Cookie Policy Privacy Policy Brunetta ci riprova - Pagina 8



Pagina 8 di 10 PrimaPrima ... 678910 UltimaUltima
Risultati da 141 a 160 di 186

Discussione: Brunetta ci riprova

  1. #141
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Io pure sono d'accordo sul rimodulare le pensioni e l'accompagnamento in base a disabilit? e reddito. Rimodulare non significa ad una certa cifra o sotto una certa percentuale azzerare, ma rimodulare sulla base principalmente della disabilit? e poi in seconda istanza del reddito, riducendo le provvidenze a chi pu? fare di più ed ha un reddito maggiore e aumentandole agli altri.

    Il guaio principale è che un paraplegico che è quasi completamente autonomo e un tetraplegico che ha bisogno di assistenza 24 ore su 24, hanno entrambi il 100% e hanno diritto alle stesse cose.

    Da noi c'è assistenzialismo e non assistenza...

    Claudio


  2.      


  3. #142
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    L'assegno di accompagnamento non fa reddito ed è indipendente dal reddito... in quanto serve a pareggiare le necessit? di un disabile nei confronti di un normodotato di pari stipendio e pari tenore di vita.


    Mi spiego meglio: se da normo avevo un certo tenore di vita, da disabile la legge prevede che io conservi lo stesso tenore di vita pagandomi la badante.


    Gi? adesso l'accompagnamento non è in grado di fare questo... se non nella misura del 50% (anche meno)... e adesso arrivate Voi... disabili per giunta... che dite che non serve... che non è giusto...


    Adesso dico la mia su come dovrebbe essere la cosa: lo Stato dovrebbe fornire i soldi necessari all'accompagnamento, punto e basta e la necessit? dovrebbe essere dimostrata con un contratto di lavoro.


    Se poi uno ha bisogno di una badante, ci sar? un importo... i casi più gravi che necessitano di maggior assistenza, magari due badanti, potrebbero avere di più.


    Finch? considerate l'assegno di accompagnamento come un reddito siete fuori strada.








  4. #143
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    E ho capito, ma dove sta scritto che uno debba pareggiare le disgrazie della vita rispetto a un normodotato? Che se sei contadino e ti arriva la peronospera che si mangia tutte le piante qualcuno ti da i soldi per pareggiare rispetto a chi non gli è andata la peronospera?

    Ti fai l'assicurazione. Dovremmo cominciare a pensare ad una forma di assicurazione infortuni obbligatoria sin dalla nascita da pagare o come contributo sul lavoro dipendente. L'INAIL, perchè non si fa carico di studiare una forma di assicurazione per i neo-nascituri? Intanto per gli infortuni e riduciamo le necessit?.....Poi pensiamo per anche la malattia.....certo qualcuno resterebbe fuori e li dovrebbe intervenire la fiscalit? generale, penso agli anziani e a coloro che nascono con disabilit?.

    Uno Stato deve dare una mano nelle situazioni di gravit?, adesso come adesso per fare un esempio pratico, la figlia di Marina che ha bisogno di assistenza 24 ore su 24 , costringendo Marina a non lavorare per badare alla figlia , prende la stessa indennit? di accompagnamento di me che tutto sommato me la cavicchio e mia moglie mi pu? pur lasciare una giornata da solo (potrebbe benissimo lavorare ad esempio se ne avessimo bisogno) e di alcuni miei amici paraplegici che vanno a far paracadutismo.

    Francamente fermo restando che sarebbe opportuno aumentare il totale nazionale da pagare alla disabilit?, se a me e a qualcun'altro che possiamo mangiare da soli, lavarci la faccia da soli e altro da soli si riducesse un qualcosina e si aumentasse a chi c'è bisogno di lavargli la faccia, di imboccarlo credo che sarebbe un atto di giustizia.

    Perch? adesso abbiamo pareggiato il paraplegico nei confronti del normodotato e in certi casi l'abbiamo pure superato, ma siamo ancora lontanissimi per i tetraplegici e per i disabili ancor più gravi.

    Poi mettiamo un limite di reddito, ma che se Lapo Agnelli (va be' facciamo gli scongiuri) dovesse avere un incidente e diventare paraplegico gli dovremmo pagare pure l'accompagnamento? Ma pareggiare di che?

    A parte di chi ha bisogno di assistenza nelle funzioni della vita quotidiana (lavarsi, vestirsi, mangiare), per sistemare una casa già con i contributi per fare una doccia a pavimento e mettere due maniglioni al bagno ce la fai , che poi è quello di cui ha bisogno un paraplegico con lesione bassa, l'auto già quasi te la passa lo Stato che hai degli sconti altissimi, la carrozzina e gli ausili te li passa lo Stato. E vado contro i miei interessi, perchè io sarei uno a cui bisognerebbe ridurre l'accompagnamento, anche se la vecchiaia avanza Ora tu hai bisogno di più assistenza di molti paraplegici da quel che ho capito, ed è giusto che ti venga dato di più che a questi, ma insomma vediamola nel particolare...

    Mi dirai che se riducono l'accompagnamento a un po' di gente, non usano certo i soldi per darli a quelli più gravi, ma semplicemente per ridurre la spesa e darli a qualcuno che ne ha ancora meno bisogno, ma qui parliamo in via del tutto teorica sul "cosa sarebbe giusto".



    Edited by: buasaard
    Claudio



  5. #144
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    E ho capito, ma dove sta scritto che uno debba pareggiare le disgrazie della vita rispetto a un normodotato? Che se sei contadino e ti arriva la peronospera che si mangia tutte le piante qualcuno ti da i soldi per pareggiare rispetto a chi non gli è andata la peronospera?

    E' il principio della legge.


    Per il contadino che subisce dei danni sono previsti dei rimborsi.


    Io penso di avere le stesse necessit? di un normale paraplegico, e per questo ho assuntouna badante che mi costa il triplo di quanto lo Stato mi restituisce con l'accompagno.


    Senza considerare che devo avere (e mantenere) una casa con una stanza in più ed un bagno in più, che la badante mangia, consuma energia elettrica, energia termica ed acqua.


    Il caso del miliardario non ha senso... cosa vuoi che ci faccia con 5.000 euro l'anno... ma per chi ha uno stipendio normale, fanno comunque la differenza.


    Poi noi abbiamo un ruolo, nella eventuale trattativa, per il quale dobbiamo chiedere... sar? la controparte a dire: questo no, costa troppo, etc etc.


    Ma se dobbiamo affrontare il doscorso tagli, dicendo la nostra, la mia, come ho detto prima: darei l'accompagno a chi, oltre ad averne diritto, ha anche una badante regolarmente assunta.





  6. #145
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Davvero senza nessun intento polemico ... volevo chiedere a Marina come giustifica questa affermazione che a mio parere contrasta con quanto da lei espresso nel thread sulle donne disabili http://www.disabiliforum.com/forum%2Ddis1/forum_posts.asp?TI D=43904&PN=1


    in quel thread si dice che non debbono esserci distinzioni tra le varie disabilit? in quanto si è tutte donne ... qui invece si fanno distinguo sulle varie disabilit? e su chi ha diritto a cosa ... sono un po' perplessa ....



    ------------------------------------------------------------ ------


    sono 2 argomenti completamente diversi, una cosa è includere nella cultura sociale tutte le disabilit? senza per questo trarne beneficio economico , ma solo per fare emergere come persone anche chi non è in grado di poterlo fare da sola e è per questo emaginata ancora di più e un'altra è valutare le necessit? anche economiche di una persona in relazione alla propria disabilit?,


    se una persona è in grado per sua fortuna di lavorare vedo come ingiusto il fatto che abbia un riconoscimento economico uguale a chi come mia figlia non pu? lavorare ma ha bisogno di essere assistita per vivere da altre persone , non sempre è sufficiente una, oltre tutto anche solo per il mangiare se non ci fosse la famiglia che provvede non avrebbe le risorse per poterlo fare e quindi grava sulla famiglia e questo per tutta la sua vita che spero ancora lunghissima, allora le riconoscano di diritto 140000 euro di reddito e poi diano pure anche la pensione a tutti, questasarebbe equit? per me.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  7. #146
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Io penso di avere le stesse necessit? di un normale paraplegico, e per
    questo ho assuntouna badante che mi costa il triplo di quanto lo Stato
    mi restituisce con l'accompagno.
    </span>
    Non lo so quali necessit? tu abbia, ma un paraplegico con lesione medio-bassa l'unica cosa che gli serve per vivere da solo è qualcuno che gli faccia le pulizie un 2-3 volte a settimana, e so di qualcuno che se le fa pure da solo....Questo se non è sposato....se è sposato, credo ci sia poca differenza con il maschio italiano medio che non muove una spilla per casa....Mi pare di ricordare per? che tu hai qualche problema in più del paraplegico con lesione medio-bassa se non ricordo male il problema maggiore è la calcificazione delle anche che forse ti impedisce qualche movimento....

    Ma i miei amici paracadutisti paraplegici, ma che si spaventano a vivere da soli? Io qui in Thailandia vedo un sacco di paraplegici che arrivano da soli , l'anno scorso ho conosciuto un tetraplegico (c6-c7), è vero che per? l'aiuto se l'? trovato in loco, per? francamente dubito che quella ragazza alta 1,52 per 40 kg di peso facesse "la badante"....

    Ne ho conosciuto un altro di Piacenza (paraplegico), che ogni anno parte e si fa 4 mesi tutti da solo in giro per l'Asia. Va a fare immersioni subacquee, parte da solo, va in Filippine, isole sperdute dell'Indonesia, Micronesia e un mesetto viene a Phuket che è il posto più "civile" di quelli in cui va lui...Quello prende 470 euro al mese come tutti, i 200 e rotti euro di pensione e credo anche una pensione lavorativa (assegno ordinario di invalidit?). E' paraplegico e secondo la legge ne ha pienamente diritto, non sta fregando nessuno.

    Il discorso è semplice, ma se a me e a te e al piacentino di cui parlo danno 470 euro al mese di accompagnamento, ma quanto dovrebbero dare alla figlia di Marina? 10.000 al mese come dice lei?

    L'esempio del miliardario è calzantissimo, perchè secondo la legge attuale un Lapo Agnelli prenderebbe l'accompagnamento se fosse disabile al 100%, io mica dico di mettere un reddito basso, ma un limite chesso' 40.000-50.000 euro l'anno, lo vogliamo mettere? E vogliamo considerare se nella famiglia c'è qualcun'altro? Fra uno sposato con la moglie che lavora e uno che vive da solo, ci sar? una differenza o no?

    Lo Stato deve dare un aiuto a vivere dignitosamente secondo le proprie necessit?, non deve fare di più, al resto ci dobbiamo e ci possiamo pensare da soli. Altrimenti non è più assistenza ma assistenzialismo.

    Poi certo se tu hai bisogno di una badante e il tuo stipendio è modesto sono d'accordo con te, ma io non stavo parlando di chi ha bisogno di una badante per vivere da solo.

    </span>
    Claudio



  8. #147
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    ...l'auto già quasi te la passa lo Stato che hai degli sconti altissimi...

    Permettimi di dissentire... lo Stato non passa un bel nulla:


    L'iva al 4%, invece che al 20%, è comunque un'entrata per lo Stato.


    Lo sconto offerto dal Concessionario non ha nessuna origine statale.


    La detrazione Irpef, ferma alla limitazione di 10 anni fa(35 milioni di Lire, tradotti in Euro, ma non attualizzati), non è una spesa dello Stato: mi consente di pagare una parte dell'auto con i soldi provenienti da un reddito non tassato.


    L'auto poi, per il disabile, non è uno sfizio, ma una necessit?, in quanto il trasporto pubblico non è fruibile.








  9. #148
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Tu stai parlando di eccezioni, di fenomeni... normalmente il paraplegico non riesce avivere da solo.


    Comunque, come dicevo prima, basterbbe subordinare l'assegno di accompagnamento al fatto che uno la badante ce l'ha davvero.





  10. #149
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Beh, comunque ha una entrata minore rispetto a un normodotato, visto che parlavi di "pareggiare il conto" con un normodotato...

    Ma mica dico che la devono togliere quella, anche se pure li metterei un limite di reddito (non basso eh..)e soprattutto farei più attenzione agli abusi.

    Claudio



  11. #150
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    scusa Paolo, ma un assegno per la badante o il progetto di vita indipendente tu non ce l'hai o non lo hai mai richiesto al tuo Comune?
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #151
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Io ho l'assegno di accompagnamento.


    Per la Vita Indipendente non ho mai chiesto nulla... in quanto lavoro e sono già indipendente.





  13. #152
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    hai fatto male a non chiedere perchè la vita indipendente prevede proprio operatori da te assunti con riconoscimento economico da parte Della Regione-Comune ,
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #153
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Germany
    Messaggi
    37
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_

    Tu stai parlando di eccezioni, di fenomeni... normalmente il paraplegico non riesce avivere da solo.


    Non sono affatto eccezioni o fenomeni. Normalmente il paraplegico riesce a vivere da solo. Sono eccezioni quelli che non riescono a farlo. ;-)
    Non ti sforzare tanto, le cose migliori succedono quando meno te lo aspetti.
    (Gabriel García Márquez)





  15. #154
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    si è detto che il governo vuole riformare lo strumento della 104, naturalmente facendo precedere il provvedimento da una adeguata campagna di informazione, incentrata sulla lotta agli sprechi e ai fannulloni


    e fin qui tutto bene, ora domando, ma la riforma assistenziale è a saldo zero, cioè il costo economico risparmiato dalla lotta di cui sopra, sar? ripartito alle famiglie con disabilit? gravi a corredo?


    i soldi risparmiati andranno a vantaggio, magari aumentando gli sgravi fiscali, ai leggittimi( depurati dai fannulloni e dagli indegni portatori ) titolari della 104?


    se così fosse, pur con i dubbi sulla reale capacit? risolutiva, avrebbe anche un senso tutta la manovra ( manterebbeinalterata la filosofia disensibilit? e attenzione del governo verso le disabilit?)


    e se invece alla fine produrr? un mero taglio di risorse all'assistenza, secondo voi non potrebbe coincidere con una semplicevolont? di risparmio contabile?


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  16. #155
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    i soldi risparmiati ...serviranno per pagare i medici fiscali che manderanno a raffica!!!!



  17. #156
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,344
    Thanked: 1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    Citazione Originariamente Scritto da Giusy
    Appunto, è quello che mi sono chiesta pure io. Se si lavora a tempo pieno il reddito viene superato. Io non mi sono mai interessata a questo perchè non ho una invalidit? del 100% e in ogni caso la pensione non mi spetterebbe.

    la pensione puoi averla partendo dal 75% di invalidit?, ma in questo caso e fino al 99% il limite di reddito scende a poco più di 4000 euro.
    Mi sono espressa male, chiedo scusa. Intendevo dire che non avendo una invalidit? del 100%, anche se non superassi il reddito con lo stipendio, la pensione non mi spetterebbe. La mia invalidit? è stata valutatata del 90%. Ovvio che prima che mi dessero il lavoro percepivo quella misera pensione di è 240.00 circa.
    Non voglio che tu sia il mio sogno ma la realtà dei miei sogni.



  18. #157
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    747
    Thanked: 0

    Predefinito



    Leggendo i vari post, ci si accorge delle varie differenziazioni che vi sono e quindi che ognuno è un caso a se.


    I legislatori, invece di questo, ne hanno fatto di tutta un'erba un fascio.


    Ecco dove è sbagliato il sistema, che invece fornisce semplicemente un'assistenza globale e con pochi parametri e quindi crea ovviamente delle spaventose disparit?.


    E' completamente da rifare il sistema, ma ovviamente riprendere in mano la cosa al legislatore, non conviene o almeno se vogliamo dirla tutta non interessa.
    Gianfranco Malato
    Coordinatore di Roma del MID (Movimento Italiano Disabili) www.ilmid.it



  19. #158
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da La_strega
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_


    Tu stai parlando di eccezioni, di fenomeni... normalmente il paraplegico non riesce avivere da solo.




    Non sono affatto eccezioni o fenomeni. Normalmente il paraplegico riesce a vivere da solo. Sono eccezioni quelli che non riescono a farlo. ;-)

    Non mi risulta...





  20. #159
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    hai fatto male a non chiedere perchè la vita indipendente prevede proprio operatori da te assunti con riconoscimento economico da parte Della Regione-Comune ,


    non credo di aver fatto male... percependo un reddito che già mi consente una vita indipendente,non credo di averne diritto...





  21. #160
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_
    Citazione Originariamente Scritto da La_strega
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_


    Tu stai parlando di eccezioni, di fenomeni... normalmente il paraplegico non riesce avivere da solo.




    Non sono affatto eccezioni o fenomeni. Normalmente il paraplegico riesce a vivere da solo. Sono eccezioni quelli che non riescono a farlo. ;-)

    Non mi risulta...

    Dipende dall'altezza della lesione Paolo, ne conosco molti che seppure non vivono da soli, non avrebbero alcuna difficolt? a farlo. Non vivono da soli per "comodit?". Parlo di una lesione lombare , ma anche dorsale non troppo alta.So di gente che vive coi genitori, ma questi non gli fanno mica niente, al massimo da mangiare e le pulizie in casa. Ma ai centri per l'autonomia ci sono dei corsi anche per fare le pulizie, lavare i panni, cucinare etc....

    Si tratta di organizzarsi abbattendo le barriere.

    Poi tu magari hai dei problemi particolari (una volta ne avevi parlato), ma ad un paraplegico con lesione lombare o dorsale bassa senza altra complicazione, ma che gli deve fare un assistente?

    C'ho un amico che carica la carrozzina in auto in meno di 30 secondi, si arrampica su un quad , una volta mi ci ha fatto salire pure a me, lui ci ha messo 3 secondi, io 1 minuto buono buttandomi sopra il sellino con la pancia alla Fantozzi e quando sono arrivato su ho intonato un canto gregoriano di ringraziamento e lui ha una lesione dorsale...


    Solo che lui ha dei muscoli alle braccia che io non ho , è tutta li la differenza, e infatti me lo tengo caro, che se mi da una pizza mi rigira

    A parte complicanze particolari, la differenza per me la fanno la forza delle braccia....


    Claudio



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •