Cookie Policy Privacy Policy L 335 del 1995 - Pagina 4



Pagina 4 di 9 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 171

Discussione: L 335 del 1995

  1. #61
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da camomillo
    SoleStanco scrive: è l'assegno di inabilit? che ti danno se

    continui a lavorare......







    Dal momento che questa cosa potrebbe interessare molti, la

    spieghi per fvr ?



    Sta facendo confusione con "l'assegno ordinario di invalidit? INPS" qualora fosse, che è temporaneo e dura 3 anni...

    Se invece si tratta di pensione di inabilit? della ASL quella da 276 euro al mese. è soggetta ai massimi reddituali di 14.000 euro l'anno lordi, quindi se è questa e la sta prendendo è abusiva, perchè col suo reddito di 1.600 euro al mese supera i limiti di reddito, e se la beccano (e la beccano prima o poi) si fanno ridare indietro tutti i soldi, nonch? la denunciano per falsa dichiarazione se ha denunciato un limite inferiore. Se invece non ha denunciato nessun reddito, si son semplicemente dimenticati di sospenderla e poi le chiedono i soldi indietro.

    Tiziana ha molta confusione sulle varie pensioni...

    La pensione di inabilit? INPS prevede la assoluta e definitiva incapacit? lavorativa a qualsiasi tipo di lavoro, e nel momento stesso in cui viene concessa non si pu? più lavorare. Stop. Quando arriva al datore di lavoro, questi è costretto a licenziarti, anche se volesse tenerti non pu? farlo.

    Claudio


  2.      


  3. #62
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    19,492
    Thanked: 2

    Predefinito

    ma perchè Tiziana non va da un sindacato...sono sicura che darebbero a lei mille consigli...ti aiuterebbero a capire e saresti tutelata



  4. #63
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di Patrik1
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    33,592
    Thanked: 112

    Predefinito



    Gi? ma di che ci e già stata



  5. #64
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito



    Allora la faccenda? bella che risolta: il mio datore di lavoro è bello che informato, speriamo che non devo decidere io. Comunque da quando mi hanno riconosciuto inabile, mi danno 180 è in più al mese, non so che tipo di reddito è se assegno come dice Bua, allora dici che me lo danno solo per tre anni? E perchè? Sei sicuro? Questo è già un elemento in più
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  6. #65
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito



    Sono già andata da un sindacato e mi hanno detto che domani ci parlano loro
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  7. #66
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da SoleStanco

    Allora la faccenda? bella che risolta: il mio datore di lavoro è bello che informato, speriamo che non devo decidere io. Comunque da quando mi hanno riconosciuto inabile, mi danno 180 è in più al mese, non so che tipo di reddito è se assegno come dice Bua, allora dici che me lo danno solo per tre anni? E perchè? Sei sicuro? Questo è già un elemento in più
    Tiziana, ma tu dovresti saper cosa prendi, se si tratta di "assegno ordinario di invalidit?" dura 3 anni....se è una pensione di inabilit? sono 276 euro al mese, e quella è per sempre ma con limiti di reddito. Quindi devo dedurre che si tratta dell'assegno ordinario di invalidit? che dura 3 anni e poi devi rifare la visita.

    Se ti danno la pensione di inabilit? dell'INPS, quei 180 euro non li prendi più.
    Claudio



  8. #67
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito

    <DIV ="article mt-c&#111;ntainer">
    <H1>Boom di suicidi in Europa: ?? l'effetto della crisi?</H1>
    <DIV =Text>


    La crisi economica mondiale, giunta anche da noi, e l'incertezza per un posto di lavoro sempre più spesso a rischio, mettono a dura prova non solo il portafoglio. Sono infatti sempre di più gli italiani che risentono di quello che gli esperti hanno battezzato come il nuovo 'mal di crisò: un disagio che ha portato ad un consistente aumento dei disturbi di ansia e depressione (+30% e +15%), ma soprattutto ad un consistente aumento dei suicidi. La crescente disoccupazione è infatti strettamente collegata, rilevano gli specialisti, proprio all'aumento del tasso dei suicidi: in Europa per ogni incremento del 3% della disoccupazione, crescono del 30% le morti dovute a eccesso di alcol e aumenta di quasi il 5% il tasso dei suicidi. La crisi economica ha portato cioè, in poco più di un anno, ad oltre 1.700 suicidi in più. è un quadro allarmante quello tracciato dagli psichiatri italiani, da oggi e fino al 15 ottobre riuniti a Roma in occasione del 45/0 Congresso Nazionale della Società Italiana di Psichiatria (Sip). La salute psicologica, avvertono gli specialisti, è dunque oggi messa a rischio da una nuova minaccia, la condizione di precarietà economica, che grava soprattutto sulle giovani generazioni.

    ESPLODE 'MAL DI CRISI', +30% DISTURBI ANSIA E +15% DEPRESSIONE

    Secondo le stime degli esperti, l'incertezza sul lavoro e la minore disponibilit? economica tipiche dei tempi di crisi portano a un incremento del 30% dei disturbi d'ansia e del 15% dei casi di depressione. stato dimostrato, afferma il presidente Sip Alberto Siracusano, ?in uno studio appena pubblicato sull'American Journal of Public Health, che la disoccupazione è un forte fattore di rischio per la depressione negli adulti fra i 30 e 40 anni: quanto più tempo si trascorre fuori dal mercato del lavoro, tanto maggiore è la probabilit? di sviluppare sintomi depressivi. E l'avere sperimentato lunghi periodi di disoccupazione comporta un rischio di sviluppare depressione più elevato della norma per il resto della vita?.

    PI? A RISCHIO DONNE E GIOVANI MA COLPITI ANCHE OVER-65
    Le donne sono più fragili degli uomini di fronte alla precarietà e alle incertezze. In particolare, le trentenni con figli piccoli sono più a rischio perchè la tensione ed il disagio psicologico sono aggravati da un carico familiare unico. Cosò gli esperti stimano una crescita tra il 30 ed il 40% dei casi di disturbo d'ansia generalizzato nelle donne giovani, contro un incremento del 20-25% negli uomini. E un aumento dei casi di ansia è atteso anche fra i giovani con meno di 25 anni. I dati sull'impatto della crisi attuale sulla salute mentale di giovani e meno giovani, precisa Siracusano, ?saranno disponibili non prima di un paio d'anni, ma anche nel caso degli anziani è ipotizzabile un aumento dei casi di depressione di circa il 15-20%?.

    DA INIZIO CRISI IN UE +3.500 MORTI PER ALCOL E +1.700 SUICIDI
    Uno studio pubblicato su The Lancet ha rilevato che per ogni incremento del 3% della disoccupazione crescono del 5% i suicidi fra gli adulti e aumentano del 30% i decessi correlati all'abuso di alcol. In Europa, a seguito della crisi, si stimano 3500 morti in eccesso per abuso d'alcol e circa 1700 suicidi in più. Emblematici i recenti casi di suicidio tra i dipendenti di France Telecom proprio a seguito delle difficolt? lavorative. Quali allora i fattori protettivi nei confronti degli effetti psicologici della crisi? ?Poter contare su una rete familiare solida, l'appartenere a un ceto sociale medio-alto così come la fede religiosa sono un valido supporto emotivo per non cadere in preda ad ansia e depressione, ma non va trascurata - conclude Siracusano - neppure l'importanza di interventi specialistici precociò.
    <DIV ="date t-space">10 ottobre 2009</DIV>
    <DIV ="date t-space"></DIV>
    <DIV ="date t-space">Pensa te... e tu ce lo stai a scaramellare... se ti licenzi per mal che vada hai la pensione di invalidit? più l'accompagno... cosa dire... siamo arrivati a questi punti... la disabilit? sta a vedere che di questi tempi è un vantaggio... mentre per chi è normo e perde un posto di lavoro, in Italia, finita la disoccupazione non ha più niente... Triste leggerti quando l'amico di mia figlia sposato con figlio di 11 mesi non trova nessun straccio di lavoro (licenziato dall'azienda in cui lavorava a cusa della crisi)... ed è costretto a vivere sulle spalle dei suoceri e dei genitori... nemmeno il lavoro in nero è una garanzia... lavora ma poi deve dannarsi per farsi pagare... umiliante sue testuali parole. Vale sempre il detto che chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane. AMEN!</DIV>
    <DIV ="date t-space"></DIV>
    <DIV ="date t-space">Anna Luisa</DIV></DIV></DIV>



  9. #68
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito

    Il problema più grosso è che al lavoro mi fanno mobbing secondo me quindi posso resistere qualche mese dopo mi licenzio



  10. #69
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Ma non eravamo arrivati alla conclusione che sei tu che mobbizzi l'azienda?
    Claudio



  11. #70
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ah ah ah avete ragione ! Allora io ho preso una decisione: vado in pensione e mi curo a me stessa che quando sono vecchia spero di essere autosuficiente. Spero di non pentirmene perchè io sono soggetta a depressione ed è solo quello che mi preoccupa cioè di sentirmi male per una scelta sbagliata. Poi i morsi dei rimorsi sono molto brutti . Mi considero comunque fortunata a poter scegliere ed ad avere un futuro garantito anche se bisogna dire che ho sofferto molto per ottenerlo come studio e lavoro
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  12. #71
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito

    Quello che mi preoccupa è di non rientrare in quella percentuale di depressi e suicidi per non aver saputo cogliere l'occasione di un ottimo lavoro di questi tempi
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  13. #72
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di Patrik1
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    33,592
    Thanked: 112

    Predefinito

    non licenziarti



  14. #73
    Apprendista del Forum L'avatar di kris
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    roma
    Messaggi
    744
    Thanked: 0

    Predefinito

    La pensione di inabilit? è quella come dice claudio che non si pu? più lavorare e viene calcolata sui contributi versati, e servono 5 anni lavorati anche in due aziende diverse,e si fa la visita all'inps portando esami e accertamenti medici, perchè appunto si deve dimostrare di non poter più lavorare,quella di invalidit? sono 276 al mese e non si devono superare i 14.000 è l'anno, poi se c? l'accompagno si arriva a 730 è al mese!
    kris



  15. #74
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di Patrik1
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    33,592
    Thanked: 112

    Predefinito

    Kris e Claudio hanno ragione



  16. #75
    Apprendista del Forum L'avatar di kris
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    roma
    Messaggi
    744
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Citazione Originariamente Scritto da camomillo
    SoleStanco scrive: è l'assegno di inabilit? che ti danno se
    continui a lavorare......



    Dal momento che questa cosa potrebbe interessare molti, la
    spieghi per fvr è

    Sta facendo confusione con "l'assegno ordinario di invalidit? INPS" qualora fosse, che è temporaneo e dura 3 anni...

    Se invece si tratta di pensione di inabilit? della ASL quella da 276 euro al mese. è soggetta ai massimi reddituali di 14.000 euro l'anno lordi, quindi se è questa e la sta prendendo è abusiva, perchè col suo reddito di 1.600 euro al mese supera i limiti di reddito, e se la beccano (e la beccano prima o poi) si fanno ridare indietro tutti i soldi, nonch? la denunciano per falsa dichiarazione se ha denunciato un limite inferiore. Se invece non ha denunciato nessun reddito, si son semplicemente dimenticati di sospenderla e poi le chiedono i soldi indietro.

    Tiziana ha molta confusione sulle varie pensioni...

    La pensione di inabilit? INPS prevede la assoluta e definitiva incapacit? lavorativa a qualsiasi tipo di lavoro, e nel momento stesso in cui viene concessa non si pu? più lavorare. Stop. Quando arriva al datore di lavoro, questi è costretto a licenziarti, anche se volesse tenerti non pu? farlo.

    Claudiolalettera di licenziamento la devi portare tu all'inps, devi essere tu a dimetterti perchè se fai richiesta di inabilit? nonsenti più di poter lavorare!
    kris



  17. #76
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    4,253
    Thanked: 0

    Predefinito

    mah io mi faccio i caxx miei, ma mi sembra che qui piu che di inabilita lavorativa, si e' davanti ad un caso di malcontento sul lavoro. se ogni disabile che non fosse contento del proprio lavoro facesse sto casino ci sarebbe da ridere. purtroppo per lei, ho l'impressione che sole si lamenti di tutto e sempre, si lamentava anche del suo stipendio che mo si scopre non essere proprio da fame... ci sono famiglie che con quei soldi ci campano in 4



  18. #77
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Messina
    Messaggi
    701
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bimbo_2out
    mah io mi faccio i caxx miei, ma mi
    sembra che qui piu che di inabilita lavorativa, si e'
    davanti ad un caso di malcontento sul lavoro. se ogni
    disabile che non fosse contento del proprio lavoro
    facesse sto casino ci sarebbe da ridere. purtroppo per
    lei, ho l'impressione che sole si lamenti di tutto e
    sempre, si lamentava anche del suo stipendio che mo si
    scopre non essere proprio da fame... ci sono famiglie che
    con quei soldi ci campano in 4




  19. #78
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    1,818
    Thanked: 0

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da SoleStanco
    Quello che mi preoccupa è di non rientrare in quella percentuale di depressi e suicidi per non aver saputo cogliere l'occasione di un ottimo lavoro di questi tempi
    Un uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:
    Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno...
    <?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" />
    Dio condusse l'uomo verso due porte.
    Apr? una delle due e gli permise di guardare all'interno.
    Al centro della stanza, c'era una grandissima tavola rotonda. Al centro della tavola, si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso
    ...
    L'uomo sent? l'acquolina in bocca. Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e malato. Avevano tutti l'aria affamata. Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia. Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po', ma poich? il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio, non potevano accostare il cibo alla bocca...
    L'uomo trem? alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze.
    Dio disse: - Hai appena visto l'Inferno.
    Dio e l'uomo si diressero verso la seconda porta. Dio l'apr?
    ...

    La scena che l'uomo vide era identica alla precedente. C'era la grande tavola rotonda, il recipiente colmo di cibo delizioso che gli fece ancora venire l'acquolina. Le persone intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi manici. Questa volta, per?, le persone erano ben nutrite e felici e conversavano tra di loro sorridendo...


    L'uomo disse a Dio:

    Non capisco!

    E' semplice - rispose Dio - dipende solo da un'abilit?...

    Essi hanno appreso a nutrirsi gli uni congli altri mentredi l?non pensano che a loro stessi...



  20. #79
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    3,856
    Thanked: 0

    Predefinito

    Ecco ed allora la mia scelta diventa definitiva: mi accontento della pensione e nel tempo libero faccio volontariato!!! Anche perchè ne ho parlato con la ditta dove lavoro e mi hanno consigliato di andare in pensione!!!
    Piccola luce
    non ha consistenza.. non parla non ride non scherza non suona ... e\' solo una luce



  21. #80
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    11,424
    Thanked: 50

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da SoleStanco
    Ecco ed allora la mia scelta diventa definitiva: mi accontento della pensione e nel tempo libero faccio volontariato!!! Anche perchè ne ho parlato con la ditta dove lavoro e mi hanno consigliato di andare in pensione!!!

    tutto si puo dire, ma quando prendi una decisione non c'e' modo di smuoverti..



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •