Cookie Policy Privacy Policy denuncia anagrafica bimbi extracomunitari



Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito












    http://www.migrantitorino.it/?p=4072#more-4072



    <DIV id=post-4072 =post>
    <H1>provvedimento Piemonte per evitare ?bimbi invisibili?</H1>
    Scritto da Redazione il 17 Settembre 2009 in Minori, Notizie e appuntamenti
    <DIV =entry>


    Fonte: www.misna.org
    Con una circostanziata direttiva, la Regione Piemonte è prima regione italiana a farlo - ha affidato ai direttori delle aziende sanitarie regionali e dei presòdi presso cui sono attivi ?punti nascita? il compito di registrare i bambini nati da immigrati irregolari, privi cioè del permesso di soggiorno. ?Si tratta di un provvedimento essenziale - ha detto alla MISNA don Fredo Olivero, Direttore regionale in Piemonte e diocesano a Torino della pastorale per i migranti è che risolve alcune delle questioni sorte con l?approvazione da parte del parlamento del cosiddetto pacchetto sicurezza. La direttiva infatti dispone che siano gli stessi funzionari sanitari a registrare i bambini e chiede che i genitori siano informati sulla possibilit? di effettuare la registrazione senza incorrere in problemi giudiziari?. Secondo don Fredo, che in diverse occasioni ha contestato alcune norme all?interno del pacchetto sicurezza come quella che introduce il reato di clandestinit?, la direttiva della Regione Piemonte, poggiando in ogni suo punto su leggi e norme ben precise, pu? fare da battistrada affinch? anche altre regioni italiane possano evitare la creazione di sacche di emarginazione con la presenza di un crescente numero di cittadini (in questo caso bambini) invisibili allo stato e di conseguenza privi di diritti fin dalla nascita. Perch?, come sottolinea il provvedimento della Regione Piemonte, ?? necessario sottolineare che la dichiarazione di nascita e il riconoscimento del figlio sono senz?altro provvedimenti di interesse non del solo straniero dichiarante (ovvero del genitore), ma anche del figlio oggetto del provvedimento, oltre a sottendere una chiara connotazione di interesse pubblico generale alla registrazione e identificazione di persona nata sul territorio dello stato?.


    La Direttiva</DIV></DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it


  2.      


  3. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Jersey
    Messaggi
    2,749
    Thanked: 56

    Predefinito







    PREMESSO CHE

    <ul>[*]Ritengo che gli immigrati, che vengono in Italia e vanno a fare i lavori umili e faticosi che noi ed i nostri figli non vogliamo più fare, siano una risorsa</span> e non un problema</span>;[*]Ogni bambino che nasce da questi immigrati (regolari o irregolari che siano) su territorio italiano è a sua volta una risorsa che rappresenta, per di più, il futuro per la nostra Italia che di figli non ne fa più;[/list]mi venivano spontanee alcune considerazioni sull'argomento proposto da mammamarina (brava!), sempre così attenta ai problemi veri ed altrettanto poco seguita (sar? perchè i problemi veri non interessano o perchè per risolverli bisogna pensare, impegnarsi, proporre, esporsi?).

    Dicevamo che ogni bambino che nasce è una risorsa</span>, rappresenta il futuro della nazione. La norma dice anche (giustamente) che il bambino va dichiarato e riconosciuto, prima di tutto per acquisire il diritto alla vita che non si pu? negare a nessun bambino del mondo </span>(spero che nessuno abbia nulla in contrario su questo concetto, altrimenti ... non legga oltre). Andando avanti la norma dice anche che, se non provvede un genitore a questa regola, vi pu? provvedere anche il medico della struttura presso la quale il bambino nasce. E questo senza che vi sia un'automatica segnalazione all'autorit? giudiziaria che, in questo caso, farebbe scattare il reato di clandestinit? nei confroni dei genitori (e magari anche del neonato...).

    Mi domando quanto possa essere blindata questa procedura in un Paese come il nostro dove (giustamente) è caduto anche il segreto bancario: è un p? come dire che l'autorit? giudiziaria, alla fine della fiera, ha autorit? per visionare tutto. Non vorrei che fra qualche mese ci fosse uno stralcio alla norma oggi vigente e che i bambini che nascono abbiano già stampato in fronte, fin dalla nascita, il reato di clandestinit?.

    Magari con un bel decreto di espulsione che gli viene notificato... appiccicandolo con un pezzo di nastro adesivo sulla culla. Sarebbe proprio il massimo dell'obbrobrio... o no?

    Cordialit? a tutti.


    Edited by: marinotunger
    marinotunger



  4. #3
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    io spero che altre Regioni seguano l'esempio del Piemonte e sia garantito a tutti i bambini il diritto a nascere in sicurezzasanitaria e sociale!
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  5. #4
    Junior Member L'avatar di Marachella
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    4,542
    Thanked: 36

    Predefinito



    ... Marino concordo perfettamente con te...anche a me la prima cosa che mi è venuta in mente leggendo l'articolo di Marina... sar? poi così sicuro che sia i genitori che i bambini non siano accusati in futuro di clandestinit?? e penso che la stessa domanda se la porranno i genitori che per paura, temo che opteranno per partorire in clandestinit? e magari, potrebbe anche aprirsi un nuovo bussiness per i furbi che coglieranno la palla al balzo per fare affari! affari a discapito della salute e della vita di questi sfortunati bimbi e la loro madre...





    Certo è che qualcosa bisogna pur fare per dare a questi bambini pari diritti e dignit?... Infondo, se nati su teritorio italiano possiamo tranquillamente definirli italiani! ma poi... italiani o meno tutti hanno il diritto di avere la propria vita riconosciuta... (sorriso)
    ... anche se non vedo i tuoi occhi, posso ascoltare il tuo cuore...

    Monica



  6.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •