Cookie Policy Privacy Policy Andiamo all’asilo?



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 39

Discussione: Andiamo all’asilo?

  1. #1
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Foggia
    Messaggi
    155
    Thanked: 0

    Predefinito




    Buongiorno a tutti.


    Come al solito ho bisogno di qualche consiglio da parte vostra.


    Ormai ci stiamo avvicinando al giorno che la mia piccola andr? all'asilo (manca poco più di una settimana).


    A casa siamo tutti un p? ansiosi e preoccupati (credo che sia normale).


    Date le condizioni di mia figlia (non sta seduta, ovviamente non cammina, non parla, parziale controllo del capo, ipertono degli arti inferiori e superiori) avete un consiglio da darmi su quale potrebbe essere il miglior ausilio da tenere all'asilo?


    Che so.....sistema di postura per interno, sedia, sedia con banchetto, ecc....ecc....


    Oggi e domani mi sentir?, a tal proposito, con la npi e un fornitore di ausili ma voglio sentire anche i vs. suggerimenti in base alle vs. esperienze.





    Se ricordate, qualche tempo fa, avevo aperto una discussione sulla prassi da seguire per avere l'ausilio all'asilo da parte del circolo scolastico stesso o dalla asl.


    Ne ho parlato con la direttrice del circolo scolastico, con l'assistente sociale, con l'ufficio protesi ed ausili dell'asl e le risposte sono state queste:


    la scuola provvede agli ausili didattici (giochini particolari e cosine varie) per i quali dispone di un budget di 800 euri all'anno;


    la scuola non provvede agli ausili per la deambulazione, infatti i bambini portatori di handicap che stanno su una carrozzina, vanno a scuola con la carrozzina stessa che escono di casa;


    forse ci potrebbero essere degli ausili che potrebbero essere classificati come arredamento scolastico e allora sarebbero a carico del provveditorato e/o del comune ma fatta la richiesta, questa richiesta rimane tale per anni, data la mancanza di fondi del provveditorato e del comune;


    l'asl non mi autorizza niente perchè se l'ausilio è specifico per la scuola, non è di competenza dell'asl..........se invece è un ausilio "tradizionale" per la deambulazione, non lo autorizza perchè già me lo hanno autorizzato;


    in altre regioni la situazione potrebbe essere diversa ma in Puglia è così;


    ma l'art.13 della legge 104 dice che...............risposta...........la legge è teoria ma nella pratica.........


    Cercher? di individuare il miglior ausilio possibile e di acquistarlo.





    Andiamo all'asilo?


    Certo, con qualche difficolt? ma ci andiamo.


    Ciao a tutti.


  2.      


  3. #2
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    304
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ti riporto la mia esperienza quando mio figlio and? all'asilo (5 anni fa, asilo di Roma).


    Ho richiesto un ausilio per il bagno, un seggiolone polifunzionale e fu acquistato. Presentai la richiesta della NPI che riteneva l'ausilio indispensabile per l'igiene personale, un preventivo di una azienda (contrattai sul prezzo perchè i soldi non erano moltissimi) e alla fine è arrivato.


    Alle elementari ho fatto inserire nel progetto didattico la necessit? di utilizzare un computer, presentai alla scuola una lettera in cui fornivo delle indicazioni sul computer (marca e modello del portatile, tastiera specifica e stampante) ed il computer dopo alcuni mesi arriv?.


    Alle elementari ho chiesto l'acquisto di un tavolo specifico per mio figlio che andava a scuola su "4 ruote", ho presentato un preventivo e fu acquistato dalla scuola.


    Quest'anno, mio figlio st? passando al ciclo delle scuole medie ed ho chiesto di trasferire gli ausili alla nuova scuola (la stessa cosa fu fatta nel passaggio asilo-elementari).


    Non sò se tua figlia è su sedia a rotelle, ma nel caso non lo fosse,chiedi alla NPI quale sistema di postura ritiene più idoneo per tua figlia, fatti fare un preventivo (meglio se sono due) e scrivi alla scuola (con protocollo) una lettura in cui richiedi l'ausilio. Se non altro avrai una base di partenza ufficiale per eventuali discussioni legali.


    P.S.


    Pensa anche all'utilizzo di una sedia a rotelle ... qualche volta penso che se l'avessi inserita primanon avrei fatto male.





    Ciao
    Giancarlo



  4. #3
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    17
    Thanked: 0

    Predefinito



    anche la mia bimba che frequenta l'ultimo anno di nido ha necessit? di un ausilio per stare in classe. Io la porto con un passegino speciale, studiato dalla npi e la fisioterapista che ci seguono e a scuola ha una sedia con ruote particolare che controlla tronco e testa (anche lei non cammina, ipotonica arti e non controlla la testa). Tutto questo l'ho ottenuto parlandone con molta decisione e testardaggine conla fisioterapista, la npi del territorio e la dott.ssa dell'ausilioteca che seguono la mia bimba, il tutto senza pagare nulla, sono loro che hanno inviato tutte le carte all'ufficio protesi dell'asl di competenza. Ultimamente ho richiesto una sdraietta per farle il bagno e senza sapere nulla mi è arrivata a casa una differenza da pagare, ho subito contattato la dott.ssa dell'ausilioteca e lei era disponibilissima a riguardare la cartella. Devo dire che mi sento fortunata ad abitare nella mia regione (Emilia-Romagna) perchè quando leggo lettere come la tua, Luigi 77, mi viene una gran rabbia. La mia bimba è ancora al nido, magari tra qualche anno riscriver? qualcosa di diverso, fai benissimo a chiedere, con i mezzi a tua disposizione, il massimo per la tua bimba. per il momento ti faccio un grandissimo "in bocca al lupo". Aspetto di leggere aggiornamenti.Edited by: UCCIA
    non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso (m.t)



  5. #4
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    GLI ausili didattici competono alla scuola, gli ausili li deve prescrivere l'equipe del territorio in collaborazione con la scuola e sono pagati dall'ASL


    http://www.superabile.it/web/it/ARCH...SCUOLA/2006_se condo_semestre/info-1566271608.html
    <H3>SCUOLA E EDUCAZIONE/12. Fornitura di ausili e sussidi didattici </H3>
    <DIV>
    <DIV =c&#111;ntent>La Legge 104 del 1992 all'art. 13 c. 1 lett. b, per l'integrazione scolastica della persona handicappata, prevede "la dotazione alle scuole e alle universit? di attrezzature tecniche e di sussidi didattici nonch? di ogni altra forma di ausilio tecnico, ferma restando la dotazione individuale di ausili e presidi funzionali all'effettivo esercizio del diritto allo studio, anche mediante convenzioni con centri specializzati, aventi funzione di consulenza pedagogica, di produzione e adattamento di specifico materiale didattico".

    Per l'acquisto di tali ausili si attinge ai fondi che vengono inviati dal Ministero della Pubblica Istruzione ai Provveditorati utilizzando il Capitolo di Bilancio del Ministero N.1149 e sulla base delle indicazioni finanziarie fornite con l'O.M. n.766/96.
    L'acquisto di tali ausili pu? rientrare anche in un progetto di sperimentazione secondo quanto stabilito dall'art. 43 del D.M. 331/98.

    La fornitura di sussidi didattici e attrezzature, compresi i mezzi informatici e i programmi di software didattico, compete sia all'amministrazione scolastica che alle amministrazioni locali.

    La legge n. 23 dell'11 gennaio 1996 ha così ripartito le competenze:
    1. i comuni provvedono alla fornitura ed alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici da destinare a sede di scuole materne, elementari e medie;
    2. le province provvedono alla fornitura degli edifici per le scuole superiori ed alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria.

    Comuni e province dovranno provvedere inoltre all'arredamento che pu? anche riguardare banchi particolari o particolari sedie per persone con handicap motorio e computer con particolari programmi per alunni con handicap intellettivo ecc.

    Riferimenti normativi.

    ? Decreto Ministeriale del 24 luglio 1998, n. 331;

    ? O.M. n.766 del 1996;

    ? Legge n. 23 dell'11 gennaio 1996;

    ? Legge del 5 febbraio 1992, n. 104.

    (a cura di Antonello Giovarruscio e Rosanna Giov?di)

    </DIV></DIV>
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  6. #5
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    E POI tutto quanto riguarda l'alunno dovrebbe essere discusso nel GLH E inserito nel PEI


    http://www.scuolamedialanafermi.it/n...sabili/glh.htm



    <TABLE style="BORDER-COLLAPSE: collapse" id=Aut&#111;number1 border=0 cellSpacing=0 cellPadding=0 width="100%"><T>
    <T>
    <TR>
    <TD width="82%">
    (CM262/88)Al fine di facilitare la programmazione e la verifica dei piani educativo-riabilitativi individualizzati, i capi di istituto, nell'ambito delle singole istituzioni di ogni ordine e grado, sono invitati a costituire un gruppo di lavoro composto, di norma, dal direttore didattico o dal preside, da uno o più insegnanti, da membri dell'?quipe specialistica della U.S.L. competente per territorio,da un esperto dei problemi degli alunni portatori di handicap, eventualmente richiesto per il tramite dei Provveditori agli Studi alle associazioni di categoria per consulenze specifiche, da un rappresentante del servizio sociale, dai genitori dell'alunno con handicap; ciò ai sensi della C.M. n. 258/83.


    </TD>
    <TD width="7%"></TD></TR>
    <TR>
    <TD width="11%"></TD>
    <TD width="82%">


    </TD></TR></T></T></TABLE>Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  7. #6
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    LEGGETE QU? , UNA BELLA INFORMATIVA CORPOSA


    http://www.bdp.it/risorse/sistemieducativi/infanzia.htm
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  8. #7
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Foggia
    Messaggi
    155
    Thanked: 0

    Predefinito



    Per Marina:


    Citazione Originariamente Scritto da mammamarina


    GLI ausili didattici competono alla scuola, gli ausili li deve prescrivere l'equipe del territorio in collaborazione con la scuola e sono pagati dall'ASL



    <H3>SCUOLA E EDUCAZIONE/12. Fornitura di ausili e sussidi didattici </H3>
    <DIV>
    <DIV ="c&#111;ntent">La Legge 104 del 1992 all'art. 13 c. 1 lett. b, per l'integrazione scolastica della persona handicappata, prevede "la dotazione alle scuole e alle universit? di attrezzature tecniche e di sussidi didattici nonch? di ogni altra forma di ausilio tecnico, (fin qui si parla di computer, giochini e sussidi vari, giusto?)</DIV>
    <DIV ="c&#111;ntent">ferma restando la dotazione individuale di ausili e presidi funzionali all'effettivo esercizio del diritto allo studio, (qui si parla di "dotazione individuale di ausili", cioè, credo, per esempio ad un sistema di postura. Ma quel "ferma restando" significa che sono esclusi dalla dotazione alle scuole oppure che sono inclusi?
    </DIV></DIV>


    Per Giancarlo:


    il tavolo lo ha acquistato la scuola....ok....rientra nell'arredamento scolastico.


    il computer lo ha acquistato la scuola....ok....? un ausilio didattico.


    non mi è chiaro il discorso sul seggiolone polifunzionale. mi spiego meglio. il seggiolone polifunzionale te lo ha "passato" l'asl o la scuola? Questo seggiolone è un ausilio che tuo figlio usava "solo" per il bagno (in questo caso rientrante nell'arredamento scolastico) o lo usava anche in classe (come ausilio, diciamo, deambulante e/o posturale)?


    Per Uccia:


    hai qualche link per la sedia particolare che controlla capo e tronco? Forse questo tipo di ausilio potrebbe rientrare nell'arredamento scolastico.


    Ciao.



  9. #8
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    LEGGI BENE TUTTO QUANTO POSTATO , vatti a leggere i riferimenti di legge elencati, senza alcun dubbio devono essere forniti !!!!!!!
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  10. #9
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Foggia
    Messaggi
    155
    Thanked: 0

    Predefinito

    Marina, io sto leggendo tutto ma a quel "ferma restando" che interpretazione diamo?



  11. #10
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    NON C' NULLA DA FARE RAGAZZI, ho siete convinti che i nostri figli hanno i diritti di tutti e con leggi alla mano li rivendicate anche con veemenza oppure non ci saranno spiegazioni o ragguargli che tengono , non si riuscir? a andare avanti sulla strada dell'integrazione e del diritto di cittadinanza per i nostri figli, se permetterete che siano mantenuti ai margini per un'ausilio non prescritto , per un'opportunit? offerta come concessione e non diritto be' allora .................................................. .......... ......


    sono 2 giorni che sento storie di diritti negati a scuola, l'unico diritto riconosciuto ampiamente e rivendicabile, oggi per? ho capitolato................................, no , non ho rinunciato, ma per una delle famiglie ormai tratter? con la scuola e l'ASL solo più l'avvocato che collabora con noi, come associazione facciamo anche questo , almeno finch? abbiamo le risporse economiche ,e credo che anche le famiglie che si trovano in queste situazioni non possano fare altro a un certo punto che fare così, è un grand rompi ....................., ma se servir? per offrire ciò che spetta ai nostri figli perchè no???????meglio che chinare la testa, Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  12. #11
    Apprendista del Forum
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Novara
    Messaggi
    627
    Thanked: 0

    Predefinito



    ottime parole marina ..


    non vorrei chinare la testa.. ma ci sono cose che mi distruggono..posso obbligarli a comprare il seggiolone e lo feci, ma ci sono cose che non si comprano e mi sento così incapace di farmi accettare io e mia figlia, non ho il loro affetto, non ci vogliono, non gliene frega nulla di nulla..scusa lo sfogo, passer? anche questa





  13. #12
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito

    non ti devono accettare te e Bea, non ti devono dare il loro affetto , non importa se non vi vogliono , sò hai ragione non gliene frega nulla , ma tu come già ti ho scritto nella mail non ha bisogno che ti accettino, ne del loro affetto , devi solo essere la prima a essere convinta che Bea ha i diritti di tutti gli altri bimbi, parti da quì e vai avanti, se vuoi ne parliamo a voce anche sabato mattina se vuoi , vieni già a Torino? Edited by: mammamarina
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  14. #13
    New Entry del Forum
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    17
    Thanked: 0

    Predefinito

    Per Luigi 77 - non so bene come si chiama la sedia anche perchè le è stata fatta su misura tramite fisioterapista, dott.ssa e il tecnico dell'ortopedia (si chiama "ortopedia antoniana" con sede a Padova). L'unica cosa che posso dirti, con manuale d'istruzione in mano, è che la base dove poggia la sedia si chiama "Base ground" e la produce la Spring life srl con sede a Milano.Edited by: UCCIA
    non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso (m.t)



  15. #14
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    143
    Thanked: 0

    Predefinito



    Ciao,


    io avevo capitoche gli ausili per la postura li deve cmq prescrivere l'asl, ene devono prescrivere DUE se uno serve per la casa e uno per la scuola (dalla materna in su, per il nido non credo..).Ammetto che nel caso di carrozzina ad esempionon so se questo sia vero.. comunque mi pare di aver letto questa cosa proprio su questo forum ma non trovo il riferimento.


    Mia figlia usa una "stable seat", è una seduta con sostegno anteriore. Domani iniziala materna, era già stata al nido ed è stata anche quella una bella esperienza!


    X Marina: Luigi non ha messo in dubbio che i nostri figli abbiano i diritti di tutti, ma per far valere i diritti dei nostri figli anche protestando e alzando la voce e con le leggi alla mano bisogna che queste leggi le abbiamo capite bene, per poter ribattere in modo preciso a chisi oppone.E a volte leggere e interpretare le leggi non è facile, anche se uno se le legge tutte rimangono dei dubbi ed è piùdifficile battagliare se non hai capitobene, perchè ti possono mettere in buca più facilmente!





    ho trovato qui http://dito.areato.org/?p=39: "La legge prevede che le scuole siano dotate di attrezzature tecniche (p. es. ausili per la mobilit? o per la postura), di sussidi informatici-didattici (tastiere o mouse particolari) e di comunicatori atti a favorire l?integrazione scolastica dei bambini. "


    ...ma non so quale legge sia.. e poi continua:


    "La scuola rivece dei fondi per l?acquisto di piccoli sussidi didattici, riceve in prestito dall?ente locale (il Comune) gli ausili indicati in apposite relazioni dagli operatori sanitari (es. fisioterapista) e riceve in prestito dalla Scuola polo i sussidi didattici utili per l?attivit? scolastica.


    ? il Direttore scolastico a dover inoltrare le richieste ai diversi enti."


    inoltre in uno dei link di marina: http://www.bdp.it/risorse/sistemieducativi/infanzia.htm


    Art. 3. Competenze degli enti locali.


    1. In attuazione dell'articolo 14, comma 1, lettera i), della legge 8 giugno 1990, n. 142, provvedono alla realizzazione, alla fornitura e alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici:


    (a) i comuni, per quelli da destinare a sede di scuole materne, elementari e medie;


    (b) le province, per quelli da destinare a sede di istituti e scuole di istruzione secondaria superiore, compresi i licei artistici e gli istituti d'arte, di conservatori di musica, di accademie, di istituti superiori per le industrie artistiche, nonch? di convitti e di istituzioni educative statali.


    2. In relazione agli obblighi per essi stabiliti dal comma 1, i comuni e le province provvedono altresò alle spese varie di ufficio e per l'arredamento e a quelle per le utenze elettriche e telefoniche, per la provvista dell'acqua e del gas, per il riscaldamento ed ai relativi impianti.


    3. Per l'allestimento e l'impianto di materiale didattico e scientifico che implichi il rispetto delle norme sulla sicurezza e sull'adeguamento degli impianti, l'ente locale competente è tenuto a dare alle scuole parere obbligatorio preventivo sull'adeguatezza dei locali ovvero ad assumere formale impegno ad adeguare tali locali contestualmente all'impianto delle attrezzature.


    4. Gli enti territoriali competenti possono delegare alle singole istituzioni scolastiche, su loro richiesta, funzioni relative alla manutenzione ordinaria degli edifici destinati ad uso scolastico. A tal fine gli enti territoriali assicurano le risorse finanziarie necessarie per l'esercizio delle funzioni delegate.


    5. ?Omissisò


    Pertanto per chiedere l?eliminazione di barriere architettoniche negli edifici scolastici, ci si dovr? rivolgere al comune o alla provincia secondo le rispettive competenze.
    Quanto all?arredamento, si tenga presente che esso pu? anche riguardare banchi particolari o particolari sedie per persone con handicap motorio, particolari lavagne a fibre ottiche per alunni ipovedenti, congegni per campo magnetici antirumore per alunni minorati dell?udito protesizzati, computer con particolari programmi per alunni con handicap intellettivo."



    ciao devo scappare ora!


    Matteo



  16. #15
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    Pertanto per chiedere l?eliminazione di barriere architettoniche negli edifici scolastici, ci si dovr? rivolgere al comune o alla provincia secondo le rispettive competenze.


    ------------------------------------------------------------ --------------------------------------------------------


    Matteo, non devono essere i genitori a rivolgersi al comune o provincia, devono averlo fatto i dirigenti scolastici vi sono fondi e bandi appositi, ci mancherebbe altro che i genitori..................................
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  17. #16
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Foggia
    Messaggi
    155
    Thanked: 0

    Predefinito



    Come già scritto, l'asl di competenza mi dice che non autorizzer? mai 2 ausili uguali.


    Matteo ha centrato in pieno lo "status" in cui mi trovo ovvero dubbi sui diritti di mia figlia, nessuno, ma vorrei capire bene la normativa in materia,affinch? la piena e completa conoscenza delle leggi sia il "mezzo" attraverso il quale rivendicare i propri diritti nelle sedi opportune.


    Prendo spunto dalle parole del messaggio di Matteo e dal link da lui inserito per fare un esempio pratico.


    Questa è la legge.


    "La Legge 104 del 1992 all'art. 13 c. 1 lett. b, per l'integrazione scolastica della persona handicappata, prevede "la dotazione alle scuole e alle universit? di attrezzature tecniche e di sussidi didattici nonch? di ogni altra forma di ausilio tecnico, ferma restando la dotazione individuale di ausili e presidi funzionali all'effettivo esercizio del diritto allo studio........."


    Ora forse sar? asino in italiano ma quel "ferma restando......." non so se devo interpretarlo come un "? inclusa" o "? esclusa" la dotazione individuale di ausili.........





    "La legge prevede che le scuole siano dotate di attrezzature tecniche (p. es. ausili per la mobilit? o per la postura), di sussidi informatici-didattici (tastiere o mouse particolari)....."


    Questa, invece, credo che sia una interpretazione dell'art.13 della legge 104 che ho citato sopra (interpretazione giusta o sbagliata non lo so, ditemi voi) ma comunque resta una interpretazione. Magari la legge fosse stata scritta così.....non avrei nessun dubbio.


    Ciao



  18. #17
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    fatti mettere per scritto la motivazione per cui non ti prescrive due ausili uguali , l'ausilio per la scuola va stidiato e prescritto dall'equipe del territorio per uso scuola , a casa è in'altra cosa,


    io ti posso solo dire di quello che so, ho messo anche i link che ti possono aiutare , di più non so proprio che dirti, scrivi all'assessore alla sanit? della tua regione e al direttore ASL al difensore civico regionale ,ma non per chiedere cosa ne pensano ma per dire che nonostante le leggi.......... tua figlia non sono assisurati gli ausili precvisti per legge .auguri
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  19. #18
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    304
    Thanked: 0

    Predefinito



    Luigi 77 il segigolone polifunzionale serve solo al bagno e non in classe.


    Marina ... è vero che l'abbattimento delle barriere architettoniche deve essere ildirigente della scuolaa richiedere le attivit? al comune ma possiamo muoverci anche noi stessi per ottenere ciò che serve a nostro figlio. Io ho scritto al comune e alla scuola chiedendo al comune di realizzare un bagno per disabili nella scuola dove sarebbe andato mio figlio ... alla fine il risultato è arrivato. Certo lo sò che non è giusto, che dovrebbe essere la scuola, che così la prossima volta continueranno a non farlo loro ... ma i principi a volte non servono se per mantenerli ci vanno di mezzo i nostri cuccioli.
    Giancarlo



  20. #19
    Novellino del Forum
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Foggia
    Messaggi
    155
    Thanked: 0

    Predefinito




    Oggi è stato il primo giorno di asilo. E' andato tutto bene. Sofia ha fatto la brava, molto incuriosita dal nuovo "habitat" e dalla presenza di altri 19 bambini (tutti che piangevano). Abbiamo conosciuto l'insegnante di sostegno......ottima impressione........rester? con lei tutte le 5 ore. Abbiamo portato Sofia con il ns. sistema posturale con base da esterno (passeggino) e lo abbiamo lasciato in aula. L'aula è un p? piccolina, il passeggino è ingombrante e lascia Sofia un p? troppo in alto soprattutto quando gli altri bambini stanno seduti. Ora insieme alla npi, andremo ad individuare l'ausilio più idoneo alle esigenze di Sofia. Poi ne far? richiesta (scritta) alla scuola e/o all'asl e/o al comune. E poi vediamo cosa mi rispondono.


    ciao



  21. #20
    MEMBRO ONORARIO
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Italy
    Messaggi
    14,450
    Thanked: 15

    Predefinito



    giancarlo , sono stata fraintesa, certo che noi genitori dobbiamo muoverci e sollecitare smuovendo mezzo mondo , è nostro dovere e nostro diritto ( anche se vorrei che tutto fosse più soft.


    ma non posso accettare se un dirigente dice ai genitori se vuole l'abbattimento delle barriere faccia domanda in comune, perchè di bandi ce ne sono per questo motivo, pensa che quest'anno ce n'? stato uno CON ACCORDI MIUR E INAIL E UN'ALTRO SICURO NELLA REGIONE PIEMONTE, IN QUESTO CASO scusa ma la prima cosa che mi chiedo è che cosa ci sta a fare il dirigente??????????????????????????
    la felicità non è avere il meglio di tutto ma trarre il meglio da tutto quello che si ha!
    http://tiraccontoclaudia.blogspot.com/

    www.claudiabottigelli.it



  22.      

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •