Cookie Policy Privacy Policy emozione difficilmente gestibile



Risultati da 1 a 15 di 15
  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    131
    Thanked: 0

    Predefinito

    A priori sò che questo non è il luogo adatto per i miei mal umori... ma sinceramente nn sò proprio con chi altro sfogarmi..... penso ke 1 pochino mi possiate capire... In questi tre anni penso d'essere cresciuta parecchio come persona e come madre riesco a capire l'importanza delle cose, della vita e diciamo che non è cosa da poco...sto imparando a dare il giusto peso alle parole, agli sguardi di chi mi circonda amici, parenti, conoscenti, ecc... ma ogni tanto mi sento ancora troppo ferita... si ferita... il I giorno di scuola ero tesa tesissima ma con 1 bel sorriso plastico in volto ho fatto del mio meglio e penso d'esserci riuscita...il piccolo stava bene era sereno e sicuro di sò....poi arriva una maestra l'unica con la quale non avevo parlato del problemino del cucciolo, ovviamente, le colleghe le avevano accenato qualcosa e lei di punto in bianco f? POVERINO e io niente e poi continua ma come far? a fare quello o quell'atro POVERINO POVERINO POVERINO b? io nn ci ho più visto sò che è solo 1 parola ma mi è venuto un nervoso ...e le ho detto che se iniziavamo così non andava per niente bene che il bambino doveva essere chiamato con il suo nome che non era diverso da nessun altro e che un buon educatore doveva essere in grado d'andare oltre ad una banale differenza fisica...lei si è 1 p? risentita...forse voleva essere gentile ....ma per me è stata un'altra pugnalata... queste situazione faccio ancora troppa fatica a gestirle...


  2.      


  3. #2
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    hai avuto ragione , lei dovrebbe sapere tenere sotto controllo le sue emozioni , così farebbe una buona educatrice prima di esprimere pubblicamente qualsivolglia pensiero, fa male lo so, non sar? la prima ne l'unica volta, corazzati e affronta serenamente , HANNO ANCORA MOLTO DA IMPARARE
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  4. #3
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    204
    Thanked: 1

    Predefinito



    Diciamolo apertamente: anche ioODIO quando chiamano mia figlia POVERINA.
    Mio maritoa volte usa unarisposta diretta: "poverino/a sarai te!"
    Io sono più diplomatica, anche se dentro di me mi incazzo abbastanza,visto che di solito le intenzioni di chi lo dice sono buone, mi trattengo e spiego che non è affatto "poverina", è vero che ha dei problemi, così come ognuno ha i suoi nel corso della vita.
    Una volta mentre spiegavo questo semplice concetto ad un altra mamma, che si era avvicinata a me nel parco, mi ha risposto che in effetti, lei pur avendo partorito due figli sani, si ritrovava con il grande, che appena adolescente aveva iniziato a soffrire di una depressione nera,checura da tempocon psicofamarci.
    Si è fatta un flash, che la sia situazione non era meno preoccupante della mia.


    Solo una volta mi sono allontanata velocemente da una vecchia signora, perchè stavo per rispondergli veramente male...
    Ti racconto questa: entro nel parco, le due bambine a piedi davanti a me che corrono verso i giochi, io dietro con Gemma sul passeggino.
    Una signora già da lontano, mi guarda e comincia ad agitarsi, "o mamma, o mamma" e mi viene incontro... quando è vicina mi chiede, "cosa ha fatto la bambina al collo?" (sempre con fare agitato, quasi urlando). Io gli rispondo tranquillamente: "ha la tracheostomia".
    E li già "O POVERINA, ma guarda cosa si deve vedere al mondo, ecc. ecc.". Fortuna non ha vistola pompa per l'alimentazione enterale attaccata al passeggino, perchè se avesse visto anche la peg sarebbe svenuta di certo!
    Mi sono allontanata velocemente, prima che la mia bocca sputasse fuori la frase che avevo in mente "Signora, lei è VECCHIA, stia attenta a non finire in rianimazione, che la tracheo e la peg possono toccare anche a lei!".


    Hai fatto bene a rispondere a tono a quella maestra e mettere i puntini sulle i. Mi meraviglio di come una persona addetta alla educazione dei nostri figli sia così ignorante.


    Visto che ci siamo: NOI MAMME NOVELLINE LANCIAMO UN APPELLO, SI ACCETTANO SUGGERIMENTI SU RISPOSTE "TIPO" (educate), DA DARE A PERSONE POCO EDUCATE, che ti avvicinano chiedendoti cosa ha tuo figlio/a disabile, sfoderano una serie di POVERINO/A, e di solito ti fanno con disinvoltura anche la lista di quello che tuo figlio/a non potr? mai fare.



  5. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    1,749
    Thanked: 0

    Predefinito



    io quando a diletta dicono poverina ... ridendo ormai di default rispondo . " eh si hai veramente ragiono.. sono dieci anni che gente come te le dice poverina.... ormai non vi sente neanche più"


    oppure " Poverina? perchè dici questo? e vi giuro che vanno in pallone iniziano no ma bo.. ehm.. uhm... e voi mute.. godetevui la torura che state infliggendo.. fatele arrampicare sugli specchi "
    fabiana
    mamma di diletta,diana e daniela



  6. #5
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    17
    Thanked: 0

    Predefinito

    Quando incontro per strada qualcuno che guarda la mia piccola e con pura e sola curiosità mi sento " oh poverina..." non li ascolto oppure gli rinvio con lo stesso sorriso imbarazzato compassionevole che rivolgono alla mia bimba. Una volta a una signora, al parco, che al mio silenzio proseguiva con "un povera bimba, non so come facciate, siete bravi voi genitori!!!!!" non ci ho più visto e le ho risposto "Ma ci è arrivata da sola a formulare questa bella frase?......Complimenti!!!!!".
    non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso (m.t)



  7. #6
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Trento
    Messaggi
    830
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ciao Vero, hai manifestato le tue emozioni di quel momento e ne avevi tutte le ragioni. All'inizio anch'io ero così, piuttosto aggressiva e ho sempre avuto risposte molto taglienti...poi, col passare del tempo mi sono resa conto che anch'io avevo i miei difetti nel senso che distorcevo l'intenzione di chi mi si avvicinava e mi chiedeva di Andreapercependolo sempre come un atto di commiserazione: ho cambiato strategie perchè il mio obiettivo era far conoscere Andrea per ciò che era veramente. A chi mi chiedeva cosa avesse Andrea rispondevo semplicemente nominando il nome della sua sindrome (quindi incomprensibile per chi non fosse nel campo genetico) ed aggiungevo "......praticamente un genietto nel sua campo, fa cose straordinarie per esempio riesce a comunicare anche se non ha ancora l'uso della parola, fa questo e quello ecc.". A questo puntocon chi veramente era interessato a conoscere il mio bimbo si instaurava un buon dialogo,per chi si avvicinava per commiserazione avevo sempre la mia domanda di riserva "anche Lei ha un bimbo straordinario come il mio oppure ha un bambino normale che fa tutte le cose normali che fanno gli altri?"" con un bel sorriso. Non ho mai sopportato neppure io il "poverino" e, sempre con il sorriso, rispondo ancora oggi "no guardi lo chiami pure disabile o handicappato come meglio crede, ma poverino, visto il suo conto in banca, è proprio fuori luogo"


    Baci
    Daniela
    daniela



  8. #7
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    809
    Thanked: 3

    Predefinito



    io vi capisco ma capisco anche coloro che si avvicinano, specialmente gli anziani e non mi sono mai sentita in cuore di rispondere con tali frasi.


    certo indubbio che sono spesso indelicati ma alzare gli aculei non serve a molto! serve solo a far risentire l'interlocutore e, per qualche tempo, passare dalla parte del torto.


    Preferisco di gran lunga l'approccio: si chiama tizio! Eh si signora non siamo mica fatti tutti con lo stampo, sa?! oggi a scuola ha anche fatto questo, quello quell'altro...


    Cosò capiscono che non è un relitto come credono, che a scuola con gli altri ci va....


    io da parte mia sembro una dodicenne ma sottolineo sempre che son laureata e sto per prendere la seconda laurea. Cambiano subito anche modo di parlare! e la "smar,onata" gli si dipinge sul viso!
    Il dolore si dimezza se lo condividi,
    La felicità invece si moltiplica



  9. #8
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    325
    Thanked: 0

    Predefinito

    Condivido pienamente gli ultimi due interventi di Daniela
    ed Orchidea. Ovvio, da fastidio anche a me vedere
    qualcuno che guardando Irene esclama tra se un "poverina"
    e mi è capitato proprio ieri al parco a Faenza alla feste
    delle famiglie. Ma credo che dobbiamo essere noi i primi
    ad educare le altre persone, acne si si trattano di
    addetti ai lavori che dovrebbero essere preparati ad
    approcciarsi con queste cose.
    Ritengo che non contino molto le parole che vengono
    dette, ma piuttosto lo spirito con cui si dicono e spesso
    chi si comporta a questo modo lo fa solo per una "non
    conoscenza" e non certo per ferire o in malafede.
    Cerchiamo di educarli come fossero i nostri figli e non
    di giudicarli.



  10. #9
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    430
    Thanked: 6

    Predefinito

    un giorno ero con dario, un ragazzo down grande amico mio e di ilaria che vuole molto bene alla mia bambina. sono stata io - non ricordo in quale contesto - a dire di di ilaria "poverina". e lui mi ha risposto "ilaria non è poverina. E' ricchissima"



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    ? ricchissima perchè ha una mamma come te


    non è da tutti
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito



    "Poverino" è la parola che più mi f? incaxxare....pensa che una volta una monaca ..ripeto....una monaca!!!!!!!!!!!!!! mi f?...."Poverina come fai a vivere con quel coso in gola"......e gli ho risposto "Minchiaaaaaaaaaaaaaaa lodi Gesò Cristo che aveva i chiodi a piedi e mani ..........Lodi la sofferenza ohhhhhhh che Dio benedica chi soffre chi soffre è beato è prediletto dal Signore.......e vieni a dirmi ste cose? S'? fatta di un rosso mai visto in vita mia...."poverina" .Sulla maestra...........xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx ...e per fortuna che dovrebbe essere una persona istruita e di grande intelligenza ...che OTTUSA!!!!!!!!
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  13. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fammagon


    Diciamolo apertamente: anche ioODIO quando chiamano mia figlia POVERINA.
    Mio maritoa volte usa unarisposta diretta: "poverino/a sarai te!"
    Io sono più diplomatica, anche se dentro di me mi incazzo abbastanza,visto che di solito le intenzioni di chi lo dice sono buone, mi trattengo e spiego che non è affatto "poverina", è vero che ha dei problemi, così come ognuno ha i suoi nel corso della vita.
    Una volta mentre spiegavo questo semplice concetto ad un altra mamma, che si era avvicinata a me nel parco, mi ha risposto che in effetti, lei pur avendo partorito due figli sani, si ritrovava con il grande, che appena adolescente aveva iniziato a soffrire di una depressione nera,checura da tempocon psicofamarci.
    Si è fatta un flash, che la sia situazione non era meno preoccupante della mia.


    Solo una volta mi sono allontanata velocemente da una vecchia signora, perchè stavo per rispondergli veramente male...
    Ti racconto questa: entro nel parco, le due bambine a piedi davanti a me che corrono verso i giochi, io dietro con Gemma sul passeggino.
    Una signora già da lontano, mi guarda e comincia ad agitarsi, "o mamma, o mamma" e mi viene incontro... quando è vicina mi chiede, "cosa ha fatto la bambina al collo?" (sempre con fare agitato, quasi urlando). Io gli rispondo tranquillamente: "ha la tracheostomia".
    E li già "O POVERINA, ma guarda cosa si deve vedere al mondo, ecc. ecc.". Fortuna non ha vistola pompa per l'alimentazione enterale attaccata al passeggino, perchè se avesse visto anche la peg sarebbe svenuta di certo!
    Mi sono allontanata velocemente, prima che la mia bocca sputasse fuori la frase che avevo in mente "Signora, lei è VECCHIA, stia attenta a non finire in rianimazione, che la tracheo e la peg possono toccare anche a lei!".


    Hai fatto bene a rispondere a tono a quella maestra e mettere i puntini sulle i. Mi meraviglio di come una persona addetta alla educazione dei nostri figli sia così ignorante.


    Visto che ci siamo: NOI MAMME NOVELLINE LANCIAMO UN APPELLO, SI ACCETTANO SUGGERIMENTI SU RISPOSTE "TIPO" (educate), DA DARE A PERSONE POCO EDUCATE, che ti avvicinano chiedendoti cosa ha tuo figlio/a disabile, sfoderano una serie di POVERINO/A, e di solito ti fanno con disinvoltura anche la lista di quello che tuo figlio/a non potr? mai fare.


    Sei di Roma?
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  14. #13
    Junior Member L'avatar di Colpo_Doppio
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Pisa
    Messaggi
    2,733
    Thanked: 83

    Predefinito



    perchè vi agitate tanto per un poverino?
    Nella lingua italiana non esistono altre espressioni per manifestare partecipazione umana di fronte a una situazione difficile.


    Lo averste detto anche voi prima di diventare genitori speciali.


    Sono sicuro che il 98% di chi dice poverino lo fa in buona fede, senza nessuna intenzione offensiva e voi in cambio vi inviperite.
    Poi dicono che i genitori dei disabili sono un po' isterici....


    Ci sono già abbastanza barriere, fatte specialmentedi paura, non costruiamone altre.


    In 35 anni di "servizio attivo" ho constatato che le persone incontrando un disabile sono soprattutto imbarazzate, non sanno come comportarsi e così fanno delle gaffes che andrebbero prese con un sorriso, non con frasi aggressive studiate a tavolino.

    Un esempio per tutti: quando siamo andati a iscrivere mio figlio nella scuola che aveva frequentato mia figlia, il preside aveva una domanda sulla punta della lingua ma non trovava proprio le parole adatte, e alla fine pover'uomo è uscito con un bel "ma lui è normale?"


    Gli ho sorriso e gliho detto: -si, si è normale-per non metterlo ulteriormente in imbarazzo, mi ha fatto tenerezza....


    Edited by: Colpo_Doppio
    Franco
    Democrazia per i cinesi, libertà per i tibetani



  15. #14
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    3,294
    Thanked: 0

    Predefinito






    Nn credo proprio che sia come dici tu colpo ( a parte qualche raro caso che reputo cmq IGNORANZA)......dicono poverino/a perchè davanti un'evidente disabilit? tutti pensano che chi la vive debba per frorza essere infelice,triste e cn una vita di cacca!
    La supposizione è la madre di tutte le cazzate

    Cri



  16. #15
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Italy
    Messaggi
    204
    Thanked: 1

    Predefinito



    Citazione Originariamente Scritto da AriaCriss
    dicono poverino/a perchè davanti un'evidente disabilit? tutti pensano che chi la vive debba per frorza essere infelice,triste e cn una vita di cacca!

    E' vero! un'altra espressione utilizzata è "povero infelice"!!!
    Sono daccordo sul fatto che chi dive "poverino" nella maggior parte dei casi lo fa in buona fede, ma quando ti vengono l?, apposta a dirtelo in faccia con espressione falsa.... lo fanno per pura curiosità, per vedere il fenomeno da baraccone.
    In questo caso siamo autorizzati a spedirli via con un calcio nel sedere.
    Per il resto ho sempre risposto in modo educato...



  17.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •