Cookie Policy Privacy Policy morire di RU486



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 32

Discussione: morire di RU486

  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    ? morta a causa di un infezione e senza controllo medico, pare che ha praticato l'interruzione a casa


    in italia non dovrebbe succedere, anche perchè l'interruzione di gravidanza è ospedalizzata


    non dovrebbe succedere, ma l'imponderabile ci è oscuro


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    19,847
    Thanked: 6

    Predefinito

    Non ci posso credere!
    Erica

    \"Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze!\"
    (Giuramento degli Atleti degli Special Olympics Italia)

    http://www.specialolympics.it



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    no Roberto,anche in Italia le donne vengono mandate a casa dicendo che non è necessario il ricovero e i più scrupolosi fanno firmare alle donne la richiesta di essere dimesse , e non vengono avvisate dei pericoli che potrebbero correre
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  6. #5
    Junior Member L'avatar di max585
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,543
    Thanked: 2

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina
    no Roberto,anche in Italia le donne vengono mandate a casa dicendo che non è necessario il ricovero e i più scrupolosi fanno firmare alle donne la richiesta di essere dimesse , e non vengono avvisate dei pericoli che potrebbero correre




    io non l'ho mai sentita una bagiana simile ti dimettono e dicono che sei tu a dimetterti??????????????'



  7. #6
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    veramente mi sembra di ricordare che la ru verr? somministrata in ospedale e come proposto dalla roccella con una degenza di tre giorni


    a parere del sottosegretario tre giorni quindi sono sufficienti per scongiurare effetti collaterali immediati, sembra evidente che l'insorgere di effetti collaterali presuppone l'allungamento della degenza, ma aquesto punto rimane ineludibile la scelta personale di uscire dall'ospedale, ma almeno con a corredo la conoscenza delle complicazioni avvenute e pertanto in grado aggiungo io di continuare eventuali terapie a casa


    potreianche sostenereche tre giorni previsti dalla roccella sono eccessivi, perchè siamo tra i pochi paesi al mondo che li prevedono, infatti da altre parti come nel caso in questione il farmaco è stato somministrato nel consultorio e senza ricovero


    ma cmq, ripeto la proposta dei tre giorni sono frutto di una pressione pressante da parte della politica (si è pensato, credo di avere la massima sicurezza, dopo il via libera della commmissione incaricata a decidere sulla commercializzazione del farmaco), quindi visto che la legge lo potrebbe prevedere, mi adeguer?


    devo ancora aggiungere che le regioni possono deliberare autonomamente e variare la degenza ospedaliera, prevedendo per esempio 3 giorni consecutivi di day hospital, magari con permanenza oraria differente


    ? per? un dato di fatto che nessuno pu? essere obbligato a restare in ospedale (salvo in caso di trattamento sanitario obbligatorio, di solito giustificato da problemi psichiatrici).


    quindi è vero quello che afferma mammamarina, la donna teoricamente potrebbe firmare dopo aver preso la Ru486 e tornare a casa.


    per le morti avvenute, mi sembra 29 in tutto il mondo e in circa 30 anni,ribadisco, il ragionamento sui farmaci va sempre fatto su scala, i decessi avvenuti sono compatibili con la casistica o la statistica?


    io stesso assumo un farmaco immunosoppressore, certo in fase dimonitoraggio e in regime di volontarietà,


    ora, tra gli effetti collaterali sono emersi anche alcuni decessi, tra l'altro come nel caso della ru imputabili ad complicanze, cosa dovrei fare il malato a vita o continuare a curarmi?


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Hai idea Marina di quanta gente muore di aspirina? Una strage....

    Ogni medicina ha effetti collaterali che possono portare alla morte, evidentemente c'è stata trascuratezza da parte del consultorio americano.

    Non dimenticare che il grande problema degli USA è l'assenza di sanit? pubblica, e l'andare a risparmio. Non l'ha il Mifepristone, l'ha uccisa la cattiva gestione...

    Francamente mi pare una gran cavolata che una medicina "induca un'infezione". L'infezione sar? stata causata dalla non espulsione del feto morto...Una settimana francamente mi sembra un po' troppo per andare a controllare se tutto era andato bene...

    Leggi qua, è questo il passo più importante
    <br style="font-weight: bold;">Dopo tre giorni ha chiamato il consultorio lamentandosi di forti crampi
    addominali, e le hanno detto di prendere una dose maggiore di
    antidolorifico.</span>

    Ecco perchè è morta, per trascuratezza del consulttorio, altro che pillola....


    L?ente americano che vigila sui farmaci è la Fda è ha
    ammesso che l?azienda distributrice della pillola abortiva non ha
    comunicato tutti i casi di 'effetti avversi'...
    <br style="font-weight: normal;">Questo mi pare francamente mooooolto strano...ma se ci mettono pure troppo, che uno si terrorizza a leggere i bugiardini.....</span>

    Edited by: buasaard
    Claudio



  9. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    "(...) Sappiamo solo che era spaventata. Era incinta. I suoi genitori non lo sapevano.(...)" Sar? morta anche per la RU486... ma quel "era spaventata e i suoi genitori non lo sapevano" lo trovo inquietante. Evidentemente il dialogo in famiglia era un optional... ora è facile fare un uso strumentale ricamondo disgustosamentesulla morte di questa povera ragazza(che riposi in pace)... Questo assolutismo morale anteposto a tutto,sino a ridurre i propri figli al silenzio,fa più danni che altro.


    Anna Luisa



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Claudiosenza sono molti i farmaci che possono dare effetti secobdari anche gravie per i quali è sufficiente leggere il bugiardinoanche da parte del paziente,ma in questo caso le donne non sono avvisate del pericolo, viene ufficialmente detto che è un farmaco per provocare l'aborto e stop , le donne ovviamente non chiedono di leggere il bugiardino visto che il farmaco non si compra in farmacia e fiduciosamente affrontano quello che le viene venduto come un modo meno cruento per interrompere la gravidanza.la differenza sta tutta qui, poi nel caso della ragazza , che non è la prima purtroppo a lasciarci le penne , c'è stata leggerezza a non prrendere per tempo in considerazione i suoi sintomi.Ma dire che la RU486 è innocua è falso
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Hiroshima


    "(...) Sappiamo solo che era spaventata. Era incinta. I suoi genitori non lo sapevano.(...)" Sar? morta anche per la RU486... ma quel "era spaventata e i suoi genitori non lo sapevano" lo trovo inquietante. Evidentemente il dialogo in famiglia era un optional... ora è facile fare un uso strumentale ricamondo disgustosamentesulla morte di questa povera ragazza(che riposi in pace)... Questo assolutismo morale anteposto a tutto,sino a ridurre i propri figli al silenzio,fa più danni che altro.


    Anna Luisa


    questo siccede anche per l'aborto chirurgico in Italia, i genitori sono sempre gli ultimi a sapere ,non sanno più cosa succede ai propri figli perchè non si parlano più e si da per scontato tutto
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    nell'articolo si legge:


    a uccidere sua figlia era stata la sepsi provocata da un?infezione dal batterio ?clostridium sordellii?, indotta dall?assunzione della Ru486.


    ecco indotta mi fa riflettere, cioè la pillola induce all'infezione?


    e se così fosse, perchè non chiede con forza anche la somministrazione di un antibiotico


    le donne sarebbero salve e tutto si risolverebbe


    perchè è la salute ultima delle donne che si persegue o no?


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Roberto il fatto è che probabilmente l'imbrione è morto molto presto e non essendo stato espulso ha provocato l'infezione , complicazopme forse prevedibile , ma l'antibiotico non sarebbe servito, in questi casi bisogma fare un raschiamento comunque.


    http://www.salutefemminile.it/Templa...rticoli.asp?ID Folder=176&amp;IDOggetto=7323&amp;LN=IT&amp;Argome nti=1
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    http://www.salutefemminile.it/Templa...rticoli.asp?ID Folder=176&amp;IDOggetto=7338&amp;LN=IT&amp;Argome nti=1
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  15. #14
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    ecco neccessario maggiori controlli


    quindi sarebbe auspicabile ai primi sintomi, un passaggio il giorno dopo l'assunzione della pillola, magari in day hospital


    cmq e qui devo ritornare alle statistiche, nude e crude la mortalit? di questo farmaco è relativamente bassa, (e sempre per complicanze, mai per effeto direttosi n.d.r.) ma allora che si alzi la guardia,che si adottino protocolli difensivi,tutto quello che si vuole, basta ragionare e si trovano le soluzioni tecniche


    ma non si demonizzi un farmaco che ha passato tutti i controlli delle commisioni preposte e in tutto il mondo


    si rischia di apparire ideologiche, quando invece si ricerca la massima sicurezza per le donne


    insomma capisco che l'aborto non è uno scherzo, ma per tutelare la donna bisogna evitare al massimo le complicanze e le disinformazioni


    robertoEdited by: bai
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  16. #15
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito



    Se nn c'era sta pillola "facile" ( che nn ti lascia tempo per riflettere........mandi già e via) ai genitori l'avrebbe detto di sicuro prima di affrontare un raschiamento...questa pillola "facile" mi d? l'idea che chi vede l'aborto come "metodo anticoncezionale" si faccia ancora meno problemia stare attenta..ricordiamoci che dopo aver preso la pillola bisogna accertarsi diespellere il feto( e se questo nn è un trauma x una donna...... .)...ma siamo sicuri che vada tutto bene??? ....ho lettoche potrebbe succedere che non funzioni e si debba ricorrere al raschiamento comunque..( e così le infezioni sono ad alto rischio)...per "pulire" bene!





    Una cosa è certa: ci vuole una bella faccia tosta a definire il metodo con la Ru486 come più attento alla privacy, quando richiede dalle tre alle cinque visite in ospedale e in otto-dieci casi su cento (percentuale altissima) non funziona e ha bisogno del raschiamento dell?utero. Ci vuole pure molta faccia tosta a definirlo meno invasivo, quando si sa è se ne è accorta da poco perfino l?Unit?, dopo anni di articoli che sostenevano il contrario è che i dolori sono molto più forti (spesso insopportabili) rispetto all?aspirazione o al metodo chirurgico, e quando è altrettanto noto che la donna, dopo la prima pillola di mifepristone e a volte anche dopo quella di prostaglandine, non sa quando l?embrione sar? espulso: se a casa, in ufficio o per strada, se subito, dopo pochi giorni, dopo settimane o mai. Ci vuole moltissima faccia tosta, infine, a parlare della Ru486 come metodo sicuro, viste le conseguenze mortali su almeno diciassette donne occidentali giovani e sane, oltre che in grado di ricevere agevolmente assistenza ospedaliera: rivelatasi inutile, perchè nella maggior parte dei casi a ucciderle ci ha pensato un batterio letale e invincibile, il Clostridium sordellii, che a quanto pare ama sinistramente la Ru486.
    La verità è che l?aborto farmacologico si è affermato solo dove trovava il favore e l?appoggio dichiarato dei governi e delle corporazioni mediche, disposti a passar sopra a tutto. E, per promuoverlo, non si sono mai scomodate le femministe, in nessuna parte del mondo. Si sono invece molto scomodati un ministro della Sanit? francese, il socialista Claude Evin, il presidente americano Bill Clinton, l?intera nomenclatura delle organizzazioni Onu che si occupano di pianificazione familiare. Bandiera sotto la quale Emile-Etienne Baulieu, come rievocano Assuntina Morresi ed Eugenia Roccella nel loro libro inchiesta sulla Ru486 (?La favola dell?aborto facile?, da cui sono tratte molte delle informazioni contenute in questo articolo), ha sempre militato con entusiasmo.
    Giovane endocrinologo di belle speranze e di illustri natali è suo padre, omonimo del politico francese L?on Blum, era stato il primo a trattare il diabete con l?insulina è il giovane Emile-Etienne, diventato Baulieu durante la guerra per sfuggire ai nazisti, fu arruolato alla fine degli anni Sessanta in un network che si occupava di controllo della fertilit?. Grazie ai buoni uffici del suo mentore Gregory Pincus, l?inventore della pillola anticoncezionale, per Baulieu arrivarono cospicui finanziamenti, che nel 1970 gli permisero di individuare il recettore del progesterone, l?ormone necessario alla sopravvivenza e allo sviluppo dell?embrione nell?utero.



    Tratto da: il foglio.it





    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  17. #16
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    Personalmente la RU486 non la trovo una conquista... sono totalmente contraria... un aborto con la pillola, specialmente alsecondo mese, lo trovo ancora più devastante, che lo è giàdi persò,di quello chirurgico...


    Sono per la prevenzione... nessuno ne parla... capisco è più difficile e forse più costosa... ma se ci fosse più informazione, specialmente nelle scuole,tanti aborti si eviterebbero.


    Anna Luisa



  18. #17
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    per capire, al dil? della disputa ideologica o sanitaria, ma tecnicamentela ru486 espelle il feto o l'embrione?


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    ma non viene in mente che forse non è per il benessere delle donne ma per pure ragioni economiche che viene "venduta" come pillola delle "meraviglie"?


    quanto costa un giorno di ricovero ospedaliero? e quanti operatori sanitari convolti per un aborto chirurgico?moltiplicato per il numero degli aborti quanto fa?


    prendi la pillolina e va, se ti va bene hanno risparmiato un fracco di soldi se ti va male , sei solo una bassa percentuale di numeri, peggio per te, certo , un grande aiuto per la donna .
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  20. #19
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito



    dare in mano ad una ragazza una pillola abortiva è un qualcosa di disumano..sono assolutamente contraria alla pillola...sono invece daccordo con Anna Luisa..solidale con il suo pensiero...tanta ma tantaprevenzione e soprattutto..parlarne a casa..oltre ad essere genitori per i nostri figli dobbiamo essere i loro migliori amici...se solo questa ragazza ne avesse parlato con i genitori...credo che a quest'ora sarebbe ancora viva



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    L'embrione RobertoNella specieumana viene definito embrione il prodotto del concepimento fino all'ottava settimana di gestazione, dopo la quale si parla di feto,


    in Italia la pillola deve essere somministrata non oltre le sette settimane di gravidanza quando ancora si? embrioni.


    in altri Paesi forse questo limite è pu? altoEdited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •