Cookie Policy Privacy Policy mi fa sempre tenerezza leggere di lui



Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    e lei


    http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore...na/cronaca/200 9/09/30/238593-sono_vecchio_malato.shtml


    Sono vecchio e malato
    Vi affido Cristina"
    <DIV id=abstract>


    Romano Magrini è stato ricoverato per problemi di cuore ma è preoccupato per la figlia, che è in coma da 28 anni dopo un incidente: "Chi l'aiuter? dopo di me?"</DIV>


    SARZANA (La Spezia) è ?PENSO tutti i giorni a mia figlia: ha bisogno di me e io sono qui, in ospedale. Ora devo fidarmi?. Romano Magrini lancia il suo dignitoso grido di dolore dal letto dell?ospedale di Sarzana dove è stato ricoverato sabato per problemi cardiaci. ?Cristina ha bisogno di me è racconta ?, penso sempre di più a quando non ci sar? e a cosa sar? di lei, chi si prender? cura di mia figlia?.



    Qual è stato il suo primo pensiero all?arrivo in ospedale?
    ?Non certo alle mie condizioni, ma a Cristina. Stiamo sempre insieme, da una vita, è lei la mia vita e io la sua: senza di me come pu? fare??.



    Senza di lei, Cristina è rimasta da sola?
    ?No, nemmeno per un minuto, intorno a lei si è mossa una macchina di efficienza e solidarietà: alla notizia del mio ricovero in meno di due ore personale dei servizi sociali del Comune e della Cooperativa Coopselsios l?hanno portata da casa nostra a San Lazzaro fino centro di riabilitazione delle ?Missioni? a Sarzana. Ora è seguita, giorno e notte, ma non è certo la stessa cosa?.



    Quanto le manca?
    ?Tanto, tantissimo: penso a lei soprattutto quando guardo i parenti in visita ai pazienti nella mia stanza: loro hanno figli che si prendono cura di loro, io devo invece stare dietro a mia figlia sempre, ogni momento, non posso mai staccarmi da lei nemmeno per un istante. Ha bisogno di me e questo guaio non ci voleva proprio?.



    Nei mesi scorsi aveva programmato di tornare a Bologna...

    ?S?, proprio in questi giorni dovevamo lasciare Sarzana per trasferire Cristina in un centro specialistico a Bologna, per provare come pu? stare l?, seguita e assistita al meglio; devo cominciare a pensare al domani, nessuno è eterno. E qualcuno a cui affidarla devo trovarlo, qualcuno in grado di darle non solo l?assistenza medica ma il massimo dell?amore possibile. Ora sono qui, ma chissò quanto durer? il mio domani è dice amaro ?, questo è il primo campanello d?allarme dopo tanti anni in cui non mi sono mai ammalato?.



    Ha già trovato il centro cui affidare sua figlia?
    ?A Bologna ha affittato un monolocale vicino alla struttura per stare vicino a Cristina, voglio andarla a trovare tutti i giorni. Mi dispiace solo che qualche centro non l?abbia accettata, mi sono rivolto a una struttura privata convenzionata con l?Asl?.



    Come sono le sue giornate in ospedale?
    ?Vengono a farmi visita amici, conoscenti, personale dei servizi sociali del Comune e della Cooperativa Coopselsios, gli stessi che seguono tutti i giorni Cristina. La sera da noi arriva anche la signora Rosaria, la vicina di casa che mi aiuta a metterla a letto. La loro è una presenza importante perchè da solo comincia a diventare sempre più difficile darle da mangiare, lavarla, pulirla. Io mi sento bene ma non sono più un giovanotto, ho bisogno di una mano tutti i giorni?.



    E come sar? ora il ritorno a casa, senza Cristina?
    ?Quando uscir? dall?ospedale, spero presto, in base all?esito della Tac, non potr? più sottopormi al tour de force fisico per assistere Cristina: lei non potr? tornare a casa subito ma purtroppo dovr? rimanere alcuni giorni alle ?Missioni? fino a quando non mi sar? del tutto ristabilito?.



    ?Lo porteremo noi tutti i giorni da lei è rassicura Nicoletta Borrini, della Coopselios è anche dieci volte al giorno se sar? necessario?, perchè Romano e Cristina da 28 anni non si sono mai staccati un momento. L?ultimo pensiero di Romano Magrini è di speranza: ?Andremo a Bologna appena possibile ma non vender? mai la casa di via Ghiarettolo a San Lazzaro: se Cristina un giorno dovesse svegliarsi, voglio che abbia un tetto tutto suo?.
    di CLAUDIO MASSEGLIA
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    3,881
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ma alla fine ci sono poi tornati in America (c'erano già stati qualche anno fa per altri trattamenti) a provare le mirabolanti possibilit? dell'Oti?


    http://www.amicidelrisveglio.it/casomagrini.htm



  4.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •