Cookie Policy Privacy Policy predicare bene e razzolare male



Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito






    http://www.pubblica.istruzione.it/ne...lunni_disabili. shtml
    <DIV =testo>Alunni disabili</DIV>



    Nella scuola italiana il diritto allo studio dei ragazzi disabili è tutelato mediante il loro diretto inserimento nella scuola, con il supporto di misure di accompagnamento alle quali concorrono a livello territoriale, con proprie competenze, oltre allo Stato, anche gli Enti locali e il Servizio sanitario nazionale.
    Dal 1992 una norma di carattere generale (legge 104) ha definito forme e criteri per consentire alle persone disabili di realizzare i loro diritti di cittadinanza nei diversi momenti di vita, di studio, di lavoro e di relazione. Dal 2000, il regolamento dell'autonomia scolastica ha individuato tra le finalit? della scuola quella di rispondere alle "caratteristiche specifiche dei soggetti coinvolti, al fine di garantire loro il successo formativo" e ha sottolineato il riconoscimento e la valorizzazione delle diversit?.
    La scuola rappresenta così oggi uno dei primi momenti in cui il diritto di cittadinanza di coloro che hanno delle disabilit? si realizza mediante l'integrazione all'interno del sistema educativo, senza separazione o esclusione alcuna.
    Il Ministero della Pubblica Istruzione mette in atto varie misure di accompagnamento per favorire l'integrazione: docenti di sostegno, finanziamento di progetti e attivit? per l'integrazione, potenziamento dell'organico del personale per sdoppiamenti di classi che accolgono alunni disabili, iniziative di formazione del personale docente di sostegno e curriculare nonch? del personale amministrativo, tecnico e ausiliare. A livello nazionale è previsto un Osservatorio per l'integrazione delle persone disabili.
    A livello territoriale altri organismi hanno il compito di proporre iniziative per realizzare un'integrazione efficace: presso gli Uffici scolastici provinciali funzionano i GLIP ("Gruppi di Lavoro Interistituzionali Provinciali", formati da rappresentanti degli Enti Locali, delle ASL e delle Associazioni dei disabili) e presso le istituzioni scolastiche funzionano i GLH ("Gruppi di lavoro per l'integrazione degli handicappati", formati dal dirigente della scuola, dai docenti interessati, dai genitori e dal personale sanitario).
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,391
    Thanked: 2

    Predefinito

    il GLI di Catania ha dichiarato ufficialmente che l'ntegrazione scolastica è
    fallita.....
    la musicoterapia non è guarire con la musica.



  4. #3
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    30
    Thanked: 0

    Predefinito

    A proposito di GLH potete dirmi qualcosa di più, come si contattano questi rappresentanti e cosa ufficialmente fanno, chi pu?fare parte di un GLH?



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,391
    Thanked: 2

    Predefinito

    credo sia il cosidetto gruppo H.
    ne fanno parte gli insegnanti di sostegno, l'insegnante di riferimento e il
    dirigente scolastico insieme ai genitori.
    quindi non è difficile contattarli...
    la musicoterapia non è guarire con la musica.



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.edscuola.it/archivio/handicap/glh.html





    la legge 104 del 5 febbraio 1992, il successivo Decreto ministeriale 26 giugno 1992, dalla C.M. 258/83 ed infine dalla C.M. 262 del 22 settembre 1988. Lo scopo primario di questi gruppi, che nascono dall'intesa fra i rappresentanti dell'Amministrazione scolastica degli Enti locali e del ServizioSanitario Nazionale dovrebbe mirare alla finalit? di perseguire unitariamente in favore di tutti gli alunni e, in particolare, di quelli portatori di handicap, l'attuazione dei precoci interventi atti a prevenire il disadattamento e l'emarginazione; e la piena realizzazione del diritto allo studio.


    Ma in particolare per quanto attiene il compito più specifico : l'integrazione scolastica nella scuola, interviene per:
    <BLOCKQUOTE>
    <BLOCKQUOTE>


    a) analizzare la situazione complessiva nell'ambito dei plessi di competenza (numero degli alunni in situazione di handicap, tipologia degli handicap, classi coinvolte);


    b) analizzare le risorse dell'Istituto scolastico, sia umane che materiali;


    c) predisporre una proposta di calendario per gli incontri dei Gruppi &lt;&lt; tecnici&gt;&gt;;


    d) verificare periodicamente gli interventi a livello di istituto;


    e) formulare proposte per la formazione e l'aggiornamento, anche nell'ottica di prevedere corsi di aggiornamento &lt;&lt;comuni&gt;&gt; per il personale delle scuole, delle ASL e degli Enti Locali, impegnati in piani educativi e di recupero individualizzati. In definitiva, competenze di tipo organizzativo, progettuale e valutativo e consultivo.</BLOCKQUOTE></BLOCKQUOTE>


    Schematicamente, l'azione del Gruppo di studio e di lavoro a livello di scuola pu? essere riassunta in competenze di tipo organizzativo, progettuale e valutativo, e consultivo.


    E' evidente la necessit? della presenza degli Enti locali nei GLH d'Istituto, è chiaramente specificata dalle leggi , ma in particolare proprio perchè sono loro individuati come "servizio alla persona e alla comunit?" - anche più chiaramente dalla legge 328/00 - che devono operare per rimuovere e superare le situazioni di bisogno e di difficolt? della persona umana; in questo caso mettere a disposizione delle scuole, quel personale " specializzato" e "qualificato", ma non solo.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  7.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •