Cookie Policy Privacy Policy Brunetta ci riprova - Pagina 6



Pagina 6 di 10 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 120 di 186

Discussione: Brunetta ci riprova

  1. #101
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Se tu non hai bisogno di questa agevolazione puoi benissimo non utilizzarla.




  2.      


  3. #102
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    4,253
    Thanked: 0

    Predefinito

    IO infatti non l'ho mai utilizzata, ma non so perche ho il sentore di essere un'eccezione



  4. #103
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Marc?, nelle piccole ditte è come dici tu, c'è un sacco di gente che non la prende perchè se no poi gli fanno il culo, ma ciò non significa che sia giusto così, la gente è costretta....

    Io la presi negli ultimi due anni che ho lavorato perchè non ce la facevo proprio più, tornavo a casa a pezzi, prima tiravo avanti più che altro perchè è vero che le grandi ditte non fanno storie, per? ti stroncano e io un po' di carriera volevo farla ,più che altro per i soldi visto che avevo il mutuo da pagare.

    Poi la società s'? sbracata comprata dagli svizzeri che stavano facendo carne di porco, si parlava di chiusura, frazionamento, incentivazioni all'uscita..e chi ha detto mulo? allora, avete comprato una azienda florida per farla chiudere....alla fine erano pure contenti visto che volevano sbracare , di pagare di meno...tanto il lavoro glielo facevo uguale...

    In ogni caso, c'è gente che non fa un cazzo dalla mattina alla sera anche senza legge 104, e si rischia che con la 104 si lavora comunque il triplo di quelli che non ce l'hanno. Sta sempre nel singolo...

    Questo dal punto di vista del datore di lavoro, c'è anche da considerare che per i privati la 104 la paga l'INPS, allora dovremmo discutere su quanto sia giusto per le casse dell'INPS più che per il datore di lavoro. I permessi servono per compensare il maggiore stress fisico, uno pu? anche tirare avanti come facevo io, ma a un certo punto si rischia di esaurire il fisico.

    Un po' come per i "lavori usuranti". Chi fa un lavoro usurante pu? andare in pensione prima e credo che abbia delle agevolazioni, ecco il discorso è che per un disabile con handicap grave il lavoro è sempre usurante, e i permessi servono per compensare la cosa...

    E questo vale anche per chi assiste. Chi assiste deve assistere il familiare disabile, deve lavorare , si "usura" e i 3 giorni non devono servire per fatti contingenti, ma per limitare l'usura psico-fisica.

    Naturalmente parto dal presupposto di gente che genuinamente ne ha diritto, non dei furbi.

    Edited by: buasaard
    Claudio



  5. #104
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    4,253
    Thanked: 0

    Predefinito

    esatto claudio, e io ti ripeto, per me chi ne ha bisogno avrebbe diritto anche a piu dei 3 giorni previsti, chi non na ha bisogno, tipo me, non ne avrebbe diritto, o cmq non ne avrebbe diritto sempre e ogni mese, ma solo in quei mesi in cui realmente ci sono delle necessita

    perche io veramente mi sforzo, ma non ci credo che tra di noi ci sono tutti sti disabili che stirano lavano e altro come dice paolo, ma non e' che mi faccio poi cosi convinto... come non mi sento proprio convinto al 100% che l'aggiornamento del pc vada fatto nelle ore di lavoro, perche penso che questo faccia parte delle attivita' del tempo libero, certo almeno che non si hanno tanti hobby allora il tempo libero non basta e la 104 aiuta. oh poi saro' strano io a pensar male, magari veramente tutti quelli che usufruiscono della 104 hanno reali bisogni... pero non so perche mi trovo piu in sintonia col discorso di max... qui si vogliono solo diritti e pochi doveri... il diritto al lavoro ovviamente, ma non il dovere di lavorare




  6. #105
    jasmin
    Guest

    Predefinito



    Comunque mi era parso di capire che il problema (se problema lo vogliamo chiamare) non fossero i disabili ed iloro parenti prossimi, ma tutti quei nipoti, pronipoti, prozii, cugini e cognati, ecc...che, per il solo fatto di avere un lontano e anzianoparente disabile (spesso neanche lo conoscono)si fanno 3 giorni di vacanza al mese alla faccia nostra, ed a scapito dei colleghi che devono svolgere il loro lavoro quando essi non ci sono.


    Non mi parecosì assurdo, dato che la vita media si è allungata, e che ormaiun 'nonno' disabile ce l'hanno quasi tutti,che Brunetta voglia restringere le concessioni.


    Come già scritto, meglio dare l'equivalente economico dei tre giorni agli anziani, che almeno si fanno assistere veramente da qualcuno, anche se solo per qualche orain piu'.





  7. #106
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito



    il diritto al lavoro ovviamente, ma non il dovere di lavorare ..ben detto! e vi assicuro che nella maggior par dei casi è cosi'!!!senza contare che facendo cosi'..si incrementa il lavoro ad altri colleghi..che devono fare il doppio del lavoro (lavoro che dovresti fare in 12 ore e non in 7ore)nella stessa fascia oraria...e con lo stesso stipendio....poi succede che uno che ha lavorato tutto l'anno facendo doppio lavoro..dopo un po' il fisico non gli regge stress da lavoro..difese immunitarie si abbassano...e ci si ammala...



  8. #107
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jasmin


    Comunque mi era parso di capire che il problema (se problema lo vogliamo chiamare) non fossero i disabili ed iloro parenti prossimi, ma tutti quei nipoti, pronipoti, prozii, cugini e cognati, ecc...che, per il solo fatto di avere un lontano e anzianoparente disabile (spesso neanche lo conoscono)si fanno 3 giorni di vacanza al mese alla faccia nostra, ed a scapito dei colleghi che devono svolgere il loro lavoro quando essi non ci sono.


    Non mi parecosì assurdo, dato che la vita media si è allungata, e che ormaiun 'nonno' disabile ce l'hanno quasi tutti,che Brunetta voglia restringere le concessioni.


    Come già scritto, meglio dare l'equivalente economico dei tre giorni agli anziani, che almeno si fanno assistere veramente da qualcuno, anche se solo per qualche orain piu'.





    ti straquotissimo



  9. #108
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jasmin


    Comunque mi era parso di capire che il problema (se problema lo vogliamo chiamare) non fossero i disabili ed iloro parenti prossimi, ma tutti quei nipoti, pronipoti, prozii, cugini e cognati, ecc...che, per il solo fatto di avere un lontano e anzianoparente disabile (spesso neanche lo conoscono)si fanno 3 giorni di vacanza al mese alla faccia nostra, ed a scapito dei colleghi che devono svolgere il loro lavoro quando essi non ci sono.


    Non mi parecosì assurdo, dato che la vita media si è allungata, e che ormaiun 'nonno' disabile ce l'hanno quasi tutti,che Brunetta voglia restringere le concessioni.


    Come già scritto, meglio dare l'equivalente economico dei tre giorni agli anziani, che almeno si fanno assistere veramente da qualcuno, anche se solo per qualche orain piu'.

    Su questo mi pare sia già intervenuto da tempo, limitando la parentela al 2? grado.


    In pratica il nipote,pu? assistere il nonno... ma non lo zio.


    Adesso vorrebbe rentringere alla parentela convivente... quando esisteranno sicuramente molti casi, dove il parente non convive... ma viene saltuariamente... magari per sostituire la badante nel suo giorno libero...





  10. #109
    jasmin
    Guest

    Predefinito



    Non mi pare che siano state ancora messe in atto le limitazioni riguardo i gradi di parentela, ci sono persone che a tutt'oggi continuano ad usufruire di questi giorni, pur non essendo parenti diretti.


    Sul fatto della convivenza, si puo' essere domiciliati in un posto ed residenti altrove, quindi non capisco quale sia il problema.








  11. #110
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Come qual'? il problema? La residenza comporta varie cose, ad esempio che devi rifare un sacco di documenti. Ma allora ritorniamo a bomba, uno che abita a Milano prende la residenza a Palermo, il domicilio a Milano e prende i giorni della 104?

    Ma in fondo a ben pensarci, la 104 è una comodit? per lo Stato, perchè uno Stato serio dovrebbe prestarla lui l'assistenza ad un disabile grave, e demanda ai parenti con una piccola elemosina la cosa.

    Allora facciamo una cosa : togliamo del tutto la 104 e per? comuni, regioni e stato si impegnino a fornire loro tutta l'assistenza necessaria...

    Poi a me sta benissimo che vengano repressi gli abusi, ma come dice Paolo, allora un disabile non ha più il diritto di vivere da solo? Uno ha la badante e il giorno che la badante è di riposo? Il mese che ha le ferie?


    Claudio



  12. #111
    Senior Member L'avatar di deambulante51
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Japan
    Messaggi
    8,531
    Thanked: 39

    Predefinito

    Ti quoto Claudio</span>

    Domani è il primo giorno del resto della mia vita



  13. #112
    jasmin
    Guest

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Come qual'? il problema? La residenza comporta varie cose, ad esempio che devi rifare un sacco di documenti. Ma allora ritorniamo a bomba, uno che abita a Milano prende la residenza a Palermo, il domicilio a Milano e prende i giorni della 104?


    Ho pensato ad un figlio, che pur vivendo nella stessa citt?, abita in zone o vie diverse e presta VERA assistenza, non mi pare in questo caso chesia un grosso sacrificio qualche pratica per il cambio di residenza, che poi la cosa si possa fare anche vivendo fuori regione non lo metto in dubbio, ma risulta meno credibile.


    Sul fatto dell'assistenza da parte dello stato sono d'accordo con te, l'ho scritto piu' volte.


    Soprattutto per chi non ha parenti che lavorano come dipendenti ma in proprio.
    ************************


    riporto parte diquello che avevo scritto 4 pagine fa:


    [...]le risorse destinate ai disabili in questo modo non sono equamente distribuite perchè le giornate lavorative non hanno tutte lo stesso valore retributivo.


    Quindi se lo Stato, per i tre giorni destinati all'assistenza di Tizio, spende 100 euro perchè assistito da un operaio part-time è possibile che per l'assistenza di Sempronio ne spenda 500, perchè Sempronio ha il parente dirigente, quadro, capo servizio ecc..che guadagna molto di piu'.


    Sarebbemeglio dare un tot. di aumento uguale per tutti in modo che chi vuole (magari proponendo una scelta tra i giorni o l'aumento)possa permettersi di pagare una badante qualche ora in piu'.
    [...]Edited by: jasmin



  14. #113
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    1,655
    Thanked: 0

    Predefinito



    Con questo criterio dovresti retribuire allo stesso modo le assenze per malattia... il dirigente malato dovrebbe guadagnare tanto quanto l'operaio malato...


    A questo punto si potrebbero allineare anche gli stipendi... perchè il dirigente deve guadagnare più dell'operaio...


    Ma questo lo diceva già qualcuno prima di me... non mi ricordo chi...








  15. #114
    jasmin
    Guest

    Predefinito



    Che c'entra, mi riferivo ai fondi destinati ai disabili, che in quanto tali dovrebbero avere tutti le stesse opportunit?.Edited by: jasmin



  16. #115
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ma scusa jasmin, ma se l'intento è quello di limitare la 104, poi il prossimo passo per Brunetta è quello di dire che deve essere domicilio e residenza identica...Cio?, fanno una legge in un certo modo e tu suggerisci di "fregarli"? E' sbagliata la legge in se...

    Posso capire nell'ambito almeno della provincia...ma allora la vita indipendente va a farsi benedire, uno se un giorno a settimana ha bisogno di una mano dai parenti ci deve vivere insieme....(il primo che mi dice che se uno è indipendente non ha bisogno d'assistenza lo mando direttamente a quel paese perchè significa che non conosce il concetto di "indipendenza").

    Claudio



  17. #116
    jasmin
    Guest

    Predefinito



    Ma io non stavo suggerendo di fregarli!ho scritto una vera assistenza da parte di un figlio che magari abita qualche isolato piu' in la ...


    A?, poi fate come ve pare, a me non l'hanno concessa()che fosse un pizzico di invidia la mia ...



  18. #117
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Allora facciamo una cosa : togliamo del tutto la 104 e per? comuni, regioni e stato si impegnino a fornire loro tutta l'assistenza necessaria...

    se togliessero la 104


    con quali strumenti sarebbe sostituita, visto che si affermada parte governativache lo stato si prenderebbe cmq cura dei disabili (mi viene da ridere), va beh ammettiamo pure uno scatto didisponibilit? economica e di riconoscimento dell'handicap, sarebbero eliminati i furbi, si quelli che adesso percepiscono la 104 e i tre giorni di assistenza in maniera fraudolenta?


    e quale organismo e in base a quale criterio concederebbe i provvedimenti economici direttamente alle famiglie?


    sempre in virt? dell'entit?dell' handicap spero e allora sempre riccorrendo alle commissioni mediche, quindi rimarranno anche un aquota di falsa disabilit?, alla fine mi sembra che non cambi nulla


    o meglio le famiglie avranno qualche soldo in più, a vantaggio di chi all''interno delle famiglie non si capisce, visto che spesso il disabile non è in grado di comprendere la realt? che lo circonda figuriamoci di gestire eventuale denaro ulteriore


    chissò come saranno spesi quei soldi che entreranno, ma intanto quella assistenza decorose della famiglia di almeno tre giorni al mese, cesser?, parlo dei percettori seri e onesti, ci saranno anche quelli no?


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  19. #118
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    beh io toglierei anche la pensione di invalidita'alle personedisabili che lavorano e che dunque si mantengono benissimo da soli...e alzerei la pensione a quei disabili gravi che non percepiscono nessun reddito e che non possono permettersi di andarelavorare...



  20. #119
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    io invece leverei ogni tipo di assistenza a chi ha redditti alti a cominciare dall'accompagnamento


    poi toglierei la spesa per le pensioni di invalidit? dall'inps e la metterei sulla fiscalit? generale


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  21. #120
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di Patrik1
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    33,592
    Thanked: 112

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ermione
    Citazione Originariamente Scritto da jasmin


    Comunque mi era parso di capire che il problema (se problema lo vogliamo chiamare) non fossero i disabili ed iloro parenti prossimi, ma tutti quei nipoti, pronipoti, prozii, cugini e cognati, ecc...che, per il solo fatto di avere un lontano e anzianoparente disabile (spesso neanche lo conoscono)si fanno 3 giorni di vacanza al mese alla faccia nostra, ed a scapito dei colleghi che devono svolgere il loro lavoro quando essi non ci sono.


    Non mi parecosì assurdo, dato che la vita media si è allungata, e che ormaiun 'nonno' disabile ce l'hanno quasi tutti,che Brunetta voglia restringere le concessioni.


    Come già scritto, meglio dare l'equivalente economico dei tre giorni agli anziani, che almeno si fanno assistere veramente da qualcuno, anche se solo per qualche orain piu'.





    ti straquotissimo
    ti straquoto



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •