluppi della vicenda. Aveva affermato di non aver pagato i ricattatori, mentre esistono gli assegni, sia pure non incassati, e addirittura di non aver nemmeno saputo del ricatto, mentre dai verbali pubblicati oggi emerge il contrario. Smentita anche la non esistenza del video: il maresciallo Antonio Tamburrino, uno dei quattro indagati sentiti sabato dal gip, ha consegnato una copia del cd ai carabinieri. Infine, il trans Natalie ha riferito in un'intervista che il presidente l'avrebbe chiamata venerd? ?per tre volte? chiedendole di ?non parlare con nessuno? in merito alla vicenda. Natalie asserisce, tra l'altro, di conoscere Marrazzo da sette anni. In attesa delle decisioni che Marrazzo prender?, già si avanzano le ipotesi di una successione pro-tempore del suo vice Montino. Ed è già iniziata la girandola di nomi per la candidatura del Pd alle prossime elezioni per la presidenza del Lazio, prevista a scadenza naturale tra 155 giorni. Sarebbero escluse invece ipotesi di elezioni anticipate.





    FRANCESCHINI PRO DIMISSIONI - Alla vigilia delle primarie di domenica per scegliere il leader del Pd, il caso Marrazzo scuote i Democratici. Il segretario Dario Franceschini, a quanto si apprende, sarebbe favorevole alle dimissioni e sarebbe in contatto con Pier Luigi Bersani e Ignazio Marino per valutazioni e affinch? ogni decisione sia condivisa al di l? della battaglia congressuale. In tanti, a quanto si apprende, al vertice del Pd, hanno cercato invano di contattare Marrazzo per capire la situazione.


    MARONI: ?NON SI DIMETTA? - Commentando la vicenda Marrazzo, il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha affermato: ?? una vicenda personale, non credo debba dimettersi?. Parlando a margine dell'Assemblea federale degli eletti nella Lega in Lombardia, Maroni ha detto: ?? una brutta vicenda, che mi addolora molto perchè vede il coinvolgimento di 4 carabinieri. Stiamo verificando per capire cosa possa essere successo e per questo sono in contatto con il comandante generale dell'Arma?. ?Dopo di che - ha aggiunto - essendo stato vittima di un ricatto, come ha detto lui, non credo debba dimettersi. Sono sempre dell'idea che la vita personale è personale e ognuno pu? fare ciò che crede?. ?Se una persona subisce un ricatto - ha concluso - diventa vittima del reato quindi non pu? essere condannata. Bisogna condannare chi compie i reati. Per? ci sono ancora lati oscuri della vicenda per i quali ci sta pensando la magistratura?.


    CASINI: ?DEVE LASCIARE? - Di parere opposto il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini: ?Non conosco i dettagli del caso Marrazzo se non da quello che ho letto sui giornali. Una cosa voglio dire con chiarezza: un uomo politico che cede a un ricatto deve smettere di fare politica, deve ritirarsi. Se ha ceduto a un ricatto, dico se - perchè è giusto che usi il condizionale - allora ha terminato il discorso con la politica?. Pro dimissioni anche Francesco Storace, segretario nazionale de La Destra: ?L'articolo 44 dello statuto della Regione Lazio prevede che le dimissioni del presidente comportino lo scioglimento del consiglio regionale. Si proceda e si vada a votare rapidamente. Marrazzo si sottragga responsabilmente ad una vicenda molto triste e nel rispetto della legge elettorale ci porti alle urne a fine gennaio?.


    DI PIETRO: PARLI CHIARO - ?Marrazzo dica se è davvero ancora in grado di poter governare la regione o si trova in uno stato di imbarazzo e potenziale ricatto che gli impedisce di svolgere le sue funzioni?, ha detto il leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro. ?A lui va la mia solidarietà umana, ho anche la responsabilit? politica di farlo rilevare. In secondo luogo mi dispiace che quei carabinieri abbiano macchiato la loro divisa e auspico che la magistratura faccia preso luce sulla questione?, ha concluso Di Pietro. ?La tutela della privacy dovrebbe valere per tutti?, è il commento del capogruppo della Lega Nord alla Camera Roberto Cota.


    LA BINDI: ?NON MI CANDIDO? - ?Mi auguro che Marrazzo chiarisca presto la sua vicenda. Ma non sono disponibile ad una candidatura a presidente della regione Lazio?, ha affermato Rosy Bindi da Milano, dove è candidata all?Assemblea nazionale del Pd nel collegio 15. ?Le voci sul mio nome - ha sottolineato in una nota - sono del tutto prive di fondamento e mi stupisce che possano circolare con tanta facilit?. Ricordo che sono toscana e vivo a Sinalunga. Chiunque si candider? a presidente del Lazio sar? un candidato o una candidata con una biografia, una storia e radici espressione di questa regione e il Pd del Lazio sapr? individuare, anche attraverso primarie di coalizione, la persona giusta?.


    PARERI DISCORDI - ?Se il video è vero, Marrazzo deve andarsene e anche al più presto?, ha dichiarato invece il consigliere provinciale di Roma del Pd, Giuseppe Lobefaro. Con Marrazzo si schiera invece il vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino, dopo una riunione in Regione con assessori e capigruppo: ?Il nostro candidato resta Marrazzo e a lui l'intera giunta e tutta la maggioranza ha espresso la propria solidarietà. La Montino ha anche parlato di ?macchinazione? e sottolineato che Marrazzo ?? la vittima?.

    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    al d? l? della considerazione ( che non condivido pienamente)che siano fatti privati mi sembra che il commento di Casini sia quanto di più chiaro e corretto si possa dire e pensare:


    un uomo politico che cede a un ricatto deve smettere di fare politica, deve ritirarsi.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #13
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    cmq alla fine concordiamo un p? tutti sulla dimissioni


    anche perchè, più emergono le notizie e più diventa chiara la vicenda


    roberto


    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    non solo dimettersi da presidente della regione ma proprio dalla vita politica, che fiducia pu? dare , (ammesso che oggigiorno si voti per fiducia e stima in qualcuno ), un politico che per paura accettadi pagare perchè ricattato?


    speriamo che questo ennesimo sfregio agli italiani( disgustata? dire poco)serva a ripulire un po'la classe politica anche se ne dubito .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina

    al d? l? della considerazione ( che non condivido pienamente)che siano fatti privati mi sembra che il commento di Casini sia quanto di più chiaro e corretto si possa dire e pensare:


    un uomo politico che cede a un ricatto deve smettere di fare politica, deve ritirarsi.
    Esatto. E' questo il punto più grave, l'aver ceduto al ricatto, e comunque non sono fatti privati, come non lo erano quelli di Berlusconi.
    Claudio



  17. #16
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Beh, Marina, io son d'accordo con te e spero che il PD non li ricandidi mai più e sono fiducioso in questo.

    Per? ti devo ricordare che a confronto ad altri è un agnellino.
    Ladri condannati, mafiosi condannati, corrotti, corruttori, gente con una fedina penale lunghissima, vogliamo parlare di Ciarrapico? Lui tutto sommato è fra i meno peggio in questo senso.

    Pulizia la si deve fare sicuramente, per? per il momento non credo che abbia commesso alcun reato...

    Non vorrei che diventasse un capro espiatorio e gli altri continuano a rubare, intrallazzare con mafiosi e cose del genere...

    Dimissioni e sospensione in attesa di chiarimento e mi auguro che non venga più ricandidato , per? non è che debba pagare per tutti.


    Claudio



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    certo Claudio , la pulizia ci vorrebbe in tutti i partiti e per tutti i candidati,io , e non solo io, vorrei che chi ci governa a vari titolifosse una persona onesta e pulitapoliticamente e anche moralmente ,loro più di noi devono dare il buon esempio e se sbagliano devono pagare .


    non ha forse commesso reati anche se si parla di un video con cocaina in bella mostra , ma oltre alla discutibile abitudine di cui fanno menzione alcuni quotidiani rimane sempre il fatto che ha ceduto a un ricatto e questo non è ammissibile .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    La cocaina pare sia un falso dei carabinieri che lo hanno incastrato, in ogni caso anche se fosse consumatore di cocaina, sarebbe sempre più pulito di molti altri.

    Ma non c'è da fare un paragone, si deve dimettere e basta senza metterlo in croce, ma si deve dimettere .

    Voglio solo sperare che la pulizia la si faccia dappertutto, per? la pulizia deve partire da noi quando andiamo a votare, troppo comodo dire sempre che son tutti corrotti, tutti disonesti, almeno votare per quelli che hanno la fedina penale pulita, partiamo almeno da questo!

    Claudio



  20. #19
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    fortemente ribadisco che accettare il ricatto da parte di marrazo, è stato determinante per la mia valutazione sulla richiesta di dimissioni


    perchè chi cede al ricatto è ricattabile sempre


    lasciatemi delle semplici perplessit? sulla vita privata, ma che non diventi questo elemento determinante nella discussione


    ripeto tutti stiamo chiedendo le dimissioni, altri in altri tempi e per motivi forse più gravi si sono sognati dal farlo


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  21. #20
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    certo Claudio , la pulizia ci vorrebbe in tutti i partiti e per tutti i candidati,io , e non solo io, vorrei che chi ci governa a vari titolifosse una persona onesta e pulitapoliticamente e anche moralmente ,loro più di noi devono dare il buon esempio e se sbagliano devono pagare .


    non ha forse commesso reati anche se si parla di un video con cocaina in bella mostra , ma oltre alla discutibile abitudine di cui fanno menzione alcuni quotidiani rimane sempre il fatto che ha ceduto a un ricatto e questo non è ammissibile .


    tralascio sulla cocaina, altri hanno già risposto


    sulla massima moralit? e onestà di chi ci governa, massima condivisione, basterebbe non votare chi ha subito condanne, chi ha ufruito di prescrizioni e chi ha prodotto leggi che depenalizzano i reati


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •