03/09/2009

IPPOGIOGHI 2009, DISABILI E BAMBINI A CAVALLO</span>





Al
Parco Ferrari domenica 6, 13 e 20 settembre, dalle 16 alle 19, tre
appuntamenti per far conoscere ai giovani e a persone con problemi
psicofisici il mondo del cavallo, i Vigili del fuoco, le guardie
forestali, le guardie ecologiche e avvicinare tante realt? del
volontariato cittadino


Domenica 6, 13 e 20 settembre, dalle 16 alle 19, al parco Ferrari,
nel campo permanente per l'equitazione, appuntamento con gli
Ippogiochi, progetto educativo per sensibilizzare i giovani disabili e
le loro famiglie, al contatto con il cavallo e al suo mondo. Nelle tre
domeniche, grazie al "laboratorio equestre per disabili" nato dalla
collaborazione tra l'ANFFAS Modena e la Fise provinciale e regionale,
approvato e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena,
persone con handicap psichici o fisici saranno i protagonisti delle
giornate di festa. Ogni domenica uno dei tre circoli ippici della
provincia, impegnato nell'iniziativa, metter? a disposizione cavalli,
pony e personale specializzato nel far salire in sella persone
disabili. Gli Ippogiochi godono del patrocinio e del sostegno dagli
assessorati allo Sport del Comune di Modena, Provincia di Modena e Coni
provinciale. La manifestazione è organizzata da Andrea Dondi, delegato
provinciale di Modena della Federazione Italiana Sport Equestri e si
prefigge due obiettivi: portare i cavalli in citt? in mezzo alla gente
e avvicinare alla tante facce dello sport dell'equitazione i giovani
dai 4 ai 16 anni senza distinzione tra normodotati e portatori di
handicap. L'esperienza maturata nel corso delle varie edizioni degli
Ippogiochi ha evidenziato che per avvicinare un numero sempre maggiore
di persone all'equitazione è fondamentale far uscire i cavalli dai
circoli ippici e portarli nei parchi, nelle piazze e nei momenti di
festa. Sono già molti i luoghi frequentati dalle famiglie, in citt? e
provincia, in cui la presenza dei cavalli è diventata sempre più
importante e familiare. E per proseguire nel percorso intrapreso per
rendere sempre più quotidiano il rapporto uomo - cavallo è importante
che i bambini possano vederli dal vivo, accarezzarli, salire in groppa,
farli partecipi dei loro giochi.

Domenica 6 settembre saranno i circoli ippici Equilandia Club di
Nonantola, 5 Querce di Campogalliano, e Castelnovese ad accogliere i
bambini.

La domenica successiva, 13 settembre, saranno i circoli Amici del
cavallo di Gorzano, Equiraiders di Modena e la Scuderia Gabriele
Ghilardi di Magreta.

La terza e ultima domenica, 20 settembre, sar? la volta dell'ANFFAS
Modena, Circolo Ippico San Damaso e Circolo Ippico Il Panaro di
Spilamberto.

Ma gli Ippogiochi saranno anche motivo per conoscere persone importanti per la vita della citt?.

La prima domenica i bambini, oltre a ricevere il battesimo della sella,
potranno partecipare a "Pompieropoli", esercitazioni antincendio
didattiche organizzate dall'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in
congedo in collaborazione con il comando Vigili del Fuoco di Modena.

La seconda domenica saranno ospiti degli Ippogiochi le guardie
ecologiche volontarie (GEV), Protezione civile, Avis e Aido, per far
conoscere le associazioni che aiutano a tutelare la natura e quelle che
promuovono la donazione di sangue e organi.

La terza domenica sar? ospite una rappresentanza provinciale del Corpo
Forestale dello Stato. I bambini ed i loro accompagnatori potranno
ammirare alcuni mezzi di servizio, mentre il personale illustrer?
l'importante ruolo che questo Corpo svolge anche nella nostra provincia.