Cookie Policy Privacy Policy ISTAT crollo degli ordini nel’industria



Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    se ne accorgono solo ora?
    <H2>Ad agosto calati dell'8,6% rispetto a luglio e del 27,5% rispetto allo stesso mese del 2008. Gi? anche il fatturato</H2>



    <TABLE =foto-h-left width=1 align=left>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD>(Ansa)</TD></TR></T></TABLE>
    MILANO - Gli ordinativi dell'industria italiana ad agosto sono calati dell'8,6% rispetto a luglio e del 27,5% rispetto allo stesso mese del 2008. Lo comunica l'Istat, precisando che il calo su base mensile è il più ampio da quando esistono serie storiche paragonabili, ovvero, da gennaio 2000.

    GIU' IL FATTURATO - Ad agosto il fatturato dell'industria italiana è calato dell'1,4% rispetto al mese precedente e del 21,2% su base annua (indice corretto per le variazioni di calendario). Lo comunica ancora l'Istat, precisando che il calo su base mensile dipende da una diminuzione dell'1,1% del fatturato sul mercato interno e del -2% su quello estero.


    GLI INDICI - Gli indici destagionalizzati del fatturato per raggruppamenti principali di industrie hanno segnato una variazione congiunturale positiva per l'energia (+4,4%) e variazioni negative per i beni intermedi (-2,6%), per i beni di consumo (-2,3%, con -6,6% per quelli durevoli e -1,6% per quelli non durevoli) e per i beni strumentali (-0,3%). L'indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario in agosto è calato in termini tendenziali del 29,9% per l'energia, del 26,2% per i beni intermedi, del 23,6% per i beni strumentali e del 10% per i beni di consumo (-24,4% per quelli durevoli e -8,4% per quelli non durevoli). In agosto, nel confronto con lo stesso mese del 2008, l'indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario, ha segnato le contrazioni più ampie nei settori della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (-36,1%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-30%) e della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-29,7%); le diminuzioni più contenute hanno riguardato la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-2,6%) e le industrie alimentari, bevande e tabacco (-5,5%).


    http://www.corriere.it/economia/09_ottobre_20/istat-crollo-f atturato-ordinativi_91274bae-bd50-11de-a737-00144f02aabc.sht mlEdited by: magicwoman


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Visto che molte aziende in Agosto restano chiuse si pu? ipotizzare che il calo della produzione industriale, se valorizzato, non rappresenta poi tanto, in rapporto all'annualit?.


    Nell'articolo leggo che tra i tanti dati l'energia è aumentata del 4,4%, per cui, essendo compresa l'energia elettrica, a lungo andare le cose dovrebbero andare meglio. Speriamo.





  4. #3
    Senior Member L'avatar di SkaTTa
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italy
    Messaggi
    8,428
    Thanked: 4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da connyok


    Visto che molte aziende in Agosto restano chiuse si pu? ipotizzare che il calo della produzione industriale, se valorizzato, non rappresenta poi tanto, in rapporto all'annualit?.


    Nell'articolo leggo che tra i tanti dati l'energia è aumentata del 4,4%, per cui, essendo compresa l'energia elettrica, a lungo andare le cose dovrebbero andare meglio. Speriamo.


    Conny, il confronto è rispetto allo stesso periodo del 2008, anche nell' Agosto 2008le fabbriche erano chiuse.
    Silvio! Aiuta i poliziotti anche se sono maggiorenni!!!



  5. #4
    Senior Member L'avatar di connyok
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    5,514
    Thanked: 1

    Predefinito



    Skatta, è vero che ho fatto un p? di aonfusione nel commento, ma io ho parlato della "produzione industriale" che, comnque, è aumentta in agosto.



    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=880>
    <T>
    <TR>
    <TD vAlign=top>
    <DIV id=dei&#111;n>Produzione industriale agosto 2009 +7%</DIV>
    <DIV></DIV>
    <DIV =under></DIV></TD></TR></T></TABLE>



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    10,058
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ue-16rdini industria +2% a agosto
    In Italia invece si registra un sensibile calo, -6,4%

    23 ottobre, 11:48


    (ANSA) - BRUXELLES, 23 OTT - Continuano a crescere in Eurolandia gli ordinativi nel settore industriale ma non in Italia, dove si registra un sensibile calo. Nella Ue-16 ad agosto Eurostat ha registrato un +2% rispetto al mese di luglio, mentre in Italia gli ordini sono calati del 6,4%.

    Nell'intera Ue gli ordini ad agosto sono aumentati dell'1,2%,dopo l'1,6% del mese precedente.
    \"Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo\" (Ernesto Guevara)Che
    Accessibilità?



  7. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    2,869
    Thanked: 1

    Predefinito

    Madeche, adesso mi cominci a parlare con i copia ed incolla anche di economia ?</span><br style="font-weight: bold;"><br style="font-weight: bold;">azz poliedrico!!!</span><br style="font-weight: bold;"><br style="font-weight: bold;"><br style="font-weight: bold;"></font>



  8.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •