Cookie Policy Privacy Policy Burqa ...presentata una proposta di legge



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 39
  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width=660 align=left>
    <T>
    <TR>
    <TD =Articolo>
    <H1 =titoloLettura>La Lega contro il burqa: arresto e multa
    Presentata una proposta di legge</H1>
    ?Anche l'imam del Cairo nega al burqa una valenza religiosa?
    Bonino: burqa v?ola le leggi. Pd: progetto Lega incostituzionale

    <TABLE cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%">
    <T>
    <TR>
    <TD align=middle></TD></TR>
    <TR>
    <TD style="PADDING-TOP: 5px" vAlign=top align=right></TD></TR></T></TABLE></TD></TR>
    <TR>
    <TD style="PADDING-TOP: 15px">
    <DIV style="CLEAR: left; MARGIN-TOP: 2px; FLOAT: left"> </DIV>
    <DIV =dim5 id=testodim>


    ROMA (6 ottobre) - La proposta è di quelle destinate a far discutere. Arriva dalla Lega, sottoscritta da tutto il gruppo parlamentare, una pdl ?anti-burqa?. Il testo, depositato il 2 ottobre e per il quale il Carroccio auspica ?tempi strettissimi?, modifica la legge Reale del 1975 in materia di ?tutela dell'ordine pubblico e identificabilit? delle persone? che prevede il divieto di utilizzare ?senza un giustificato motivo? caschi o qualsiasi altro tipo di oggetto o indumento che impedisca il riconoscimento della persona.

    La Lega, come spiegato dal capogruppo Roberto Cota e dalle deputate del Carroccio Manuela Dal Lago e Carolina Lussana in una conferenza stampa, propone di togliere il ?giustificato motivo? fonte, tra l'altro, di contenziosi tra sindaci e prefetti, e inserire tra gli oggetti che non possono essere utilizzati, in quanto impediscono di essere riconosciuti, ?gli indumenti indossati in ragione della propria affiliazione religiosa?. Leggi il burqa. Cota sottolinea che si tratta ?di una legge per fare chiarezza?.

    ?Non siamo razzisti - dice Cota - non abbiamo niente contro i musulmani, ma la legge deve essere uguale per tutti. La nostra proposta è assolutamente generale, come deve essere una legge?. La Dal Lago sottolinea il fatto che ?nessuno è contro la religione islamica. Il Corano, tra l'altro, non parla del burqa e anche l'imam del Cairo, che si è schierato contro il "Niqab" ci d? ragione. Noi vogliamo solo dare un chiarimento affinch? tutti siano riconoscibili nei luoghi pubbliciò. Carolina Lussana, esperta di giustizia del Carroccio, ricorda come la dizione ?senza giustificato motivo? della legge del 1975, sia stata causa di diversi contenziosi tra sindaci e prefetti. ?Tra la tutela della libert? religiosa e la tutela della sicurezza dei cittadini - chiarisce - per noi la priorit? è la sicurezza?. La proposta della Lega lascia invariate le sanzioni della legge del '75 che prevedono l'arresto da uno a due anni e l'ammenda da mille a duemila euro, oltre alla possibilit? dell'arresto in flagranza.

    Borghezio: l'Europa metta al bando il velo e il burqa. ?Ora che persino la massima autorit? teologica della sunna islamica, il rettore dell'Universit? di Al-Azhar, si è chiaramente pronunciato contro l'uso del velo islamico - incalza come "un'abitudine che non ha nulla a che fare con la religione", cosa aspetta l'Europa a vietare l'uso del velo integrale, imposto con la forza alle donne musulmane che vivono nei Paesi Ue??: è quanto scrive l'eurodeputato della Lega Nord Mario Borghezio in una lettera aperta al presidente della Commissione europea Josò Manuel Barroso. ?Fino ad ora - scrive Borghezio - le istituzioni europee hanno prestato ben poco ascolto alle istanze di chi - ivi comprese coloro che rappresentano le organizzazioni delle donne mussulmane in Europa - ha chiesto protezione contro l'imposizione del velo o, peggio ancora, del burqa nei Paesi membri. E' giunta l'ora, per le Autorit? europee, di gettare la maschera dell'ipocrisia e intervenire contro velo e burqa, senza se e senza ma?.

    Saltamartini: l'imam del cairo smaschera il mito del burqa. ?Finalmente anche il rettore dell'Universit? di Al-Azhar, massima autorit? della sunna islamica, ha chiarito in modo inequivocabile che le donne musulmane hanno diritto alla loro identit? e che il velo integrale è del tutto estraneo alla tradizione musulmana - dice Barbara Saltamartini, responsabile delle Pari opportunit? del Pdl - Si tratta di una pronuncia molto importante, non solo perchè smaschera i falsi miti di un fondamentalismo alimentato da retaggi patriarcali, ma perchè d? il segno di come l'attenzione verso la dignit? della donna possa essere perfettamente compatibile con i valori e i simboli dell'Islam. A questo punto sarebbe veramente paradossale che, mentre Stati come l'Egitto proibiscono questo assurdo strumento di sottomissione, da noi si continui a non voler affrontare il problema?.

    Bonino: il burqa v?ola le leggi dello Stato. ?E' da tempo immemorabile - dice la senatrice radicale eletta nelle liste del Pd, Emma Bonino - che sostengo che indossare il burqa o il niqab integrale in pubblico viola, non solo le leggi dello Stato in materia di sicurezza, ma soprattutto un concetto base della democrazia e dello stato di diritto, quello della piena assunzione della responsabilit? individuale. A nessuno è concesso di celare la propria identit?, anche se in nome di usanze tribali. Di questo si tratta e non di Islam, come da anni ci spiega l'Imam Tantawi ed altre alte cariche della sunna islamica, compreso in questi stessi giorni. Cosa c'entri poi il fatto di garantire la libert? religiosa, come affermato da qualche collega del Pd, è un mistero?.

    Ferranti (Pd): dalla Lega proposta incostituzionale. ?E' una norma incostituzionale che lede la libert? religiosa e sono del tutto strumentali i richiami all'ordine pubblico. La verità è che si vuole colpire gli immigrati islamici nel loro intimo - sostiene - Donatella Ferranti, capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della Camera - Ma come pu? una legge parlare di affiliazione religiosa? Le suore sarebbero affiliate? Ma stiamo scherzando? E poi: come si pu? pensare di modificare una cultura con una norma? L'unico effetto dell'entrata in vigore di questa legge sarebbe quello di segregare in casa le donne islamiche. E' una legge cattiva contro gli immigrati, ma soprattutto è una legge razzista e soprattutto una legge contro le contro le donne?.

    Franco (Pd): il burqa non si combatte con una legge. ?E' chiaro che il burqa è una corazza che imprigiona le donne ed è frutto di una concezione culturale delle relazioni tra i generi che non noi non possiamo condividere - dice la senatrice Vittoria Franco, responsabile Pari opportunit? del Pd - Tuttavia non si combatte con una legge che potrebbe avere un unico effetto: quello di recludere le donne islamiche in casa. Quel che serve è un salto culturale che si pu? ottenere solo con l'integrazione, attraverso la scuola e il lavoro, di queste donne. L'iniziativa della Lega è una chiara provocazione che punta strumentalmente all'emarginazione. Noi dobbiamo invece spingere le donne a liberarsi del burqa che le nasconde, le copre, le fa scomparire. Certo, poi esiste il problema dell'identificabilit? delle persone, che lo Stato è tenuto a garantire anche per motivi di sicurezza, ma non si risolve con una legge in cui ci si richiama all'affiliazione religiosa?.


    IlMessaggero.it


    ...........Ecco........che ne pensate?</DIV></TD></TR></T></TABLE>
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito

    Approvo la proposta di legge che spero venga presto approvata.
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito

    non sono d'accordo per una legge nuova: c'è già basta applicarla
    Massimo



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito



    ?Anche l'imam del Cairo nega al burqa una valenza religiosa?


    questa cosa nn vi f? riflettere?
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da serpentello
    non sono d'accordo per una legge nuova: c'è già basta applicarla
    Non è vero. Non esiste alcuna legge in merito. Vari tribunali si sono già espressi sul fatto che il burqa non costituisce mezzo atto a "mascherarsi", quindi una legge è indispensabile.

    Non sono contrario a questa legge, vorrei solo capire lo spirito con cui nasce, se fosse una legge contro TUTTI i simboli religiosi sarebbe ancora meglio....Lo metterei più che altro in una legge più ampia sui simboli religiosi "evidenti". Cosò com'? in teoria neanche in moschea potrebbero metterlo visto che è luogo aperto al pubblico.

    Per? mi va bene anche questa nel frattempo per il burqa e il nijab, non per il semplice velo.

    Per questo il divieto di tutti i simboli religiosi è indispensabile.


    Claudio



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito





    Citazione Originariamente Scritto da AriaCriss

    ?Anche l'imam del Cairo nega al burqa una valenza religiosa?</span>


    questa cosa nn vi f? riflettere?</font></span>
    Un Imam non ha alcuna valenza.

    Chiunque si sveglia la mattina pu? autoproclamarsi imam, non è come nel cristianesimo che per essere prete c'è una autorit? che verifica la tua conoscenza religiosa e ti ordina sacerdote. L'Imam è solo colui che guida nella preghiera, e lo pu? fare chiunque.
    Al massimo è un gruppo di fedeli che pu? decidere che uno fa l'imam, ma pu? essere chiunque e non esiste alcuna autorit? di controllo che dice tu si puoi fare l'imam, tu no non puoi farlo.

    La stessa cosa la chiedi ad un imam afghano o pakistano e ti dar? una risposta completamente diversa, perchè non esiste una linea comune dettata da una qualche autorit? nell'islam sunnita. Fra gli sciiti invece ci sono gli ayatollah che in un certo senso sono l'equivalente dei nostri "vescovi" e che hanno una certa autorit?.


    http://it.wikipedia.org/wiki/Imam


    Edited by: buasaard
    Claudio



  8. #7
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    12,509
    Thanked: 0

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Citazione Originariamente Scritto da serpentello
    non sono d'accordo per una legge nuova: c'è già basta applicarla
    Non è vero. Non esiste alcuna legge in merito. Vari tribunali si sono già espressi sul fatto che il burqa non costituisce mezzo atto a "mascherarsi", quindi una legge è indispensabile.

    Non sono contrario a questa legge, vorrei solo capire lo spirito con cui nasce, se fosse una legge contro TUTTI i simboli religiosi sarebbe ancora meglio....Lo metterei più che altro in una legge più ampia sui simboli religiosi "evidenti". Cosò com'? in teoria neanche in moschea potrebbero metterlo visto che è luogo aperto al pubblico.

    Per? mi va bene anche questa nel frattempo per il burqa e il nijab, non per il semplice velo.

    Per questo il divieto di tutti i simboli religiosi è indispensabile</span>.

    tranne che il crocifisso caro Claudio già è stato detto da "eminenti" di dx e sx
    Claudio la norma che vietà l'occultamento del volto c'è quanto poi nei tribunali non venga recepita è altra storia: vedi bene che le leggi vengono recepite in maniera diversa da giudice a giudice e soprattutto nelle sentenze

    Massimo



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito

    Serpentello,

    io non sono avvocato, n? tanto meno giudice, quindi non conosco le interconnessioni fra le varie leggi.
    Noto solo che non è stato un giudice qualsiasi, altrimenti avrebbero fatto la solita manfrina di mandare gli ispettori, ma è stato addirittura il Consiglio di Stato.

    http://www.stranieriinitalia.it/attu...iglio_di_stato _impossibile_vietare_velo_e_burqa_4783.html

    Qui trovi la sentenza completa. Il fatto è che esistono delle deroghe a quella legge, in particolare è consentito "mascherarsi" durante il periodo carnevalesco. Se ne evince quindi che non è un divieto assoluto, ma il "mascherarsi" è vietato qualora lo scopo del mascherarsi è quello di sottrarsi all'identificazione.

    In questo caso lo scopo è un altro, esattamente religioso, quindi mi pare che sia ovvio che se tu puoi vestirti da Zorro il 7 febbraio durante carnevale, una donna che porta il burqa pu? altrettanto farlo visto che come è noto la legge è uguale per tutti o quanto meno dovrebbe.

    C'? quindi bisogno di una legge nuova, stando attenti a non andare contro altre leggi, perchè non è che puoi dire "? vietato il burqa" e buonanotte, lo devi motivare e stare attento a non andare contro il dettame costituzionale che vieta la discriminazione religiosa.

    Son contento se lo si vieta, ma la legge deve esser fatta per bene, onde non dare appigli, e per non dare appigli, bisogna fare come in Francia, vietare TUTTI i simboli religiosi, non uno solo, se no diventa discriminazione.

    Mi viene in mente che potrebbe vietarsi la kippah ebraica, potrebbe vietarsi il crocefisso evidente (quello che a Roma chiamiamo da "macellaro", grosso e fuori dalla camicia che più che star li per religione sta li per ostentazione), mentre se te lo metti coperto, affari tuoi e altri che ora non mi sovvengono. Ovviamente con deroghe a ministri di culto, insomma il prete deve poter andare in giro con la tonaca e la suora col suo abito.

    Insomma, dovremmo diventare uno stato laico per davvero

    Claudio



  10. #9
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Claudio il burqa non è simbolo religioso.


    http://milleeunadonna.blogspot.com/2...am-di-padova-i l-burqa-unostacolo.html



    <H2 =date-er>luned? 28 settembre 2009</H2>
    <DIV ="post hentry"><A name=8665391807625396337></A>
    <H3 ="post-title entry-title">L'IMAM DI PADOVA: "IL BURQA? UN'OSTACOLO ALL'INTEGRAZIONE" </H3>
    <DIV =post-er-line-1></DIV>
    <DIV ="post- entry-c&#111;ntent">


    ?Usare il burqa non fa parte delle prescrizioni della religione musulmana, anzi pu? danneggiare il processo di integrazione nella società occidentale e provocare problemi anche dal punto di vista della sicurezza?. Parole chiare quelle di Issa, imam riconosciuto dalle scuole islamiche da cinque anni e guida spirituale della moschea di Pontevigodarzere (Padova). Dichiarazioni che, in seguito all?aggressione a Daniela Santanch?, leader del Movimento per l?Italia, e soprattutto dopo le ordinanze anti-burqa firmate da alcuni sindaci, appoggiano l?esigenza di una legge chiara e specifica sul tema.
    Nei giorni scorsi il dibattito sul burqa si è acceso. A Montegrotto Terme (Padova), il sindaco Luca Claudio ha dato mandato alla polizia locale di identificare chi non fosse riconoscibile. A Fermignano (Pesaro-Urbino), invece, il sindaco leghista Giorgio Cancellieri ha firmato un?ordinanza che vieta di entrare in edifici pubblici con indosso qualsiasi copricapo, anche a carattere religioso, che renda difficile il riconoscimento. Un provvedimento che ha colpito una cittadina marocchina di 20 anni, l?unica nel comune a indossare il velo integrale. O quantomeno l?unica a uscire di casa. Il Viminale ha bocciato l?ordinanza ma il primo cittadino ha già dato disposizione alle forze dell?ordine di richiedere le generalit? di ogni donna che indossi il velo integrale in pubblico.
    Manca dunque una precisa regolamentazione sul tema specifico. E a tentare di colmare questa lacuna ci ha pensato la deputata del Pdl Souad Sbai che ha presentato una proposta di legge che estende il divieto di usare indumenti che impediscano il riconoscimento della persona in luoghi pubblici anche al burqa e al niqab. (Fonte: Arabiyya )
    L?iter del provvedimento, approdato ieri in commissione Affari costituzionali alla Camera, inizier? il prossimo 1? ottobre e prevede la modifica della legge del 22 maggio 1975 sull?ordine pubblico. Si tratta di un solo articolo che, se venisse approvato, sancirebbe l?arresto da uno a due anni e l?ammenda da mille a duemila euro per i trasgressori.
    ?Indossare indumenti come il burqa e il niqab - scrive la deputata di origine marocchina nella relazione che accompagna la proposta di legge - non ha nulla a che vedere con la cultura della maggioranza delle donne immigrate che vivono in Italia, ma costituisce un obbligo imposto alle donne da estremisti che vengono dall?Afghanistan, dal Pakistan e da altri paesi dove prevalgono la cultura estremista e il retaggio di costumi disumani e violenze familiari inaudite?. Una legge appoggiata, come detto, anche da un rappresentante della comunit? islamica come Issa, il quale ha per? tenuto a precisare la differenza che intercorre tra il burqa e il velo islamico. ?Mentre il burqa non è un obbligo religioso, il velo sò.
    L?hijab che lascia il viso scoperto - ha dichiarato Issa- è indossato dalle donne e quelle che non lo portano è come se perdessero una parte della loro fede?. è ancora presto per prevedere ciò che succeder?. Tuttavia, dopo i recenti avvenimenti, appare chiara la necessit? di una precisa regolamentazione sul tema. </DIV></DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito



    Come ho già detto Marina, un imam non è nessuno. Un imam è semplicemente un fedele che si incarica di "condurre la preghiera". Non viene nominato da una autorit? centrale che ne verifica le competenze, non è quindi affatto titolato a dare pareri religiosi validi per tutti i musulmani del mondo.

    L'Imam di Padova, sar? un macellaio o un salumiere particolarmente religioso e che ha studiato il Corano, che una mattina ha deciso che nei ritagli di tempo dal suo lavoro voleva fare l'imam. Ma non c'è nessuno che lo ha "ordinato".

    Tu domandi a 100 imam e 150 ti danno una risposta diversa, in particolare a seconda della zona, proprio perchè nell'islam , in particolare in quello sunnita, non esiste una autorit? centrale che ordina il clero.

    Il burqa viene usato solo ed esclusivamente in alcune limitate zone del mondo islamico, se domandi agli imam di quelle zone ti diranno di si, se domandi ad un egiziano o a un marocchino, dove nessuna donna indossa il burqa , mi pare ovvio che ti dir? di no.

    Il burqa è usato in Pakistan e Afghanistan, e forse in Bangladesh, nemmeno in Kuwait in aeroporto ho visto nessuna donna col burqa(col nijab si), non ricordo bene nell'aeroporto di Riyadh in Arabia Saudita, mi pare anche la col nijab e non col burqa.

    In Iran ad esempio non si usa il burqa ma il chador che lascia interamente scoperto il volto.

    I pareri di un imam lasciano il tempo che trovano...



    Edited by: buasaard
    Claudio



  12. #11
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    vedo che non hai letto tutto l'articolo Claudio, anche questa signora non ha i titoli per parlare? io non sono ferrata in materia e mi affido a chi penso ne sappia più di me come in questo caso.


    Manca dunque una precisa regolamentazione sul tema specifico. E a tentare di colmare questa lacuna ci ha pensato la deputata del Pdl Souad Sbai che ha presentato una proposta di legge che estende il divieto di usare indumenti che impediscano il riconoscimento della persona in luoghi pubblici anche al burqa e al niqab. (Fonte: Arabiyya )
    L?iter del provvedimento, approdato ieri in commissione Affari costituzionali alla Camera, inizier? il prossimo 1? ottobre e prevede la modifica della legge del 22 maggio 1975 sull?ordine pubblico. Si tratta di un solo articolo che, se venisse approvato, sancirebbe l?arresto da uno a due anni e l?ammenda da mille a duemila euro per i trasgressori.
    ?Indossare indumenti come il burqa e il niqab - scrive la deputata di origine marocchina nella relazione che accompagna la proposta di legge - non ha nulla a che vedere con la cultura della maggioranza delle donne immigrate che vivono in Italia, ma costituisce un obbligo imposto alle donne da estremisti che vengono dall?Afghanistan, dal Pakistan e da altri paesi dove prevalgono la cultura estremista e il retaggio di costumi disumani e violenze familiari inaudite?. Una legge appoggiata, come detto, anche da un rappresentante della comunit? islamica come Issa, il quale ha per? tenuto a precisare la differenza che intercorre tra il burqa e il velo islamico. ?Mentre il burqa non è un obbligo religioso, il velo sò.
    L?hijab che lascia il viso scoperto - ha dichiarato Issa- è indossato dalle donne e quelle che non lo portano è come se perdessero una parte della loro fede?. è ancora presto per prevedere ciò che succeder?. Tuttavia, dopo i recenti avvenimenti, appare chiara la necessit? di una precisa regolamentazione
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  13. #12
    MEMBRO ONORARIO L'avatar di tersicore62
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano - città -
    Messaggi
    26,214
    Thanked: 119

    Predefinito



    E soprattutto... alcuni iman che vivono in Italia stanno cercando di "pararsi il culo" con esternazioni come quelle riportate dall'articolo perchè hanno la strizza che davvero tale proposta diventi legge.


    Nel quartiere dove vivo c'è una donna italiana, convertita all'islamismo, che porta una sorta di nijab (c'è un lembo di stoffa che unisce altre due e passa in mezzo agli occhi - magari è una variazione del nijab).


    Altissima, magrissima, occhi azzurri, pelle chiarissima.


    Ogni volta che la vedo mi viene una rabbia e mi domando... ma come azzo si fa a convertirsi all'islamismo? E' follia!


    Spero davvero che venga approvato ciò che è stato proposto perchè già mi urta vedere immigrate così vestite, un'italiana poi... è per me insopportabile.





    Edited by: tersicore62
    Maria Laura

    Citazione: Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (Albert Einstein)



  14. #13
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    http://www.souadsbai.com/home/index....=com_content&a mp;view=article&amp;id=402:velo-integrale-vietato-in-egitto& amp;catid=6:articoli&amp;Itemid=7






    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD width="100%" ="c&#111;ntenting">Velo integrale vietato in Egitto </TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD>ARTICOLI </TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top>
    Il dibattito aperto in Occidente sull'uso del velo tra le donne islamiche non è meno acceso nel mondo musulmano. Da molte parti infatti l'uso di niqab, il foulard che copre tutto il viso esclusi gli occhi, è messo in discussione. La deputata Souad Sbai ha presentato una proposta di legge per vietarlo in Italia. Ultimo in ordine di tempo è stato il monito lanciato da una delle più importanti autorit? religiose dell'Islam. Mohammed Said Tantawi, Grande imam dell'universit? Al Azhar del Cairo, nel corso di una visita a un liceo femminile dipendente dal massimo centro teologico sunnita vicino alla capitale egiziana ha ordinato alle ragazze di togliere il velo.

    L'imam è rimasto sorpreso alla vista di una studentessa che indossava appunto il niqab. Tantawi ha ordinato quindi alla ragazza di togliersi immediatamente il velo, chiarendo che ?? un'abitudine che non ha nulla a che fare con la religione?. Visibilmente ?irritato?, l'imam ha quindi espresso l'intenzione di vietare il niqab in tutte le istituzioni dipendenti dall'universit? al Azhar. Il ministro dell'Istruzione superiore egiziana, Hani Helal, ha deciso di proibire l'accesso agli ostelli universitari alle ragazze che indossano il niqab. La maggior parte delle donne musulmane in Egitto indossa l'hijab, velo che copre i capelli, ma la diffusione in aumento del velo integrale sta destando preoccupazioni nella società egiziana. Il dibattito è aperto.



    Lo scrittore liberale franco-algerino Mohamed Sifaoui nei gironi scorsi così si era espresso: ?Il velo è il simbolo della rivoluzione iraniana e dei suoi crimini, dell'ideologia dei Fratelli Musulmani, del salafismo e delle ostilit? che promuove, dei talebani e della loro barbarie e di Bin Laden e della sua opinione delle donne?. E l'eminente giusrista islamico indiano Maulana Wahiduddin Khan, che ha scritto più di 200 libri sull'Islam, ha detto: ?Il burqa non fa parte dell'Islam. Fa parte della cultura, una cultura che la gente del subcontinente indiano ha seguito per secoli. Nessuno pu? imporre un modo di vestire in nome dell'Islam. è categoricamente anti-islamico?.


    </TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD width="100%" ="c&#111;ntenting"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top></TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD width="100%" ="c&#111;ntenting"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top>
    </TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD width="100%" ="c&#111;ntenting"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD>
    <TD width="100%" align=right ="ing"></TD></TR></T></T></TABLE>
    <TABLE ="c&#111;ntentpaneopen"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD></TD></TR>
    <TR>
    <TD vAlign=top>
    </TD></TR></T></T></TABLE>Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  15. #14
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Ma c'è un equivoco di fondo Marina.

    Io guarda che sono favorevole a togliere quell'obbrobrio dalle donne, stavo solo ribattendo alla questione se sia o meno un simbolo religioso. N? l'imam, n? tantomeno una deputata laica sono affatto titolati a dire se sia o meno un simbolo religioso per tutto il mondo islamico.

    Poi noto sempre che nei forum non sono ammessi i "si parziali" o uno è d'accordo in tutto e per tutto , o per niente.

    Son d'accordo a vietare il burqa, ma va fatto per bene, non tanto per dire se lo devono togliere punto e basta.

    Edited by: buasaard
    Claudio



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    concordo Claudio, se è un simbolo religioso vanno banditi tutti, , spesso ho sentito dire e letto che non lo è , per cui se si mettono d'accordo su questo tutto sar? la conseguenza logica ma, e io mi devo fidare delle dichiarazioni di chi conosce la religione mussulmana .


    comunque anche per me è da vietare perchè è una denigrazione della figura femminile e dire che le donne sono d'accordo e contente di indossarlo beh qualche dubbio mi viene.


    e gli ultimi avvenimenti tragici dimostrano quanta libert? abbiano in taluni ambienti le donne
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  17. #16
    Senior Member L'avatar di bai
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,403
    Thanked: 5

    Predefinito



    io trovo giusto che se un rappresentante delle forze dell'ordine, intimasse ad una donna con il burka o simili, perchè è vero le varianti sono molteplici, di farsi riconoscere la donna abbia l'obbligo di togliersi il velo


    come ovvio d'altronde


    poi concordo che i simboli religiosi che ostacolano l'identificazione andrebbero rimossi, almeno in luogo pubblico


    dei dubbi mi rimangono se i simboli o gli abiti religiosi si indossano all'interno di una manifestazione religiosa


    naturalmente questo per tutte le religioni


    auspico in generale che l'intendimento di liberarsi dal velo parta non dalle ordinanze , ma dalle decisioni singole o collettive delle donne


    roberto
    volete far fruttare i vostri risparmi?
    piantate alberi di noce, farete ricchi voi e altri



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    27,627
    Thanked: 50

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina

    concordo Claudio, se è un simbolo religioso vanno banditi tutti, , spesso ho sentito dire e letto che non lo è , per cui se si mettono d'accordo su questo tutto sar? la conseguenza logica ma, e io mi devo fidare delle dichiarazioni di chi conosce la religione mussulmana .


    comunque anche per me è da vietare perchè è una denigrazione della figura femminile e dire che le donne sono d'accordo e contente di indossarlo beh qualche dubbio mi viene.


    e gli ultimi avvenimenti tragici dimostrano quanta libert? abbiano in taluni ambienti le donne
    Non ci capiamo Marina. Son d'accordo con te che bisogna toglierlo.

    Per? non esiste l'islam, è questo l'errore che si fa, esistono tanti islam proprio perchè al contrario del cattolicesimo, non esiste una autorit? centrale che "detta legge" e stabilisce univocamente quale sono le dottrine islamiche.

    Gi? intanto cominciamo a dire che come per il cristianesimo che è suddiviso fra cattolici e protestanti (i due gruppi principali), anche nell'islam ci sono sciiti e sunniti con usi e costumi diversi.

    All'interno dei sunniti poi ci sono varie correnti di pensiero, wahabiti (i più fondamentalisti) e altri.

    L'islam andrebbe paragonato un po' al mondo protestante, dove ci sono varie correnti, battisti, metodisti, luterani, calvinisti, valdesi etc..etc... etc... e come nel mondo protestante non c'è una autorit? centrale che dirime le questioni religiose.

    Per cui nessuno ti potr? dire se è un simbolo religioso o no, perchè in Egitto non lo è , in Pakistan si.....un imam del Cairo che sar? sunnita, non ha nessun titolo per decidere per uno sciita, così come il Papa non ha nessun titolo a dire ciò che è giusto o no per un calvinista olandese.
    Claudio



  19. #18
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    se è così come dici Claudio, allora nessundubbio per me, il burqadeve essere vietato ,almeno in Italia.
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  20. #19
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Morocco
    Messaggi
    1,142
    Thanked: 0

    Predefinito

    <TABLE id=HB_Mail_C&#111;ntainer height="100%" cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%" border=0 UNABLE="&#111;n">
    <T>
    <TR height="100%" UNABLE="&#111;n" width="100%">
    <TD id=HB_Focus_Element vAlign=top width="100%" background="" height=250 UNABLE="off">
    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    Come ho già detto Marina, un imam non è nessuno. Un imam è semplicemente un fedele che si incarica di "condurre la preghiera". Non viene nominato da una autorit? centrale che ne verifica le competenze, non è quindi affatto titolato a dare pareri religiosi validi per tutti i musulmani del mondo.

    L'Imam di Padova, sar? un macellaio o un salumiere particolarmente religioso e che ha studiato il Corano, che una mattina ha deciso che nei ritagli di tempo dal suo lavoro voleva fare l'imam. Ma non c'è nessuno che lo ha "ordinato".

    Tu domandi a 100 imam e 150 ti danno una risposta diversa, in particolare a seconda della zona, proprio perchè nell'islam , in particolare in quello sunnita, non esiste una autorit? centrale che ordina il clero.


    hai ragione ... mi ricordo di un imam di torino che vedevo da vespa.... l'avrei preso a schiaffi per le grande s tronzate che diceva... pero'... pero' il rettore dell'universit? del azhar non è un imam qualunque ... è un autorit? religiosa nel mondo musulmano anche se nn ha le stessi funzioni del prete nel cristianismo

    Il burqa viene usato solo ed esclusivamente in alcune limitate zone del mondo islamico, se domandi agli imam di quelle zone ti diranno di si, se domandi ad un egiziano o a un marocchino, dove nessuna donna indossa il burqa , mi pare ovvio che ti dir? di no.

    Il burqa è usato in Pakistan e Afghanistan, e forse in Bangladesh, nemmeno in Kuwait in aeroporto ho visto nessuna donna col burqa(col nijab si), non ricordo bene nell'aeroporto di Riyadh in Arabia Saudita, mi pare anche la col nijab e non col burqa.

    il burka è un abito tradizionale di origine afgana (ed è molto più recente dell'islam )... ora è diventato di moda tra gli estremisti politizzati in tutto il mondo arabo... ma non è affatto un simbolo dell'islam ...
    <BR style="mso-special-character: line-break"><BR style="mso-special-character: line-break">
    <?:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-comfficeffice" />
    [Origine storica del Burqa <?:namespace prefix = u2 /><u2></u2>
    Il Burqa è stato introdotto in Afghanistan all'inizio del 1900 durante il regno di Habibullah, che lo impose alle duecento donne del suo harem, in modo tale da non indurre in tentazione gli uomini quando si fossero trovate fuori dalla residenza reale. Divenne così un capo per le donne dei ceti superiori, in modo tale da essere protette dagli sguardi del popolo. Fino agli anni '50 era prerogativa dei più abbienti ma intanto si diffuse in tutto il paese. Successivamente gli stessi ceti elevati iniziarono a non farne più uso, ma nel frattempo era diventato un capo ambito anche dai ceti poveri. Nel 1961 venne proclamata una legge che ne vietà l'uso alle dipendenti pubbliche. Durante la guerra civile venne instaurato un regime islamico quindi sempre più donne tornarono ad indossarlo fino al divieto assoluto di mostrare il volto a tutte le donne imposto dal successivo regime teocratico dei Talebani.]
    <u2></u2>
    http://it.wikipedia.org/wiki/Burqa

    ecco cosa dice l'islam :
    <BR style="mso-special-character: line-break"><BR style="mso-special-character: line-break">
    [ Infatti nelle norme coraniche, il verso 59 della sura XXXIII sembra chiarissimo: "?Oh Profeta! Di' alle tue spose e alle tue figlie e alle donne dei credenti che si ricoprano dei loro mantelli; questo sar? più atto a distinguerle dalle altre e che non vengano offese?"[1]. Nel verso viene chiaramente affermato che le donne devono essere riconosciute, la qual cosa non pu? avvenire indossando il burqa, senza tralasciare il fatto che l'essere distinte dalle altre significa che le altre musulmane, pur non ricoprendosi d'un mantello, non compivano tuttavia alcun atto riprovevole.<u2></u2> ]

    http://it.wikipedia.org/wiki/Burqa


    In Iran ad esempio non si usa il burqa ma il chador che lascia interamente scoperto il volto.

    I pareri di un imam lasciano il tempo che trovano...

    detto questo.. aldil? delle mie credenze personali .. penso che se in uno stato la legge esige il riconoscimento del volto (ed è giusto che sia cosi) è evidente che il burqa deve essere vietato ...

    vorrei anche aggiungere che ho notato che le più estremiste tra le musulmane a burqa ci sono le occidentali convertite.. ho visto ultimamente in un servizio nella tv francese ... una francese convertita con il burqa che si facceva attaccare verbalmente al mercato, da donne musulmane (algerine e africane del sud) ....gli rimproveravano di dare una falsa idea dell?islam</TD></TR>
    <TR UNABLE="&#111;n" hb_tag="1">
    <TD style="FONT-SIZE: 1pt" height=1 UNABLE="&#111;n">
    <DIV id=hotbar_promo></DIV></TD></TR></T></TABLE>



  21. #20
    Junior Member L'avatar di Colpo_Doppio
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Pisa
    Messaggi
    2,734
    Thanked: 84

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da buasaard
    L'Imam di Padova, sar? un macellaio o un salumiere....

    salumiere?
    se prova a toccare un maiale sar? lui a diventare salsiccia
    Franco
    Democrazia per i cinesi, libertà per i tibetani



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •