Economia, il Nobel
a due americani

Il premio Nobel per l'economia è andato agli statunitensi Elinor Ostrom, 76 anni e Oliver Williamson, 77 anni, per la loro ricerca sull'organizzazione della cooperazione nella governance economica.


Per la prima volta il premio Nobel per l'economia è andato a una donna. Si tratta di Elinor Ostrom, 76 anni, che insegna all'Universit? dell'Indiana. Oltre a lei, ad aggiudicarsi l'ambito riconoscimento anche Oliver Williamson, 77 anni, che insegna a Berkeley. I due, entrambi statunitensi, hanno vinto per la loro ricerca sull'organizzazione della cooperazione nella governance economica.

Ostrom è nata a Los Angeles nel 1933 ed e' attualmente professore di Scienze Politiche presso l'universit? di Bloomington, Indiana. Ostrom è considerata una delle massime autorit? nello studio delle risorse comuni, ovvero quei beni utilizzati da più individui il cui consumo da parte di un attore riduce le possibilit? di fruizione da parte degli altri. Esempi di risorse comuni sono l'acqua, il pesce e gli idrocarburi: la ricerca di Elinor Olstrom è quindi strettamente attuale in una fase nella quale lo sfruttamento delle risorse naturali pone sfide sempre più difficili all'umanit?. In particolare, Ostrom ha analizzato i diversi sistemi di sfruttamento delle risorse naturali che, nel corso della storia, hanno permesso alle civilta' di scongiurare un collasso dell'ecosistema, pur sottolineando come in numerosissimi casi l'interazione tra uomo e natura non abbia invece prodotto delle interazioni sostenibili.

Formatasi alla Ucla, Ostrom è cofondatrice del Workshop di Teoria Politica e Politica Pubblica all'universita' di Bloomington, Ostrom e' membro dell'Accademia Nazionale delle Scienze Usa ed è stata presidente dell'American Political Science Association. E' autrice di numerosi volumi dedicati alle teorie dell'organizzazione, alle scienze politiche e alla pubblica amministrazione.

Williamson, nato nel 1932 a Middleboro in Maryland, e' un esperto nel settore dei costi delle transazioni economiche e ha insegnato amministrazione aziendale, economia e legge all'universita' di Berkeley, California. Formatosi a Stanford e al Mit, Williamson e' attualmente professore emerito presso la Haas School of Business. La sua ricerca sui costi delle transazioni lo ha portato ad elaborare la distinzione tra operazioni caso per caso e contratti legati a relazioni con controparti specifiche. Rilevanti anche i suoi scritti sull'azienda come struttura di governance.

Un commento al premio viene dall'economista, Giacomo Viaciago che dice "anche stavolta ha vinto Obama, dopo il Nobel per la pace, ora gli tocca anche quello per l'economia. Ostrom e Williamson sono due liberal-democratici, proprio come lui". "Lo so - esordisce Vaciago - ora tutti diranno che e' la prima volta in 40 anni che il Nobel per l'economia va ad una donna. E' vero, questo premio alla Ostrom rompe un lunga catena di pregiudizi, perche' ce ne sono state molte di donne che l'avrebbero meritato, a partire da Joan Robinson. Ma per gli economisti, finora, le donne potevano occuparsi solo di economia domestica, di casa...".


12/10/2009